La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La sicurezza civile offerta dai Vigili del Fuoco 30 gennaio 2003.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La sicurezza civile offerta dai Vigili del Fuoco 30 gennaio 2003."— Transcript della presentazione:

1 La sicurezza civile offerta dai Vigili del Fuoco 30 gennaio 2003

2 ISPO2 La sicurezza dei cittadini: un concetto poliedrico La sicurezza dei cittadini: un concetto poliedrico

3 ISPO3 Gli aspetti relativi alla sicurezza ritenuti più importanti - prima indicazione - Valori percentuali

4 ISPO4 Indicano la sicurezza dal crimine (rispetto al 55% del totale campione) soprattutto: i 30-39enni (61%)i 30-39enni (61%) i 50-59enni (60%)i 50-59enni (60%) i residenti nel nord Italia (nord ovest: 62%; nord est: 61%)i residenti nel nord Italia (nord ovest: 62%; nord est: 61%) Le accentuazioni Indicano la sicurezza dalle calamità naturali (a fronte del 25% della media campionaria) soprattutto: i giovani (18-29enni: 30%)i giovani (18-29enni: 30%) i residenti nel sud Italia (31%)i residenti nel sud Italia (31%) Indicano la sicurezza da alcune attività umane (19% della totalità del campione) soprattutto: i residenti nel centro Italia (25%)i residenti nel centro Italia (25%)

5 ISPO5 L immagine dei Vigili del fuoco L immagine dei Vigili del fuoco

6 ISPO6 La fiducia espressa per i Vigili del fuoco Valori percentuali 77% 13%

7 ISPO7 Riferiscono di avere molta, moltissima fiducia nei Vigili del fuoco (rispetto al 77% del totale campione) soprattutto: al crescere del grado di istruzione (elementare: 73%; laurea: 83%)al crescere del grado di istruzione (elementare: 73%; laurea: 83%) i residenti nel nord est (81%)i residenti nel nord est (81%) i residenti nelle metropoli (più di 100 mila abitanti: 80%)i residenti nelle metropoli (più di 100 mila abitanti: 80%) Le accentuazioni Hanno poca, pochissima fiducia nei VV.F. (a fronte del 13% della media campionaria) soprattutto: i 50-59enni (18%)i 50-59enni (18%) i residenti nei centri abitativi più piccoli (meno di 5 mila abitanti: 18%)i residenti nei centri abitativi più piccoli (meno di 5 mila abitanti: 18%)

8 ISPO8 Il riconoscimento di cui godono i VV.F., così come percepito dal campione intervistato Valori percentuali I Vigili del fuoco sono:

9 ISPO9 Le accentuazioni Riferiscono che i VV.F. sono poco/per nulla apprezzati dalle Istituzioni (rispetto al 24% del totale campione) soprattutto: al crescere del titolo di studio (elementare: 22%; laurea: 29%)al crescere del titolo di studio (elementare: 22%; laurea: 29%) i residenti nei piccoli centri (meno di 5 mila abitanti: 27%)i residenti nei piccoli centri (meno di 5 mila abitanti: 27%) Riferiscono che i VV.F. sono molto/abbastanza apprezzati dalla popolazione (rispetto al 82% del totale campione) soprattutto: i laureati (93%)i laureati (93%) i residenti nel nord Italia (nord ovest: 86%; nord est: 87%)i residenti nel nord Italia (nord ovest: 86%; nord est: 87%) i residenti nei piccoli centri (meno di 5 mila abitanti: 86%)i residenti nei piccoli centri (meno di 5 mila abitanti: 86%)

10 ISPO10 Il rapporto tra la popolazione e gli ambiti di pertinenza dei Vigili del fuoco Il rapporto tra la popolazione e gli ambiti di pertinenza dei Vigili del fuoco

11 ISPO11 La conoscenza di alcune attività svolte dai VV.F. - nell ambito del soccorso - Valori percentuali

12 ISPO12 Valori percentuali - nell ambito della prevenzione -

13 ISPO13 Valori percentuali - nell ambito normativo -

14 ISPO14 - le attività che in realtà NON vengono svolte dai VV.F.- Valori percentuali

15 ISPO15 Un indice della conoscenza delle attività svolte dai VV.F. Numero medio di attività svolte dai VV.F. note al campione: 6,2

