La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CONSUNTIVO 2004 Presentazione Bergamo, giugno 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CONSUNTIVO 2004 Presentazione Bergamo, giugno 2005."— Transcript della presentazione:

1 CONSUNTIVO 2004 Presentazione Bergamo, giugno 2005

2 1.1 Crescono le entrate correnti  Rispetto al consuntivo 2003 (escludendo le farmacie comunali, esternalizzate a partire dal 2004), le entrate correnti aumentano (+1,586 milioni €), per l’effetto combinato di:  una riduzione delle entrate tributarie (-1,147 milioni €)  una riduzione dei trasferimenti (-925 mila €)  Un aumento delle entrate extratributarie (+3,658 milioni €)

3 1.2 Le entrate correnti: meno compartecipazione IRPEF  Rispetto al consuntivo 2003, le entrate tributarie diminuiscono (–1,147 milioni €). Nel dettaglio, si ha:  una netta riduzione delle entrate da imposte (-2,119 milioni €): minore compartecipazione IRPEF (-2,829 milioni €) e maggiori entrate ICI (+776 mila €: accertamento e recupero evasione)  un aumento delle tasse (+865 mila €: recupero arretrato TARSU) e dei tributi speciali (+107 mila €)  Per effetto del calo delle entrate tributarie, la pressione tributaria pro- capite registra una diminuzione (da 568,5 € a 558,5 €)  Importanti sono i risultati raggiunti dall’Amministrazione sul fronte del recupero dell’evasione ICI e dell’arretrato TARSU

4 1.3 Le entrate correnti: tagliati i trasferimenti dallo Stato  Rispetto al consuntivo 2003 i contributi e i trasferimenti calano per un ammontare pari a –925 mila €. Ciò è la risultante di:  Meno trasferimenti dallo Stato in senso stretto (-1,350 milioni €): meno una tantum e meno addizionale ENEL  Più trasferimenti dalla Regione (+477 mila €): funzioni delegate di sostegno alla scuola dell’obbligo e all’accesso alle abitazioni; contributo relativo alla gestione degli asili nido  Uguali contributi da altri enti o privati (-52 mila €)  Se al taglio dei trasferimenti dallo Stato in senso stretto (-1,350 milioni €) aggiungiamo la riduzione della compartecipazione IRPEF (-2,829 milioni €), formalmente un’entrata tributaria ma in realtà assimilabile ad un trasferimento statale, le risorse trasferite dallo Stato segnano un secco calo pari a –4,179 milioni €

5 Focus: i contributi e i trasferimenti nel

6 1.4 Le entrate correnti: più entrate extratributarie  Rispetto al consuntivo 2003 (escludendo le farmacie comunali), le entrate extratributarie segnano un rilevante aumento: +3,658 milioni €. In particolare:  Aumentano i proventi dei servizi pubblici (661 mila €): più sanzioni amministrative (+1,250 milioni €: recupero annualità precedenti) ma meno proventi dei servizi a domanda individuale (in particolare: attività teatrale, servizi funebri e cimiteriali, asili nido)  Rimangono stabili i proventi dei beni comunali (–75 mila €)  Diminuiscono gli interessi attivi (572 mila €), per effetto dell’impiego delle disponibilità a seguito della realizzazione di opere  Crescono fortemente gli utili e i dividendi (+2,570 milioni €: maggiori utili BAS)  Crescono i proventi diversi (+1,073 milioni €)

7 2.1 Le spese correnti crescono più delle entrate correnti  Rispetto al consuntivo 2003 (escludendo le farmacie comunali), le spese correnti registrano una crescita (+4,330 milioni €) superiore alla dinamica delle entrate correnti (+1,586 milioni €)  Il saldo economico (escludendo le farmacie comunali) passa da +1,006 milioni € del 2003 a –1,738 milioni € del Nel 2004 il Comune ha dunque erogato alla città più risorse di quante ne ha chieste direttamente o indirettamente ai cittadini  Il disavanzo economico è stato coperto per 1,219 milioni € dall’avanzo 2003 e per 519 mila € (meno dei 3,7 milioni € inizialmente previsti) da proventi da concessioni edilizie

8 2.2 L’analisi economica: crescono le dotazioni dei servizi  Rispetto al consuntivo 2003 (farmacie comunali escluse) aumentano:  Le dotazioni dei servizi (+1,549 milioni €)  Le spese fisse (+726 mila €: sgravi e rimborsi tributi; regolarizzazione canoni pregressi di concessioni precarie passive)  I mutui e prestiti (+482 mila €: meno del previsto grazie al buon andamento dei tassi e allo slittamento temporale dei prestiti assunti)  Il personale (+415 mila €: oneri da rinnovo contrattuale)  Le funzioni delegate (+126 mila €) e le spese una-tantum (+1,198 milioni €: spese elettorali e debiti fuori bilancio)  Diminuiscono le spese per servizi BAS (-131 mila €), costi comuni (-121 mila €: meno spese telefoniche), Circoscrizioni (-30 mila €)  Rimangono stabili le spese per utenze riscaldamento (+6 mila €) e fitto locali (-3 mila €)

