La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 MIUR DIREZIONE GENERALE PER LISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE E PER I RAPPORTI CON I SISTEMI FORMATIVI DELLE REGIONI 1 Istituti Tecnici Superiori.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 MIUR DIREZIONE GENERALE PER LISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE E PER I RAPPORTI CON I SISTEMI FORMATIVI DELLE REGIONI 1 Istituti Tecnici Superiori."— Transcript della presentazione:

1 1 MIUR DIREZIONE GENERALE PER LISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE E PER I RAPPORTI CON I SISTEMI FORMATIVI DELLE REGIONI 1 Istituti Tecnici Superiori Raimondo Murano Direttore Generale

2 2 DIREZIONE GENERALE PER LISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE E PER I RAPPORTI CON I SISTEMI FORMATIVI DELLE REGIONI A.S PERCORSI QUINQUENNALI STATALI - ISTRUZIONE TECNICA ( 875 mila studenti 32,0% ) ORE ANNUE PERCORSI QUINQUENNALI STATALI - ISTRUZIONE PROFESSIONALE ( 545 mila studenti 21,4% ) ORE ANNUE si sono iscritti alle prime classi + 1,5% allievi per gli Istituti Professionali; + 0,4% per gli Istituti Tecnici - totale pari al 53,4% - IeFP Integrativa - prevede nellambito del percorso di Istruzione Professionale statale quinquennale, anche lacquisizione, dopo il terzo in regime di anno, di una delle 22 qualifiche di IeFP Regionali : numero allievi iscritti al 1° anno sussidiarietà Complementare - prevede lattivazione di classi finalizzate soltanto al conseguimento di una delle 22 qualifiche prima annualità triennali IeFP : numero allievi iscritti al 1° anno IeFP ore annue Totale generale studenti Qualifica triennale Regionale Iscritti c/o Istituti Professionali : Iscritti c/o strutture formative regionali accreditate : Totale Diploma quadriennale Regionale Iscritti c/o Istituti Professionali : Iscritti c/o strutture formative regionali accreditate : Totale allinterno degli Istituti Professionali : allinterno delle strutture formative regionali accreditate : Istruzione degli Adulti e Corsi Serali iscrizioni Alternanza Scuola- Lavoro studenti Impresa Formativa Simulata studenti Numero allievi iscritti al 1° anno ITS N. 62 (con 80 corsi attivati) I e II classe : oltre 2 mila studenti effettivamente frequentanti Nuove prime classi 2012/2014 n. 74 (oltre 1850 allievi) Triennali n. 1 (Gallarate – VA) (2800 – 3000 ore)

3 3

4 4 Istituti Tecnici (su 100 domande di iscrizione alla classe prima) A.S

5 5 Istituti Professionali (su 100 domande di iscrizione alla classe prima) A.S

6 6 (ex art. 52 legge del 4 aprile 2012 n. 35) Totale allievi frequentanti nei 77 percorsi: (circa) Alcune fondazioni I.T.S. hanno realizzato corsi in più ambiti Programmazione I.T.S. 2011/2012 Fondazioni I.T.S. n. 62 = 59+3 Regione Calabria. Corsi attivati n Regione Calabria

7 7 6 Aree Tecnologiche 17 Ambiti 29 Figure Nazionali 80 Corsi / Profili 7

8 8 2 AMBITI Processi e impianti a elevata efficienza e a risparmio energetico (n.4) Approvvigionamento e generazione di energia (n.5) AREA 8 1. EFFICIENZA ENERGETICA : ITS n.9 1. Savona 2. Fabriano(AN) 3. Macomer (NU) 4. Piazza Armerina ( EN) 5. Cosenza + Ravenna sezione staccata Ferrara 1.LAquila 2. Siena 3. Padova 4. Reggio Calabria 2° corso Fabriano (AN)

9 9 3 AMBITI AREA Mobilità delle persone e delle merci (n. 5) Produzione e manutenzione di mezzi di trasporto e/o relative infrastrutture (n. 4 ) 9 Gestione infomobilità e infrastrutture logistiche (n.2) 2. MOBILITA SOSTENIBILE : ITS n Torre Annunziata (NA) 2. Gaeta (LT) 3. Genova 4. Catania 5. Verona 1.Maddaloni (CE) 2.Torino 3.Gallarate (VA) - triennale 4. Francavilla Fontana( BR) 1.Piacenza 2.Polistena (RC) 3° Corso Gaeta (LT)

