La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bilancio di previsione anno 2013. Il contesto generale Aumento dei Bisogni Manovre finanziarie Crisi Economica e disoccupazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bilancio di previsione anno 2013. Il contesto generale Aumento dei Bisogni Manovre finanziarie Crisi Economica e disoccupazione."— Transcript della presentazione:

1 Bilancio di previsione anno 2013

2 Il contesto generale Aumento dei Bisogni Manovre finanziarie Crisi Economica e disoccupazione

3 Il contesto generale: alcuni dati (fonte istat): Bisogni/consumi Nei mesi autunnali l'inflazione ha mostrato chiari segnali di aumento, giungendo ad ottobre 2011 al 3,4% (era 1,8% nel quarto trimestre del 2010). In conseguenza di tali andamenti, a ottobre, il tasso di inflazione medio annuo acquisito per il 2011 è pari al 2,7%.. Manovre finanziarie Debito pubblico a luglio 2011 Pari ad.1.911,8 miliardi, a dicembre scende a miliardi, 70 miliardi su base annuale. Pil:maglia nera per lItalia paesi eurozona (peggio fanno solo Portogallo e Grecia) Italia -0,7 Spagna -0,3 Francia + 0,3 Germania + 0,6 Valore Manovra Monti: 39,97 miliardi di euro nel trienno di cui 21,43 miliardi per ridurre il debito pubblico Occupazione Il tasso di occupazione è pari al 56,9%, Il tasso di disoccupazione si attesta all'8,9%, (Il tasso di disoccupazione giovanile è pari al 31,0%) Il tasso di inattività si posiziona al 37,5%,

4 Calderara: alcune dinamiche POPOLAZIONE AL Di cui Cittadini StranieriFamiglie Maschi6530Maschi638 Femmine6687Femmine584 TOTALE13217TOTALE Suddivisione movimenti della popolazione per genere MASCHIFEMMINETOTALE NATI MORTI ISCRITTI CANCELLATI

5 Calderara: alcune dinamiche Consistenza delle imprese – Terzo trimestre 2011 Dati camera di Commercio Calderara di RenoRegistrateAttiveIscritteCessate Riepilogo lavoratori in crisi: Cigo, Cigs, Contratti di Solidarietà, Eber, Mobilità, Cico in deroga, Cigs in deroga, Mobilità in deroga dati CdLM di Bologna (*) dati al 31 dicembre 2009 (**) dati al 31 ottobre 2010 (***) dati a settembre 2011 Anno 2009 (*)Anno 2010 (**)Anno 2011(***) Calderara di Reno

6 Contesto normativo La manovra 2012: decreto salva Italia, le novità principali per gli Enti Locali: 1. Entrata in vigore dellImu (imposta municipale) dal 2012, anticipando i tempi previsti dal Decreto Delegato in materia di federalismo municipale, con carattere di sperimentalità fino al la tassa municipale sulla casa si applica a tutte le abitazioni compresa quella principale. 3. Vengono modificate le aliquote in rapporto ai tipi di abitazione e viene aumentata la quota dellImu da destinare allo Stato: tale riserva ha raggiunto il 50%, tenendo fondamentalmente conto dellImu per le abitazioni secondarie, altri fabbricati ed i terreni agricoli 4. Viene spostato il prelievo fiscale dal lavoro e dallimpresa alla rendita catastale che in Italia è particolarmente estesa. 5. Aumento dellaliquota base delladdizionale regionale Irpef (dallo 0,9 all1,23%) destinandola al finanziamento del Servizio sanitario nazionale. 6. Riduzione degli stanziamenti in favore dei comuni (ad esempio, il fondo sperimentale di equilibrio e il fondo perequativo) in corrispondenza del gettito presunto dal Governo che entrerà con lallargamento della base imponibile dellImu.

