La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Massimo Molinari Siena IL CAPITAL RAISING NELLE BANCHE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Massimo Molinari Siena IL CAPITAL RAISING NELLE BANCHE."— Transcript della presentazione:

1 Massimo Molinari Siena IL CAPITAL RAISING NELLE BANCHE

2 2 Come si realizza unemissione Sono molti i fattori che debbono essere tenuti in considerazione in sede di emissione e strutturazione di capitale: Emettere capitale per finanziare la crescita degli asset e coprire i rischi associati allattività bancaria (Capitale Economico) al fine di assicurare la sopravvivenza in tempi di crisi Patrimonio di Vigilanza Trattamento delle agenzie di Rating Diluizione per gli Azionisti Trattamento fiscale

3 3 Mercati divisione per valuta e struttura

4 4 Accesso ai mercati: temi legali

5 5 Il processo di realizzazione

6 6 Il costo…..

7 7 1)Modalità di emissione 2)Termini Contrattuali (Terms and Conditions) 3)I Principali Contratti 4)Altri Documenti Importanti 5)La time table 6)Il pot system: cosé e cosa comporta 7)Il grey market Execution

8 8 SPV 1 1) Modalità di Emissione Holders Pref Certificates Proceeds SPASPV 2 Proceeds Series A Pref Securities Proceeds Elevati costi di strutturazione e di amministrazione Holders SPV 1 Proceeds Tier 1 Emissione da Veicolo Titoli (Upper tier 2) Emissione Diretta

9 9 1) Modalità di Emissione (segue) Unoperazioe Tier 1 può essere finalizzata ricorrendo alle seguenti alternative: Standalone Eurobond (recenti operazioni di emittenti italiani) Programmi MTN (non fattibile in caso di emissioni tramite veicolo) Temi di riflessione: Emissioni Dirette Legge Inglese Listing Tempistica Indicativa

10 10 2) Termini Contrattuali (Terms and Conditions) Terms and Conditions: Hanno una struttura simile alle operazioni plain vanilla Le T&Cs di una operazione Tier 1 presentano le segueni peculiarità: Maturity Subordination Interest Suspension (non-cumulative) First call date with/without interest step-up Triggers before first call date (tax/regulatory reasons; make-whole amount) Substitution of the issuer

11 11 3) I Principali Contratti Base Prospectus Final Terms Supplement / Drawdown Prospectus Dealer Agreement and Subscription Agreement per Drawdown Deed of Covenant / Trust Deed Global Notes (not eligible collateral for ECB) Ad oggi utilizzati (oltre che per emissioni senior) per emettere Upper Tier II, e Lower Tier II Offering Circular Subscription Agreement Representation and warranties Disclosure Tax opinion Computabilità Agency Agreement Criteri di calcolo del Make-whole amount Deed of Covenant / Trust Deed Global Notes (not eligible collateral for ECB) STANDALONE EUROBONDPROGRAMMA MTN

12 12 4) Altri Documenti importanti Legal OpinonsSubscription Agreement Legge Inglese Legge Italiana Parere Fiscale Auditors Comfort Letters

13 13 5) La time table MandatoDocumentazioneLancioSigning ClosingListingMarketingDue diligence Da 4 a 6 settimane

14 14 6) Il pot system: cosée cosa comporta Gli economics vengono predeterminati e non vengono influenzati dal numero/volumi degli ordini; Gli ordini vengono raccolti in modo trasparente; Il book building viene facilitato grazie ad una pagina internet utilizzata per la raccolta ordini; Lallocation viene condotta congiuntamente dai Lead Managers; LEmittente riceve indicazioni assolutamente trasparenti in merito allandamento del deal; Il modo in cui viene data visibilitàalloperazione deve essere concordato tra le parti; Gli ordini vengono raccolti dai Lead Managers i quali non rilasciano garanzie di assegnazione; Una volta completato il collocamento dellintero ammontare di emissione i Lead Managers decidono le assegnazioni a chi aveva piazzato lordine Limitato undewriting risk per i Lead Managers

15 15 7) Il grey market Il grey market, dura per il periodo intercorrente tra il lancio dellemissione e la data in cui il prestito obbligazionario va in pagamento (closing date). I prezzi del grey market sono fatti if and when. Il titolo ésoggetto alla clausola di Force Majeure.

