La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Obiettivo Al termine di questa lezione sarai in grado di:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Obiettivo Al termine di questa lezione sarai in grado di:"— Transcript della presentazione:

1 Obiettivo Al termine di questa lezione sarai in grado di:
conoscere definizioni e funzionamento dei motori di ricerca per reperire informazioni in rete e promuovere contenuti.

2 Internet e il World Wide Web
Internet, in particolare per quanto riguarda il World Wide Web (inserire pop-up), è paragonabile ad una sterminata biblioteca, da cui si può accedere a qualunque tipo di contenuto multimediale prodotto, ma di cui manca una chiave di lettura univoca che consenta di comprendere e gestire i criteri di archiviazione. Per sua stessa natura, infatti, la Rete permette a chiunque abbia conoscenze minime del suo funzionamento, di pubblicarvi contenuti di qualsiasi tipo senza particolari limitazioni. IMMAGINE Inserire immagine di una grande biblioteca e di un omino che, con aria interrogativa, non sa dove cercare il libro che gli serve. Pop-up: La realizzazione di siti Web è subordinata al fatto che l'autore dei testi conosca - almeno nei rudimenti minimi - il funzionamento del codice Html (HyperText Markup Language - è alla base delle pagine Web ed è stato inventato da Tim Berners-Lee, un ricercatore del CERN di Ginevra, in seguito diventato presidente del W3C - World Wide Web Consortium, l'ente che si occupa di «portare il Web al massimo delle sue potenzialità», in sostanza di regolamentare e standardizzare quanto necessario allo sviluppo di Internet inteso come WWW), oppure sappia utilizzare i software che permettono di generare pagine Web. Inoltre, è necessario conoscere il funzionamento dei protocolli che permettono di inserire le pagine, ovvero IP e FTP. Per questo motivo, su Internet è possibile trovare materiali riguardanti molteplici argomenti di diversa natura, di carattere ludico come di carattere scientifico.

3 I motori di ricerca e i portali
Considerata la facilità con cui il numero dei siti pubblicati su Internet cresce giorno dopo giorno, risulta di primaria importanza per gli utenti orientarsi in maniera efficace nella ricerca delle informazioni desiderate.  I motori di ricerca Gli strumenti che permettono di reperire i dati e gestire il proprio accesso alle risorse presenti su Internet sono essenzialmente due:   I portali Inserire presentazione temporizzata Questi due strumenti funzionano in maniera piuttosto differente gli uni dagli altri, ma forniscono una funzione non dissimile per coloro che utilizzano Internet, ovvero orientare la propria navigazione in maniera mirata, che non abbia come fine ultimo la navigazione in sé, ma in cui si richiede di fruire di un'informazione di un servizio o quant'altro.

4 La definizione di motore di ricerca
Cambiare immagine I motori di ricerca possono essere definiti come degli archivi di dati, che contengono informazioni su molteplici pagine web. Le informazioni presenti sui motori sono gestite a partire dall'archiviazione di queste pagine all’interno di un motore; questa può avvenire in due modi:        Modo automatico, attraverso gli agenti di ricerca del motore o agenti segreti (inserire pop-up) stesso (il cui nome è spider, ovvero ragno, perché agisce all’interno del web - ragnatela). Modo manuale, per mezzo di una registrazione, effettuata generalmente da parte di colui che cura la redazione di un sito. Cambiare immagine Pop-up: Gli agenti di ricerca sono software che esplorano la rete e archiviano progressivamente i nuovi indirizzi rilevati. Questa duplice attività svolge un ruolo importante, perché il numero di siti presenti in rete è in continuo aumento e solo la presenza dei motori di ricerca permette di mantenere aggiornato un archivio (che per sua natura non può in nessun caso essere esaustivo) di quanto pubblicato.

