La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 C orso O.S.S. Dottoressa Stefania Pitzalis. 2 OSS Educazione all' intercultura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 C orso O.S.S. Dottoressa Stefania Pitzalis. 2 OSS Educazione all' intercultura."— Transcript della presentazione:

1 1 C orso O.S.S. Dottoressa Stefania Pitzalis

2 2 OSS Educazione all' intercultura

3 3 OSS Gli OSS si occupano di svantaggiati, vulnerabili, oltre ogni distinzione culturale o religiosa o... etc etc

4 4 OSS I vulnerabili Per definizione è vulnerabile … chi è esposto a situazioni che minacciano la sopravvivenza, la propria attitudine a vivere con un minimo di sicurezza sociale ed economica e di dignità umana.

5 5 OSS Anziani Disabili Immigrati e Rifugiati Minori Donne in difficoltà Carcerati

6 6 OSS Dipendenti da sostanze Emarginati Malati di AIDS Malati psichiatrici Malati cronici o terminali …

7 7 OOSS ? ? ?

8 8 OSS Esiste la SOFFERENZA!

9 9 OSS La sofferenza, in senso ampio, rappresenta la mancanza o la carenza di risorse, materiali e non, interne ed esterne, necessarie ad un individuo per raggiungere uno stato di maggior benessere ed efficienza.

10 10 OSS Diritto Positivo: Adeguamento ai bisogni della persona Dichiarazione Universale dei Diritti delluomo (10/12/1948) (pg89)

11 11 OSS La sofferenza di una persona può essere quindi: fisica; sociale; psicologica.

12 12 OSS Gli aiuti devono rispondere ai bisogni legati a queste sofferenze e dunque lazione attivata non può prescindere dagli aspetti: medico/sanitari, sociali; psicologici

13 13 OSS I bisogni cambiano anche in relazione alletà?

14 14 OSS Letà delluomo. Prima e seconda infanzia Fanciullezza Preadolescenza Adolescenza Età generativa (adultità) Terza età (anzianità o senilità)

15 15 OSS B. Spirituali B. psichici Bisogni fisici

16 16 OSS Bisogno Ogni individuo svolge attività tese a soddisfare i propri bisogni A.H. Maslow ogni tipo di bisogno si manifesta e si intensifica quando il livello precedente è stato adeguatamente soddisfatto

17 17 OSS Bisogni fisici (attività quotidiane): Alimentazione Respirazione Riposo Movimento Termoregolazione Eliminazione

18 18 OSS Bisogni fisici (Sicurezza): Sicurezza Ordine Leggi e limiti

19 19 OSS Bisogni Psichici: Appartenenza, Amore e Comunicazione Accettazione, Autostima, Status e stima altrui

20 20 OSS Bisogni Spirituali: Realizzazione Assunzione di responsabilità Saggezza e comprensione Trascendenza e Misticità

21 21 OOSSS La tavola dei bisogni Riposare/dormire Muoversi Lavarsi e vestirsi Mangiare/bere Eliminare Regolare la temperatura Respirare Garantire la sicurezza Avere att. Ricreative Comunicare Trovare un senso di sé, della vita e della morte, dellautoreal. Sentirsi poter vivere come uomo o donna

22 22 OOSSSS ? ? ?

23 23 OSS Bisogno Anche se esiste una tavola dei bisogni universale il Nursing ( o care-giving) non possiamo trascurare lunicità della persona.

24 24 OOSSSS È necessario valutare i bisogni tramite Losservazione: 1.Percezione 2.analisi 3.Verifica 4.Sintesi

25 25 OOSSS La tavola dei bisogni Riposare/dormire Muoversi Lavarsi e vestirsi Mangiare/bere Eliminare Regolare la temperatura Respirare Garantire la sicurezza Avere att. Ricreative Comunicare Trovare un senso di sé, della vita e della morte, dellautoreal. Sentirsi poter vivere come uomo o donna

26 26 OOSSSS Un Operatore Socio Sanitario (parte della sua mission) Osserva e collabora alla rilevazione dei bisogni, dei rischi e danno per lutente Collabora alla programmazione degli interventi appropriati da proporre (briefing per VMD) Valuta per quanto di competenza gli interventi da proporre Collabora alla valutazione dei sistemi di verifica degli intereventi proposti (briefing)

27 27 OOSSSS Processo di nursing (Processo assistenziale) 1.Accertamento e stima del bisogno (osservazione) 2. Pianificazione dellintervento (obiettivi, tipo intervento, mezzi/strumenti, tempi, fig. professionali) 3.Erogazione dellintervento (tecnico/psicologico/delegato/guidato) 4.Verifica dei risultati (efficace, accettabile … etc)

28 28 OOSSSS Il bisogno può essere individuato grazie a: Conoscenza, comunicazione, attenzione, Intuito

29 29 OOSSSS Il bisogno può avere diverso carattere: Urgente Impellente Non urgente (ma necessario) Reale Irreale

30 30 OOSSSS La valutazione deve tenere presente: 1.Il tipo di paziente ( età, sesso, la malattia etc.) 2.Il contesto 3.Le risorse Inoltre deve avere unanalisi qualitativa ed una quantitativa

31 31 OOSSSS Il nursing si basa su: lavoro di equipe (medico, infermiere, oss, educatore, psicologo etc. etc.) P.A.C. (piano assistenziale collettivo ) P.A.I. (piano assistenziale individualizzato) Lassistito/paziente è parte, è attore principale, fondamentale di entrambe!

32 32 OOSSSS ? ? ?

33 33 OOSSSS OMS indica 3 riferimenti di salute: Fisico Socio-ambientale Psico-affettivo

34 34 OOSSSS È necessaria una valutazione multidimensionale (V.D.M.). Molto utilizzata nelle unità di valutazione geriatriche (UVG) ma sempre utile per avere una Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM). Tutto ciò rientra nel case management

35 35 OOSSSS Ciascuna professionalità che partecipa al processo di cura psico-socio sanitaria è parte del care management

36 36 OOSSSS Chi compie questa valutazione? Ogni professionalità che partecipi al processo di cura psico-socio sanitaria (care management) partecipa e contribuisce alla creazione di un careplan o PAI.

37 37 OOSSSS Chi guida e chi monitorizza il case management? Il case manager

38 38 OOSSSS NB: La presenza o lassenza di un caregiver è fondamentale per la creazione di un PAI.

39 39 OOSSSS Problemi del caregiver : male ignoto scarsa accettazione frustrazione demotivazione

40 40 OOSSSS È evidente che un assistito porta con sé altri casi vulnerabili, non istituzionalizzabili ma responsabilizzabili.

41 41 OSS. ? ? ?

42 42 OOSSSS Prima di parlare dei possibili interventi su alcune categorie di vulnerabili, è opportuno affrontare un tema, uno strumento fondamentale.

43 43 OSS. ? ? ?

44 44 OSS. Esercitazione collettiva.


Scaricare ppt "1 C orso O.S.S. Dottoressa Stefania Pitzalis. 2 OSS Educazione all' intercultura."

Presentazioni simili


Annunci Google