16 ISPO16 Risultano essere più informati delle varie attività svolta dai VV.F. (rispetto al 40% del totale campione) soprattutto: i 50-59enni (46%)i 50-59enni (46%) i laureati (46%)i laureati (46%) i residenti nei piccoli centri abitativi (meno di 5 mila abitanti: 44%)i residenti nei piccoli centri abitativi (meno di 5 mila abitanti: 44%) Le accentuazioni

17 ISPO17 La percezione della conoscenza dell attività a valenza normativa svolta dai VV.F. 30% 51%

18 ISPO18 Ritengono che l attività di tipo normativo svolta dai VV.F. sia sicuramente/probabilmente conosciuta dalla popolazione (rispetto al 30% del totale campione) soprattutto: i 18-29enni (34%)i 18-29enni (34%) i 50-59enni (34%)i 50-59enni (34%) i residenti nel sud e nelle isole (34%)i residenti nel sud e nelle isole (34%) Le accentuazioni Ritengono che l attività di tipo normativo svolta dai VV.F. non sia sicuramente/probabilmente conosciuta dalla popolazione (a fronte del 51% della media campionaria) soprattutto: i 30-39enni (57%)i 30-39enni (57%) al crescere del grado di istruzione (elementare: 46%; laurea: 71%)al crescere del grado di istruzione (elementare: 46%; laurea: 71%) i residenti nel nord Italia (nord ovest: 59%; nord est: 60%)i residenti nel nord Italia (nord ovest: 59%; nord est: 60%) i residenti nei piccoli centri abitativi (meno di 5 mila abitanti: 59%)i residenti nei piccoli centri abitativi (meno di 5 mila abitanti: 59%)

19 ISPO19 Le aspettative della popolazione Le aspettative della popolazione

20 ISPO20 Le opinioni espresse su alcuni aspetti dell attività dei VV.F. Valori percentuali

21 ISPO21 Ritengono che la diffusione sul territorio delle sedi dei Vigili del fuoco Ritengono che la diffusione sul territorio delle sedi dei Vigili del fuoco sia da migliorare (rispetto al 52% del totale campione) soprattutto: i laureati (56%)i laureati (56%) i residenti al sud e nelle isole (58%)i residenti al sud e nelle isole (58%) vada bene così (rispetto al 28% della media campionaria) soprattutto: i residenti nel nord est e nel centro Italia (entrambi il 33%)i residenti nel nord est e nel centro Italia (entrambi il 33%) Le accentuazioni Ritengono che la qualità dei mezzi e delle attrezzature Ritengono che la qualità dei mezzi e delle attrezzature sia da migliorare (rispetto al 50% del totale campione) soprattutto: chi ha un buon livello di istruzione (diplomati: 55%; laureati: 54%)chi ha un buon livello di istruzione (diplomati: 55%; laureati: 54%) i residenti nel nord ovest e al sud (54%)i residenti nel nord ovest e al sud (54%) vada bene così (rispetto al 28% della media campionaria) soprattutto : i residenti nel centro Italia (37%)i residenti nel centro Italia (37%)

22 ISPO22 La tempestività negli interventi La tempestività negli interventi è da migliorare (rispetto al 28% del totale campione) soprattutto per: i 50-59enni (33%)i 50-59enni (33%) i laureati (33%)i laureati (33%) i residenti nel sud Italia e nelle isole (40%)i residenti nel sud Italia e nelle isole (40%) va bene così (rispetto al 54% della media campionaria) soprattutto per: i residenti nel nord e nel centro Italia (nord ovest: 59%; nord est e centro: 61%)i residenti nel nord e nel centro Italia (nord ovest: 59%; nord est e centro: 61%) La competenza professionale dei Vigili del fuoco La competenza professionale dei Vigili del fuoco è da migliorare (rispetto al 23% del totale campione) soprattutto per: i 50-59enni (27%)i 50-59enni (27%) i laureati (29%)i laureati (29%) i residenti al sud e nelle isole (31%)i residenti al sud e nelle isole (31%) va bene così (rispetto al 57% della media campionaria) soprattutto per: i diplomati (62%)i diplomati (62%) i residenti nel nord est e nel centro Italia (62%)i residenti nel nord est e nel centro Italia (62%)

