La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

E-Government: action plan Franco Bassanini Ministro per la Funzione Pubblica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "E-Government: action plan Franco Bassanini Ministro per la Funzione Pubblica."— Transcript della presentazione:

1 e-Government: action plan Franco Bassanini Ministro per la Funzione Pubblica

2 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 2 migliorare l’erogazione dei servizi ai cittadini ed alle imprese migliorare l’efficienza operativa interna delle amministrazioni consentire l’accesso telematico ai servizi della pubblica amministrazione Un action plan sull’e-government per:

3 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 3 I protagonisti dell’action plan le amministrazioni locali: un ruolo crescente di front-office le amministrazioni centrali: un ruolo crescente di back-office i soggetti diversi dalla pubblica amministrazione come partner essenziali nell’e-government

4 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 4 Gli obiettivi generali (vision) il cittadino potrà ottenere ogni servizio pubblico rivolgendosi a qualsiasi amministrazione di front-office abilitata al servizio il cittadino dovrà comunicare una sola volta all’amministrazione la variazione delle informazioni che lo riguardano ogni amministrazione dovrà essere in grado di reperire le informazioni richieste, ovunque esse risiedano

5 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 5 I punti dell’action plan Portali informativi Portali per l’erogazione dei servizi Reti nazionali Informatizzazione degli enti locali Accesso ai servizi anagrafici Integrazione delle anagrafi Indice anagrafico nazionale Sistema di interscambio catasto-comuni Carta d’identità elettronica Promozione della firma digitale Protocollo informatico e-procurement Formazione di base Formazione specialistica

6 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 6 Gli strumenti organizzativi ed operativi  l’Autorità per l’informatica nella pubblica amministrazione per i compiti ad essa attribuiti dal Decreto legislativo 39/93  l’Unità per l'elaborazione della strategia di informatizzazione dell’Amministrazione del Paese  l’Unità per la gestione del programma di lavoro Costo totale azione: 16 mld

7 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 7 L’unità per l'elaborazione della strategia. Avrà il compito, in base agli indirizzi del Governo di: formulare la visione e di elaborare e gestire la strategia per l'e_government, con particolare riguardo agli aspetti di interoperabilità ed integrazione delle amministrazioni locali tra loro e con quelle centrali; garantire l’unitarietà, per cittadini ed imprese, dei servizi del sistema informativo integrato del Paese. tempi: 3 tr tr costi: 6 mld

8 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 8 L’unità per la gestione del programma di lavoro. svolgerà il coordinamento e la direzione lavori per tutti i progetti cui partecipano più amministrazioni centrali e locali, e sarà responsabile del raggiungimento degli obiettivi del piano; gestirà direttamente la fase di integrazione dei sottoprogetti autonomamente realizzati dalle amministrazioni, sia in termini di pianificazione, sia in termini funzionali e tecnici. tempi: 1 tr costi: 10 mld

9 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 9 La rete nazionale tutti i sistemi informativi delle pubbliche amministrazioni devono essere connessi tra loro in una rete tra pari (una extranet, cioè un internet privata della pubblica amministrazione) ogni amministrazione dovrà esporre sulla rete i propri servizi, senza alcun onere, alle altre amministrazioni che ne hanno diritto le reti regionali e la RUPA saranno integrate nella rete nazionale per consentire una completa integrazione ed interoperabilità di tutte le amministrazioni centrali e locali nelle aeree scoperte del territorio potranno essere utilizzati i servizi di ISP che si impegneranno a realizzare una rete privata virtuale con altri provider tempi: 2 tr tr costi: 30 mld

10 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 10 Azioni delle amministrazioni centrali I progetti proposti per il breve periodo sono orientati a consentire l'accesso telematico sia alle informazioni che ai servizi e alle transazioni delle principali amministrazioni e comportano la realizzazione di un sistema di portali. Costo totale azione: 87 mld

11 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 11 Portali Informativi sono realizzati dalle singole amministrazioni sulla base di proprie scelte sarà previsto uno standard comune e un elenco delle basi dati di rilevanza nazionale da rendere accessibili via internet sarà realizzato un portale unificato delle norme tempi: 4 tr tr costi: 32 mld

12 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 12 Portali per l’erogazione dei servizi Si realizzerà un portale di accesso alle varie tipologie di servizi che indirizzerà i cittadini ai siti delle amministrazioni. Vi saranno portali che forniranno: servizi ai cittadini servizi alle imprese servizi di certificazione servizi all’impiego tempi: 3 tr tr costi: 55 mld