5 I search engine e le directory
Dal punto di vista strutturale e morfologico, i motori di ricerca sono di due tipi: directory che sono database contenenti siti interi; questi siti sono classificati in maniera gerarchica, ad albero, in base al tema che trattano all'interno della directory. Le directory sono archivi in cui sono raccolte url di siti interi e non di singole pagine. L’indicizzazione avviene in maniera manuale, perché non vi sono software (gli spider) preposti alla ricerca in maniera automatica. Esempio (inserire secondo pop-up) search engine veri e propri, che funzionano a partire da un algoritmo (che ne implementa l’agente di ricerca). Esempio (inserire primo pop-up) Presentazione temporizzata Primo pop-up: Un esempio di search engine è Google, un motore di ricerca che si basa su un potente algoritmo e che è perciò dotato di un archivio particolarmente vasto. L’efficacia di questo motore di ricerca è testimoniata non solo dall’uso sempre più diffuso da parte degli utenti privati, ma anche da parte di altri motori di ricerca, che integrano i propri risultati con quelli provenienti dall’archivio di Google. Precedentemente alla presenza in rete di Google, che si è rapidamente affermato come il motore più valido, la tecnologia di supporto di numerosi siti era quella realizzata da Inktomi. Secondo pop-up: Un esempio di directory è Yahoo!, in cui precedentemente erano classificati solo i siti segnalati manualmente da parte degli utenti. Quello delle segnalazioni da parte degli stessi webmaster è il problema maggiore delle directory. Dipendere dalle segnalazioni da parte degli utenti o dei webmaster porta le directory ad avere archivi meno aggiornati rispetto ai search engine. Terzo pop-up: Quando una ricerca effettuata all'interno di Yahoo! non produceva alcun risultato, fino a poco tempo fa dal sito veniva lanciata automaticamente una ricerca su Google, che forniva perciò i risultati a Yahoo!. Per ovviare a questo stato di cose - che favoriva la visibilità di un diretto concorrente - Yahoo! ha di recente (fine dicembre 2002) acquistato Inktomi, con il fine di migliorare la propria offerta di servizi per gli utenti (non solo privati, bensì anche professionali). I motori che necessitano di un’integrazione con altri risultati sono, molto spesso, directory e non search engine. Solitamente le directory si avvalgono del supporto dei search engine, soprattutto per soddisfare le richieste degli utenti che non producono alcun risultato all'interno del proprio archivio. Esempio (inserire terzo pop-up)

6 Le procedure di ricerca
La ricerca avviene digitando una stringa di significato all’interno dell’apposito box; successivamente sulla schermata si visualizza l’elenco dei link che contengono tale testo. Trattandosi non di siti interi, bensì di pagine, spesso capita che siano visualizzati più risultati dello stesso sito. Le funzioni avanzate, che sono presenti su gran parte dei siti, consentono agli utenti di circoscrivere l’ambito della propria ricerca, perciò sono particolarmente utili quando la ricerca di base produce risultati troppo vasti e poco utilizzabili (perché sostanzialmente difficili da gestire). Molto spesso, infatti, la ricerca di termini generali produce risultati per migliaia di pagine, rendendo pressoché impossibile l'individuazione di quelle più utili. IMMAGINE Inserire immagine di una “videata” relativa a una ricerca qualsiasi. Nome del file dell’immagine o descrizione dell’immagine

7 Quali strumenti? Sapresti indicare quale tra le seguenti affermazioni è esatta? a. Gli strumenti che permettono di reperire i dati e gestire il proprio accesso alle risorse presenti su Internet sono essenzialmente i motori di ricerca. b. Gli strumenti che permettono di reperire i dati e gestire il proprio accesso alle risorse presenti su Internet sono essenzialmente i motori di ricerca e i portali. c. Gli strumenti che permettono di reperire i dati e gestire il proprio accesso alle risorse presenti su Internet sono essenzialmente i portali. QUESITO Tipo di quesito: Scelta multipla (versione con feedback differenziato) RISPOSTA CORRETTA: b. Risposta corretta: Esatto! I motori di ricerca e i portali consentono di reperire i dati e gestire il proprio accesso alle risorse presenti su Internet. Risposta non corretta: Attenzione, la risposta è vera solo parzialmente. Risposta non fornita: Non conosci la risposta? La soluzione è la seguente: b. I motori di ricerca e i portali consentono di reperire i dati e gestire il proprio accesso alle risorse presenti su Internet. Fai clic sull’opzione che ritieni corretta e, tenendo premuto, trascinala nel cerchio. Quando hai terminato fai clic su “Conferma”.