9 Focus: le spese per i servizi e i mutui nel

10 2.3 L’analisi funzionale: crescono le spese sociali  Rispetto al consuntivo 2003 (escludendo le farmacie comunali e scorporando le spese delegate e una-tantum), gli aumenti più significativi riguardano le spese per:  settore sociale (+1,633 milioni €)  polizia locale (+466 mila €)  sport e ricreazione (+310 mila €)  cultura (+223 mila €)  La diminuzione più rilevante è quella delle spese per amministrazione, gestione e controllo (-301 mila €)  Sulla distribuzione funzionale delle spese ha inciso il d.l. 168/2004 (cd “decreto tagliaspese”), che ha escluso dai tagli i servizi dei Comuni classificati come “indispensabili”

11 Focus: le spese per il settore sociale nel

12 2.4 Le dotazioni dei servizi: più fondi per sociale e scuola  Le dotazioni dei servizi aumentano sensibilmente rispetto al consuntivo 2003 (escludendo le farmacie comunali: +1,549 milioni €) e, ancor di più, rispetto al preventivo 2004 (+2,919 milioni €). Gli incrementi più rilevanti rispetto al consuntivo 2003 si hanno nei settori:  Servizi sociali (+804 mila €)  Servizi educativi (+702 mila €)  Sport e tempo libero (+329 mila €)  Sicurezza dei cittadini (+211 mila €)  Gran parte delle dotazioni aggiuntive stanziate con le manovre di settembre e novembre 2004 (2,919 milioni €) sono state destinate ai Servizi sociali (979 mila €), ai Servizi educativi (910 mila €), allo Sport e tempo libero (517 mila €) e alla Cultura (376 mila €)

13 2.5 I servizi a domanda individuale: peggiorano i saldi  Nel complesso, le entrate dei servizi a domanda individuale (farmacie escluse) registrano un calo pari a –1,108 milioni €, mentre le spese crescono in misura pari a +421 mila €. Il saldo entrate-spese passa da –6,640 milioni € a –8,170 milioni €, con un peggioramento quantificabile in –1,529 milioni €.  Tra i servizi, peggiorano i saldi (negativi) della pinacoteca, dell’attività teatrale, degli asili nido e dei centri sportivi; si riducono i saldi (positivi) della refezione scolastica, dei servizi cimiteriali e dei trasporti funebri.  Migliora il deficit dell’Istituto musicale e della scuola di pittura, mentre è stabile il saldo negativo dei CRE

14 3.1 Le spese in c/capitale: elevato livello di investimenti  Le spese in conto capitale ammontano a 64,003 milioni € (dei quali 35,353 milioni € di PTOP e 28,650 milioni € di altre spese)  E’ il terzo miglior risultato di sempre, dopo il 2002 (71,738 milioni €) e 2003 (75,705 milioni €, ma ben 52,913 milioni € per la Tangenziale Est)  Gli investimenti sono stati finanziati attraverso:  Mezzi interni (35,536 milioni €): alienazioni (17,348 milioni €), concessioni edilizie (14,369 milioni €), avanzo di amministrazione (3,202 milioni €), riscossioni crediti (617 mila €)  Contributi di Stato, Regione e privati (8,188 milioni €)  Mutui e prestiti (20,280 milioni €)

15 Focus: il finanziamento degli investimenti nel

16 3.2 Le spese in c/capitale: crescono i vincoli finanziari  Nel 2004 l’elevato livello delle alienazioni e delle concessioni edilizie ha permesso di contenere il ricorso ai mutui e prestiti  Per il futuro, la capacità di investimento del Comune sarà negativamente condizionata da:  La difficile replicabilità dell’ammontare di alienazioni effettuate nel 2003 e nel 2004 (una buona parte del patrimonio, fatta eccezione per le partecipazioni azionarie, è stata venduta)  L’elevato indebitamento, ulteriormente cresciuto dai 127,428 milioni € di fine 2003 ai 140,230 milioni € di fine 2004, che costringe il Comune a limitare il ricorso ai mutui e ai prestiti

17 4. Un risultato di amministrazione positivo  Nel 2004 il bilancio chiude con un risultato di amministrazione pari a +3,805 milioni €.  Di questi:  127 mila € sono vincolati ad opere di abbattimento delle barriere architettoniche  774 mila € sono vincolati al finanziamento di spese in conto capitale  2,904 milioni € sono disponibili per coprire: a) debiti fuori bilancio; b) provvedimenti necessari per la salvaguardia degli equilibri (termine: 30 settembre); c) spese di funzionamento non ripetitive; d) altre spese correnti (termine: 30 novembre); e) spese in conto capitale


Scaricare ppt "CONSUNTIVO 2004 Presentazione Bergamo, giugno 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google