La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il progetto educativo La biografia: La storia della persona Losservazione delle potenzialità e delle capacità La progettazione La programmazione La valutazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il progetto educativo La biografia: La storia della persona Losservazione delle potenzialità e delle capacità La progettazione La programmazione La valutazione."— Transcript della presentazione:

1 Il progetto educativo La biografia: La storia della persona Losservazione delle potenzialità e delle capacità La progettazione La programmazione La valutazione

2 La biografia e la storia della persona disabile. Il primo livello è quello della ricostruzione del percorso biografico della persona: storia familiare, sociale, culturale, scolastica e clinica. La diagnosi funzionale con il quadro clinico sia sulle disabilità dovute a deficit, patologia o incidenti traumatici che sulle possibili piscopatologie o/e disturbi psichici e mentali. Lo stato socio- relazionale e affettivo attuale: famiglia, reti di conoscenti

3 Losservazione delle potenzialità e delle capacità Losservazione deve essere vista come osservazione sul campo cioè come osservazione partecipante: osservo implicato nella relazione durante le attività Losservazione deve essere vista come osservazione sul campo cioè come osservazione partecipante: osservo implicato nella relazione durante le attività Cosa osservare? 1) capacità cognitive 2) capacità linguistico -comunicative 3) capacità socio – relazionali 4) capacità senso – motorie 5) autonomie personali 6) centri dinteresse Cosa osservare? 1) capacità cognitive 2) capacità linguistico -comunicative 3) capacità socio – relazionali 4) capacità senso – motorie 5) autonomie personali 6) centri dinteresse Rispetto a queste varie aree usare gli items presenti nelle schede di osservazione (che riprendono il profilo dinamico funzionale e alcuni elementi dellICF) Rispetto a queste varie aree usare gli items presenti nelle schede di osservazione (che riprendono il profilo dinamico funzionale e alcuni elementi dellICF) Individuare la zona di sviluppo prossimale: cosa sa fare con o senza ausili, sostegni, supporti o accompagnamenti. Potenziare le aree di maggior sviluppo : quelle aree possono funzionare come fattori trainanti per lo sviluppo globale dellinsieme delle competenze Individuare la zona di sviluppo prossimale: cosa sa fare con o senza ausili, sostegni, supporti o accompagnamenti. Potenziare le aree di maggior sviluppo : quelle aree possono funzionare come fattori trainanti per lo sviluppo globale dellinsieme delle competenze Fissare gli obiettivi educativi (in collaborazione con la parte medica, riabilitativa ed assistenziale) Fissare gli obiettivi educativi (in collaborazione con la parte medica, riabilitativa ed assistenziale)

4 Progettazione Obiettivi generali Obiettivi generali Obiettivi specifici per area di sviluppo Obiettivi specifici per area di sviluppo Attività da svolgere per il raggiungimento degli obiettivi Attività da svolgere per il raggiungimento degli obiettivi Metodi e strumenti utilizzati Metodi e strumenti utilizzati Valutazione: cosa e come? Valutazione: cosa e come? La valutazione deve avvenire in itinere : la valutazione avviene a due livelli: 1) livello del singolo utente: valutare per ogni area di sviluppo e globalmente lacquisizione di competenze e le difficoltà incontrate 2) il livello del processo educativo che accompagna lutente: come ha funzionato la relazione con lutente ma anche la relazione tra gli operatori, le varie figure professionali. La valutazione è insieme valutazione del raggiungimento degli obiettivi ma anche autovalutazione. La valutazione deve avvenire in itinere : la valutazione avviene a due livelli: 1) livello del singolo utente: valutare per ogni area di sviluppo e globalmente lacquisizione di competenze e le difficoltà incontrate 2) il livello del processo educativo che accompagna lutente: come ha funzionato la relazione con lutente ma anche la relazione tra gli operatori, le varie figure professionali. La valutazione è insieme valutazione del raggiungimento degli obiettivi ma anche autovalutazione.

5 Programmazione Programmare lorganizzazione, la gestione e le modalità di funzionamento delle attività Programmare lorganizzazione, la gestione e le modalità di funzionamento delle attività Piano di attività concrete Piano di attività concrete Programmazione integrata e multisettoriale: programmazione cooperante Programmazione integrata e multisettoriale: programmazione cooperante

6 Valutazione complessiva del progetto Il progetto educativo è collegato al progetto complessivo che vede anche il progetto riabilitativo, quello assistenziale e terapeutico Il progetto educativo è collegato al progetto complessivo che vede anche il progetto riabilitativo, quello assistenziale e terapeutico Il progetto integrato deve costituire la base di partenza per lo sviluppo e la costruzione di un vero progetto di vita Il progetto integrato deve costituire la base di partenza per lo sviluppo e la costruzione di un vero progetto di vita Nelle diverse fasi. Osservazione, progettazione, programmazione e valutazione lutente deve coinvolto il più possibile come soggetto attivo e come attore centrale del processo complessivo di costruzione del suo progetto di vita. Nelle diverse fasi. Osservazione, progettazione, programmazione e valutazione lutente deve coinvolto il più possibile come soggetto attivo e come attore centrale del processo complessivo di costruzione del suo progetto di vita.


Scaricare ppt "Il progetto educativo La biografia: La storia della persona Losservazione delle potenzialità e delle capacità La progettazione La programmazione La valutazione."

Presentazioni simili


Annunci Google