La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Progetto Docente Microsoft ® Formazione on line per la scuola del futuro Docenti coinvolti nel progetto: Losacco Giovanni, Navanteri Fabio, Siligeni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Progetto Docente Microsoft ® Formazione on line per la scuola del futuro Docenti coinvolti nel progetto: Losacco Giovanni, Navanteri Fabio, Siligeni."— Transcript della presentazione:

1

2 1 Progetto Docente Microsoft ® Formazione on line per la scuola del futuro Docenti coinvolti nel progetto: Losacco Giovanni, Navanteri Fabio, Siligeni Stefano

3 2 Introduzione ai Motori di Ricerca Docenti coinvolti nel progetto: Losacco Giovanni, Navanteri Fabio, Siligeni Stefano

4 3 I Motori di Ricerca sono senzaltro la risorsa principale a disposizione dellutente per la ricerca di informazioni su Internet. Introduzione ai Motori di Ricerca

5 4 Ma cosa sono esattamente i Motori di Ricerca? Possiamo dire che, in chiave generale, sono dei grandi archivi di dati, che contengono delle informazioni dettagliate su un gran numero di pagine Web. Da qui una prima precisazione: nei motori di ricerca sono memorizzati i singoli documenti che compongono un sito Web, ed è quindi possibile che un determinato sito Web sia riportato numerose volte, in relazione al numero di pagine di cui si compone.

6 5 Linserimento L'inserimento delle pagine Web negli archivi dei motori di ricerca, può avvenire in due modi: sia attraverso la registrazione manuale da parte dell'utente (il responsabile del sito ad esempio), sia in modo automatico attraverso un particolare software che riesce a visitare milioni di siti Web al giorno, inserendo le nuove pagine ed aggiornando le informazioni su quelle già censite.

7 6 Linserimento Per ogni pagina Web censita, i motori di ricerca memorizzano gran parte del testo in essa contenuto, in modo tale che, ad ogni ricerca dell'utente, viene presentata una lista delle pagine Web dove figurano le parole che interessano. L'utilizzo dei motori di ricerca è molto semplice. Occorre solo digitare le parole relative all'argomento che interessa, ed in pochi secondi si ottiene un elenco di pagine Web che contengono le parole richieste.

8 7 Di informazioni ce ne sono fin troppe, il problema è trovarle! Riportiamo una citazione che ben descrive questa situazione e che riguarda Internet nel suo complesso. "Internet è come l'unione di tutte le biblioteche del mondo, dove però qualcuno si è divertito a buttare giù tutti i libri dagli scaffali". Vale a dire: di informazioni ce ne sono fin troppe, il problema è trovarle!

9 8 I motori di ricerca non sono bacchette magiche! Comunque anche il migliore motore di ricerca non è in grado di indicizzare più del 20 – 25 % delle pagine web esistenti che ricordiamo sono stimate per una cifra che supera il miliardo.

10 9 La teoria della farfalla Uno studio condotto in team da Compaq, Altavista ed IBM ha portato alla conclusione che lintero spazio del Web ai fini della connessione interna e quindi della navigazione è assimilabile ad una struttura morfologicamente simile ad una farfalla. E quindi costituito da:

11 10 La teoria della farfalla Un nucleo centrale pari al 30% del totale ben connesso costituito dai portali, motori di ricerca, siti di informazione, aziende guida. Una sezione di pagine originarie, circa il 24%, che consentono di giungere al nucleo ma che non sono da esso raggiungibili: quindi pagine personali, siti minori. Una sezione di pagine di arrivo, circa il 24%, che possono essere raggiunte dalla parte centrale ma che non sono collegate in senso opposto formata da imprese, università, centri di ricerca ecc. La parte rimanente, circa il 22%, è invece costituita da pagine linkate tra loro ma disconnesse dal resto del Web.

12 11 La teoria della farfalla Pagine originarie Pagine di arrivo 30% 24% Spazio Web Pagine raggiungibili solo direttamente con URL Nucleo completamente connesso 22%

13 12 Suggerimenti pratici nell'uso dei Motori di Ricerca Non esiste IL MIGLIOR motore di ricerca, quindi scegliete quelli che vi sembrano più validi, tra quelli più importanti. Caratteristiche importanti: sono la velocità di accesso e linterfaccia che vi sembra più gradevole e funzionale. Fate una ricerca partendo da termini o frasi specifiche. Se non trovate ciò che vi interessa, allora usate termini più generici.

14 13 Esempi di ricerca Se cercate un nome proprio, ad esempio una città oppure un cognome, usare l'iniziale maiuscola (es.: "San Francisco").

15 14 Esempi di ricerca Mettete le frasi tra apici (es.: "motori di ricerca"). In questo modo i motori di ricerca cercheranno solo l'esatta sequenza che avete immesso. Le parole inserite tra apici, vi permettono inoltre di cercare anche quei termini che molti motori di ricerca ignorano, come ad esempio gli articoli e le congiunzioni, oppure voci come internet, web, www, ecc.

