La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli1 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli1 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA."— Transcript della presentazione:

1

2 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli1 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA

3 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli2 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA CHE COS’E’ IL COLORE Il colore è: << una sensazione visiva generata dai segnali nervosi che i fotorecettori della retina mandano al cervello quando assorbono radiazioni elettromagnetiche di determinate lunghezze d'onda e intensità >>

4 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli3 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA

5 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli4 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA -74/75% IDROGENO -24/25% ELIO -1/2% ALTRI ELEMENTI Insieme di elementi che trovandosi ad altissima temperatura emettono una Radiazione Elettromagnetica, di cui una parte è ‘LUCE VISIBILE’

6 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli5 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA SPETTRO DELLE RADIAZIONI ELETTROMAGNETICHE

7 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli6 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA MA VISIBILE DA CHI?

8 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli7 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA Il nostro occhio quindi è un ricevitore che “capta” i colori dal rosso al violetto.

9 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli8 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA Non a caso in precedenza sono stati usati tre particolari colori: IL ROSSO (Red) IL VERDE (Green) IL BLU (Blue) I CONI (per la visione diurna o fotopica) che sono circa 6 milioni I BASTONCELLI (per la visione notturna o scotopica) che sono circa 120 milioni -iodopsina cianolabe per il blu -iodopsina clorolabe per il verde -iodopsina eritrolabe per il rosso volte più sensibili, con un solo fotorecettore, la rodopsina

10 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli9 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA La presenza dei tre diversi tipi di coni nella retina, scoperta solo recentemente, aggiunge valore alla teoria dei colori elaborata quasi duecento anni fa. Secondo tale teoria la visione umana dei colori può essere interpretata come un fenomeno tricromatico. Pertanto una vasta gamma dei colori della realtà può essere riprodotta con miscelazioni opportune di tre colori primari (generalmente rosso, blu, verde, ma non necessariamente).

11 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli10 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA Il nostro occhio quindi è un ricevitore che “capta” i colori dal rosso al violetto.

12 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli11 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA Il nostro occhio quindi è un ricevitore che “capta” i colori dal rosso al violetto.

13 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli12 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA Il nostro occhio quindi è un ricevitore che “capta” i colori dal rosso al violetto.

14 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli13 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA Il nostro occhio quindi è un ricevitore che “capta” i colori dal rosso al violetto.

15 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli14 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA Il nostro occhio quindi è un ricevitore che “capta” i colori dal rosso al violetto.

16 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli15 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA Quali sorgenti di luce producono questi effetti? Sono le sorgenti di luce acromatica, le quali sono caratterizzate dalla TEMPERATURA DI COLORE Come si determina la temperatura di colore di una sorgente di luce? Si confronta il colore della luce emessa dalla sorgente in esame col colore della luce emessa da un corpo riscaldato alla temperatura a cui la differenza tra i due colori è minima. La temperatura del corpo che emette identifica univocamente la luce emessa, è detta Temperatura di colore T c ed è misurata sulla scala assoluta Kelvin, numericamente uguale alla temperatura in gradi centigradi + 273,15. La luce emessa per fenomeno termico è detta luce di corpo nero per la teoria fisica che spiega questo tipo di emissione.

17 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli16 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA LE GAMME DEI COLORI

18 COMMENTO Nella trasparenza precedente, numero 16, esiste una palese contraddizione tra i due diagrammi. Mi sfugge l’esigenza di fare il confronto proposto. Sarei tentato di dire che il diagramma di sinistra è errato.

19 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli18 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA LE REAZIONI DEL COLORE La luce somma tre elementi per avere il bianco. Compie una SINTESI ADDITIVA Il pigmento sottrae tre elementi per avere il bianco. Compie una SINTESI SOTTRATTIVA (Oppure sottrae tre elementi per avere il nero) (Oppure somma tre elementi per avere il nero) LA LUCE I MATERIALI

20 Le frasi della trasparenza precedente che ho incorniciato con un filo rosso, sono confuse. Invito a vedere le definizioni date in Wikipedia Volendo dare le due definizioni in poche righe proporrei: Il colore ottenuto miscelando luci diverse, tipicamente tre luci, una rossa, una verde e una blu, è prodotto per sintesi additiva. Il colore ottenuto per illuminazione di un corpo è prodotto per sintesi sottrattiva. In questo caso i pigmenti e i coloranti presenti nel corpo assorbono luce sottraendola alla luce che li illumina. Nella riproduzione a stampa mediante retinatura ciò è ottenuto con tre inchiostri, tipicamente di colore ciano, giallo e magenta.

21 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli20 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA COMPLEMENTARIETA’ DEI PRIMARI DELLA SINTESI ADDITIVA E SOTTATTIVA. BLU ROSSO VERDE MAGENTA CIANO GIALLO

22 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli21 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA

23 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli22 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA

24 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli23 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA

25 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli24 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA

26 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli25 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA

27 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli26 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA

28 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli27 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA

29 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli28 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA Fine Lezione. Grazie.

30 Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli29 FOTOCLUB PONTEVECCHIO INTRODUZIONE ALLA FOTOGRAFIA DIGITALE Si Ringraziano: -Il Fotoclub Pontevecchio e tutti i Soci per il supporto. -Le persone che inconsciamente hanno fornito il materiale didattico. E cioè tutti coloro che mettono a disposizione materiale in internet. -Chi con la propria presenza onora lo sforzo compiuto.


Scaricare ppt "Corso Elementare di Fotografia Relatore:Pino Locatelli1 FOTOCLUB PONTEVECCHIO IL COLORE – TEORIA E PRATICA."

Presentazioni simili


Annunci Google