13 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 13 Informatizzazione degli enti locali coordinamento e cooperazione tra regioni al fine di assicurare l’omogeneità dei servizi sul piano nazionale esposizione in rete di tutti i servizi standard degli enti locali connessione in rete di tutte le anagrafi interazione tra amministrazioni centrali e comuni sostegno allo sviluppo delle reti civiche da parte delle amministrazioni comunali tempi: 4 tr tr costi: 600 mld

14 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 14 L’integrazione delle anagrafi Con l’integrazione delle anagrafi il cittadino:  non dovrà produrre informazioni già in possesso della Amministrazione, neppure in forma di autocertificazione;  potrà comunicare una volta sola all'Amministrazione le variazioni che lo riguardano;  potrà ottenere i servizi dell’Amministrazione accedendo, sia fisicamente che virtualmente, ad un qualsiasi sportello indipendentemente dal suo luogo di residenza. tempi: 2 tr tr costi: 125 mld

15 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 15 Gli strumenti operativi per l’integrazione delle anagrafi rimozione delle restrizioni normative o autorizzative che attualmente limitano lo scambio diretto di informazioni per via telematica tra i comuni ed ogni altra amministrazione locale e centrale creazione e gestione di un indice dei cittadini residenti (indice delle anagrafi).

16 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 16 Sistema di interscambio Catasto-Comuni Gli obiettivi del piano sono:  Il potenziamento del sistema SISTER del Ministero delle Finanze, estendendone il collegamento a tutti i comuni e realizzando i poli compartimentali.  Rendere facilmente accessibili i servizi degli Uffici del Territorio;  Realizzare un servizio a valenza nazionale, di supporto alla predisposizione, validazione ed aggiornamento delle posizioni ICI;  Rendere disponibile le banche dati geografiche di derivazione catastale, per lo sviluppo di attività di pianificazione e valutazione sul territorio. tempi: 1 tr costi: 200 mld

17 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 17 Carta d’identità elettronica sarà utilizzata come documento di identificazione personale permetterà un’unica procedura di accertamento dell’identità di chi richiede servizi tramite la rete

18 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 18 Carta d’identità elettronica: i primi passi per la diffusione individuazione di un primo nucleo di comuni che sperimentano la carta che fornirà servizi a carattere locale ( carte) emissione di di carte di identità che permetteranno anche l’accesso a servizi di carattere nazionale (entro primavera 2001) tempi: 4 tr tr costi: 140 mld

19 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 19 Promozione della firma digitale Per i dipendenti pubblici è già in corso un bando di gara da parte del Centro Tecnico della Rete unitaria per distribuire certificati di firma. Sarà costituito un fondo per contribuire alla dotazione dei certificati di firma i dipendenti pubblici delle amministrazioni centrali e locali I dipendenti pubblici dell’area di Roma potranno usufruire della firma digitale utilizzando quella già in uso nella rete G-Net tempi: 4 tr tr costi: 52 mld

20 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 20 Il protocollo informatico I sistemi di protocollo informatico permetteranno di: protocollare sia i tradizionali documenti cartacei che quelli elettronici; gestire elettronicamente tutti i flussi documentali e archiviare elettronicamente tutta la documentazione; collegare direttamente al sistema di protocollo il sistema di archiviazione e conservazione dei documenti; garantire forme più efficaci di accesso e trasparenza agli atti amministrativi; fornire elementi utili ai fini delle attività di controllo di gestione. tempi: 2 tr tr costi: 20 mld

21 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 21 e-procurement Gli obiettivi da raggiungere sono: ridurre la spesa per la fornitura di beni e servizi; aprire il mercato della fornitura di beni e servizi alla pubblica amministrazione; rendere le procedure più snelle e più rapide; garantire la massima trasparenza nelle operazioni di gara. tempi: 4 tr tr costi: 10 mld

22 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 22 e-procurement Il quadro normativo attuale permette: di gestire in forma centralizzata il sistema informativo che consente di attivare un’asta telematica permanente per l’incontro tra offerta e domanda; la pubblicazione dei bandi di gara in via telematica; l’adozione delle norme regolamentari per rendere compatibile tale nuovo sistema con la disciplina attuale della contabilità generale dello stato.

