La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 FONTI DI DIRITTO COMUNITARIO TRATTATO DI ROMA (MODIF. E INTEGRAZ.) ATTI DELLE ISTITUZIONI Ricordiamo quelli: -del Consiglio Comunità Europee -della Commissione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 FONTI DI DIRITTO COMUNITARIO TRATTATO DI ROMA (MODIF. E INTEGRAZ.) ATTI DELLE ISTITUZIONI Ricordiamo quelli: -del Consiglio Comunità Europee -della Commissione."— Transcript della presentazione:

1 1 FONTI DI DIRITTO COMUNITARIO TRATTATO DI ROMA (MODIF. E INTEGRAZ.) ATTI DELLE ISTITUZIONI Ricordiamo quelli: -del Consiglio Comunità Europee -della Commissione Comunità Europee In particolare ricordiamo: -I REGOLAMENTI -LE DIRETTIVE Ricevono forza direttamente dallart. 249 Trattato -LE SENTENZE DELLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA - per interpret. ne (art. 234 Tr.) (e annullamento) - per inademp. (art. 226 Tr.) Joseph Holzmiller - Studio Holzmiller & Partners

2 2 OGNI DIRETTIVA NON RECEPITA OVVERO MAL RECEPITA CONTRASTO NORMATIVO QUANDO (CONDIZIONI) 1)INCONDIZIONATA 2)SUFFICIENTEMENTE PRECISA 3)NON ATTUATA (OVVERO NON CORRETTAMENTE ATTUATA) NEL TERMINE STABILITO ANCHE PER UNA SINGOLA NORMA CONTENUTA NELLA DIRETTIVA PREVALE LA NORMA COMUNITARIA Joseph Holzmiller - Studio Holzmiller & Partners

3 3 SE SUSSISTONO CONDIZIONI DI PREVALENZA IL GIUDICE NAZIONALE DEVE ACCOGLIERE LA RICHIESTA DI: -DISAPPLICARE LA NORMA INTERNA -NON TENERE CONTO DEL CARATTERE GENERALE DELLA DIRETTIVA -APPLICARE LA DISPOSIZIONE (ANCHE SINGOLA) DELLA DIRETTIVA N.B.: v. breve excursus storico e precisazioni in Sentenza Corte Costituzionale n. 168 dell8/18 Aprile 1991 N.B.: In caso di dubbio sullesistenza della violazione rinvia la questione, sul punto, al giudizio della Corte di Giustizia Joseph Holzmiller - Studio Holzmiller & Partners

4 4 LA CORTE DI GIUSTIZIA C.E. I° NON PUO ESSERE ADITA DIRETTAMENTE DAL CITTADINO MA Dal giudice nazionale per linterpretazione della norma comunitaria (Art. 234 Tr.) OVVERO Dalla Commissione delle Comunità Europee (con sede a Bruxelles) per inadempimento di uno Stato membro (Art. 226 Tr.) II° NON INTERPRETA LE NORME DI DIRITTO INTERNO ANCHE SE CONTRASTANTI CON QUELLE COMUNITARIE III° SI PRONUNCIA SULLINTERPRETAZIONE DELLA NORMA COMUNITARIA E SULLA SUA DIRETTA EFFICACIA IV° SI PRONUNCIA SULLINADEMPIMENTO DI UNO STATO E NE SANZIONA LA CONDANNA Joseph Holzmiller - Studio Holzmiller & Partners

5 5 V° LE SUE STATUIZIONI PREVALGONO SULLE NORME DI DIRITTO INTERNO VI° LE SENTENZE DI CONDANNA DELLA C.G. NON RISPETTATE DETERMINANO SANZIONI ECONOMICHE A CARICO DELLO STATO Joseph Holzmiller - Studio Holzmiller & Partners

6 6 CHI PUO PATROCINARE ALLA CORTE DI GIUSTIZIA (PROCEDIMENTO EX. ART. 234 T.R.) TUTTI I PROFESSIONISTI AMMESSI AL GRADO DI GIUDIZIO NAZIONALE CHE DISPONE IL RINVIO ART. 104 NORME DI PROCEDURA C.G. (DEL 19 GIUGNO 1991) Joseph Holzmiller - Studio Holzmiller & Partners

7 7 RIEPILOGO DEI RIMEDI PER LA TUTELA DEL CITTADINO IN SEDE COMUNITARIA SEGNALARE/ DENUNCIARE I CONTRASTI ALLA COMMISSIONE C.E. GIUDICE NAZIONALE (DECIDE COME GIUDICE NAZIONALE COMUNITARIO) PROCEDIMENTO PER INADEMPIMENTO (INFRAZIONE) DELLO STATO (ART. 226 T.R.) GIUDICE NAZIONALE SE INCERTO OPPURE PROCEDIMENTO PER INTERPRETAZIONE (ART. 234 T.R.) Joseph Holzmiller - Studio Holzmiller & Partners

8 8 VALUTAZIONE DEGLI IMMOBILI AL VALORE NORMALE -NORME NAZIONALI CONFLIGGENTI (disapplicabili) -Art. 35, c. 2 D.L. 223/2006 che integra lart. 54 DPR 633/1972, c. 3 (valore normale) Circol. n. 11/E del 2007 (retroattività) -Legge 248/2006 che converte il D.L. 223/2006 (valore minimo) -Risoluz. Ag. Entrate 122/07 (prova contraria diabolica) -NORMA COMUNITARIA PREVALENTE (applicabile) -Art. 73, Dirett. 2006/112/CE -Art. 80 Dir. Solo fra parti correlate con pro-rata IVA -PRINCIPIO DI PROPORZIONALITA Joseph Holzmiller - Studio Holzmiller & Partners

9 9 PRECEDENTI GIURISPRUD. LI -Sentenze C.E.: -Siti: -http://eur-lex.europa.eu -http://curia.europa.eu INAPPLICABILITA DI DEROGHE Mai concessa (art. 395 Dirett. 2006/112/CE) CONSIDERAZIONI FINALI Riassunto dei motivi di illegittimità comunitaria Joseph Holzmiller - Studio Holzmiller & Partners


Scaricare ppt "1 FONTI DI DIRITTO COMUNITARIO TRATTATO DI ROMA (MODIF. E INTEGRAZ.) ATTI DELLE ISTITUZIONI Ricordiamo quelli: -del Consiglio Comunità Europee -della Commissione."

Presentazioni simili


Annunci Google