7 La manovra in cifre per Calderara Taglio ai trasferimenti Fondo Sperimentale di Riequilibrio attribuito anno ,63 Previsione Fondo di Solidarietà Comunale anno ,00 Taglio Stimato 2013 (ex fondo sperimentale di riequilibrio/trasferimenti erariali) ,63

8 La manovra in cifre per Calderara Trend dei trasferimenti erariali , , , ,00 Trend storico autonomia finanziaria ,53%95,98%96,96%97,20%

9 La Manovra per Calderara: Patto Stabilità Il nuovo vincolo del patto di stabilità: Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 SALDO OBIETTIVO FINALE

10 La Manovra per Calderara: IMU Gettito ad aliquote ordinarie derivante dalla nuova Imu Gettito Ici altri fabbricati ,58 uro Sommando il taglio dei trasferimenti erariali pari ad uro ,27 la manovra Monti ha un Impatto complessivo di minori entrate per il Comune di Calderara pari ad uro ,52 a cui si somma il vincolo imposto del patto di stabilità per euro Gettito Ici abitazione principale anno 2010 (trasferimento statale) ,00 uro Gettito Ici complessiva anno ,58 uro Gettito Imu stimato ad aliquote ordinarie anno 2012 (sulla base imponibile banche dati) ,33 uro Differenziale ,25 uro

11 La Manovra per Calderara: Strategie Quali strategia per raggiungere gli equilibrio di bilancio e tutelare le fasce deboli sul fronte delle entrate: 1. Modulazione delle aliquote Imu preservando principalmente prima casa (0,4%), canoni concordati (0,55%) e terreni agricoli coltivatori diretti (0,56%) 2. Aumento aliquota Imu altri fabbricati e case sfitte dallo 0,76% allo 0,84% 3. Lieve aumento delladdizionale Irpef dallo 0,5% allo 0,6% aumentando la fascia di esenzione da euro a euro di reddito (tutelando in questo modo pensionati e cassintegrati) 4. Nessun aumento delle tariffe per i servizi alla persona, ma solo incremento dellindice istat Foi ( famiglie, operai e impiegati al di sotto dellinflazione programmata) ed inserimento della pluriutenza su pree post e trasporto. 5. Incremento della Tarsu dell1,5%, metà quasi dellinflazione programmata 6. Attivazione protocollo antievasione con introiti da destinare alle misure anticrisi

12 La Manovra per Calderara: Strategie Cosa fanno altri Comuni sul versante Imu : Calde rara Bologna Reggio Emilia Mirandol a Castel Maggiore San Lazzaro di Savena ABITAZIONE PRINCIPALE 0,4%0,40%0,5%0,40% 0,44% PERTINENZA ALL'ABITAZIONE PRINCIPALE 0,4%0,40%0,5%0,40% 0,44% ASSIMILATI AD ABITAZIONE PRINCIPALE: SEPARATI NON ASSEGNATARI DI ALLOGGIO E RELATIVA PERTINENZA 0,4% 0,40% 0,44% Assimilata ad abitazione principale l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente 0,4%0,45% 0,40%0,44% ALTRI FABBRICATI 0,84%0,96% 0,90%0,8%1,06% AREE FABBRICABILI 0,84%0,96% 0,90%1,0%1,06% IMMOBILI CON VALORE CONTABILE 0,84% FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE 0,2% TERRENI AGRICOLI (NON COLTIVATORI DIRETTI) 0,79%1,06% 0,90%0,80%1,06% TERRENI AGRICOLI (COLTIVATORI DIRETTI) 0,56%1,06% 0,76%0,80%1,06% IMMOBILI LOCATI A CANONE LIBERO 0,80%1,06% 0,80%1,06% IMMOBILI LOCATI CON CANONE CONCORDATO 0,55%0,76% 0,60%0,76%

13 La Manovra per Calderara: Strategie Quali strategia per raggiungere lequilibrio di bilancio e tutelare le fasce deboli sul fronte delle spese (miglioramento dei parametri di virtuosità del Comune): 1. Contenimento della spesa corrente attestandola allimpegnato del Progressiva riduzione spese di personale 3. Riduzione dellindebitamento del comune: prosecuzione politiche di estinzione dei mutui 4. Miglioramento dellefficienza delle strutture nella gestione dei costi reali