8 I motori tematici e i metacrawler
Oltre ai motori di ricerca generali esistono motori tematici, che forniscono risultati su singoli temi o argomenti. Esempio (inserire primo pop-up) La possibilità di cercare i dati attraverso più motori permette di accedere a un numero più ampio di archivi e di ottenere così risultati più esaurienti. L’utilità Vi sono anche strumenti chiamati metacrawler o meta motori, che permettono di compiere ricerche attraverso più motori contemporaneamente. La ricerca avviene in maniera affine rispetto alle ricerche compiute con i motori di ricerca tradizionali. Primo pop-up: Cinematografo (www.cinematografo.it) raccoglie molte informazioni riguardanti l’ambito del cinema, tra cui recensioni, gli spettacoli offerti nei cinema delle varie città italiane. Inoltre, recentemente, è stata rilasciata la versione beta di Froogle (www.froogle.com), motore di ricerca di Google orientato solo sull’e-commerce, attraverso il quale è possibile trovare il rete le offerte più convenienti sui prodotti offerti dai negozi online. Secondo pop-up: Italiani Stranieri con versione italiana Stranieri Il funzionamento Fra i meta motori più noti vi sono Savvysearch (www.savvysearch.com), Mamma (www.mamma.com), DogPile (www.dogpile.com) e Metacrawler (www.metacrawler.com). I motori di ricerca più diffusi (inserire secondo pop-up)

9 I servizi aggiuntivi dei motori di ricerca
I motori si differenziano tra di loro non soltanto per il livello di profondità delle ricerche e per l'ampiezza dell'archivio a cui accedono, bensì anche per una serie di servizi aggiuntivi che nel corso di questi ultimi anni sono stati sviluppati e proposti dai responsabili di questi motori, al fine di differenziare in maniera più visibile il proprio servizio da quello proposto dai propri competitors. Anche questi servizi sono divenuti, col passare del tempo, standardizzati, ovvero gran parte dei siti di motori di ricerca offrono una serie di servizi piuttosto simili. Esempio (inserire pop-up) IMMAGINE Inserire una “videata” di un qualsiasi motore di ricerca. Pop-up: Altavista ha proposto qualche anno fa un servizio di traduzione automatica tra le lingue; da poco anche Google ha sviluppato un traduttore automatico per le lingue. Altri motori offrono servizi differenti.

10 La visibilità dei siti grazie ai motori di ricerca
L’utilizzo dei motori di ricerca da parte degli utenti è una delle funzioni primarie per orientarsi all’interno del web, che è per sua natura vasto ed in continua espansione. I motori di ricerca permettono in maniera rapida di indirizzarsi verso le informazioni desiderate, individuando le pagine web all’interno delle quali sono contenute. E’ quindi prioritario per coloro che vogliono rendere visibile il proprio sito, al fine di promuovere i contenuti realizzati, essere presenti sui motori di ricerca. Cambiare immagine perché protetta da copyright I motori di ricerca sono uno strumento fondamentale infatti offrono la possibilità di dare visibilità e quindi di promuovere il proprio sito inserendolo nelle prime posizioni dell’elenco che viene visualizzato a partire dalla richiesta iniziale dell’utente.

11 La promozione di un sito tramite i motori di ricerca
La condizione ideale che permette di promuovere un sito in maniera ottimale è quello di indicizzarlo su tutti i motori di ricerca più diffusi e di compiere questa operazione in maniera tale da attestarlo nelle prime posizioni dell’elenco. Vi sono infatti degli studi che hanno dimostrato come sia fondamentale apparire, per i siti Internet, nelle prime posizioni delle liste con i risultati della query, perché gli utenti solitamente consultano solo le prime pagine. Presentazione temporizzata

