La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Il Bilancio di Utilità Sociale di ASPeF 2005 N. B. si fa rinvio ai BUS 2001, 2002, 2003,2004 disponibili sul sito www.aspefmantova.it.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Il Bilancio di Utilità Sociale di ASPeF 2005 N. B. si fa rinvio ai BUS 2001, 2002, 2003,2004 disponibili sul sito www.aspefmantova.it."— Transcript della presentazione:

1 1 Il Bilancio di Utilità Sociale di ASPeF 2005 N. B. si fa rinvio ai BUS 2001, 2002, 2003,2004 disponibili sul sito

2 2 Parte prima

3 3 …il Comune di Mantova … espressione della comunità locale, coerentemente con i principi costituzionali della solidarietà, della partecipazione, del rispetto e della valorizzazione di ogni persona, ha come fine la cura, il consolidamento e la crescita del benessere personale, relazionale e sociale dei cittadini…..(art.1, c 1-4)

4 4 L’Ente territoriale di riferimento ha arginato il crescente depauperamento del welfare su due fronti:  Investendo maggiori risorse  Mantenendo invariate rette e tariffe 2005

5 5 Cos’è avvenuto nel corso del 2005 Mantenimento rette e tariffe Avvio operativo della Società Farmacie Mantovane Srl dal 1° marzo 2005 e trasferimento della farmacia Due Pini nella nuova sede di Viale Pompilio n° 30. Verifica dell’evoluzione dell’assistenza domiciliare Incremento capacità di accoglienza della RSA L. Bianchi: autorizzazione al funzionamento di n° 1 posto aggiuntivo Area ambulatoriale di FKT: rinvio attuazione protocollo di intesa ASL, ASPeF e Azienda ospedaliera Diniego autorizzazione alla conversione di posti letto in RSA a favore di malati terminali

6 6 Grande incertezza della copertura economica dei servizi Un domiciliare a rischio: voucher sociosanitario, voucher sociale, voucher socioeducativo Carico assistenziale delle R.SS.AA. Forte incidenza dei costi del personale: maggiore carico assistenziale, profonde differenze di trattamento contrattuale tra i diversi istituti di assistenza … cosa non è cambiato nel corso del 2005

7 7 Il disavanzo, se confrontato con il previsionale 2005, deve essere imputato principalmente alle seguenti voci: Ulteriore differimento dell’estensione del sistema di valutazione S.O.S.I.A. agli ospiti della RSA I. D’Este, il cui ingresso è avvenuto prima dell’introduzione del nuovo sistema regionale di tariffazione ( aprile 2003, DGR ), con conseguente permanenza dello scarto tra il contributo a carico regionale medio ipotizzato, dell’importo di euro 40, e l’effettiva remunerazione su base annua, quantificata, per il 2005, in 35,86 euro giornalieri medi (contro i 39,65 euro della RSA L. Bianchi) Mancato adeguamento delle tariffe delle prestazioni socio sanitarie domiciliari (committente ASL), fissate, già in modo incongruo, nel 2003, con netto peggioramento del rapporto costi/ricavi Completamento del Poliambulatorio di Riabilitazione (FKT), al quale non ha fatto seguito il rispetto dell’accordo dell’aprile Dichiarata inidoneità allo svolgimento di attività di assistenza diretta agli utenti di ulteriori unità di personale ASA/OSS. L’Azienda chiude il 2005 con un deficit di euro

8 8 Il mantenimento delle rette delle RSA è stato in parte compensato dal Comune di Mantova che, già a partire dall’esercizio 2005 ha integrato il finanziamento previsto per ASPeF, stabile dal 2001, di euro ,00. Con l’approvazione del Piano Programma per l’esercizio 2006, l’Ente di riferimento si è fatto carico del deficit conseguente all’aumento dei costi e al mantenimento delle rette e delle tariffe fissate nel 2001 Mantenimento delle rette e delle tariffe

9 9 Parte seconda

10 10 I RISULTATI 2005

11 11 Principali azioni realizzate nel 2005 Avvio operativo della srl Farmacie Mantovane Trasferimento Farmacia Due Pini in Viale Pompilio n° 30 Accreditamento a livello comunale per prestazioni estemporanee domiciliari sanitarie Aumento posti letto area residenziale anziani Mantenimento rette e tariffe al 2001

12 12 TRENDS ECONOMICO  Utile euro  Utile euro  Disavanzo euro  Disavanzo euro  Utile euro  Utile euro 559  Utile euro *  Disavanzo euro  * In forza dell’avvenuto conferimento del ramo d’azienda farmacie da ASPeF a Farmacie Mantovane Srl.