14 La Manovra per Calderara: Strategie Trend delle spese di personale Differenziale , , , , ,43 Trend riduzione del Debito (mutui Cassa DD.PP., Prestiti Obbligazionari, Istituti di credito) DifferenzialeEstinzione prevista nel , , , , ,310,00

15 Azioni previste allinterno del contesto descritto Obiettivi Strategici e Obiettivi di Sviluppo

16 Obiettivi strategici: le priorità LE PRIORITA Attività Produttive Riqualificazione del Bargellino: SMART CITY Urbanistica Redazione Piano Operativo Comunale POC Ambiente RSU: Porta a Porta Carta e Plastica Lavori Pubblici PRU Garibaldi 2 Blocco 3 Assetto Finanziario Equilibrio di Bilancio Mantenimento servizi

17 Obiettivi di Sviluppo: il benessere Obiettivi di sviluppo Mobilità sostenibile Innovazione tecnologica Pubblica Illuminazione Politiche anticrisi Politiche per la casa Cultura e territorio Patto sociale di comunità

18 Con quali risorse LE ENTRATE

19 Entrate: suddivisione per tipologia TRIBUTARIE (imposte, tasse, tributi speciali ed altre entrate proprie) TRASFERIMENTI(da stato, Regione, altri enti settore pubblico) EXTRA TRIBUTARIE(proventi di servizi pubblici e beni dellente, interessi, utili di aziende e società, proventi diversi) ALIENAZIONI, TRASF. DI CAPITALE e RISCOSSIONE DI CREDITI (Trasferimenti di capitale da altri soggetti, ad es. oneri di urbanizzazione e contributi da imprese) ACCENSIONE PRESTITI(anticipazione di cassa) SERVIZI PER CONTO TERZI(ritenute, depositi cauzionali, rimborsi per conto terzi) TITOLO I TITOLO II TITOLO III TITOLO IV TITOLO V TITOLO VI

20 Entrate tributarie : IMPOSTE: IMU, Imposta sulla pubblicità, Addizionale comunale IRPEF, altre imposte TRIBUTI SPECIALI: , , ,00

21 I trasferimenti Entrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti dello Stato, della Regione e di altri Enti pubblici anche in rapporto allesercizio di funzioni delegate dalla Regione: I Trasferimenti rappresentano il 2,80% delle entrate correnti ASSESTATO 2012BILANCIO 2013 Stato , ,000,93% Regione , ,000,31% Altri Enti , ,001,51% TOTALE , ,002,80%

22 Principali entrate extra-tributarie (relative ai servizi erogati dallEnte) ASSESTATO 2012BILANCIO 2013 Servizio Asilo Nido , ,00 Servizio assistenza scolastica ( pre- post scuola – trasporto scolastico – centri estivi -ludoteca ) , ,00 Servizio refezione scolastica , ,00 Canoni locazioni immobiliari , ,00 Sanzioni amministrative , ,00 Cosap , ,00 Dividendi su Partecipazioni Azionarie ,00

23 Alienazioni, trasferimenti di capitale e riscossione di crediti Alienazioni , ,00 Trasferimenti di capitale da Enti pubblici , ,00 Trasferimenti di capitali da altri soggetti: , ,00 -di cui per concessioni edilizie ,00 nel 2012 e ,00 nel di cui trasferimento da SAB per espropri ,00 nel 2012 e 0,00 nel di cui per trasferimenti ci capitale da altri ,00 nel 2012 e ,00 nel 2013 TOTALE , ,00

24 Servizi per conto terzi (ritenute, depositi cauzionali, rimborsi per conto terzi) ASSESTATO 2012BILANCIO 2013 Ritenute previdenziali ed erariali per conto terzi , ,00 Depositi cauzionali e spese contrattuali , ,00 Rimborso per conto terzi e servizio economale , ,00 TOTALE , ,00

