La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Microsoft BizTalk Server 2004 Adattarsi alle esigenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Microsoft BizTalk Server 2004 Adattarsi alle esigenze."— Transcript della presentazione:

1 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Microsoft BizTalk Server 2004 Adattarsi alle esigenze del Business Fabio Mignani Senior Technology Specialist Divisione Enterprise Microsoft Italia

2 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Agenda Premessa Adapters Connettivita’ di base Componenti Aggiuntive Customizzazione Accelerators Panoramica degli Accelerators per Verticale Conclusioni

3 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Premessa Complessita’ ed Isolamento

4 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Premessa Estensione delle capacita’ del Broker Codice Custom Adapters Accelerators

5 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapters Componenti applicative che estendono le capacita’ di comunicazione del Broker verso applicazioni e/o tecnologie specifiche. Tre grandi famiglie Infrastruttura (MQSeries, supporto Host e Mainframe) Dati (Oracle, DB2, Informix, Sybase, …) Applicazioni (SAP, Siebel, JDEdwards, BAAN, Broadvision, …)

6 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapters di Base Installando BizTalk si hanno a disposizione: HTTP/S SMTP FTP File SQL SOAP MSMQT EDI Windows SharePoint Services

7 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapters Aggiuntivi Di prossimo rilascio da parte di Microsoft Adapter for MQSeries v.2 (MSGID/CorrelationID) Adapter for SAP v.2 (IDOC/BAPI/RFC) Disponibili da Terze parti 300+ per la versione per la versione 2004 (ad oggi)

8 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapters e Certificazione Lo “Unisys Microsoft Innovation Center” certifica gli adapters come “Enterprise Ready” Il processo di certificazione si focalizza sulle seguenti aree critiche: Osservanza del BizTalk Server Adapter Framework Procedure di Installazione e Configurazione Funzionalita’ ed efficienza Affidabilita’ Situazioni di Carico Capacita’ di Recupero da situazioni critiche Usabilita’ complessiva

9 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapter Framework Una evoluzione a favore degli standards BizTalkServer2002 Adapter Framework ApplicazioneoDatabase Generico Connettore Adapter Tool di Configurazione Tool di Gestione Setup

10 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapter Framework Cosa si desidera raggiungere Semplicita’ di utilizzo Uniformita’ in fase di configurazione Uniformita’ in fase di gestione Uniformita’ nella gestione dei metadati Estensione del campo di applicabilita’ Disponibilita’ per applicazioni per pacchettizzate o OEM Flessibilita’ Batching, Streaming, Transaction Differenti patterns: one-way, request-response Supporto al Single Sign-On Supporto agli standards

11 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapter Framework Una evoluzione a favore degli standards Adapter Framework ApplicazioneoDatabase Generico Connettore Adapter Configurazione Interazione Gestione XSD WSDL B-Explorer S-Explorer B-Admin

12 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapter Framework Tre punti di intervento per la personalizzazione Adapter Pipeline Generatore di Schema

13 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapter Framework I Pipeline Components come servizi condivisi

14 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Adapter Framework Nella definizione architetturale di una soluzione e’ possibile partizionare ed isolare le singole funzionalita’ … per sicurezza e per performance

15 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Accelerators Insieme di componenti applicative e non che attraverso il Broker implementano uno specifico standard di comunicazione. Alcuni esempi: Business to Business:EDI Sanita’:HL7, HIPAA High Tech:RosettaNet Chimica:ELEMICA Finanza:SWIFT

16 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business EDI Electronic Data Interchange Pro Presente da circa 30 anni Garantisce un ritorno di investimento Adatto ad uno scambio ripetitivo ed intensivo di dati Contro Non semplice da riutilizzare Storicamente costoso Complesso ISA*00* *00* *ZZ* *ZZ* *030124*1345*U*00401* *0*T*> GS*PO* * * *122652*1*X* ST*850*0001 BEG*00*NE* ** ***IBM PER*AA*Jay Jambotkar*TE*(425) DTM*002* PO1*1*93*BX*145.39**CB*KOW PID*F****Tablet PC CTT*1 SE*9*0001 GE*1*1 IEA*1*

17 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business EDI e BizTalk Supporto nativo fornito da BizTalk Numero limitato di messaggi EDIFACT ed X12 Batching non supportato Comunicazione tramite VAN non supporta Covast EDI Accelerator for Microsoft BizTalk Server fornisce una implementazione completa Pieno controllo sullo stato dei messaggiGestione delle Ricevute (end-to-end ack) Supporto di differenti formatiGestione della numerazione Validazione Sintattica e SemanticaFunzionalita’ di Batching Vari Protocolli di Comunicazione

18 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business EDI, BizTalk e Covast Protocolli di Comunicazione VANs Atlas400, BusinessMail, GXS EDI*Express, GXS Tradanet, IBM I.E., ICC.Net, Inovis, Kleinschmidt, SITA, Sterling, Transettlements, Uniplus 400 Net, Worldcom, EDI*Net P2P AS2, OFTP, FTP, POP3/SMTP, MSMQ, MQSeries, HTTP, HTTPs Formati supportati X12 (U.S.), VICS (U.S. General Merchandise Retail), WINS (U.S. Warehousing), UCS (U.S. Grocery Retail), EDIFACT (Worldwide), EANCOM (European Retail), Tradacoms (U.K.), VDA (German Automotive), Odette (Automotive), Cargo-IMP (Airfreight), Gencod (France), Other (User Configurable)

