La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Capire la crisi Il golpe finanziario Nel novembre del 2011, sia l’Italia che la Grecia hanno subìto, contemporaneamente, un «golpe bianco», senza che i.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Capire la crisi Il golpe finanziario Nel novembre del 2011, sia l’Italia che la Grecia hanno subìto, contemporaneamente, un «golpe bianco», senza che i."— Transcript della presentazione:

1 Capire la crisi Il golpe finanziario Nel novembre del 2011, sia l’Italia che la Grecia hanno subìto, contemporaneamente, un «golpe bianco», senza che i rispettivi popoli se ne siano resi conto

2 Il giornalista Alan Friedman ha parlato di: Incontro tra Napolitano e Monti a Giugno 2011 Incontro tra Monti e Prodi ad Agosto 2011 Incontro a Saint Moritz tra Monti e De Benedetti ad Agosto 2011 Ma cosa è successo realmente a Saint Moritz a Giugno 2011 che vide coinvolto il futuro Presidente del Consiglio Mario Monti in un incontro ben più importante di quello avuto con De Benedetti ma di cui nessun giornale ha parlato e che anche Friedman ha omesso nella sua ricostruzione ?

3 Dal 9 al 12 Giugno 2011 a Saint Moritz si è svolta la riunione ufficiale del Club Bilderberg i 120 uomini più importanti dell’alta finanza speculativa, delle banche centrali, delle multinazionali, dei governi e dell’Unione Europea. Riuniti per tre giorni a porte chiuse in un hotel di lusso senza copertura mediatica dell’evento.

4 Ecco alcuni dei nomi presenti nelle liste ufficiali dei membri del Bilderberg insieme a Mario Monti: Josef Ackermann: Presidente della Deutsche Bank Peter Sutherland: Presidente della Goldman Sachs Jean-Claude Trichet: Presidente della Banca Centrale Europea

5 Quale fu il ruolo di queste tre banche nella crisi italiana di quel periodo? Deutsche Bank ha inspiegabilmente venduto nei primi sei mesi del 2011 l’88% dei titoli italiani in portafoglio. (Ricordiamo che l’ha fatto in un periodo in cui lo spread era nella norma ed il Governo in carica aveva la maggioranza) quindi non c’era nessuna emergenza che riguardava l’Italia. Goldman Sachs, invece, già responsabile per aver indotto la crisi sui mercati americani e per questo incriminata ha effettuato a sua volta una massiccia vendita di titoli italiani ed una serie di speculazioni sui nostri mercati.

6 “Lente Consob su Deutsche Bank”: La Banca Tedesca aveva annunciato la vendita di 7 miliardi di Euro di BTP italiani in soli sei mesi. ( Corriere della Sera 2 agosto 2011) “CRISI: Goldman Sachs ha innescato vendite Btp” ( Milano finanza 10 Novembre 2011) Ecco alcuni giornali che ne hanno parlato:

7 Ma la cosa più assurda sta nel fatto che con le conseguenze delle sue stesse speculazioni la Goldman Sachs e le lobby finanziarie ad essa collegate (Bilderberg e Trilaterale) sono riuscite a piazzare i propri uomini in posti chiave, ed hanno consentito alla Germania della Deutsche Bank di trarre enormi benefici dalla crisi dei paesi periferici

8 Basta guardare le date e l’incredibile tempistica: 1 Novembre 2011: Mario Draghi scelto come Presidente della Banca Centrale Europea (Goldman Sachs; Commissione Trilaterale; Gruppo Bilderberg) La Goldman Sachs incriminata per aver indotto la crisi sui mercati 11 Novembre 2011: Lucas Papademos scelto come Presidente del Consiglio tecnico in Grecia (Goldman Sachs; Commissione Trilaterale; Gruppo Bilderberg) La Goldman Sachs incriminata per aver truccato i conti della Grecia nel 2001 per permetterle l’entrata nell’euro. L’allora Governatore della Banca di Grecia era proprio Papademos 16 Novembre 2011: Mario Monti scelto come Presidente del Consiglio tecnico in Italia (Goldman Sachs; Commissione Trilaterale; Gruppo Bilderberg) La Goldman Sachs è una delle banche responsabili della massiccia vendita di Btp che ha portato all’impennata dello spread, alla conseguente caduta di un governo democraticamente eletto ed all’arrivo di Mario Monti

9 Esiste un quarto uomo che ha nel suo CV (Goldman Sachs; Commissione Trilaterale; Gruppo Bilderberg) si chiama Romano Prodi: lui era destinato alla Presidenza della Repubblica Italiana Ma Prodi fu “impallinato” dal suo stesso partito ed i poteri forti non potevano accettare l’arrivo al Quirinale di un uomo indipendente, in grado di opporsi ai trattati/truffa che dovevano essere firmati in quei mesi. Quindi, in tutta fretta ed ignorando la Costituzione, riconfermarono Napolitano Ecco perchè Friedman racconta che nell’estate 2011 (dopo la riunione Bilderberg), Monti corse ad incontrare Prodi anche se questi non ricopriva più incarichi politici La motivazione è chiara: Monti destinato alla Presidenza del Consiglio, Prodi alla Presidenza della Repubblica. Insieme avrebbero firmato i nuovi trattati imposti dall’Europa