23 ISPO23 Labilità dei Vigili del fuoco a gestire le situazioni di emergenza Labilità dei Vigili del fuoco a gestire le situazioni di emergenza è da migliorare (rispetto al 23% del totale campione) soprattutto per: i 40-49enni (28%)i 40-49enni (28%) i residenti al sud e nelle isole (31%)i residenti al sud e nelle isole (31%) i residenti nei piccoli centri abitativi (meno di 5 mila abitanti: 28%)i residenti nei piccoli centri abitativi (meno di 5 mila abitanti: 28%) va bene così (rispetto al 57% della media campionaria) soprattutto: al crescere del grado di istruzione (elementare: 55%; laurea: 63%)al crescere del grado di istruzione (elementare: 55%; laurea: 63%) i residenti nel centro Italia (63%)i residenti nel centro Italia (63%) La disponibilità dei Vigili del fuoco nei confronti dei cittadini La disponibilità dei Vigili del fuoco nei confronti dei cittadini è da migliorare (rispetto al 19% del totale campione) soprattutto per: i residenti al sud e nelle isole (26%)i residenti al sud e nelle isole (26%) va bene così (rispetto al 63% della media campionaria) soprattutto: al crescere del grado di istruzione (elementare: 59%; laurea: 76%)al crescere del grado di istruzione (elementare: 59%; laurea: 76%) i residenti nel nord est (72%)i residenti nel nord est (72%) i residenti nei grandi centri abitativi (con 50 mila abitanti e più: 67%)i residenti nei grandi centri abitativi (con 50 mila abitanti e più: 67%)

24 ISPO24 Un indice dell atteggiamento critico nei confronti di alcuni aspetti dell attività svolta dai VV.F. Media degli aspetti ritenuti da migliorare: 2,3

25 ISPO25 Risultano essere più critici nei confronti di alcuni aspetti dell attività svolta dai VV.F. (rispetto al 32% del totale campione) soprattutto: i 40-49enni (37%)i 40-49enni (37%) i residenti nel sud e nelle isole (43%)i residenti nel sud e nelle isole (43%) Le accentuazioni Risultano essere meno critici nei confronti di alcuni aspetti della attività svolta dai VV.F. (rispetto al 54% della media campionaria) soprattutto: i laureati (60%)i laureati (60%) i residenti al nord e nel centro Italia (nord ovest: 58%; nord est: 63%; centro: 61%)i residenti al nord e nel centro Italia (nord ovest: 58%; nord est: 63%; centro: 61%)

26 ISPO26 LA SCHEDA DELLA RICERCA (in ottemperanza al regolamento dellAutorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa - delibera 153/02/CSP, pubblicato su G.U. 185 del 8/8/2002) Soggetto realizzatore: Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione Committente – acquirente: Dipartimento dei Vigili del fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Tipo e oggetto del sondaggio: sondaggio di opinione a livello nazionale Metodo di raccolta delle informazioni: panel telematico - interviste registrate a domicilio mediante computer Universo di riferimento: popolazione italiana dai 18 anni in su ( individui circa) Campione: rappresentativo degli elettori italiani per genere, età, professione, titolo di studio, area geografica e ampiezza dei centri urbani di residenza. Estensione territoriale: nazionale Consistenza numerica del campione: 4904 casi Rispondenti: informazione allegata ai risultati del sondaggio (cfr. % non sa) Elaborazione dati: SPSS Margine di errore: 1,5% Periodo / date di rilevazione: gennaio 2003 Testo integrale delle domande rivolte: informazione allegata alle tabelle illustrative i risultati del sondaggio Fieldwork: ACNielsen C.R.A., Milano Indirizzo del sito dove sarà disponibile la documentazione completa in caso di diffusione:


Scaricare ppt "La sicurezza civile offerta dai Vigili del Fuoco 30 gennaio 2003."

Presentazioni simili


Annunci Google