12 I motori di ricerca, i search engine e le directory
Sapresti abbinare ogni opzione alla definizione corrispondente? 1. Sono archivi, con indicizzazione manuale, in cui sono raccolte url di siti interi e non di singole pagine. A. I motori di ricerca B. I serch engine 2. Sono archivi di dati, che contengono informazioni su molteplici pagine web. C. Le directory 3. E’ un motore di ricerca, che funziona a partire da un algoritmo, che ne implementa l’agente di ricerca. QUESITO Tipo di quesito: Abbinamento RISPOSTA CORRETTA: A2; B3; C1. REPLICHE   Risposta corretta: Esatto! Tutti gli abbinamenti sono corretti. Risposta non corretta: Attenzione, almeno un abbinamento non è corretto. Risposta non fornita: Non conosci la risposta? La soluzione è: A2; B3; C1. I motori di ricerca consistono in archivi di dati contenenti informazioni su molteplici pagine web. Le informazioni sono gestite a partire dall'archiviazione di queste pagine all’interno di un motore. I motori di ricerca si suddividono in search engine e directory, i primi funzionano a partire da un algoritmo, che ne implementa l’agente di ricerca; i secondi sono archivi di dati, che contengono informazioni su molteplici pagine web. Fai clic su ogni opzione e, tenendo premuto, trascinala nella casella corrispondente. Quando hai terminato fai clic su "Conferma".

13 La consultazione delle pagine
Gli utenti solitamente consultano solo le prime pagine delle ricerche per due motivi, che sono l'uno la conseguenza dell'altro. Il primo motivo è strutturale. In massima parte le connessioni Internet utilizzate dagli utenti privati in Italia sono connessioni a banda stretta, cioè con modem a 56k o con forme base di connessioni ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line); per questo motivo i tempi di caricamento (download) delle pagine Web risultano più lenti di quanto necessario per una buona fruizione del mezzo Internet. Il secondo motivo, connesso alla lentezza del download, è di natura economica. L'accesso ad Internet in banda stretta è controllato in massima dai gestori di telefonia fissa equiparandolo al traffico voce (sostanzialmente le telefonate), perciò con le tariffe a tempo, piuttosto che con un canone per l'accesso al servizio o con tariffe basate sul volume di dati scambiato. Il tempo di connessione determina il costo della navigazione. Ciò costituisce un aspetto centrale, per l'utente, nel determinare la durata e le modalità di navigazione, privilegiando il raggiungimento rapido del proprio obiettivo esplorativo. Presentazione temporizzata

14 Cosa fare per registrare al meglio un sito
IMMAGINE Inserire omino che afferma: “Il primo passo è la scelta dei motori di ricerca su cui promuovere il sito”. La condizione ideale, quella della presenza nelle prime posizioni in tutti (o quasi) i motori di ricerca non è ovviamente possibile, in termini pratici, perché i motori presenti su Internet hanno caratteristiche strutturali differenti fra loro e, pertanto, richiedono attenzione a particolari dissimili nell'implementazione tecnica e nella indicizzazione. Tali aspetti coinvolgono essenzialmente la struttura tecnica del sito, cioè il codice html, poiché i motori di ricerca sono realizzati secondo accorgimenti differenti (ciascuno ha una tecnologia proprietaria differente per la ricerca, ovvero un algoritmo basato su parametri diversi, più o meno efficace). Alla luce di questi aspetti, colui che si occupa della registrazione di un sito devo considerare almeno due passi da fare: curare attentamente l’inserimento del proprio sito all’interno degli archivi dei search engine e delle directory. scegliere i motori di ricerca su cui promuovere il proprio sito.

