La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Flavio Fogarolo MPI - USP di Vicenza Protocollo di Intesa per la definizione degli interventi a favore dell'integrazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Flavio Fogarolo MPI - USP di Vicenza Protocollo di Intesa per la definizione degli interventi a favore dell'integrazione."— Transcript della presentazione:

1 1 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Flavio Fogarolo MPI - USP di Vicenza Protocollo di Intesa per la definizione degli interventi a favore dell'integrazione scolastica degli alunni con disabilità nella provincia di Vicenza

2 2 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Il nuovo protocollo di intesa, tra n Ufficio Scolastico Provinciale n C.T.I. n Amministrazione Provinciale n ULLS della provincia (n.3, n.4, n.5 e n.6) n Comuni (Conferenze dei Sindaci delle 4 ULLS) n Centri convenzionati (La Nostra Famiglia e Villa Maria) n FISM

3 3 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Premessa In questo documento: n con il termine Scuola si intendono le Istituzioni scolastiche autonome, sia statali che paritarie; n con il termine Servizi si intende l'equipe pluridisciplinare, sia pubblica che privata convenzionata, che ha preso in carico l'alunno e lo segue dal punto di vista medico, psicologico, sociale e riabilitativo; n con il termine Provincia si intendono i servizi di supporto, psicologici e didattici, attivati dall'Amministrazione Provinciale per gli alunni con disabilità sensoriale; n il termine Famiglia indica i genitori o coloro che esercitano la potestà parentale dell'alunno.

4 4 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art. 1 - Finalità Il presente Protocollo di Intesa è finalizzato allindividuazione di procedure e linguaggi comuni che garantiscano maggiore efficacia, efficienza e qualità al servizio di integrazione scolastica e favoriscano una migliore collaborazione tra Scuola, Servizi e, quando previsto, Provincia

5 5 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art. 2 - Individuazione alunni con disabilità n È compito dell'Unità di Valutazione Multidisciplinare Distrettuale (UVMD) istituita dall'ULSS. n Il Verbale di Accertamento è l'atto formale indispensabile per l'attivazione di tutte le forme di sostegno previste dalla L. 104/92 per gli alunni con disabilità.

6 6 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza La Scuola può consegnare alla Famiglia, con il suo consenso, una relazione descrittiva dei problemi dellalunno Protagonista di tutto il processo è la Famiglia. I Servizi (ULLS o convenzionati) pren- dono in carico lalunno. Consegnano alla Famiglia la Diagnosi Funzionale Relazione descrittiva Certificazione clinica Verbale di accertamento UVMD Diagnosi Funzionale La Famiglia chiede che la certificazione, corredata da opportuna documentazio- ne, venga valutata dallUVMD dellULSS che, se la ritiene valida, lapprova e rila- scia alla famiglia il Verbale di Accerta- mento La Famiglia si rivolge ai servizi (ULLS o convenzionati) o ad uno specialista privato. Essi rilasciano una certificazione

7 7 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art. 2 - Individuazione alunni con disabilità Le procedure che portano all'individuazione degli alunni con disabilità possono essere di due distinte modalità: n 1 - Bambini la cui disabilità è già conosciu- ta dalla nascita o dai primi anni di vita e che pertanto sono già presi in carico dai Servizi. n 2 - Alunni che manifestano bisogni educa- tivi speciali durante il percorso di istru- zione (relazione descrittiva).

8 8 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art. 2 - Individuazione alunni con disabilità 1 - Bambini la cui disabilità è già conosciuta dalla nascita o dai primi anni di vita e che pertanto sono già presi in carico dai Servizi È compito dei Servizi informare la Famiglia ed avviare il percorso ai fini dell'inserimento scolastico accompagnandola, se necessario, nei suoi contatti con la Scuola. I Servizi produrranno la documentazione e la certificazione, contenente la diagnosi multiassiale ICD 10, da allegare alla domanda di accertamento da parte dell'UVMD.

9 9 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art. 2 - Individuazione alunni con disabilità 2 - Alunni che manifestano bisogni educativi speciali durante il percorso di istruzione n Su richiesta della Famiglia sono valutati dall'UVMD anche alunni che manifestano durante il percorso di istruzione disturbi o difficoltà non considerati o conosciuti precedentemente. n La Famiglia può rivolgersi preliminarmente ai Servizi per il rilascio delle certificazione specialistica richiesta per la valutazione dell'UVMD. n La Famiglia può anche decidere di accedere autonomamente alla valutazione, producendo la documentazione prevista dalla normativa vigente.

10 10 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art. 2 - Individuazione alunni con disabilità 2 - Alunni che manifestano bisogni educativi speciali durante il percorso di istruzione n In caso di necessità, la Scuola si offrirà di aiutare la Famiglia agevolando i contatti con i Servizi e sostenendola nei vari adempimenti. n In accordo con la Famiglia, la Scuola può redigere una relazione descrittiva dei problemi evidenziati che la Famiglia stessa consegnerà ai Servizi. n I Servizi valutano il quadro globale e avviano la presa in carico della persona accompagnandola, se viene rilevata la necessità, anche nella valutazione dell'UVMD.

11 11 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art. 2 - Individuazione alunni con disabilità Tempi e scadenze: Caso 1 (Bambini la cui disabilità è già conosciuta dalla nascita o dai primi anni di vita e che pertanto sono già presi in carico dai Servizi) : in modo che la famiglia possa consegnare alla scuola il verbale dell'UVMD al momento della prima iscrizione Caso 2 (Alunni che manifestano bisogni educativi speciali durante il percorso di istruzione) : Le procedure di accertamento dell'UVMD si concluderanno entro 30 giorni dalla richiesta della Famiglia. Per garantire l'assegnazione delle risorse professionali per il successivo anno scolastico, la trasmissione dei documenti alla Scuola, all'ULSS e alla Provincia dovrà avvenire entro la scadenza delle iscrizioni o comunque non oltre il 25 giugno

12 12 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art. 2 - Individuazione alunni con disabilità In entrambi i casi: L'UVMD rilascia alla Famiglia il verbale di accertamento per la consegna alla Scuola e alla Provincia nei casi di competenza. In caso di delega scritta della Famiglia il verbale può essere inviato direttamente ad entrambi a cura dell'UVMD o dei Servizi.

13 13 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art. 2 - Individuazione alunni con disabilità Validità e rinnovo degli accertamenti dell'UVMD n Salvo casi particolari, gli accertamenti sono validi per tutto un ciclo scolastico. n Il periodo di validità è sempre espressamente indicato in ciascun verbale di accertamento. n Il rinnovo degli accertamenti sarà effettuato dall'UVMD su richiesta della Famiglia, con modalità e tempi analoghi a quelli del primo accertamento.

14 14 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Art Durata II presente Protocollo di Intesa ha durata quinquennale con decorrenza dal giorno successivo alla sua sottoscrizione da parte di tutti i soggetti. Esso sarà adeguato alle nuove situazioni ogni qualvolta lo richiederanno diverse disposizioni legislative o il mutare delle procedure organizzative degli Enti firmatari.

15 15 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Flavio Fogarolo Ufficio Scolastico Provinciale di Vicenza Interventi Educativi


Scaricare ppt "1 Flavio Fogarolo – USP di Vicenza Flavio Fogarolo MPI - USP di Vicenza Protocollo di Intesa per la definizione degli interventi a favore dell'integrazione."

Presentazioni simili


Annunci Google