13 13 TRENDS ECONOMICO GESTIONALI

14 14

15 15 Costi suddivisi per fattori produttivi Comparazione Consuntivo 2005-Previsionale 2005 –Consuntivo2004

16 16 Costi suddivisi per fattori produttivi Comparazione Consuntivo 2005-Consuntivo2004

17 17 Materie prime

18 18 Servizi

19 19 Struttura Acquisti: Fornitori per Acquisti materie prime e di consumo CONSUNTIVO % incidenza primi 10 fornitori Fornitori% 2005 Fornitori% Confarma S.p.A.12,24Confarma S.p.A.68,33 2Tea S.p.A.31,55Tea S.p.A.7,65 3Scapa S.p.A.15,06Scapa S.p.A.5,44 4Artoni Bevande1,41Comifar S.p.A.4,60 5Co.Far.Pa. S.r.l4,08Paul Hartmann S.p.A.4,28 6Farmacie Comunali Re14,95Farmacie Comunali RE3,15 7Paul Hartmann S.p.A.11,43Cattafesta & Guzzoni2,58 8Valgarda S.a.s.2,53Sigma-Tau S.p.A.1,87 9Cattafesta e Guzzoni2,87Co.Far.Pa.S.r.l.1,3 10Vivisol S.r.l.3,88Sanofi-Sinthelab S.p.A.0,80

20 20 Parte terza

21 21 I RISULTATI 2005 DELLE SINGOLE UNITA’ D’OFFERTA

22 22 AREA RESIDENZIALE E SEMIRESIDENZIALE PER ANZIANI R.S.A. I. D’ESTE R.S.A. I. D’ESTE R.S.A. L. BIANCHI R.S.A. L. BIANCHI C.D.I. A. BERTOLINI C.D.I. A. BERTOLINI

23 23 R.S.A. I. D’ESTE E L. BIANCHI 2004 Incremento standard assistenziali Costumer satisfaction Nessun aumento delle rette azioni positive Aumento carico assistenziale Tasso di saturazione del 100% Ottimizzazione delle risorse Attivazione nuova struttura L. Bianchi

24 24 Dati epidemiologici 2005 TIPOLOGIA PATOLOGIE: DEMENZE, TUMORI, NEUROPSICHIATRICHE, ORTOPEDICHE, CARDIOVASCOLARI

25 25

26 26

27 27

28 28

29 29 R.S.A. Isabella D’Este 119 posti letto

30 30 Costo giornata presenza RSA I. D’ESTE Esercizio 2005 Costi diretti GG. Presenza Costo medio Costi indiretti Costo medio5.40 Costo medio totale 84.40

31 31 Composizione Costi RSA 2002/2003

32 32 Composizione Costi RSA I. D’Este 2004 N.B. : inserita voce Amm.ti N.B. : Sostituite 4 unità con lavoratori interinali (servizi) e spostati costi di 2 unità con idoneità cond. in costi comuni.