19 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business EDI in ottica evolutiva Impatto di XML sull’utilizzo di EDI Mixed/translated XML-EDI Internet and VAN Point-to-point VANs ANSI EDIFACT Discovery via Web services XML Captive Hub-Spoke Transport Trading Model Data Standard Traditional EDI Hybrid Approach New XML EDI OnlyUse BothXML Only Source: EC World, May 2003 Nei Prossimi 2 Anni Nei Prossimi 5 Anni Mai Quest’anno Moving EDI Transport to the Internet

20 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business EDI in ottica futura AS2 Applicability Standard 2, consente di veicolare EDI ed XML in modo sicuro attraverso internet Approvato dall’Internet Engineering Task Force (IETF) Utilizza HTTP/S e Mime Envelopes Garantisce “non-repudiation” utilizzando Message Disposition Notifications e signatures Garantisce l’autenticazione tramite certificati

21 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Il Settore Sanitario ed HL7 HL7 Health Level Seven e’ lo standard per la trasmissione di dati clinici tra applicazioni nel campo medico/sanitario Framework per la negoziazione Ampliamente utilizzato ANSI “approved” Denota una complessita’ comune anche al mondo EDI MSH|^~\&|NeoLab|Demo|Lab|Demo| ||ORM^O01|5730|P|2.3 PID|1|| ||Smith^Robert|| |M|||s1^s2^c^st^81401 PV1||O|||||333^Mazanec^Bob^L ORC|NW| OBR|1|185730||P3-09F09^Chemistry Panel^SN|||

22 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Il Settore Sanitario ed HL7 Impatto di XML sull’utilizzo di HL7 XML e’ un linguaggi di codifica HL7 e’ un modello per la descrizione del contenuto dei messaggi La codifica in XML della versione 2.x di HL& e’ in corso La versione 3 di HL7 prevede XML come meccanismo primario di codifica HTTP/XML HL7 HIPAA X12N EDI Clienti/Pazienti Laboratori / Amministrazione Enti Assicurativi

23 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Il Settore Sanitario ed HL7 La componente di Messaging dell’Accelerator per HL7 fornisce le seguenti entita’/servizi: Una libreria di schemi dei messaggi I Componenti Disassembler/Assembler per la verifica sintattico formale dei messaggi (formato nativo) Minimal Lower Layer Protocol (MLLP) Gestione delle ricevute (Msg ACK) Strumenti per il Debugging Integrazione con gli strumenti di tracking

24 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Il Settore High Tech e RosettaNet “RosettaNet is a non-profit consortium of more than 500 organizations working to create, implement and promote open e-business standards and services” Electronic Components (EC) Information Technology (IT) Logistics (LG) Semiconductor Manufacturing (SM) Solution Provider (SP) Telecommunications (TC)

25 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Il Settore High Tech e RosettaNet Un impegno che va oltra ai formati dei messaggi RosettaNet Implementation Framework (RNIF) Protocollo di interscambio delle informazioni Document Type Definitions (DTD) Definiscono la struttura dei messaggi trasmessi Partner Interface Process (PIP) Definiscono processi specifici congiuntamente ad il formato dei messaggi coinvolti Dictionaries Set di proprieta’ “proprie” dei PIP (metadati)

26 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Il Settore High Tech e RosettaNet EDI XML Altro DBERP APP Logistica Partner RosettaNet BizTalk Server

27 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Il Settore Chimico ed Elemica “Elemica’s mission is to enable collaboration while reducing complexities in the trading partner relationship between chemical buyers and their suppliers,” Scott duFour, senior vice president for integration solutions at Elemica Il Toolkit per Elemica, offre una soluzione completa per il Chemical Industry Data Exchange (CIDX) Chem eStandards Supporto CIDX, Trading Partner Management, Partner Agreement Wizard, Documentazione e Wizard per la prima connessione.

28 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Il Settore Finanziario e SWIFT SWIFT Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunication Mission: “SWIFT is a worldwide community of financial institutions whose purpose is to be the leader in communications solutions enabling interoperability between its members, their market infrastructures and their end-user communities”

29 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Il Settore Finanziario e SWIFT L’Accelerator fornisce tutti i messaggi SWIFT FIN ed XML, gli Adapters per SWIFTNet, InterAct & FileAct, i Template InfoPath per i messaggi, Documentazione, BAM “preset”, etc.. BizTalk Server Swift Alliance Access Mainframe Swift Network Sportello

30 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Conclusioni Adapters ed Accelerators sono la via piu’ rapida ed efficace per estendere le potenzialita’ di Microsoft BizTalk Server Gli Adapters forniscono una interfaccia uniforme a tecnologie eterogenee L’utilizzo di un Adapter non e’ solo fornire ulteriore connettivita’, e’ cambiare modo di gestire e fruire delle informazioni (es. Business Activity Services)

31 Milano, 18 Marzo 2004 Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Adattarsi alle esigenze del Business Domande


Scaricare ppt "Mignani Fabio – Senior Technology Specialist – Divisione Enterprise - Microsoft Microsoft BizTalk Server 2004 Adattarsi alle esigenze."

Presentazioni simili


Annunci Google