La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ROME Brainstorming ICF Gruppi di Lavoro SIMFER La nuova struttura Scientifica della nostra Società alla luce dell’ICF.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ROME Brainstorming ICF Gruppi di Lavoro SIMFER La nuova struttura Scientifica della nostra Società alla luce dell’ICF."— Transcript della presentazione:

1 ROME Brainstorming ICF Gruppi di Lavoro SIMFER La nuova struttura Scientifica della nostra Società alla luce dell’ICF

2 “Personalised” core set: Programmi riabilitativi individuali i domini ICF individuano le competenze specifiche che compongono il team dedicato alla Persona e che valutano qualificatori, facilitatori e barriere e “concordano” con la Persona programmi specifici sui diversi livelli di items delle categorie di loro competenza Il “Personalised core set” comprende gli items sensibili, specifici per le componenti funzioni corporee, fattori ambientali e personali di quella “unica” Persona “Personalised” core set: …una provocazione ?

3 Le Sezioni hanno il mandato di contribuire a dare piena applicazione ai contenuti del titolo I della Statuto Le Sezioni hanno il mandato di estendere l’area di interesse ai domini ICF di pertinenza Le Sezioni hanno il mandato di strutturare percorsi di cura e strumenti, procedure e contenuti operativi specifici per le funzioni di pertinenza Le Sezioni hanno il mandato di contribuire all’applicazione del Piano di Indirizzo della Riabilitazione

4 MANDATO delle Sezioni: Piena applicazione Titolo I dello Statuto ICF - cultura ed etica della riabilitazione (etica) ICF - appropriatezza ed Evidence based Rehabilitation (EBM) ICF - Servizi Sistemi e Politiche per la promozione di attività e partecipazione (e5) GRUPPO A - SEZIONI CON FUNZIONI STATUTARIE (TITOLO I DELLO STATUTO)

5 AREE DI COMPETENZA DELLE SEZIONI RICLASSIFICATE PER CONDIZIONI DI SALUTE, DISTURBO O MALATTIA Attivit à e partecipazione nella Persona con  disabilit à da Mielolesione  disabilit à da TCE o GCA  disabilit à da patologia extrapiramidale  disabilit à da patologia reumatica  disabilit à da patologia neoplastica  disabilit à in et à evolutiva  disabilit à in et à anziana  la medicina manuale nella presa in carico della Persone con disturbi vertebrali e articolari  la medicina riabilitativa termale nella prevenzione della disabilità e nella presa in carico della Persona disabile  Attivit à e partecipazione nella Persona ad alta complessit à  Attivit à e partecipazione nella Persona in condizioni di cronicit à METODOLOGIA: V. “ consensus conferences ” (es. GCA) e “ documenti di consenso ” (es. SICP “ percorso SLA ” Roma 2010) MANDATO delle Sezioni: Costruzione di percorsi del “ prendersi cura ”, e di accompagnamento, tutela e piena valorizzazione della Persona e della famiglia percorsi del “ prendersi cura ” GRUPPO B - SEZIONI RICLASSIFICATE PER CONDIZIONI DI SALUTE, DISTURBO O MALATTIA

6 percorsi del “ prendersi cura ” AREE DI COMPETENZA DELLE SEZIONI RICONDOTTE ALL ’ INTERNO DELLE COMPONENTI DEL FUNZIONAMENTO E DELLA DISABILITA ’ : FUNZIONI CORPOREE Riabilitazione, attivit à e partecipazione FUNZIONI MENTALI, APPRENDIMENTO E APPLICAZIONE DELLE CONOSCENZE FUNZIONI SENSORIALI E DOLORE FUNZIONI DEI SISTEMI CARDIOVASCOLARE, EMATOLOGICO, IMMUNOLOGICO E DELL ’ APPARATO RESPIRATORIO FUNZIONI DELL ’ APPARATO DIGERENTE E DEI SISTEMI METABOLICO ED ENDOCRINO FUNZIONI GENITOURINARIE E RIPRODUTTIVE FUNZIONI NEURO MUSCOLO SCHELETRICHE E CORRELATE AL MOVIMENTO FUNZIONI DELLA CUTE E STRUTTURE CORRELATE FUNZIONI DELLA VOCE E DELL ’ ELOQUIO E COMUNICAZIONE MANDATO delle Sezioni: Dare il loro specifico contributo, per l ’ area di competenza (domini ICF), ai percorsi del “ prendersi cura ” METODOLOGIA: Produzione di strumenti condivisi (es. “ documenti di consenso ” ) sulle specifiche aree di competenze SEZIONI RICLASSIFICATE PER CONDIZIONI DI SALUTE, DISTURBO O MALATTIA GRUPPO D - SEZIONI RICONDOTTE ALL ’ INTERNO DELLE COMPONENTI DEL FUNZIONAMENTO E DELLA DISABILITA ’ : FUNZIONI CORPOREE