15 La scelta dei motori di ricerca
Alcuni motori sono più visitati rispetto ad altri ed hanno risultati più competitivi all’interno delle varie categorie di utenti; è utile basarsi anche su dati di mercato, in questo senso, perché è necessario valutare attentamente tali aspetti nelle decisioni che precedono l’indicizzazione un sito. Può risultare estremamente utile effettuare preventivamente delle analisi basate sui dati di accesso ad Internet da parte di determinate tipologie di utenti, nonché del comportamento nei confronti di motori di ricerca specifici. Dalla tabella a lato risulta chiaro che rendere visibile il proprio sito su Google e Yahoo! (un search engine e una directory) permette di pubblicizzarlo al 73,6% degli utenti mondiali di Internet. Classifica dei 7 principali motori di ricerca Google 53,2% Yahoo! 20,4% Msn Search 9,1% Terra Lycos 3,7% Aol Search 2,9% Altavista 2,8% Ixquick 2,2% Fonte: dati OneStat.com (settembre 2002)

16 Aspetti da valutare per la scelta dei motori
Tab.2.5 Alcuni dati sui profilo demografici degli utenti dei maggiori motori di ricerca Aspetti da valutare per la scelta dei motori Dati specifici permettono di effettuare valutazioni approfondite (inserire pop-up)sulla scelta del motore di ricerca. Nel ’99 chi doveva stabilire le strategie di marketing da adottare utilizzava i dati della tabella a lato per valutare alcuni aspetti di rilievo nell'orientare la scelta dei motori attraverso i quali autopromuoversi. In concreto, questi dati rivelano che per pubblicizzare un sito rivolto soprattutto a studenti è sicuramente più conveniente privilegiare Yahoo! rispetto ad Excite o a Msn, mentre chi deve promuovere il proprio sito soprattutto tra i professionisti troverà più opportuno privilegiare Altavista. Tali dati rivelano che non ci sono grosse differenze fra i vari motori sul rapporto tra utenti uomini e donne, perciò da questo punto di vista la scelta di uno piuttosto che un altro non è discriminante. Alcuni dati sui profili demografici degli utenti dei maggiori motori di ricerca Fonti: Link Exchange, DoubleClick. Novembre 1999 Yahoo! AltaVista Excite Msn Sesso Uomini: 61% Donne: 39% Uomini: 60% Donne: 40% Uomini: 59% Donne: 41% Età 18-20: 13% 21-24: 14% 25-29: 15% 35-44: 15% 45-54: 8% 18-34: 48% 35-54: 41% >55: 11% 18-24: 15% 25-34: 22,5% 35-44: 27,1% 45-54: 23,7% - Professione Funzionari/Dirigenti: 7% Professionisti: 8% Studenti (medie inferiori): 14% Studenti (college, università): 16% CEO: 22% Manager: 33% Professionisti: 46% Professionisti/Manager: 44% Impiegati: 14,2% Studenti: 10,4% Manager: 45% Professionisti: 32% Dirigenti/Imprenditori: 13,47% Studenti: 10,68% Impiegati: 13,62% Titolo di studio Scuola superiore o meno: 14% Studente universitario: 26% Laureati: 33% Post universitari: 27% Diploma o laurea: 60,2% Reddito (dati in migliaia di dollari) $25 - $49,9: 29% $50 - $74,9: 26% Superiore a $75 71,2% $62,5 (valore medio) Rimpicciolire la tabella il più possibile. Pop-up: Per avere dati generali sullo sviluppo dell’ICT o sullo sviluppo di Internet in Italia può essere utile anche analizzare i dati degli osservatori realizzati da alcuni istituti di ricerca, ad esempio Assinform (www.assinform.it). Ciò perché l'analisi nel tempo di alcuni fenomeni permette di individuare i trend, ovvero le linee di tendenza che orientano i comportamenti degli utenti, permettendo di compiere valutazioni mirate su determinate scelte e di impostare le proprie strategie nel lungo periodo. Fonti: Link Exchange, DoubleClick. Novembre 1999

