La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Proposta didattica per la Scuola Secondaria di primo grado “Impariamo il linguaggio del rispetto” Settore Formazione OIPA Italia Onlus (

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Proposta didattica per la Scuola Secondaria di primo grado “Impariamo il linguaggio del rispetto” Settore Formazione OIPA Italia Onlus ("— Transcript della presentazione:

1 Proposta didattica per la Scuola Secondaria di primo grado “Impariamo il linguaggio del rispetto” Settore Formazione OIPA Italia Onlus ( OIPA Italia Onlus – Organizzazione Internazionale Protezione Animali 1

2 I DIRITTI 2

3 3

4 Molti ragazzi hanno risposto: Il diritto alla vita. Il diritto alla libertà. Il diritto a una vita serena, ovvero a vivere secondo la propria natura. 4

5 5

6 Ci sono dei bisogni primari, naturali, che andrebbero rispettati in quanto tali, a prescindere dal colore della pelle, dal sesso, dalla razza e dalla specie di appartenenza di un individuo. 6

7 IL RAZZISMO Il razzismo è l’errata convinzione che la specie umana sia suddivisa in “razze” differenti, distinte fra loro anche per un diverso livello di intelligenza. Secondo questa errata convinzione, esisterebbero dunque “razze superiori” e “razze inferiori”. Questa falsa distinzione ha dato luogo alle DISCRIMINAZIONI (discriminare = i diritti non sono gli stessi per tutti gli individui). IL RAZZISMO Il razzismo è l’errata convinzione che la specie umana sia suddivisa in “razze” differenti, distinte fra loro anche per un diverso livello di intelligenza. Secondo questa errata convinzione, esisterebbero dunque “razze superiori” e “razze inferiori”. Questa falsa distinzione ha dato luogo alle DISCRIMINAZIONI (discriminare = i diritti non sono gli stessi per tutti gli individui). 7

8 A causa del razzismo sono stati commessi numerosi crimini contro l’umanità, come lo sterminio di 6 milioni di ebrei o l’apartheid (in Sudafrica, i bianchi e i neri non potevano condividere gli stessi spazi né avere rapporti fra loro, perché i neri erano considerati inferiori, come gli asiatici. Questo fino al 1990! ) 8

9 IL SESSISMO È una forma di discriminazione fra gli esseri umani basata sul sesso: di fatto, la donna veniva (o viene) considerata inferiore rispetto all’uomo. IL SESSISMO È una forma di discriminazione fra gli esseri umani basata sul sesso: di fatto, la donna veniva (o viene) considerata inferiore rispetto all’uomo. 9

10 Il sessismo, oltre a causare la violenza sulle donne, comporta numerosi svantaggi per il genere femminile, come: Ridotte opportunità di studio Ridotte opportunità lavorative Ridotte opportunità sociali Violazione e limitazione dei diritti In Italia, gli uomini possono esercitare il loro diritto di voto già dal Le donne, per esercitare il loro diritto, hanno dovuto aspettare il 1946, cioè 98 anni in più rispetto all’uomo! 10

11 LO SPECISMO È la convinzione che la specie umana sia “moralmente superiore” alle altre specie animali. Il risultato è che gli animali vengono privati dei loro diritti, anche fondamentali. Lo specismo è spesso la causa del maltrattamento e dell’uccisione degli animali. LO SPECISMO È la convinzione che la specie umana sia “moralmente superiore” alle altre specie animali. Il risultato è che gli animali vengono privati dei loro diritti, anche fondamentali. Lo specismo è spesso la causa del maltrattamento e dell’uccisione degli animali. 11

12 12

13 LE DIFFERENZE E LE SOMIGLIANZE 13

14 14

15 15

16 16

17 17

18 18

19 19

20 20

21 21

22 22

23 23

24 IL CIRCO CON ANIMALI 24

25 25

26 26

27 27

28 Fino a un paio di secoli fa, gli elefanti erano presenti in 46 paesi, mentre oggi, a causa delle persecuzioni dell’uomo, in non più di una decina. 28

29 AsiaticoAfricano 29

30 30

31 Da qui le sue tinte che ricordano il colore della terra, marrone o rossiccio. 31

32 32

33 33 Guardate come si diverte questo cucciolo di elefante!

