La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Branch office update – SP2. Agenda Messa in esercizio degli uffici remoti Compressione HTTP Differentiated Services Cache di BITS.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Branch office update – SP2. Agenda Messa in esercizio degli uffici remoti Compressione HTTP Differentiated Services Cache di BITS."— Transcript della presentazione:

1 Branch office update – SP2

2 Agenda Messa in esercizio degli uffici remoti Compressione HTTP Differentiated Services Cache di BITS

3 Messa in esercizio di uffici remoti Ufficio remoto Ufficio centrale

4 Problemi degli uffici remoti Uffici remoti = connessioni lente ( kbps). Forte richiesta sulle connessioni dellufficio centrale Dati e contenuti sono una larga percentuale del traffico WEB Molti dati sono dinamici e sono difficilmente gestiti dalle tecnologie di caching tradizionali

5 Obbiettivi dellSP2 Ridurre Tempi di accessi Traffico su connessioni WAN Supporto alla compressione GZip Consentire lispezione del traffico compresso Differenziazione dei servizi (DiffServ) per traffico HTTP

6 Compressione HTTP Ufficio centrale Remoto 1 Remoto 2

7 Basi della compressione HTTP Tecnologia governata da RFC 1951 e 1952 Solo il traffico di risposta è compresso Evita compressioni non necessarie (figure, eseguibili, ecc.). Eseguito in base a sorgente/destinazione/contenuto Possibile lispezione dei contenuti Cache supporta i dati compressi Può impattare sulle prestazioni

8 Controllo della compressione HTTP Sorgente o Destinazione Reti Computer Set Tipo di contenuti Ispezione dei contenuti

9 Differentiated Services RFC 2474, 2475 sono i documenti di riferimento Viene usato il campo TOS dellheader IPV4 È necessario un supporto dellinfrastruttura Impostazioni delle priorità basate su URL Domini Reti Dimensione dei contenuti Compressione e caching non modificati

10 DiffServ Conceptual I device di rete devono supportare DiffServ Ufficio centrale Remoto 1 Remoto 2

11 Cache del protocollo BITS Background Intelligent Transfer Service Parte del meccanismo di download di AU/WU/MU Uso Range: header richiesti Content-range: header ritornati RFC-2616 definisce questo meccanismo

12 Funzione di cache di BITS Solo richieste single range per SP2 Richieste allupstream in pagine di 32K Ritornato solo il range richiesto al client Mantiene un lista delle pagine in cache

13 Cache di BITS

14 Funzionalità modificate CARP ISA 2004 EEISA 2004 EE SP2 Determinazione host che gestisce la richiesta Basata su hash dellintero URL Possibile perdita di sessioni Basata su hash del solo hostname Tutto il traffico verso un host è gestito dallo stesso membro dellarray Eccezioni CARP Elenco di URL da gestire da unico membro dellarray Elenco di URL da gestire con tutti i membri dellarray

15 Funzionalità modificate Tracing SP2 abilita una funzionalità di error level tracing continuo e in background Creato file %windir%debug\isalog.bin (default 400MB) Funzionalità governata da: HKLM\Software\Microsoft\ISATrace BootTracing (0 impostazione disabilitata) CircularLogSizeMB (default 400)

16 Funzionalità modificate Authentication Security Condizioni: Listener configurato con bridge HTTP-to-HTTP Richiesta autenticazione Basic, Form Based o RADIUS Risultato Traffico HTTP bloccato per lo specifico listener Si evita il passaggio di credenziali su canali in chiaro

17 Demo ISA 2004 best practice analizer

18 © 2006 Microsoft Corporation. All rights reserved. This presentation is for informational purposes only. Microsoft makes no warranties, express or implied, in this summary.


Scaricare ppt "Branch office update – SP2. Agenda Messa in esercizio degli uffici remoti Compressione HTTP Differentiated Services Cache di BITS."

Presentazioni simili


Annunci Google