La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO LE VOSTRE OPERE BUONE Mt 5,13-16.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO LE VOSTRE OPERE BUONE Mt 5,13-16."— Transcript della presentazione:

1 V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO LE VOSTRE OPERE BUONE Mt 5,13-16

2 Salmo 63 O Dio, tu sei il mio Dio, dall'aurora io ti cerco, ha sete di te l'anima mia, desidera te la mia carne in terra arida, assetata, senz'acqua. 3 Così nel santuario ti ho contemplato, guardando la tua potenza e la tua gloria. 4 Poiché il tuo amore vale più della vita, le mie labbra canteranno la tua lode. Così ti benedirò per tutta la vita: nel tuo nome alzerò le mie mani. Come saziato dai cibi migliori, con labbra gioiose ti loderà la mia bocca. Quando nel mio letto di te mi ricordo e penso a te nelle veglie notturne, a te che sei stato il mio aiuto, esulto di gioia all'ombra delle tue ali. A te si stringe l'anima mia: la tua destra mi sostiene.

3 Colletta Domenicale O Dio, che nella follia della croce manifesti quanto è distante la tua sapienza dalla logica del mondo, donaci il vero spirito del Vangelo, perché ardenti nella fede e instancabili nella carità diventiamo luce e sale della terra. Per il nostro Signore Gesù Cristo...

4 Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null'altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente. 14 Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa. 16 Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli.

5 Contesto letterale: Le Beatitudini “Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia”. Voi siete il sale della terra…. Voi siete la luce del mondo

6 Contesto vitale: la persecuzione Il Voi collega direttamente al brano di oggi. Gesù ha voluto subito dire che la comunità cristiana è “sale e luce” in tempo di difficoltà e di persecuzione, di rifiuto e di opposizione

7 Mt 6,1: “Guardatevi dal praticare le vostre opere buone davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli” Mt 5,16 16 Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli.

8 Sale della terra La luce del mondo La città sul monte La lucerna sul moggio Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini

9 Voi siete il sale della Terra Il Sale è il sale da tavola, del cibo; cos’è il sale della terra? Le proprietà del sale: – Da sapore ai cibi: imprime il gusto – È un conservante: preserva dalla corruzione; – È un fertilizzante (alcune volte): viene aggiunto come concime nei campi

10 Ma se il sale perdesse il suo sapore, con che cosa lo si potrà rendere salato L’appello è rivolta sull’utilità dei cristiani nel mondo: o salano o sono calpestati. Un discepolo insapore è privo di senso, anzi è condannato, disprezzabile. È una parola fortissima rivolta ai discepoli: – O SIETE CIO’ CHE SIETE OPPURE SIETE INFEDELI E CARENTI, SIETE FALLITI.

11 Voi siete la luce del mondo… Che tipo di luce? Nella Bibbia la luce è il presupposto della vita. Senza luce nel mondo non c’è vita. Senza i cristiani, il mondo è nell’oscurità, cammina nel non senso; in linguaggio più moderno, i discepoli sono coloro che danno senso al mondo, all’esistenza. Gv 8,12 “Io sono la luce del mondo”

12 non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, La città di sul Monte; I discepoli operano in bene o in male, sono benedizione o maledizione; non posso dire che se ne stanno da parte, perché la loro relazione è al mondo e alla storia

13 né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli che sono nella casa. Il moggio è una piccola tinozza che contiene circa otto litri e serviva e serviva per pesare il grano e l’orzo. Nessuno avrebbe mai pensato di mettere una lucerna sotto il moggio. Quelli che sono nella casa sono tutti coloro che sono vicini al discepolo nel raggio della loro azione

14 16 Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli. Opere buone: kalà érga=opere belle. Le beatitudini: sono le opere buone che Gesù ha in mente; opere descritte come non uccidere, evita ogni danno al prossimo, evita l’ira e l’offesa verbale. Sono la profonda mitezza di cuore, la fedeltà matrimoniale, la sincerità nel parlare, l’arrendevolezza, il perdono agli amici e ai nemici, la capacità di fare comunità

15 Mt 6,1: “Guardatevi dal praticare le vostre opere buone davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli” Mt 5,16 16 Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al Padre vostro che è nei cieli.


Scaricare ppt "V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO LE VOSTRE OPERE BUONE Mt 5,13-16."

Presentazioni simili


Annunci Google