34 34

35 35

36 I componenti del gruppo si chiamano e si toccano in continuazione. Difficilmente si allontanano fra loro più di qualche metro. 36

37 37

38 Un coccodrillo si avventa su un piccolo elefante che si sta abbeverando, afferrandolo per la proboscide. Alle richieste di aiuto del cucciolo, gli altri elefanti intervengono subito, spaventando il coccodrillo con forti barriti e battendo con forza le zampe sul terreno. Il coccodrillo lascia la preda e il gruppo si raduna intorno al piccolo. 38

39 Il gruppo attraversa insieme il corso d’acqua dove il coccodrillo, spaventato, è rimasto nascosto … 39

40 40

41 41

42 42

43 Ma forse, a colpire di più la nostra sensibilità di umani, è il caso di un elefante indiano il cui nome è Chandrasekharan... 43

44 A Alcuni uomini lo avevano imprigionato costringendolo a lavorare per loro. Il compito dell’elefante era quello di trasportare dei tronchi da un camion a una serie fosse. Sembra che a un certo punto del suo lavoro l’animale si sia fermato, trattenendo il tronco a mezz’aria e rifiutandosi di deporlo nella buca. 44 Quando il guardiano si è avvicinato per capire cosa stesse succedendo, ha visto un cane che dormiva sul fondo. L’elefante ha introdotto il tronco solo dopo che il cane è stato mandato via!

45 45

46 46

47 GLI ELEFANTI NEI CIRCHI 47

48 48

49 49

50 Un elefante in gabbia, o peggio ancora immobilizzato con delle catene alle zampe, prova le stesse sensazioni che proverebbe un umano a cui venisse negato di usare le mani e le gambe nel modo che gli è naturale. 50

51 È noto il caso di un elefante che tardava ad apprendere un esercizio e che di notte era stato visto esercitarsi da solo. 51

52 Va inoltre ricordato che gli elefanti sono animali predisposti all’artrite e l’addestramento provoca delle inutili tensioni alle loro articolazioni. 52

53 ALTRI ANIMALI SNATURALIZZATI NEI CIRCHI 53

54 54

55 55

56 56

57 57

58 58

59 59

60 60

61 61

62 62 In natura…

63

64 64

65 65

66 66

67 67

68 68

69 ALCUNE CIFRE SUI CIRCHI CON ANIMALI 69

70 Almeno 2000 animali “lavorano” in un centinaio di circhi attivi sul territorio nazionale. Tra questi si contano: 400 EQUIDI in prevalenza cavalli, ma ci sono anche pony, asini e una cinquantina di zebre) 160 TIGRI 60 LEONI 50 ELEFANTI 140 tra CAMMELLI e dromedari 400 RETTILI (tra cui 250 serpenti e una cinquantina tra coccodrilli e alligatori) 60 PINGUINI Centinaia di volatili e pesci di vario genere La legge sul circo del 1968 riconosce alle imprese circensi una «funzione sociale»…

71 71

72 72 Proiezione del video OIPA sui circhi con animali (esclusivamente per classi seconde e terze di scuola media inferiore): IL CIRCO CON ANIMALI - VIDEO OIPA

73 73

74 74 Se si vogliono conoscere veramente gli animali, è meglio vedere dei documentari, leggere dei libri o navigare su Internet.

75 75

76 76

77 77

78 78

79 79

80 80

81 81

82 82

83 Il Settore Formazione OIPA Italia Onlus ringrazia dell’attenzione. 83


Scaricare ppt "Proposta didattica per la Scuola Secondaria di primo grado “Impariamo il linguaggio del rispetto” Settore Formazione OIPA Italia Onlus ("

Presentazioni simili


Annunci Google