33 33 Composizione Costi RSA I. D’Este 2005 N.B. : inserita voce Amm.ti

34 34 Costumer satisfaction RSA I.D’Este

35 35 Costumer satisfaction RSA I.D’Este

36 36 R.S.A. Luigi Bianchi 50 posti letto accreditati 1 posto letto autorizzato

37 37 Composizione Costi RSA L.Bianchi 2004

38 38 Composizione Costi RSA L.Bianchi 2005

39 39 Costo giornata presenza RSA L. Bianchi Esercizio 2005 Costi diretti GG. Presenza Costo medio77,70 Costi indiretti Costo medio4.50 Costo medio totale 82.20

40 40 Costumer satisfaction RSA L. Bianchi

41 41 Costumer satisfaction RSA L. Bianchi

42 42 Centro Diurno Integrato Andrea Bertolini 12 posti

43 43 CENTRO DIURNO INTEGRATO A. BERTOLINI Azioni positive ed esiti Attività di animazione in acqua Soggiorno estivo Pet terapy

44 44 Costumer satisfaction CDI A. Bertolini

45 45 CDI A. Bertolini Composizione costi

46 46 RISTORAZIONE n° pasti confezionati

47 47 RISTORAZIONE Composizione Costi 2004

48 48 RISTORAZIONE Composizione Costi 2005

49 49 RISTORAZIONE Composizione costi 2002/2003

50 50 RISTORAZIONE COSTI di PRODUZIONE

51 51 SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE Alta intensità assistenziale Assistenza Domiciliare integrata: voucher per il Distretto di Mantova Partnership con Fornitori 273 Nuclei Familiari assistiti, di cui 247 ad elevato carico assistenziale

52 52 Voucher socio sanitari 2004 N° 443

53 53 Voucher socio sanitari 2005 N° 330

54

55 55

56 56

57 57

58 58 Costi Servizio Assistenza Domiciliare

59 59 COMPOSIZIONE PRESTAZIONI SAD

60 60 ASSISTENZA IN REGIME AMBULATORIALE A SOSTEGNO DELLA DOMICILIARITA’ Servizio di Riabilitazione Servizio Nuoto Disabili

61 61 SERVIZIO DI RIABILITAZIONE E SERVIZIO NUOTO DISABILI La pluralità dei servizi, che caratterizza ASPeF, ha consentito : Integrazione attività Servizio di Riabilitazione e Servizio Nuoto Disabili Forte integrazione del Servizio di Riabilitazione con il CDI A. Bertolini ed ampliamento attività Supporto Servizio Assistenza Domiciliare Presa in carico attività ambulatoriali erogate dal SETRA e dagli ambulatori di Via Trento, in partnership con ASL e Az. Osp.C.Poma in fase accreditamento.

62 62 AREA INTEGRAZIONE SOCIALE Dormitorio Dormitorio Semi Pensionato Semi Pensionato Pensionato Sociale Pensionato Sociale Agenzia di locazione temporanea Agenzia di locazione temporanea

63 63 AREA INTEGRAZIONE SOCIALE Differenziazione e qualificazione della risposta

64 64 AREA INTEGRAZIONE SOCIALE ATTIVITA’

65 65 Dormitorio Pubblico

66 66 Dormitorio Pubblico Provenienza etnica

67 67 Pensionato, Semi-Pensionato e Agenzia di Locazione Luoghi di lavoro

68 68 Dormitorio Pubblico

69 69 Comune di residenza ospiti italiani del Dormitorio pubblico

70 70 Dormitorio Pubblico Provenienza etnica

71 71 Pensionato, Semi-Pensionato e Agenzia di Locazione Luoghi di lavoro

72 72 AREA INTEGRAZIONE SOCIALE Dormitorio pubblico e Semi pensionato

73 73 Dormitorio e Semi pensionato Persone ospitate c/o Dormitorio Periodo di permanenza media gg. Dormitorio 51,6052 Periodo di permanenza media gg. Semi Pensionato Risultati positivi * 58/8081/107 N° casi inviati dal Ass. Serv. Soc. MN e PdZ e Istit. ** 4014 Interventi Questura 3520 Persone ospitate c/o semi pensionato 1121 Area Integrazione Sociale

74 74 Area Integrazione Sociale

75 75 AREA INTEGRAZIONE SOCIALE

76 76 AREA MINORI Centro di Aggregazione Giovanile Centro di Aggregazione Giovanile Servizio di Assistenza Domiciliare Minori Servizio di Assistenza Domiciliare Minori Progettazione Comunità per Minori Progettazione Comunità per Minori Progettazione Servizio Affido Progettazione Servizio Affido