23 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 23 e-procurement Il nuovo quadro normativo consentirà alle amministrazioni di: poter far incontrare domanda ed offerta in maniera più efficace avere un sistema di transazioni sicuro ed efficiente poter provvedere alle proprie necessità quando serve e alle migliori condizioni di mercato.

24 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 24 CATALOGO ELETTRONICO MERCATO ELETTRONICO RICERCA SU INTERNET PORTALE DI SETTORE GLI ACQUIRENTI ORDINANO DA UN CATALOGO ON-LINE (AD ES. CANCELLERIA, PERSONAL COMPUTER) Possibilità di negoziare sconti di volumePossibilità di negoziare sconti di volume Possibilità di cataloghi flessibiliPossibilità di cataloghi flessibili MOLTEPLICI ACQUIRENTI E VENDITORI ACCEDONO AD UN SITO CHE FUNGE DA INTERMEDIATORE PRODOTTI “CUSTOM” PRODOTTI “STANDARD” SETTORI CONSOLIDATI SETTORI FRAMMENTATI Aste elettronicheAste elettroniche Convenzioni multipleConvenzioni multiple Market placeMarket place E-PROCUREMENT Focus immediato del progetto Focus di breve periodo MODELLO INIZIALE MODELLO A TENDERE

25 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 25 Parti coinvolte Benefici Pubblica Amministrazione Diminuzione del costo della transazioneDiminuzione del costo della transazione Snellimento dei processiSnellimento dei processi Gestione manageriale dell’impianto pubblicoGestione manageriale dell’impianto pubblico Attuazione della consapevolezza nel cittadinoAttuazione della consapevolezza nel cittadino Cittadino Rapporto personalizzato con la pubblica amministrazioneRapporto personalizzato con la pubblica amministrazione Riduzione di attività a basso valore aggiuntoRiduzione di attività a basso valore aggiunto Percezione di un migliore livello di servizioPercezione di un migliore livello di servizio Tessuto industriale Diminuzione di costi di accesso alla P.A.Diminuzione di costi di accesso alla P.A. Maggiore apertura del mercatoMaggiore apertura del mercato Maggiore trasparenza normativaMaggiore trasparenza normativa Aumento dell’efficacia del rapporto tra PA e fornitoreAumento dell’efficacia del rapporto tra PA e fornitore Industria Internet e IT Allineamento del settore alle best practice europeeAllineamento del settore alle best practice europee Garantire un ruolo da protagonista all’industria Internet in ItaliaGarantire un ruolo da protagonista all’industria Internet in Italia

26 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 26 Azioni di formazione La formazione degli operatori deve mirare a:  elevare il livello di competenza nell'uso dell'informatica;  accrescere la produttività di tutti coloro che hanno bisogno di usare il computer;  consentire un miglior ritorno degli investimenti nelle tecnologie dell'informazione;  garantire che tutti gli utenti di computer comprendano come esso possa essere utilizzato efficientemente e conoscano i problemi di qualità connessi all'impiego di tale strumento;  fornire una qualificazione che consenta a chiunque di essere parte della "Società dell'Informazione". Costo totale azione: 275 mld

27 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 27 Modalità di formazione Formazione di base che è focalizzata alla formazione dei pubblici dipendenti (all’inizio circa )come utilizzatori delle tecnologie informatiche. Il piano si propone di:  fornire una alfabetizzazione informatica a tutti i dipendenti;  fornire una migliore conoscenza a coloro che abbiano già delle nozioni di base. Formazione specialistica che si propone di accrescere e aggiornare le conoscenze specialistiche di coloro che gestiscono le infrastrutture

28 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 28 Cosa è stato già fatto il mandato informatico è stato introdotto il 1 gennaio del 1999 con il Dlgs 279/97 il 100% delle dichiarazioni fiscali è trasmesso telematicamente il DPCM 8 febbraio 1999 ha stabilito le regole tecniche per la firma digitale il DPR 428/98 e la Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28/10/1999 disciplinano la gestione elettronica dei flussi documentali

29 Action Plan e-Government - Franco Bassanini 29 Il valore aggiunto dell’innovazione nella pubblica amministrazione oltre a migliorare l’efficienza nei servizi pubblici, avrà un ruolo fondamentale per la diffusione sociale della cultura, degli strumenti e dell'esperienza della nuova economia digitale l’e-government è uno strumento decisivo per l’attuazione delle riforme della Pubblica Amministrazione


Scaricare ppt "E-Government: action plan Franco Bassanini Ministro per la Funzione Pubblica."

Presentazioni simili


Annunci Google