10 Cosa firmarono nel 2011/2012 Monti e Napolitano? I Trattati a favore delle banche e delle lobby finanziarie che hanno inchiodato l’Italia all’austerity: Fiscal Compact con l’introduzione in Costituzione (modificata a nostra insaputa) del pareggio di bilancio Meccanismo Europeo di Stabilità (MES): 125 miliardi ad un fondo salva “stati”, per ricapitalizzare le banche dei paesi in difficoltà Semestre Europeo: stabilisce che i governi degli stati nazionali dovranno sottoporre i bilanci nazionali alla Commissione ed al Consiglio Europeo nell’aprile di ogni anno per essere approvati Six Pack: prevede 6 «ghigliottine» tra cui la procedura per la vigilanza rafforzata sugli Stati membri; un semi-automatismo delle procedure per imporre sanzioni ai Paesi che violano le regole del Patto (es: buono non fruttifero pari allo 0,2% del PIL convertito in ammenda in caso di disavanzo eccessivo. Monti Bond: 4 miliardi di euro al MPS…

11 Perchè si voleva l’immediata destituzione dei governi in Italia e Grecia? Sia il Governo tecnico di Lucas Papademos in Grecia che il Governo tecnico di Mario Monti in Italia sono subentrati, senza avere alcuna legittimità, a due Governi democraticamente eletti i cui leader avevano entrambi espresso posizioni euro-scettiche Berlusconi aveva rifiutato gli aiuti del FMI (come riportato nel libro dell’ex primo ministro spagnolo Zapatero) e aveva minacciato di far uscire l’Italia dall’Eurozona (come confermato nel libro dell'ex banchiere centrale Lorenzo Bini Smaghi) Papandreu aveva invece dichiarato di voler indire referendum sull’euro

12 Ma se al Bilderberg sono state, con ogni evidenza, decise in segretezza le sorti dei governi di Italia e Grecia, quando sono state comunicate le decisioni prese ai diretti interessati? Siamo agli inizi di Novembre del 2011 ed a Cannes si tiene il G20 Tornati dal G20, inspiegabilmente Berlusconi e Papandreu lasciano a favore di un governo tecnico pur non avendo mai espresso prima la volontà di lasciare

13 Ma chi sono realmente Monti e Papademos? Da dove provengono? Che cosa hanno in comune? Perché le informazioni che seguono nessuno ce le ha mai fornite? Entrambi appartengono alla plutocrazia mondiale Entrambi sono membri della Commissione Trilaterale dello spietato uomo d’affari David Rockefeller Monti non è soltanto un membro della Commissione, ma ne è stato il Presidente Europeo

14

15 Sia Monti che Papademos appartengono anche al tanto discusso Club Bilderberg, quel Club di potenti che si riunisce in maniera non ufficiale ogni anno in una località che viene «blindata» senza la presenza della stampa Monti è stato addirittura membro del Comitato Direttivo di questo che è considerato il più controverso Gruppo di potere del mondo ed un vero e proprio governo ombra

16 Come la pensa il fondatore di questo gruppo? “La sovranità sovranazionale di una elite intellettuale e di banchieri mondiali e' sicuramente preferibile all'autodeterminazione nazionale che e' stata praticata negli ultimi secoli” David Rockefeller

17 Il frutto del pensiero degli appartenenti a questi gruppi è la chiave per capire perché avevano bisogno di indurre la crisi per fare gli interessi dei suoi fondatori e per piazzare ai governi gli uomini fedeli al Gruppo.

18 Monti e Papademos provengono anche dalla Goldman Sachs, che ha svolto un ruolo centrale nella crisi di Italia e Grecia In quei giorni la Goldman Sachs emise il suo diktat e come riportato da Milano Finanza fece sapere che: «in caso di un esecutivo di centro-destra sostenuto da una coalizione più ampia, lo spread si sarebbe attestato intorno ai punti, quindi sempre a livelli pericolosi, mentre le elezioni anticipate sarebbero state lo scenario peggiore per i mercati». L’imposizione fu chiara: dovevamo mettere da parte la nostra democrazia e la nostra Costituzione per fare largo ai loro uomini. Ed è così che sono andate le cose

19 Qual è stato il ruolo di Mario Draghi ? Quando è intervenuta la BCE per abbassare gli spread ? Il 22 dicembre 2011, poco dopo la salita al Governo di Mario Monti, la BCE adotta per la prima volta il long term refinancing operation (LTRO) o piano di rifinanziamento a lungo termine che consiste in interventi finanziari effettuati dalla Banca Centrale in diverse operazioni per un totale di mille miliardi di Euro dati alle banche al solo 1% di interessi Soldi che non verranno mai versati nell’economia reale ma solo per acquistare titoli di stato TROPPO TARDI per salvare il governo democraticamente eletto ma operazione utile per far passare Mario Monti come il salvatore della patria

20 Diamo uno sguardo all’ideologia della Commissione Trilaterale - con la quale si intende riportare il dominio delle elite sui cittadini - racchiusa in un loro manifesto dal titolo “la crisi della democrazia”: “La democrazia è solo una delle fonti dell’autorità e non è neppure sempre applicabile. In alcuni casi si deve mettere da parte la legittimazione democratica” Nel manifesto, a pag. 161, vengono stracciati quelli che per noi sono i diritti fondamentali di uno stato democratico e che loro invece chiamano “disfunzioni della democrazia”.

