La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alle Radici dei Fondi Strutturali Prof. Pippo Di Vita Team Europe Commissione Europea Per aggiungere alla diapositiva il logo della società: Scegliere.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alle Radici dei Fondi Strutturali Prof. Pippo Di Vita Team Europe Commissione Europea Per aggiungere alla diapositiva il logo della società: Scegliere."— Transcript della presentazione:

1

2 Alle Radici dei Fondi Strutturali Prof. Pippo Di Vita Team Europe Commissione Europea Per aggiungere alla diapositiva il logo della società: Scegliere Immagine dal menu Inserisci Individuare il file con il logo della società Scegliere OK Per ridimensionare il logo: Fare clic su un punto qualsiasi del logo. Attorno all'oggetto verranno visualizzati i quadratini di ridimensionamento. Per ridimensionare l'oggetto, utilizzare i quadratini. Per conservare le proporzioni dell'oggetto da ridimensionare, trascinare i quadratini di ridimensionamento tenendo premuto MAIUSC.

3 Contestualizzare per comprendere: La motivazione Le finalità I valori

4 I fondi strutturali Strumenti per una costruzione solida di una Europa più sociale

5 Comunità europea Dichiarazione Schuman 9 Maggio 1950 “L’Europa non si farà in una volta sola, ma sulla base di realizzazioni concrete che dovranno creare una solidarietà di fatto”. Pace Solidarietà Benessere

6 Dalla Comunità all’Unione Europea –Problema: nazionalismi –Modalità: progressivo travaso di sovranità nazionale –Scopo: unità nella diversità Democratizzazione dell’Europa Trattato di Maastricht SUSSIDIARIETA’

7 Politica Regionale Maggio: Piano Schuman Luglio: si avvia la C.E.C.A e 2 Giugno: conf. di Messina Maggio: Trattati di Roma 1958: Fondo Sociale Europeo 1962: Politica Agricola Comune - P.A.C. (FEOGA) 1975: Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 1987: Atto Unico Europeo Febbraio:Trattato di Maastricht (1/11/93) Ottobre: firma Trattato di Amsterdam 2000 – Dicembre: trattato di Nizza

8 Fondi Strutturali Perché ? Per superare i divari tra i paesi membri: –PIL pro capite –Tasso di disoccupazione –Livello delle infrastrutture –Livello della ricerca scientifica e tecnologica

9 Strumenti Finanziari Fondi Strutturali Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) Fondo Europeo di Orientamento e di Garanzia Agricola (FEOGA) Fondo Sociale Europeo (FSE) Strumento Finanziario di Orientamento per la pesca (SFOP) Fondo di Coesione Strumenti di prestito e garanzia

10 Fondi Strutturali: I nuovi Obiettivi Obiettivo 1 – Promuovere lo sviluppo delle Regioni con divario economico. Obiettivo 2 – Sostenere la riconversione economica e sociale delle zone in difficoltà strutturali. Obiettivo 3 – Sostenere l’adattamento e la modernizzazione delle politiche e dei sistemi che riguardano l’educazione,la formazione e l’occupazione (Sviluppo delle risorse umane).

11 Tipologie di Programmi finanziati dai F.S. Programmi di iniziativa nazionale (obiettivo 1, ob.2,ob.3, piano settore rurale e piano settore della pesca). Programmi di iniziative comunitarie. (Leader+, Interreg, Equal e Urban)

12 Caratteristiche Aiuti e sovvenzioni a Fondo perduto - senza restituire i soldi - Eguale sforzo da parte dello Stato membro - non danno soldi unilateralmente – I Fondi prendono in considerazione Progetti - Azioni ben definite -

13 Principi di funzionamento CONCENTRAZIONE DEGLI OBIETTIVI PROGRAMMAZIONE: definizione di programmi pluriennali di sviluppo PARTNERSHIP: nazionali e regionali ADDIZIONALITÀ: non sostituisce la spesa pubblica SUSSIDIARIETÀ

14 Modalità Programmi d’iniziativa nazionale Quadro Comunitario di sostegno (QCS) Documento Unico di Programmazione (Doc:U.P.

15 Q.C.S. Lo Stato membro presenta alla Commissione un piano di sviluppo. La Commissione adotta un quadro comunitario di sostegno (Q.C.S.). Il Q.C.S. viene attuato attraverso singoli programmi operativi (P.O.R.) regionali. I P.O. viene, a livello regionale, ulteriormente approfondito attraverso il complemento di programmazione

16 Doc.U.P. La regione presenta alla Commissione il Doc.U.P. : riunisce elementi contenuti nel QCS e in un P.O. Dopo l’adozione del DocUP, con decisione comunitaria, la Regione adotta un nuovo documento di programmazione

17 DOCUP Il Documento unico di programmazione: È un piano di sviluppo finalizzato ad assicurare il coordinamento dell’insieme degli aiuti strutturali comunitari in uno specifico territorio.

18 Le riforme dei F.S. I° riforma: 1988 – 1993 II° “ : 1994 – 1999 III° “ : 2000 – 2006 (Agenda 2000)


Scaricare ppt "Alle Radici dei Fondi Strutturali Prof. Pippo Di Vita Team Europe Commissione Europea Per aggiungere alla diapositiva il logo della società: Scegliere."

Presentazioni simili


Annunci Google