16 15 Esempi di ricerca L'ordine con il quale inserite i termini per la ricerca, è significativo per quasi tutti i motori di ricerca. Quindi digitate i termini più importanti all'inizio. Se non trovate quello che state cercando tra i primi 20 o 30 siti, cambiate la ricerca o provate su un altro motore di ricerca.

17 16 È difficile suggerire quale motore di ricerca utilizzare in prima battuta. Comunque val la pena\di iniziare da Google ed AltaVista. Entrambi permettono di selezionare la lingua delle pagine da trovare, restringendo di molto la ricerca.Google AltaVista Se volete analizzare dei siti di una categoria specifica, nessuno meglio di Yahoo! può aiutarvi; tenete presente però che Yahoo! gestisce un numero di siti molto inferiore rispetto agli altri search engine e quindi un occhio agli altri motori è sempre necessario.Yahoo!

18 17 Metacrawler Con i "metasearch engine" (detti anche metacrawler o metamotori) è possibile fare una ricerca contemporanea sui principali motori di ricerca. I risultati non sempre sono precisi (dovendo equilibrare i differenti sistemi con i quali i motori classificano i siti), ma in genere si risparmia tempo.

19 18 alcune interessanti possibilità specifiche di AltaVista. Se ad esempio volete verificare tutti le pagine dove è inserito un link verso un determinato sito, il comando è link:http://www.nome.com (dove al posto di va inserito lindirizzo web da cercare). Molto comodo è poi l'asterisco, attraverso il quale potete cercare tutte le pagine che contengono una parola di cui conoscete solo linizio (ad esempio "ricerc*" troverà ricerche, ricerca, ricercatori, ecc.) oppure l'inizio e la fine (mettendo l'asterisco tra i caratteri). Infine, se vi occorre selezionare delle immagini specifiche, nulla di meglio del comando imageAltaVista

20 19 Ricerche dal Browser Per i più frettolosi: se usate Internet Explorer (dal 4 in poi), è sufficiente scrivere e nella casella Indirizzo (usata normalmente riportare l'indirizzo Web), ed il programma di navigazione le invierà a MSN Search, il motore di ricerca Microsoft che si appoggia al database di Inktomi. Con Netscape Communicator 4 inoltre, è sufficiente digitare un punto interrogativo sempre nella casella Indirizzo, per avviare una finestra di ricerca su un motore scelto a caso.

21 20 Ogni motore ha le sue caratteristiche Includi i termini+ Tutti Escludi i termini-- Tutti Frase " " Tutti (automatico per AltaVista e Google)

22 21 Comandi per ricerche specifiche Cerca nel titolo title AltaVista, GoTo, HotBot, MSN Search, Northern Light, Snap Ricerca dell'URLurl: AltaVista, Northern Light Frase " " Tutti tranne LookSmart (automatico per AltaVista e Google)

23 22 Virgilio, il motore italiano Alcune notizie e curiosità su Virgilio:Virgilio Pagine viste al mese: oltre 25 milioni Numero di ricevute ogni mese: Raccolta pubblicitaria: 1250 milioni nel primo trimestre'99 Utenti che effettuano una ricerca con un solo termine: 90% Costo annuo per il mantenimento di Virgilio: 5 miliardi (1999) Numero di abbonati alla newsletter:

24 23 Profili demografici - Profili demografici - Yahoo! SESSO Uomini: 61% Donne: 39% ETÀ 0-12: 3% 13-17: 18% 18-20: 13% 21-24: 14% 25-29: 15% 30-34: 10% 35-44: 15% 45-54: 8% PROFESSIONE Disoccupati: 1% Lavoro da casa: 2% Commerciali, Venditori: 2% Pensionati: 2% Supporto ai Clienti: 3% Funzionari/Dirigenti: 7% Professionisti: 8% Tecnici/Ingegneri: 9% Studenti 30%16% Altro: 16%

25 24 Profili demografici - Profili demografici - MSN SESSO Uomini: 60% Donne: 40% PROFESSIONE Professionisti/Manager: 45% Professionisti: 32% Dirigenti/Imprenditori: 3,47% Commerciali, Venditori: 5,52% Segretarie/Clero: 4,58% Servizi: 8,23% Studenti: 10,68% Impiegati: 13,62% Pensionati: 5,87% Età media: 38

26 25 Profili demografici - Profili demografici - Altavista SESSO Uomini: 60% Donne: 40% ETÀ 18-34: 48% 35-54: 41% >55: 11% PROFESSIONE Manager: 33% Professionisti: 46% ALTRO: 22%

27 26

28 27 Fine Progetto Docente Microsoft ® Docenti coinvolti nel progetto: Losacco Giovanni, Navanteri Fabio, Siligeni Stefano


Scaricare ppt "1 Progetto Docente Microsoft ® Formazione on line per la scuola del futuro Docenti coinvolti nel progetto: Losacco Giovanni, Navanteri Fabio, Siligeni."

Presentazioni simili


Annunci Google