La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali1 Caratteristiche acustiche dei materiali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali1 Caratteristiche acustiche dei materiali."— Transcript della presentazione:

1 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali1 Caratteristiche acustiche dei materiali

2 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali2 Interazione del suono con la materia Bilancio di energia sonora che incide su una parete. Il bilancio energetico dellenergia sonora incidente su di una parete ci permette di capire quali fenomeni interagiscono nella propagazione del suono attraverso un ostacolo. Si trascurano gli effetti di diffrazione che si hanno quando la parete ha misure confrontabili con λ/4 dellonda incidente. a + t + r =1

3 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali3 Materiali: fonoisolanti & fonoassorbenti Esiste una sostanziale differenza tra un materiale fonoisolante ed uno fonoassorbente: Materiale fonoisolante: Con caratteristiche tali da minimizzare la potenza sonora trasmessa W t. Materiale fonoassorbente: Con caratteristiche tali da minimizzare la potenza sonora riflessa W r.

4 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali4 Fonoassorbimento = poca riflessione Considerando una superficie riflettente di grandi dimensioni rispetto allonda sonora, la riflessione del suono segue le stesse leggi fisiche della riflessione della luce (Legge di Snell).

5 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali5 ASSORBIMENTO Ai fini della valutazione dellassorbimento acustico NON INTERESSA se lenergia viene trattenuta dalla parete o se transita nel 2° mezzo INTERESSA SOLO SAPERE QUANTA ENERGIA NON VIENE RIFLESSA

6 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali6 Materiali fonoassorbenti: generalità (1) Quando la sorgente del disturbo si trova nello stesso locale in cui è lascoltatore, si potrà diminuire il livello sonoro totale (campo diretto più campo riflesso) principalmente in tre modi: riducendo la potenza sonora della sorgente, allontanando lascoltatore dalla sorgente ( > r), riducendo lenergia riflessa dalle pareti di confine. Questo risultato viene conseguito aumentando larea equivalente di assorbimento acustico delle superfici esposte al campo acustico ( > A). Si ricorda che larea equivalente di assorbimento acustico A vale: A = i S i ( m 2 ) dove S i ed i sono rispettivamente larea ed il coefficiente di assorbimento acustico apparente della porzione i-esima della superficie che delimita lambiente.

7 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali7 Materiali fonoassorbenti: generalità (2) Nellipotesi di campo acustico riverberante, il valore dellattenuazione del livello sonoro DL conseguente alla installazione di materiale fonoassorbente sulle pareti di confine risulta: DL (f) = 10 log (A 2 / A 1 ) (dB) dove 1 e 2 indicano i valori prima e dopo il trattamento acustico delle pareti. In funzione del diverso comportamento acustico al variare della frequenza i materiali fonoassorbenti sono in genere classificati in: a) materiali porosi, b) risuonatori acustici, c) pannelli vibranti, d) sistemi misti.

8 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali8 Pannello incollato alla superficie da trattare Pannello applicato su struttura metallica sospesa dalla superficie da trattare MATERIALI FONOASSORBENTI Materiali porosi

9 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali9 Assorbimento in funzione dello spessore MATERIALI POROSI

10 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali10 Effetto della distanza dalla parete MATERIALI POROSI

11 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali11 Risuonatori acustici MATERIALI FONOASSORBENTI c 0 : velocità del suono (m/s) r : raggio del collo (m) l : lunghezza del collo (m) V : volume della cavità (m 3 )

12 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali12 Pannelli vibranti : densità superficiale del pannello (Kg/m 2 ) d : distanza pannello – parete (m) MATERIALI FONOASSORBENTI

13 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali13 Sistemi composti MATERIALI FONOASSORBENTI

14 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali14 MATERIALI FONOASSORBENTI Pannelli vibranti Risonatori Sistemi composti

15 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali15 Esempio- Casa della Musica Pannelli porosi Bass Trap Risuon. Helmoltz Pannelli vibranti

16 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali16 Scattering = riflessione diffusa Considerando una superficie scabra, una frazione s dellenergia riflessa totale verra riflessa in modo diffuso, mentre la restante frazione 1-s restera speculare Comp. speculare W spec =W inc ·(1-α) · (1-s) Comp. diffusa W dif =W inc ·(1-α) · s

17 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali17 Pannelli diffusori I pannelli piu comuni sono realizzati con setti di profondita variabile in modo pseudo-casuale Esistono varianti a diffusione solo orizzontale o in entrambe le direzioni Marca di riferimento: RPG Diffusor Systems (http://www.rpginc.com)

18 15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali18 Pannelli diffusori Sono anche disponibili pannelli curvi, molto usati per la costruzione di camere dorchestra (Orchestra Shell) Marca di riferimento: Wenger (http://www.wengercorp.com)


Scaricare ppt "15 novembre 2010Proprietà acustiche dei materiali1 Caratteristiche acustiche dei materiali."

Presentazioni simili


Annunci Google