17 L'implementazione degli aspetti tecnici
Esistono essenzialmente due procedimenti, per l'implementazione degli aspetti tecnici, che presentano caratteristiche differenti: I search engine effettuano ricerche sul web in maniera autonoma per reperire nuove url. Le directory (ad esempio Yahoo! e Virgilio) richiedono l’inserimento manuale del sito da parte degli autori. L’inserimento manuale avviene attraverso una registrazione, gratuita o a pagamento (inserire pop-up) al motore di ricerca. L’inserimento gratuito è utilizzato di solito nel caso dei siti di carattere non commerciale o professionale, mentre negli altri casi è preferibile la registrazione a pagamento perché garantisce, rispetto a quella gratuita: Presentazione temporizzata Pop-up: Il percorso per effettuare la registrazione a pagamento su Yahoo! è: Home page di Yahoo! > Proponi un sito > Yahoo! Express Il percorso per effettuare la registrazione a pagamento su Altavista è: Home page di Altavista > Express Inclusion (forma base a pagamento) Oppure Home page di Altavista > Aggiungi una Url > Express Inclusion (oppure Trusted Feed, che riguarda siti di dimensioni maggiori) Il percorso per effettuare la registrazione a pagamento su Virgilio è: Home page di Virgilio > Segnala un sito (previa registrazione a Web Master Club) recensioni più aggiornate assistenza professionale tempi d’inserimento nei database più rapidi

18 Quale motore di ricerca?
Queste due persone stanno selezionando il motore di ricerca più idoneo per pubblicizzare il loro sito, che si rivolge a delle professioniste. Analizza le seguenti riflessioni e indica chi, secondo te, ha ragione: Dato che il sito si rivolge preferibilmente a donne, sarebbe opportuno utilizzare Yahoo. Sei proprio fuori strada… Considerato il nostro target dovremmo orientarci su Altavista. A B Cambiare immagine RISPOSTA CORRETTA: B REPLICHE   Risposta corretta: Esatto! Dai dati di una rilevazione si ricava che per pubblicizzare un sito, rivolto soprattutto a i professionisti, è preferibile privilegiare Altavista perché è un motore la cui utenza è costituita da professionisti per il 46% e professionisti/manager per il 44%. Nella scelta del motore è ininfluente che il target del sito sia costituito prevalentemente da donne, non esistono infatti grosse differenze rispetto al sesso dell’utenza dei motori. Risposta non corretta: Attenzione, la risposta non è corretta, dai dati sui profili demografici degli utenti dei maggiori motori di ricerca emerge che non ci sono differenze significative fra i vari motori sul rapporto tra utenti uomini e donne. Risposta non fornita: Non conosci la risposta? La soluzione è la seguente: B Dai dati di una rilevazione si ricava che per pubblicizzare un sito, rivolto soprattutto a i professionisti, è preferibile privilegiare Altavista perché è un motore la cui utenza è costituita da professionisti per il 46% e professionisti/manager per il 44%. Nella scelta del motore è ininfluente che il target del sito sia costituito prevalentemente da donne, non esistono infatti grosse differenze rispetto al sesso dell’utenza dei motori. Fai clic sull’opzione corretta. Quando hai terminato fai clic sul pulsante conferma.

19 Gli aspetti tecnici per la promozione del sito
IMMAGINE Inserire immagine di omino che si interroga su cosa si debba fare per ottenere risultati più competitivi. Per ottenere risultati più competitivi e visualizzare il proprio sito nelle prime posizioni dell’elenco dei motori, è necessario valutare con attenzione alcuni aspetti tecnici.   La scelta delle parole chiave da inserire nelle pagine del sito è molto delicata e va ponderata attentamente. E’ necessario selezionare parole chiave nel proprio ambito specifico che siano cercate da numerosi utenti, in modo da far comparire il sito in più ricerche. Per scegliere le parole è consigliabile controllare anche le statistiche sui termini di ricerca generici più utilizzati dagli utenti. Altro aspetto fondamentale è la descrizione del sito; utilizzando il tag <META>, viene visualizzato un breve testo descrittivo (inserito dall’autore per evidenziare alcune note specifiche) che permette all’utente di comprenderne rapidamente il contenuto. Ma vi sono alcuni motori di ricerca che non usano i tag ed è consigliabile descrivere brevemente i contenuti del proprio sito anche all’inizio delle varie pagine.