21 Ricordiamo che la Commissione Trilaterale è stata voluta da Rockefeller della JP MORGAN, la banca incriminata anch’essa per aver causato la crisi sui mercati e che recentemente ha fatto sapere che “In Europa dobbiamo stracciare le nostre Costituzioni antifasciste” Repubblica 21 Giugno 2013 Tra i fondatori c’è Henry Kissinger, accusato di crimini contro l’umanità avendo appoggiato diversi colpi di stato militari - come documentato nel libro di Hitchens “processo ad Henry kissinger”- come quello di Pinochet in Cile ai danni di Allende, testimoniato da documenti declassificati e resi pubblici dal presidente Clinton

22 Ma allora perchè i nostri politici entrano in queste organizzazioni ? La loro affiliazione non è recente, Romano Prodi era presente insieme a Monti già alla riunione del 1983 (quando Monti non aveva nessuna carica neanche alla Bocconi) a testimonianza che stavano già preparando il futuro dell’Italia da consegnare alle lobby finanziarie.

23 E’ soltanto un caso la provenienza di Monti e Draghi da queste lobby di natura mondialista ? Vediamo cosa successe con il governo Letta…

24 Letta è membro della Commissione Trilaterale Nel 2012 fu il solo politico italiano chiamato a sostituire Monti alla riunione del Bilderberg in America (non era segretario del suo partito, ne candidato alla presidenza del consiglio) Qualche mese dopo quella riunione fu scelto sempre da Giorgio Napolitano a sostituire Monti al Governo del paese IL CERCHIO SI CHIUDE…

25 Che i due Presidenti del Consiglio in questione si stessero organizzando potevamo già intuirlo quando, in tempi non sospetti, l’obiettivo di un fotografo catturò l’immagine di Enrico Letta in Parlamento mentre passava segretamente un vero e proprio pizzino a Mario Monti. Facendo uno zoom della foto, il fotografo riuscì a svelare il contenuto di quel messaggio: >

26

27 Enrico Letta volerà dalla Merkel il giorno dopo il suo insediamento. Entrato in carica il 29 aprile, incontra la cancelliera tedesca Angela Merkel il 30 aprile Ma allora perchè il Governo è cambiato ancora ?

28 I Presidenti del Consiglio imposti dalle lobby ed i loro ministri sono costretti ad adottare misure economiche impopolari ad esclusivo danno dei cittadini, questo li rende impopolari e fa crescere il malcontento dei cittadini Prima che la situazione diventi esplosiva, le lobby favoriscono un cambio di casacca in modo da lasciar sfiatare la protesta e permettere ai media di tenere distratta l’opinione pubblica con proclami inneggianti al cambiamento che invece sarà solo di facciata

29 Matteo Renzi è volato dalla Merkel in tempi non sospetti (Luglio 2013) e senza un motivo reale (era sindaco di Firenze) per poi organizzare lui stesso una riunione a porte chiuse con i membri dell’alta finanza Porterà il jobs act dalla Merkel prima di averlo presentato agli italiani Padoan, il suo Ministro dell’Economia, è stato imposto dai poteri finanziari che hanno messo in ginocchio il paese come il Fondo Monetario Internazionale e risponde unicamente alle imposizioni della Troika. La prima riunione, subito dopo la sua elezione, è stata con il Ministro dell’economia tedesco Il Ministro dello Sviluppo Federica Guidi è stato imposto dalla Commissione Trilaterale della quale è membro ufficiale

30 Trilaterale, il presidente italiano Secchi dichiara: “Dopo Prodi, Monti e Letta ora al governo abbiamo Guidi” Il Fatto Quotidiano 25 Febbraio 2014 IL GOLPE E’ SERVITO!

31 C’E’ UNA SOLA PRIORITA’ ADESSO ED E’ QUELLA DI LIBERARE IL NOSTRO PAESE DA QUESTA DITTATURA FINANZIARIA DOBBIAMO RENDERE I CITTADINI CONSAPEVOLI CHE LA CRISI NON E’ SUPERABILE PERCHE’ COME ABBIAMO VISTO E’ UNA CRISI IMPOSTA DA CHI CI GIOVERNA RIPRENDIAMOCI LE CHIAVI DI CASA! COMITATO ITALIANO POPOLO SOVRANO


Scaricare ppt "Capire la crisi Il golpe finanziario Nel novembre del 2011, sia l’Italia che la Grecia hanno subìto, contemporaneamente, un «golpe bianco», senza che i."

Presentazioni simili


Annunci Google