La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’ORDINAMENTO DEL REGNO UNITO. 2 SCHEMA DELL’ESPOSIZIONE n La forma di governo n Gli organi costituzionali n Il sistema delle fonti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’ORDINAMENTO DEL REGNO UNITO. 2 SCHEMA DELL’ESPOSIZIONE n La forma di governo n Gli organi costituzionali n Il sistema delle fonti."— Transcript della presentazione:

1 L’ORDINAMENTO DEL REGNO UNITO

2 2 SCHEMA DELL’ESPOSIZIONE n La forma di governo n Gli organi costituzionali n Il sistema delle fonti

3 3 LA FORMA DI GOVERNO n La monarchia costituzionale fra prerogativa regia e Ministerial Executive Powers n Divisione dei poteri, divisione del potere, raccordo fra i poteri n Governo e Parlamento: “government by Parliament” / “government through Parliament”

4 4 GLI ORGANI COSTITUZIONALI n La Regina n Il Consiglio Privato della Corona n Il Governo: Primo Ministro/ Cabinet / Government n Il Parlamento n La Camera dei Lord come organo di vertice del sistema giudiziario nell’ordinamento di common law

5 5 LA REGINA n La funzione generale di Capo dello Stato: “advise, encourage and warn” n La prerogativa regia: u Poteri incidenti sulla sfera interna Nomina e revoca dei MinistriNomina e revoca dei Ministri Convocazione e scioglimento del ParlamentoConvocazione e scioglimento del Parlamento Nomina e congedo dei funzionari pubblici civili e militariNomina e congedo dei funzionari pubblici civili e militari Poteri inerenti al procedimento legislativo (Royal Assent)Poteri inerenti al procedimento legislativo (Royal Assent) Concessione della grazia ; attribuzione delle onorificenzeConcessione della grazia ; attribuzione delle onorificenze u Poteri incidenti sulla sfera estera Poteri relativi alle relazioni di pace (Riconoscimento Stati esteri / Accreditamento dei diplomatici)Poteri relativi alle relazioni di pace (Riconoscimento Stati esteri / Accreditamento dei diplomatici) –Ministerial Executive Power per la firma dei trattati Poteri relativi alle relazioni di guerra (Comando delle Forze Armate e dichiarazione di guerra)Poteri relativi alle relazioni di guerra (Comando delle Forze Armate e dichiarazione di guerra) –Ministerial Executive Power per l’impiego all’estero delle Forze Armate

6 6 IL PRIVY COUNCIL n La composizione n La funzione consultiva

7 7 IL GOVERNO n Il Primo Ministro: la fiducia della Camera dei Comuni è presunta verso il primo Ministro designato dal Sovrano n Il Cabinet u Comprende il Primo Ministro ed i Ministri più importanti u Sede di elaborazione collegiale dell’indirizzo politico u Ne fa parte il “Leader of the House”, (Capogruppo parlamentare di maggioranza) n I Ministri: u Ministri titolari di un Ministero o di un Dipartimento F Segretari di Stato (Senior Ministers) titolari di un Ministero o Dipartimento “tradizionale” e Ministers u Ministri non titolari di un Ministero o di un Dipartimento (Non –departmental Ministers) (Ministri “senza portafoglio”) n I Sottosegretari: u Sottosegretari di Stato (Junior Ministers) nominati dal Primo Ministro e non dal Capo dello Stato: assistono i Ministri più importanti u Parliamentary Secretaries, con competenze specifiche e potere di sostituire il Ministro nel fornire risposta alle interrogazioni parlamentari

8 8 IL PARLAMENTO n Il raccordo Governo/Parlamento e la razionalizzazione del sistema parlamentare n L’esercizio della funzione di controllo n La “modernizzazione” del Parlamento inglese: Lords Reform (dal “House of Lords Act 1999” al “House of Lords Bill 2007”) / House of Commons Modernisation Committee

9 9 IL SISTEMA DELLE FONTI n Il diritto giurisprudenziale (Case law) n Il diritto legiferato (Statute law)

10 10 IL DIRITTO LEGIFERATO: STATUTE LAW n Ruolo suppletivo del diritto legiferato nella tradizionale impostazione dei sistemi di common law (“remedies precede rights”) n Con la sua prima applicazione in sede giurisdizionale la legge entra nel circuito del case law in quanto elemento costitutivo della ratio decidendi n La “manutenzione” del diritto legiferato: il ruolo delle “Law Commissions”

11 11 TIPOLOGIA DELLE FONTI LEGISLATIVE n Fonti costituzionali (Constitutional law) u Costituzione pluritestuale (Magna Charta, 1215; Confirmatio Chartarum, 1297; Petition of Rights, 1628; Habeas Corpus Act, 1679; Bill of Rights, 1689; Act of Settlement, 1701, modificato dall’Abdication Act, 1936; Representation of the People Acts (1867, …, 1985, 1989); Parliament Acts (1911, 1949); Human Rights Act, 1988) e convenzioni costituzionali n Legislazione ordinaria n Delegated Legislation (Statutory Instrument)

12 12 Gli aspetti formali degli atti legislativi n Public (Government/Private Members) Bills; Private Bills; Hybrid Bills u Short Title u Year and Statute Book Chapter Number u Long Title u Date of Royal Assent u Table of Contents u Parts and Sections u Schedules

13 13 ATTI NORMATIVI DELL’ESECUTIVO n Orders in Council, ordinanze emanate dal Sovrano su richiesta del governo e previo parere del Consiglio Privato della Corona (Privy Council) n Statutory Instruments, decreti legislativi emanati da singoli ministri e che devono essere approvati dal parlamento (con procedura espressa o tacita) n By-laws, regolamenti emanati per delega legislativa dalle autorità locali o da enti pubblici autonomi e che devono essere approvati dal ministro competente

14 14 I REPERTORI LEGISLATIVI n Public General Acts n Halsbury’s Laws of England n Per gli atti dell’Esecutivo: HMSO Statutory Instruments (S.I.)


Scaricare ppt "L’ORDINAMENTO DEL REGNO UNITO. 2 SCHEMA DELL’ESPOSIZIONE n La forma di governo n Gli organi costituzionali n Il sistema delle fonti."

Presentazioni simili


Annunci Google