La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Basi Dati e Laboratorio (6 + 6) crediti – curriculum Sistemi e Reti Basi dati 1 e Basi dati 2 prec.ordin. docenti: Barbara Demo Giuseppe Berio mail :

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Basi Dati e Laboratorio (6 + 6) crediti – curriculum Sistemi e Reti Basi dati 1 e Basi dati 2 prec.ordin. docenti: Barbara Demo Giuseppe Berio mail :"— Transcript della presentazione:

1 Basi Dati e Laboratorio (6 + 6) crediti – curriculum Sistemi e Reti Basi dati 1 e Basi dati 2 prec.ordin. docenti: Barbara Demo Giuseppe Berio mail : materiale corso :www.di.unito.it/~barbara

2 Argomenti trattati nel Corso cosa sono una base dati ed un sistema di gestione di basi dati basi dati relazionali: modello dati, linguaggi, schemi utente, logico e fisico, linguaggi di interazione dizionario o metabase dati dba e utenti architetture di sistemi, con cenni a federazione e distribuzione strutture dati fisiche transazioni, multiutenza, backup basi di dati orientate agli oggetti

3 Testi di riferimento: R. Elmasri and S. B. Navathe, Sistemi di basi di dati Fondamenti, Addison Wesley Longman, Milano, A. Albano, Costruire sistemi per basi di dati, Addison Wesley, Milano, Capitoli bene: 7, 9, 10 Leggere le introduzioni degli altri capitoli. Altre letture in: P. Atzeni, S. Ceri, S. Paraboschi, R. Torlone. Basi di dati: concetti, linguaggi e architetture, McGraw-Hill, Milano, 1999.

4 Esame: Laboratorio: esercizi assegnati dal docente, vedi pagine del materiale in linea Teoria: domande sul materiale nei testi segnalati date appelli:

5 Programma applicativo P1 Primitive di file system DATI °°°°°°°°°°°°°°° DAL FILE SYSTEM AL DBMS Programma applicativo P2 Primitive di file system DATI Programma applicativo Pn Primitive di file system DATI

6 Programma applicativo P1 DML DATI Programma applicativo P2 DML Programma applicativo Pn DML SCHEMA °°°°°°°°°°°°°°°° DAL FILE SYSTEM AL SGBD

7

8

9 Svantaggi dell’approccio “applicazione + archivi” Ridondanza, stessa informazione replicata in archivi diversi Inconsistenza nei dati, e’ una diretta conseguenza della ridondanza: aggiornamento difficoltoso, quando non impossibile Difficoltà di accesso ai dati per: -assenza di una descrizione di alto livello e centralizzata -unicità delle informazioni accessibili: solo quelle previste dalle applicazioni -difficoltà nel soddisfare esigenze informative non previste dalle applicazioni BISOGNA: estrarre a mano i dati da quelli forniti dalle applicazioni sviluppare nuove applicazioni <>INTEGRAZIONE DEI DATI <> INDIPENDENZA DEI DATI DALLE APPLICAZIONI <> CONTROLLO CENTRALIZZATO SUI DATI: (Consistenza ed integrità)

10 SGBD sistema di gestione di base di dati è un sistema che consente di definire schemi di basi di dati scegliere le strutture dati per la memorizzazione e l’accesso ai dati memorizzare, modificare e recuperare i dati, interattivamente o da programmi concedere autorizzazioni diverse a diversi utenti garantire il rispetto dei vincoli definiti nello schema salvaguardare i dati rispetto a malfunzionamenti, Linguaggi per definire lo schema dei dati (DDL) manipolare i dati (DML): interrogare, inserire, modificare definire vincoli d'integrità Strutture per un accesso efficiente Gestione automatica delle transazioni Meccanismi di autorizzazione Concorrenza Ripristino da guasti

11 Data Base Administrator Definisce lo schema Definisce le viste Definisce le strutture di memorizzazione Definisce le vie di accesso Modifica le strutture fisiche Concede o revoca le autorizzazioni Specifica i Vincoli d'integrità

12 DDL  modello dei dati  schema logico Un modello dei dati o modello logico dei dati è un insieme di meccanismi di strutturazione o astrazione basati su operatori e vincoli d'integrità prestabiliti.

13 Vista1 Livello LogicoLivello Fisico Architettura ANSI-SPARC (1975) I dati sono compendiati in un unico schema: "schema logico (o concettuale)", definito sulla base di un modello dei dati proprio del DBMS. Indipendenza logica I programmi applicativi o le attività interattive devono rimanere logicamente inalterate a fronte di variazioni dello schema concettuale che preservano le informazioni originarie. Indipendenza fisica I programmi applicativi o le attività interattive devono rimanere logicamente inalterate a fronte di eventuali modifiche delle strutture di memorizzazione dei dati o delle vie di accesso.

14

15 Codd Distribuite Attive Deduttive Temporali Geografiche Multimediali File systems Modello Reticolare Modello Gerarchico Modello Relazionale Modelli a oggetti complessi Modelli Semantici Multimedialità OLAP: On Line Analytical Proc. Basi di dati Object Oriented Basi di dati per la comunicazione Basi di dati per la comunicazione Linguaggi Object Oriented Web Evoluzione dei SGBD


Scaricare ppt "Basi Dati e Laboratorio (6 + 6) crediti – curriculum Sistemi e Reti Basi dati 1 e Basi dati 2 prec.ordin. docenti: Barbara Demo Giuseppe Berio mail :"

Presentazioni simili


Annunci Google