16 16 1)Premessa: Direttiva sul Prospetto (direttiva 2003/71/CE del 4/11/2003) 2)Cosé e a cosa serve 3)Parti coinvolte e contenuti principali 4)Risk Factors 5)Information incorporated by reference 6)Terms and Conditions of the Notes 7)Cross Default e Negative Pledge (impatti su un Tier 1) 8)Business Description 9)General Information 10)Selling restrictions 11)Il Subscription Agreement (contenuti principali) Il Prospetto

17 17 1) Premessa: Direttiva sul Prospetto (direttiva 2003/71/CE del 4/11/2003) Sintesi delle caratteristiche Principali Passaporto Europeo Stato Membro di Origine (Home Member State e Stato Membro Ospitante (Host Member State) Uso delle lingue Forma del Prospetto (quotazione / sollecitazione). I contenuti minimi del Prospetto (in termini di disclosures) vengono identificati negli allegati del Regolamento Europeo Nr 809 del 29 Aprile 2004 (vedi allegato 1). Retail vs wholesale Il diritto di recesso (Art. 16)

18 18 2) Prospetto: cosé e a cosa serve A cosa serve? Documento di quotazione Documento di offerta Responsabilità Emittente Membri dellorgano amministrativo Managers Revisori Tipi di Prospetto Preliminary Final Supplementi

19 19 3) Prospectus: parti coinvolte e contenuti principali LE PARTI COINVOLTE SUMMARY RISK FACTORS GENERAL OVERVIEW DOCUMENTS INCORPORATED BY REFERENCE TERMS AND CONDITIONS OF THE NOTES BUSINESS DESCRIPTION OF THE ISSUERS SUBSCRIPTION AND SALE GENERAL INFORMATION CONTENUTI PRINCIPALI

20 20 4) Risk Factors La sezione del Prospetto dedicata ai Fattori di Rischio (Risk Factors) ha lo scopo di evidenziare i principali motivi che potrebbero rendere linvestimento in questione pericoloso per gli obbligazionisti. Le autorità di controllo dello Stato in cui si richiede la quotazione del Prospetto, prestano molta attenzione a questa sezione. Solitamente i fattori di rischio vengono riassunti in tre macro-categorie: Factors that may affect the Issuers ability to fulfil their obligations under Notes issued under the Programme Credit risk Country risk Funding and liquidity risk [...] Risk factors relating to the Issuers, the Guarantor and the Group The Groups financial results may be affected by events which are difficult to anticipate The Groups financial results are affected by changes in interest rates The Group is subject to credit and market risk [...] Risks relating to the Notes The Notes may not be a suitable investment for all investors Risks related to the structure of a particular issue of Notes: Notes subject to optional redemption by the Issuer Indexed Linked Notes and Dual Currency Notes Partly-paid Notes Variable rate Notes with a multiplier or other leverage factor [...]

21 21 4(2) Risk Factors tipici di unoperazione Tier 1 Perpetual securitites (pag 13 del Prospetto in allegato) Subordination (pag 13 del Prospetto in allegato) Redemption risk (pag 13 del Prospetto in allegato) Regualtory Event / Tax Deducibility Event Additional Amount Event. Optional Suspension of interest payments (pag 13 e pag 14 del Prospetto in allegato) Mandatory suspension of interest payments (pag 14 del Prospetto in allegato) Classification of the Notes under Italian tax law (pag 15 del Prospetto in allegato). :

22 22 5) Information Incorporated by Reference Ai sensi dellArt 11 della Direttiva Europea sui Prospetti, i documenti pubblicati precedentemente o simultaneamente al Prospetto (come ad esempio i bilanci) possono essere inclusi per riferimento ( by reference). Nel caso in cui alcuni documenti vengano inclusi by reference si rende necessario includere nel Prospetto una cross reference list. Si tratta di un indice che riporta il titolo dei documenti incorporati by reference e lndicazione del numero delle pagine in cui tali documenti si trovano. La sezione del Prospetto intitolata Information Incorporated by Reference riporta lelenco dei documenti allegati al Prospetto (pag 18 del Prospetto in allegato).

23 23 6) Terms and Conditions of the Notes (si veda Prospetto in allegato) Replacement of the Notes and Coupons (pag. 32) Paying Agents (pag. 33) Prescription (pag.33) Replacement of Notes and Coupons (pag. 33) Meeting of Noteholders and Waiver; Substitution; Additional Issuers (pag.34) Further Issues (pag. 37) Notices (pag. 37) Currency Indemnity (pag. 37) Rounding (pag. 38) Governing Law and Jurisdiction (pag. 38) Form Denomination and Title (pag. 25) Status and Subordination of the Notes (pag25) Interest (pag. 26) Interests Suspension (pag. 28) Loss Absorption (pag. 29) Redemption and Purchase (pag. 30) Payments (pag. 31) Taxation (pag. 32) LE PARTI EVIDENZIATE INI GRASSETTO RAPPRESENTANO I TERMINI PECULIARI DI UNOPERAZIONE TIER 1