7 percorsi del “ prendersi cura ” AREE DI COMPETENZA DELLE SEZIONI RICONDOTTE ALL ’ INTERNO DELLE COMPONENTI DEL FUNZIONAMENTO E DELLA DISABILITA ’ – ATTIVITA ’ E PARTECIPAZIONE Aspetti del funzionamento individuale e sociale Attivit à e partecipazione in ambiente domestico, educativo, scolastico, lavorativo e nella vita sociale, civile e di comunit à MANDATO delle Sezioni: Dare il loro specifico contributo, per l ’ area di competenza (domini ICF), ai percorsi del “ prendersi cura ” METODOLOGIA: Produzione di strumenti condivisi (es. “ documenti di consenso ” ) sulle specifiche aree di competenze SEZIONI RICLASSIFICATE PER CONDIZIONI DI SALUTE, DISTURBO O MALATTIA SEZIONI RICONDOTTE ALL ’ INTERNO DELLE COMPONENTI DEI FATTORI CONTESTUALI FATTORI AMBIENTALI FATTORI PERSONALI PRODOTTI E TECNOLOGIE per l ’ attivit à e la partecipazione PRODOTTI E TECNOLOGIE per la diagnostica in Riabilitazione PRODOTTI E TECNOLOGIE per la Clinica della Riabilitazione SEZIONE DI INNOVAZIONE SOCIETARIA Specializzandi GRUPPO F - SEZIONI RICONDOTTE ALL ’ INTERNO DELLE COMPONENTI DEL FUNZIONAMENTO E DELLA DISABILITA ’ : – ATTIVITA ’ E PARTECIPAZIONE

8 Ruolo e collocazione delle specialit à d ’ organo e dell ’ acuzie nei percorsi del “ prendersi cura ” percorsi del “ prendersi cura ” AREE DI COMPETENZA DELLE SPECIALITA ’ D ’ ORGANO STRUTTURE CORPOREE (e funzioni) D ’ ORGANO Riabilitazione, attivit à e partecipazione FUNZIONI MENTALI, APPRENDIMENTO E APPLICAZIONE DELLE CONOSCENZE FUNZIONI SENSORIALI E DOLORE FUNZIONI DELLA VOCE E DELL ’ ELOQUIO E COMUNICAZIONE FUNZIONI DEI SISTEMI CARDIOVASCOLARE, EMATOLOGICO, IMMUNOLOGICO E DELL ’ APPARATO RESPIRATORIO FUNZIONI DELL ’ APPARATO DIGERENTE E DEI SISTEMI METABOLICO ED ENDOCRINO FUNZIONI GENITOURINARIE E RIPRODUTTIVE FUNZIONI NEURO MUSCOLO SCHELETRICHE E CORRELATE AL MOVIMENTO FUNZIONI DELLA CUTE E STRUTTURE CORRELATE FUNZIONE: Danno il loro specifico contributo, per l ’ area di competenza (domini ICF), ai percorsi del “ prendersi cura ” METODOLOGIA: Integrazione interdisciplinare delle competenze su percorsi complessi SEZIONI RICLASSIFICATE PER CONDIZIONI DI SALUTE, DISTURBO O MALATTIA