77 77 AREA MINORI Fase transitoria della gestione della tutela dei minori Integrazione servizi Centro Aggregazione Giovanile e Servizio Assistenza Domiciliare per Minori Organizzazione del Servizio a territorialità diffusa Forte partnership con le istituzioni territoriali di riferimento

78 78 Centro di Aggregazione Giovanile Utenti abitali pro die Utenti occasionali N° ore apertura settimanale 24,50 N° ore operatori

79 79 Costo medio attività CAG Costo medio per utente in carico euro 680,00 Costo medio accesso CAG euro 29,40

80 80 Volume attività Servizio di Assistenza domiciliare minori SADM N° utenti in carico17 N° ore operatori N° utenti presi in carico 108 N° utenti dimessi104

81 81 AREA HANDICAP Comunità Alloggio handicap

82 82 COMUNITA’ ALLOGGIO HANDICAP Rafforzamento partnership con ANFFAS (Nuova convenzione ) Tasso di saturazione 100%

83 83 Conto economico CAH

84 84 AREA SALUTE Farmacia Due Pini Farmacia Due Pini Farmacia Gramsci Farmacia Gramsci

85 85 TREND FARMACIA GRAMSCI Ricavi , ,82 Acquisto farmaci , ,60 Utile gestionale , ,48 N° ricette N° scontrini

86 86 TREND FARMACIA 2 PINI Ricavi , ,00 Acquisto farmaci , ,13 Utile gestionale , ,66 N° ricette N° scontrini

87 87 TRASPORTO PROTETTO Partnership tra ASPeF e Onlus “Trasporto Protetto Città di Mantova”

88 88 Trasporto Protetto Città di Mantova

89 89 VOLONTARI TRASPORTO PROTETTO FASCE D’ETA’ FASCIA D’ETÀ NUMERO VOLONTARI 2003 NUMERO VOLONTARI TOTALE4244

90 90 Parte quinta

91 91 Valorizzazione Risorse Umane Aumento del numero di occupati, dipendenti e non Raggiunta flessibilità organizzativa Razionalizzazione dei costi Aumento professionalità

92 92 TIPOLOGIE DI RAPPORTO CONTRATTUALE 2004 Profilo Socio-SanitarioProfilo non Socio-Sanitario DIPENDENTI5826 Co.Co.Co/Lib. Prof./Conv2419 Cooperative/Associazioni787

93 93 Valorizzazione Risorse Umane numero operatori/Costi Numero Operatori UominiDonneCosto Dipendenti ,79 Co.Co.Co ,54 Incarico Libero Professionale Coop./Associazioni ,22 Convenzioni con altri Enti ,70 Totale ,27

94 94 Valorizzazione delle Risorse Umane Formazione 2004 FormazioneDurataDipendenti coinvolti Squadra antincendio16 ore12 (11 con attestato) Ufficio ragioneria243 Ufficio Personale20 giornate1 D. Lgs 626/94, movimentazione carichi e rischio biologico 8 ore65

95 95 Valorizzazione delle Risorse Umane Età dei Dipendenti ETA’ MAGGIORI DA TOTALE8284

96 96 Valorizzazione delle Risorse Umane anzianità dipendenti ANZIANITA’ SOPRA TOTALE8284

97 97 Produttività 2004

98 98 Acquisto servizi esterni ad alta componete di risorse umane

99 99 Incarichi libero professionali 2004

100 100 Incarichi libero professionali 2004

101 101 Incarichi libero professionali 2004

102 102 Incarichi libero professionali 2004

103 103 Incarichi libero professionali 2004

104 104 Incarichi libero professionali 2004

105 105 Incarichi libero professionali 2004

106 106 Parte sesta

107 107 Il parere delle OO.SS. Confederali e dei Pensionati

108 108

109 109

110 110

111 111

112 112

113 113

114 114


Scaricare ppt "1 Il Bilancio di Utilità Sociale di ASPeF 2005 N. B. si fa rinvio ai BUS 2001, 2002, 2003,2004 disponibili sul sito www.aspefmantova.it."

Presentazioni simili


Annunci Google