La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Architettura degli Elaboratori 1 reti sequenziali i componenti Alessandro Memo Gennaio ‘03.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Architettura degli Elaboratori 1 reti sequenziali i componenti Alessandro Memo Gennaio ‘03."— Transcript della presentazione:

1 Architettura degli Elaboratori 1 reti sequenziali i componenti Alessandro Memo Gennaio ‘03

2 Flip Flop SR S (t) R (t) Q (t) 00 Q (t+1) impossibile S R Q

3 Rappresentazione di un automa a stati finiti uno stato si rappresenta con un cerchio le transizioni (funzione  ) si indicano con archi orientati, alla cui base sono indicati i valori d’ingresso x  {X} che le caratterizzano se l’automa è di Mealy, nelle transizioni sono riportati anche i valori d’uscita z  {Z} che vengono determinati dalla trasformazione (funzione  ) se l’automa è di Moore, i valori valori d’uscita z  {Z} che vengono determinati dalla trasformazione (funzione  ) sono indicati all’interno dello stato a cui sono associati

4 Rappresentazione di un automa a stati finiti Mealy S(t i ) S(t i+1 ) X(t i ) / Z(t i+1 ) Moore S(t i ) X(t i ) Z(t i ) S(t i+1 ) Z(t i+1 )

5 Flip Flop SR S1S S2S S1S1 00/1 S2S2 10/1 00/0 01/0 Moore Mealy

6 Flip Flop D D (t) Q (t) 0 1 clock D Q

7 Flip Flop D Rappresentare con un diagramma degli stati il comportamento del Flip Flop D

8 Flip Flop JK J (t) K (t) Q (t) 00 Q (t+1) Q (t+1) J K clock Q Q S R J K Q

9 Flip Flop JK sincrono J K Q clock J (t) K (t) Q (t) 00 Q (t+1) Q (t+1)

10 Flip Flop JK Rappresentare con un diagramma degli stati il comportamento del Flip Flop JK

11 Esercizi tipo 1: funzionamento dei FF FF A FF B QAQA QAQA QBQB QBQB RARA SASA RBRB SBSB Tracciare l’evoluzione temporale della seguente rete sequenziale asincrona, a partire dallo stato iniziale Q A =Q B =0

12 soluzione QAQA QBQB RARA SASA RBRB SBSB = Q B = Q A contatore a modulo 4

13 rete sequenziale Rappresentare con un diagramma degli stati il comportamento della rete precedente S1S1 00 clock S1S1 01 S3S3 11 S4S4 10 clock

14 FF A FF B QAQA QAQA QBQB QBQB DADA clk DBDB clock Tracciare l’evoluzione temporale della seguente rete sequenziale sincrona, a partire dallo stato iniziale Q A =Q B =0

15 soluzione QAQA QBQB DADA DBDB clk = Q B = Q A contatore a modulo 4

16 rete sequenziale Rappresentare con un diagramma degli stati il comportamento della rete precedente

17 Tracciare l’evoluzione temporale della seguente rete sequenziale sincrona, a partire dallo stato iniziale Q 0 =Q 1 = Q 2 =Q 3 =0 con S I =1 costante e con S I variabile. Q0Q0 clk FF 3 D3D3 Q3Q3 FF 2 D2D2 Q2Q2 FF 1 D1D1 Q1Q1 FF 0 D0D0 Q0Q0 SISI Q1Q1 Q2Q2 Q3Q3

18 soluzione Q3Q3 Q2Q2 Q1Q1 Q0Q0 clk SISI = D 3 = D 2 = D 1 = D 0

19 Q3Q3 Q2Q2 Q1Q1 Q0Q0 clk SISI = D 3 = D 2 = D 1 = D 0 soluzione registro a scorrimento

20 Tracciare l’evoluzione temporale della seguente rete sequenziale sincrona, a partire dallo stato iniziale Q 0 =1 e Q 1 = Q 2 =Q 3 =0. Q3Q3 clk FF 0 D0D0 Q0Q0 FF 1 D1D1 Q1Q1 FF 2 D2D2 Q2Q2 FF 3 D3D3 Q3Q3 Q2Q2 Q1Q1 Q0Q0

21 soluzione Q3Q3 Q2Q2 Q1Q1 Q0Q0 clk = D 0 = D 3 = D 2 = D 1 contatore ad anello


Scaricare ppt "Architettura degli Elaboratori 1 reti sequenziali i componenti Alessandro Memo Gennaio ‘03."

Presentazioni simili


Annunci Google