25 Autonomia finanziaria PARI AL 97,20% (rapporto fra entrate proprie ed entrate correnti) ENTRATE: ASSESTATO 2012BILANCIO 2013 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE , ,00 TRIBUTARIETITOLO I , ,00 TRASFERIMENTITITOLO II , ,00 EXTRA TRIBUTARIETITOLO III , ,00 ALIENAZIONI, TRASFERIMENTI DI CAPITALETITOLO IV , ,00 ACCENSIONE PRESTITITITOLO V 0,00 SERVIZI PER CONTO TERZITITOLO VI , ,00 TOTALE , ,00

26 Composizione delle entrate Previsione 2012

27 Suddivisione delle entrate per la spesa SPESE

28 Spese: suddivisione per uscita SPESE CORRENTI (personale, acquisto di beni di consumo e/o materie prime, prestazione di servizi, utilizzo beni di terzi, trasferimenti, interessi passivi ed oneri finanziari, imposte e tasse, oneri straordinari della gestione corrente e fondo di riserva) CONTO CAPITALE (acquisizione di beni immobili, beni mobili quali macchine ed attrezzatura, incarichi professionali, trasferimenti di capitale) RIMBORSO DI PRESTITI (rimborso per anticipazione di cassa e di quota capitale di mutui e prestiti) SERVIZI PER CONTO TERZI (ritenute, depositi cauzionali e rimborsi per conto di terzi) TITOLO I TITOLO II TITOLO III TITOLO IV

29 Spese correnti: composizione ASSESTATO 2012BILANCIO 2013 AMMINISTRAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO (Organi Istituzionali, Segreteria, Ragioneria, uff. Tributi, uff. Tecnico, Anagrafe, Stato Civile, Elettorale, Leva, Servizio Statistico, Gestione Beni Demaniali e Patrimoniali) , ,00 POLIZIA LOCALE , ,00 ISTRUZIONE PUBBLICA , ,00 CULTURA E BENI CULTURALI , ,00 SPORT E RICREAZIONE , ,00 VIABILITA E TRASPORTI , ,00 TERRITORIO E AMBIENTE , ,00 SETTORE SOCIALE , ,00 SVILUPPO ECONOMICO , ,00 SERVIZI PRODUTTIVI 42,00 TOTALE , ,00

30 Spese correnti: composizione

31 Riepilogo copertura dei servizi a domanda individuale SERVIZIO ENTRATE SPESE % COPERTURA Manifestazioni , , % culturali – Teatro Refezione Scolastica , ,00 67,45 % Centri Estivi , ,00 42,45 % Asilo Nido (*) , ,00 64,53 % Trasporto Scolastico , ,00 21,57 % Pre-Post Scuola , ,00 55,29 % Trasporto Cittadini Assistiti 8.000, ,00 19,34 % Centro Bambini Genitori , ,00 27,16 % TOTALE , ,00 56,59 % (*) I costi relativi al servizio Asilo Nido sono stati considerati al 50% ai sensi dellart. 5 della legge n.498/1992

32 Investimenti FinanziamentoInvestimenti Oneri di Urbanizzazione Riqualificazione impianti termici ed elettrici - contratto calore ,00 Avanzo di Amministrazione Realizzazione nuova Direzione Didattica ,00 Oneri di Urbanizzazione / Trasformazione diritto di superficie, proprietà (aree Peep) e riscatto di oneri urbanistici/Avanzo di amministrazione Completamento aree verdi comparto , ,00 Oneri di urbanizzazione/Proventi sanzioni CDS Manutenzione straordinaria strade comunali diverse , ,00 Contributi Regione ER/Avanzo di amministrazione Interventi di riqualificazione Bargellino ,00

33 Investimenti (segue) FinanziamentoInvestimenti Oneri di urbanizzazione/Alienazione di fabbricati ed aree Ristrutturazione centro civico Longara per centro bambini e genitori ,00 Oneri di Urbanizzazione /monetizzazione aree verdi Interventi per la riqualificazione e valorizzazione delle aree urbane pertinenziali alla rete commerciale ,00 Alienazione di fabbricati ed aree Manutenzione straordinaria plessi scolastici ,00 TOTALE OPERE PUBBLICHE , , ,00

