La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Duomo di Cefalù secondo la leggenda, sarebbe sorto in seguito al voto fatto al Santissimo Salvatore da Ruggero II. La vera motivazione sembra piuttosto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Duomo di Cefalù secondo la leggenda, sarebbe sorto in seguito al voto fatto al Santissimo Salvatore da Ruggero II. La vera motivazione sembra piuttosto."— Transcript della presentazione:

1

2 Il Duomo di Cefalù secondo la leggenda, sarebbe sorto in seguito al voto fatto al Santissimo Salvatore da Ruggero II. La vera motivazione sembra piuttosto di natura politico- militare dato il suo carattere di fortezza. Ledificazione ebbe inizio nel 1131 e furono realizzati i mosaici nellabside e sistemati i sarcofagi che Ruggero II aveva destinato alla sepoltura sua e della moglie.

3 Il Duomo occupa una posizione isolata rispetto al centro urbano ed ha per sfondo la Rocca di Cefalù - possente formazione rocciosa - che mette in evidenza la maestosità delle sue architetture. La chiesa è preceduta da un ampio sagrato che si eleva sul livello della piazza ed al quale si accede per mezzo di una scalinata realizzata con blocchi squadrati di pietra calcarea. La facciata della Cattedrale è incastonata tra due alti campanili che, per la loro mole, somigliano più a torri di difesa, essendo costituiti da un alto blocco parallelepipedo a base quadrata che continua con un blocco terminale più piccolo, posto in rientranza e coronato da cuspide

4 Al centro, tra i due campanili e sotto il portico, si apre la «Porta Regum», con un bellissimo portale a cinque ghiere concentriche riccamente scolpite. Una doppia fila di archetti su colonnine decora la facciata, che è preceduta da un portico a tre archi il centrale a tutto sesto, i laterali a sesto acuto.

5 L edificio era stato realizzato con materiali portati appositamente da Gerusalemme sia per motivi religiosi sia per la particolare composizione. La cattedrale presenta internamente una pianta a croce latina, divisa in tre navate separate da due file di colonne, otto per ogni lato, di cui quattordici sono di granito rosa, mentre due di cipollino, con basi e capitelli risalenti al II secolo d.C., sulle quali si innestano archi a sesto acuto. Le absidi in particolare quella centrale, dovevano avere in origine uno slancio ancora maggiore. Le due laterali sono decorate superiormente da archetti incrociati. Due grandi capitelli figurati reggono larco trionfale.

6 La decorazione musiva, forse prevista per tutto linterno, fu realizzata solamente nel presbiterio e ricopre attualmente labside. La figura predominante è quella del Cristo Pantocratore che, dallalto dell abside mostra i suoi attributi cristologici con la mano destra alzata che tiene uniti indice e medio, indicanti le due nature del Cristo (divina e umana). Al centro, nel registro inferiore, e la Vergine orante elegantemente panneggiata e scortata dai quattro Arcangeli. Nel secondo e terzo registro vi sono figure di apostoli ed evangelisti distribuite secondo un preciso programma teologico. Nelle pareti laterali sono invece figure di profeti e santi. Sui due lati si contrappongono figure regali e figure sacerdotali. Tutte le figure sono accompagnate da scritte in greco o latino.

7 Nel duomo di Cefalù su uno sfondo dorato viene rappresentato Cristo Pantocratore collocato nel catino dellabside. Il committente fu Ruggero II di Sicilia re Normanno. Il Cristo sulla mano sinistra regge un libro con caratteri greci, mentre sulla mano destra compie un segno che indica la sua doppia natura umana e divina. Lateralmente sono presenti delle iscrizioni sulla destra IG e sulla sinistra XG che significano Iesus Christus. La figura presenta un aureola con una forma di croce gemmata. Lautore del Cristo Pantocratore è anonimo e la datazione viene collocata nel 1148 d.C. La figura presenta una linea nera che delinea lintera figura e lo spazio è assente.

8 Allinterno il Duomo ospita alcuni monumenti funerari, tra cui un sarcofago tardo-antico, e il pregevole sepolcro del vescovo Castelli. Il fonte battesimale, ricavato da un unico grande blocco di calcare a lumachelle, è decorato da quattro leoncini scolpiti. Si conserva inoltre un dipinto con Madonna della bottega di Antonello Gagini. Si conservano ancora due organi dipinti settecenteschi, che chiudono le navate verso il transetto, e una croce lignea dipinta. La cappella del Santissimo Sacramento conserva inoltre un altare dargento.


Scaricare ppt "Il Duomo di Cefalù secondo la leggenda, sarebbe sorto in seguito al voto fatto al Santissimo Salvatore da Ruggero II. La vera motivazione sembra piuttosto."

Presentazioni simili


Annunci Google