La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

E-DEMOCRACY I sistemi locali dell’innovazione a sostegno della partecipazione Paolo Subioli 29 Ottobre 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "E-DEMOCRACY I sistemi locali dell’innovazione a sostegno della partecipazione Paolo Subioli 29 Ottobre 2008."— Transcript della presentazione:

1 E-DEMOCRACY I sistemi locali dell’innovazione a sostegno della partecipazione Paolo Subioli 29 Ottobre 2008

2 Gli attori dell’e-democracy Istituzioni Cittadini Associazioni

3 1 - I dati di contesto Le iniziative di e-democracy trovano un terreno fertile?

4 Fonte: Pew Global Attitudes Project Le fonti di informazione utilizzate 1 - I dati di contesto

5 PA locali con intranet (%) Fonte: Istat, I dati di contesto

6 Comuni con sito web per dimensione Fonte: Istat, I dati di contesto

7 Uso di canali alternativi al web Fonte: Istat, I dati di contesto

8 2 - Il ruolo delle istituzioni Europa > Italia

9 Ue: eDemocracy = eParticipation i2010 eGovernment Action Plan Obiettivo: rafforzare la partecipazione e i processi decisionali democratici eParticipation eParticipation Preparatory Action 6 progetti Dalos Legese Lex-is Lexipation Seal TID+ Assicurare che il linguaggio legislativo sia più trasparente, comprensibile e accessibile ai cittadini. Migliorare e fra crescere il coinvilgimento dei cittadini ed il loro contributo nel processo di creazione e di implementazione della legislazione. 2 – Il ruolo delle istituzioni - Europa

10 Informatizzazione uffici elettorali, liste votanti, scrutini, tecnologie per identificazione (CIE), cabina elettorale digitale Voto on line via smart card/con autenticazione del votante (unicità), disaccoppiamento e crittografia dei dati (segretezza) ‏ Voto on line senza autenticazione del votante, riconoscimento via cookie o indirizzo IP o tramite login/registrazione E-vote Consultazioni certificate Consultazioni non certificate Le tecnologie per la consultazione 2 – Il ruolo delle istituzioni - Europa

11 Un tema non in primo piano 2 – Il ruolo delle istituzioni - Europa

12 Il ruolo delle istituzioni - Italia Avviso nazionale (10 milioni di €) 56 progetti co-finanziati (40 milioni di €) Emersione di molte iniziative locali Creazione di una comunità di pratica (10 tavoli tematici) Monitoraggio dei progetti Assistenza tecnica Supporto all’attuazione Avvio dei progetti: dicembre 2005 >>> Conclusione prevista: entro il – Il ruolo delle istituzioni - Italia

13 Requisiti qualificanti dei progetti autovalutazione in itinere specifico ambito di intervento partnership tecnologie adeguate adattamento organizzativo quadro esplicito di regole autovalutazione in itinere riuso piano di promozione 2 – Il ruolo delle istituzioni - Italia

14 Scelta della soluzione Implementazione Gestione Monitoraggio valutazione Definizione dei problemi e degli attori Individuazione delle soluzioni alternative Selezione delle soluzioni praticabili Scelta della soluzione Il ciclo di vita delle politiche locali 2 – Il ruolo delle istituzioni - Italia

15 I Comuni: le dimensioni della partecipazione 2 – Il ruolo delle istituzioni - Italia

16 Gli ambiti di intervento più ricorrenti 1.Ambiente e territorio 2.Famiglia e servizi sociali 3.Urbanistica e lavori pubblici 4.Attività istituzionali 5.Attività economiche e produttive 6.Cultura e beni culturali 7.Trasporti e mobilità 8.Turismo 9.Scuola, università e formazione 10.Sport e tempo libero 2 – Il ruolo delle istituzioni - Italia

17 Le tecnologie adottate  Newsletter  Cittadini come information e content provider  Domande in mailbox private con risposte pubbliche  Forum  Mailing  Blog  Chat  Consultazioni certificate su supporti e dispositivi elettronici 2 – Il ruolo delle istituzioni - Italia

18 Gli strumenti di partecipazione nei Comuni 2 – Il ruolo delle istituzioni - Italia

19 Esempio 1: decidi.provincia.genova.it Consultazione dei cittadini secondo la metodologia del sondaggio deliberativo: una prima votazione “alla cieca”, una fase intermedia di discussione, una seconda votazione “informata”. L’Ente ha adottato un proprio “regolamento della partecipazione” che lo vincola a tener conto di quanto emerge dalle consultazioni. 2 – Il ruolo delle istituzioni - Italia

20 Esempio 2: sociale.parma.it Tutte le modalità e operazioni di voto di Partecipa il Sociale sono gestite on line. il voto espresso è inviato al server e accolto nell’urna virtuale (database); al termine delle operazioni di voto, il notaio decifra i dati utilizzando la sua chiave privata e procede allo spoglio; l’esito delle votazioni è pubblicato on line nelle pagine web del progetto. 2 – Il ruolo delle istituzioni - Italia

21 3 - Il ruolo della società civile Due numeri e alcuni esempi 3 – Il ruolo della società civile

22 Chi è coinvolto nei progetti di e-democracy Enti locali e RegioniAssociazioni 3 – Il ruolo della società civile

23 3 – Il ruolo della società civile

24 3 – Il ruolo della società civile

25 3 – Il ruolo della società civile

26 3 – Il ruolo della società civile

27 nyc.mybikelane.com 3 – Il ruolo della società civile

28 3 – Il ruolo della società civile

29 3 – Il ruolo della società civile

30 Terminologia – Oltre i confini istituzionali eParticipation eDemocracy Direct democracy eGovernment Electronic civil disobedience eRulemaking Emergent democracy Hacktivism Internet activism Online consultation Online deliberation Open politics Open source governance Participatory democracy Parliamentary informatics Radical transparency Second Superpower Smart mob eInclusion 3 – Il ruolo della società civile


Scaricare ppt "E-DEMOCRACY I sistemi locali dell’innovazione a sostegno della partecipazione Paolo Subioli 29 Ottobre 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google