20 Le strategie pubblicitarie
Oltre alle strategie che si basano solo sulla visibilità del proprio sito tra le pagine di ricerca dei motori di ricerca, un’altra possibilità di promozione dei contenuti in rete è quella che si basa sulle strategie pubblicitarie. Molti dei motori di ricerca presenti su Internet permettono agli utenti di utilizzare strumenti di carattere pubblicitario per segnalare il proprio sito web a coloro che effettuano ricerche. IMMAGINE Inserire immagine di un qualsiasi banner pubblicitario. Primo pop-up: La scelta di visualizzare banner pubblicitari nelle schermate di ricerca dei motori di ricerca è una interessante opzione per l’autore del sito, perché inserisce i messaggi che ne pubblicizzano il prodotto all'interno di un contesto di fiducia per gli utenti Internet. Questa fiducia è generata dal fatto che i motori assolvono, per propria natura, la funzione di ricerca e segnalazione dei siti più validi circa un determinato tema. Per questo motivo le segnalazioni pubblicitarie, che sono presentate all’interno di questo contesto, sono recepite dagli utenti con un'attenzione che banner e simili presenti all'interno di altri siti non hanno. Secondo pop-up: Google utilizza due sistemi di annunci testuali, ovvero il “Premium Sponsorship” e l’”AdWords”. Il primo è un testo che si visualizza nella parte superiore della pagina dei risultati, mentre il secondo è contenuto in un box sul lato destro della pagina dei risultati. Altavista permette di selezionare banner e skyscraper, che sono di tipo grafico, oppure formati testuali chiamati “sponsor textlink” e “risorse consigliate”. In alcune circostanze, invece, è possibile sviluppare forme di posizionamento integrato, che consiste in una sorta di associazione con il sito di Altavista. Yahoo! utilizza banner grafici in Flash e Javascript. Sono inoltre disponibili altre soluzioni di marketing, per esigenze più specifiche di “targettizzazione”. Tra le varie modalità utilizzate solitamente, i banner (inserire primo pop-up) sono considerati lo strumento più efficace, perciò sono proposti da numerosi motori di ricerca. Alcuni motori offrono anche altri sistemi, di carattere testuale e non grafico, per valorizzare i propri contenuti. Esempio (inserire secondo pop-up)

21 I banner La scelta di visualizzare banner pubblicitari nelle schermate di ricerca dei motori di ricerca è una interessante opzione per l’autore del sito, perché inserisce i messaggi che ne pubblicizzano il prodotto all'interno di un contesto di fiducia per gli utenti Internet. Questa fiducia è generata dal fatto che i motori assolvono, per propria natura, la funzione di ricerca e segnalazione dei siti più validi circa un determinato tema. Per questo motivo le segnalazioni pubblicitarie, che sono presentate all’interno di questo contesto, sono recepite dagli utenti con un'attenzione che banner e simili presenti all'interno di altri siti non hanno. Cambiare immagine perché protetta da copyright

22 Link utili Motori di ricerca
Questo sito fornisce una guida dettagliata sui motori di ricerca. Sono descritte le caratteristiche principali dei motori di ricerca, il loro funzionamento, i sistemi di inserimento ed indicizzazione dei siti nei motori. Vi sono anche pagine monografiche sui motori più diffusi.

23 Riepilogo Internet è paragonabile ad una vastissima biblioteca, in cui è possibile reperire materiali su ogni argomento. I motori di ricerca e i portali aiutano ad orientare la “navigazione” finalizzata al reperimento di precise informazioni. Dal punto di vista strutturale e morfologico, i motori di ricerca si distinguono in: search engine e directory. Esistono anche motori tematici, che forniscono risultati su singoli temi o argomenti e i meta motori o metacrawler, che permettono di compiere ricerche attraverso più motori contemporaneamente. I motori di ricerca sono uno strumento indispensabile per promuovere il proprio sito inserendolo nelle prime posizioni dell’elenco che viene visualizzato a partire dalla richiesta iniziale dell’utente. Chi si occupa della registrazione di un sito deve essenzialmente scegliere i motori di ricerca su cui promuovere il proprio sito e curare attentamente l’inserimento del proprio sito all’interno degli archivi dei search engine e delle directory.


Scaricare ppt "Obiettivo Al termine di questa lezione sarai in grado di:"

Presentazioni simili


Annunci Google