34 Investimenti (segue) FinanziamentoInvestimenti Alienazione di fabbricati ed aree Restauro Cippo sito in località Sacerno ,00 Oneri di urbanizzazione / Trasformazione diritto di superficie, proprietà (aree Peep) e riscatto di oneri urbanistici Manutenzione straordinaria edifici diversi proprietà comunale e adeguamento D. Lgs. N. 81/ , , ,00 Avanzo di amministrazione Acquisto attrezzature magazzino per manutenzione patrimonio comunale 9.000,00 Oneri di urbanizzazione / Trasformazione diritto di superficie, proprietà (aree Peep) e riscatto di oneri urbanistici / Alienazione di fabbricati ed aree/Trasferimenti di capitale da Comuni Acquisto di hardware, software e attrezzature per sistema informativo comunale , , ,00 Oneri di Urbanizzazione Acquisto beni mobili, arredi, attrezzature ecc. (anche supporto handicap L.R. n. 26/ , ,00 Avanzo di amministrazione Trasferimento di capitale per gestione servizio informatico associato ,00

35 Investimenti (segue) FinanziamentoInvestimenti Avanzo di amministrazione Servizi associati gestoni sovracomunali - Polizia Municipale ,00 Avanzo di amministrazione Acquisto segnaletica stradale ,00 Avanzo di amministrazione Ampliamento e manutenzione straordinaria pubblica illuminazione (via Rizzola Levante) ,00 Oneri di Urbanizzazione Contratto pubblica illuminazione - spese di investimento ,00 Avanzo di amministrazione/Oneri di urbanizzazione/Contributo RER Integrazione illuminazione aree esterne BO ,00 Oneri di Urbanizzazione Restituzione Oneri Concessori 5.000, ,00 Oneri di Urbanizzazione Trasferimenti quota OU per costruzione chiese e altri edifici per servizi religiosi , , ,00 Trasformazione diritto di superficie, proprietà (aree Peep) e riscatto di oneri urbanistici/Avanzo amministrazione Completamento aree verdi comparto ,00

36 Investimenti (segue) FinanziamentoInvestimenti Oneri di Urbanizzazione Interventi di manutenzione straordinaria aree verdi, parchi e giochi ,00 Oneri di Urbanizzazione / Trasformazione diritto di superficie, proprietà (aree Peep) e riscatto di oneri urbanistici Riqualificazione aree verdi ,00 Versamento da ditte esercenti attività estrattive - L.R. 17/91 art.12 Incarichi per controlli attività estrattive ai sensi della L.n. 17/1991 art , ,00 Trasferimento alla Regione quota 5% delle entrate da attività estrattive 2.500, ,00 Trasferimento alla Provincia quota 20% delle entrate da attività estrattive , ,00 TOTALE COMPLESSIVO SPESE INVESTIMENTO , , ,00

37 Investimenti (segue) FinanziamentoInvestimenti

38 Rimborso di prestiti ASSESTATO 2012BILANCIO 2013 Anticipazione di cassa* 0,00 Rate mutui (quota capitale)** ,68 0,00 Rimborso quota capitale prestiti obbligazionari , ,00 TOTALE , ,00 * Previsione per eventuale restituzione dellanticipazione di cassa da parte del tesoriere. ** La quota interessi delle rate dei mutui è prevista in spesa corrente (in diversi capitoli del Titolo I- Intervento 6); nel 2012 si è proceduto allestinzione anticipata di mutui CDP e BIIS per complessivi ,85

39 SPESE: ASSESTATO 2012BILANCIO 2013 DISAVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0,00 CORRENTITITOLO I , ,00 IN CONTO CAPITALETITOLO II , ,00 PER RIMBORSO DI PRESTITITITOLO III , ,00 PER SERVIZI PER CONTO DITERZITITOLO IV , ,00 TOTALE , ,00

40 Composizione delle spese Previsione 2012

41 Fine presentazione Ci vediamo in Commissione Bilancio il 14 maggio.


Scaricare ppt "Bilancio di previsione anno 2013. Il contesto generale Aumento dei Bisogni Manovre finanziarie Crisi Economica e disoccupazione."

Presentazioni simili


Annunci Google