10 10 2 AMBITI Produzione di apparecchi, dispositivi diagnostici e biomedicali ( 0 ) Biotecnologie industriali e ambientali (n. 2) AREA 3. NUOVE TECNOLOGIE DELLA VITA : ITS n Pomezia ( RM) 2. Bergamo 0

11 11 5 AMBITI Sistema casa (n. 1) Sistema meccanica (n.11) Sistema agroalimentare (n.9) Servizi alle Imprese (n. 2) Sistema moda (n.5) 11 4.NUOVE TECNOLOGIE PER IL MADE IN ITALY : ITS n Lanciano(CH) 2. Modena 3. Reggio Emilia 4. Bologna 5. Udine 6. La Spezia 7. Recanati (MC) 8. Bari 9. Rosignano (LI) 10.Perugia-Piscille 11.Vicenza 1. Teramo 2. Vetralla (VT) 3. Minoprio(CO) 4. Borgo Piave (LT) 5. Conegliano (TV) 6. Campobasso 7. Locorotondo (BA) 8. Messina 9. San Secondo Parmense(PR) 1.Pavia 1.Viterbo 2. Grumello del Monte (BG) 2° e 3° Corso Brescia 2° Corso Recanati (MC) 1.Brescia 2.Fermo(AP) 3.Biella 4.Scandicci (FI) 5.Padova + Pescara sezione staccata Teramo

12 12 2 AMBITI AREA Fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale (n. 5) TECNOLOGIE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI : ITS n.6 1. Roma 2. Jesolo (VE) 3. Napoli 4. Caltagirone (CT) 5. Siracusa + Rimini sezione staccata Cesena 1. Ferrara Conservazione, riqualificazione e messa in sicurezza di edifici e luoghi di interesse culturale (n. 1)

13 13 3 AMBITI AREA Metodi e tecnologie per lo sviluppo dei sistemi software (n. 2) Organizzazione e fruizione dellinformazione e della conoscenza (n. 4) 13 Architetture e infrastrutture per i sistemi di comunicazione (0) 6. Tecnologie dellinformazione e della comunicazione: ITS n.6 1.Cesena 2.Roma 3.Milano 4.Torino 1. Pordenone 2. Genova 0

14 14 Legge n.35/2012 Legge n.35/2012 Art. 52 – Misure di semplificazione e promozione dell'istruzione tecnico-professionale e degli istituti tecnici superiori – ITS (comma 1) 1.Con decreto del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, adottato di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, con il Ministro dello sviluppo economico e con il Ministro dell'economia e delle finanze, d'intesa con la Conferenza unificata ai sensi dell'articolo 9 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sono adottate linee guida per conseguire i seguenti obiettivi, a sostegno dello sviluppo delle filiere produttive del territorio e dell'occupazione dei giovani: a)realizzare un'offerta coordinata, a livello territoriale, tra : IT IP IeFP b) favorire la costituzione dei poli tecnico-professionali (legge 2 aprile 2007, n. 40) c) promuovere la realizzazione di percorsi in apprendistato (decreto legislativo 14 settembre 2011, n. 167)

15 Trentino A. Adige Valle DAosta Umbria Lombardia Veneto Friuli V. Giulia Liguria Emilia Romagna Toscana Marche Calabria Lazio Abruzzo Molise Campania Sardegna Sicilia Piemonte Basilicata Puglia sezioni staccate: Rimini (ITS Cesena) Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali – Turismo - Fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale Ravenna (ITS Ferrara) – Efficienza energetica - Approvvigionamento e generazione di energia sezione staccata: Pescara (ITS Teramo) Nuove tecnologie per il Made in Italy – Sistema Moda 1 5 Puglia 44 Ad oggi (ottobre 2012) non sono stati costituiti I.T.S. nella Regione Basilicata Sono circa 1850 i corsisti iscritti ai nuovi percorsi I.T.S. per il biennio 2012/2014 Sono tratteggiati i percorsi realizzati da ITS che nella Regione operano su un medesimo ambito Programmazione I.T.S. 2012/2013 n. 74 nuove prime classi I.T.S. con inizio ottobre / novembre 2012


Scaricare ppt "1 MIUR DIREZIONE GENERALE PER LISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE E PER I RAPPORTI CON I SISTEMI FORMATIVI DELLE REGIONI 1 Istituti Tecnici Superiori."

Presentazioni simili


Annunci Google