9  Le Sezioni del gruppo A sono evidentemente “ trasversali ” e rappresentano i principi di riferimento comuni. Le Sezioni del gruppo B rappresentano percorsi di cura e si interfacciano a matrice (o a “ cruciverba ” ) con le sezioni del gruppo D (che si occupano di funzioni da presidiare per l ’ appunto nei vari percorsi). Le sezioni del gruppo D hanno il compito di fornire ai percorsi di cura strumenti, procedure, contenuti operativi specifici per le funzioni di pertinenza Come sarebbe incongrua una differenziazione d ’ organo, cos ì risulta incongrua una differenziazione per “ funzione ” (es. sono impensabili funzioni muscoloscheletriche a prescindere da funzioni cardiorespiratorie etc … ) e in effetti tutte le funzioni concorrono all ’ attivit à e partecipazione dell ’ unica “ Persona ”. Non può meravigliare, anzi è necessario, che i campi di interesse delle singole sezioni si sovrappongano, dialoghino, interagiscano …

10 Appendice: esemplificazioni del mandato delle nuove Sezioni di estensione dell’area di interesse ai domini ICF di competenza

11 FUNZIONI MENTALI (b1): Riabilitazione attivit à e partecipazione Ipotesi di estensione della Sezione Riabilitazione Neuropsicologica Funzioni mentali globali b110-b139 b110 funzioni della coscienza b114 funzioni dell’orientamento b117 funzioni intellettive b122 funzioni psicosociali globali b126 funzioni del temperamento e della personalità b 130 funzioni dell’energia e delle pulsioni b134 funzioni del sonno funzioni mentali specifiche b140-b189 b140 funzioni dell’attenzione b144 funzioni della memoria b147 funzioni psicomotorie b152 funzioni emozionali b156 funzioni percettive b160 funzioni cognitive di livello superiore b167 funzioni del linguaggio b172 funzioni di calcolo b176 funzione mentale di sequenza dei movimenti complessi b180 funzioni dell’esperienza del sé e del tempo ipotesi MANDATO Ampliato ai Domini ICF Ipotesi esemplificativa

12 b410 funzioni del cuore b415 funzioni dei vasi sanguigni b420 funzioni della pressione sanguigna b430 funzione del sistema ematologico Inclusioni: produzione del sangue e del midollo osseo, funzioni relative al trasporto di ossigeno, coagulazione, menomazioni come anemia, emofilia… b435 funzione del sistema immunologico Inclusioni: infezioni… menomazioni come nell’autoimmunità… b440 funzione respiratoria b445 funzione del muscolo respiratorio b450 ulteriori funzioni respiratorie tossire… b455 funzione di tolleranza dell’esercizio fisico resistenza, capacità aerobica, affaticabilità… FUNZIONI DEI SISTEMI CARDIOVASCOLARE, EMATOLOGICO, IMMUNOLOGICO E DELL ’ APPARATO RESPIRATORIO (b4): Riabilitazione attivit à e partecipazione Ipotesi di estensione della Sezione Riabilitazione disabilità cardio respiratoria ipotesi MANDATO Ampliato ai Domini ICF Ipotesi esemplificativa

13 FUNZIONI DELL ’ APPARATO DIGERENTE E DEI SISTEMI METABOLICO ED ENDOCRINO (B5) : Riabilitazione attivit à e partecipazione Ipotesi di estensione della Sezione Riabilitazione della disfagia b510 funzioni di ingestione b515 funzioni di digestione b520 funzioni di assimilazione aspetti nutrizionali… b525 funzione di defecazione b530 funzione del mantenimento del peso obesità… b540 funzioni metaboliche generali b545 funzioni del bilancio idrico, minerale ed elettrolitico b550 funzione di termoregolazione b555 funzione delle ghiandole endocrine ipotesi MANDATO Ampliato ai Domini ICF Ipotesi esemplificativa


Scaricare ppt "ROME Brainstorming ICF Gruppi di Lavoro SIMFER La nuova struttura Scientifica della nostra Società alla luce dell’ICF."

Presentazioni simili


Annunci Google