24 24 7) Cross Default e Negative Pledge (impatti su un Tier 1) Cross Default Implica che uneventuale inademptenza dellemittente su un altro debito contratto in precedenza, se di importo superiore a un minimo prestabilito e protratta per un determinato periodo di tempo (grace period), fa scattare in automatismo linadempienza anche sul prestito obbligazionario in questione, che diventa quindi immediatamente rimborsabile. Negative Pledge Letteralmente pegno negativo impegna lemittente ad estendere eventuali garanzie reali concesse a fronte di prestiti bancari e/o obbligazionari anche alle obbligazioni che contengono questa clausola. Recentemente molti emittenti hanno negoziato la rimozione di tale clausola. Pari passu Definisce lo status delle obbligazioni offerte. Nel caso di emissioni non subordinate la clausola assicura lequiparazione deit itolia tutti gli altri debiti diretti, non assistiti da garanzie reali ed non subordinati dellemittente (ed eventualmentedel garante) Events of Default (esempio in sintesi) … If any of the following event occurs...the Trustee may declare the Notes immediately due and payable…: a)Non payment:.. a default is made for more than 15 days (in case of interest), or 7 days (in the case of principal) [omissis] b)Insolvency [omissis] c)Unsatisfied judgment [omissis] d)Encumbrancer [omissis] e)Cessation of business: the Issuer or, where applicable the Guarantor shall cease or threaten to cease to carry on the whole or substantially the whole of its business (other than for the purposes of an Approved Reorganisation...). Approved Reorganisation means a solvent and voluntary reorganisation involving, alone or with others, the Issuer or, as applicable, the Guarantor, and whetehr by way of consolidation, amalgamation, merger, transfer of all or substantially all of its business or assets, or otherwise provided that the principal resulting, surviving or transferree entity (a Resulting Entity) is a banking company and effectively assumes all the obligations of the Issuer or, as applicable, the Guarantor, under, or in respect of, the Notes, as applicable, the Guarantee of the Notes. f)Security enforced g)Cross Default: any Indebtedness for Borrowed Money of the Issuer or, where applicable, the Guarantor...where the agggregate pricipal amount is in excess of Euro 50 mln...[ omissis] h)Breach of other obligations i)Guarantee of the Notes...

25 25 8) Business Description E il cuore del Prospetto ed ha la finalità di fornire una descrizione accurata dellemittente e delle sue attività principali. I suo contenuto viene normalmente analizzato con cura dai Dealers e dalle Autorità di Controllo competenti. Lemittente deve prestare molta attenzione nel redigere la business description in quanto deve riportare tutte le informazioni che ritiene significative (material) per gli investitori. Solitamente al suo interno viene incluso un paragrafo intitolato Recent Events (Eventi Recenti) in cui vengono riportati tutti gli eventi societari rilevanti per gli investitori successivi alla data di pubblicazione degli ultimi dati di bilancio. Eventuali errori o inaccuratezze richiedono la redazione di un Supplemento al Prospetto (esemptio di alcuni paragrafi chiave) Overview History The Structure of the Group Retail Division Corporate Division Management and voting syndicate Conflicts of interest Executive committee Board of statutory auditors Independent auditors Employees Principal shareholders and shareholders agreement Litigation Recent Events

26 26 9) General Information I paragrafi chiave sono: Litigation, No significant change e Trend Information. Il contenuto standard di tali paragrafi é stato definito dalla Direttiva Europea sui Prospetti in particolare dalle disposizioni attuative contenute nel Regolamento Europeo Nr 809 del 29 Aprile 2004 (vedi Allegato 1). Eventuali variazioni rispetto agli standard minimi, possono essere negoziati con le competenti autorità di controllo. Authorisations Conditions for determining price Use of proceeds The net proceed of the issue of each Tranche of Notes will Be used for general funding purposes of the Banca Intesa Group. Litigation Save as disclosed in this Prospectus, the Issuer is not and none of the Issuer and its consolidated subsidiaries is or has been involved in any govermental, legal, arbitration or administrative proceedings in the 12 months preceding the date of this document relating to claims or amounts which may have, or have had in the recent past, a significant effect on the Issuer Groups financial position or profitability and, so far as the Issuer is aware, no such litigation, arbitration or administrative proceedings are pending or threatened. Auditors No significant change Save as disclosed in this Prospectus, since the last day of the financial period in respect of which the most recent consolidated audited financial statements of the Issuer have been prepared, there has been no material adverse change in the financial position or situation or the prospects of the Issuer and, since the last day of the financial period in respect of which the most recent consolidated interim financial statements have been published, there has been no significant change in the financial position of the Issuer Group. Trend information Save as disclose din Recent Events...neither the Issuer nor any of the Issuers subsidiaries has antered into any contracts in teh last two year outside the ordinary course of business that have been or may reasonably be expected to be material to the Issuers ability to meet their obligations to Noteholders. Material contracts

27 27 10) Selling restrictions SUL MERCATO PRIMARIO Sono un accordo privato tra Emittente e banche che fanno parte del sindacato di garanzia e collocamento. Possono essere classificate in due livelli: 1) veto assoluto di vendere i titoli in determinati paesi; 2) possibilità di vendere i titoli nel rispetto delle norme vigenti SUL MERCATO SECONDARIO Pur essendo decaduto qualsiasi tipo di obbligo convenzionale, rimane la valenza informativa di quanto scritto nellOffering Circular che, solitamente, riporta in modo preciso le normative vigenti nei vari paesi Sono una sintesi di un accordo privato tra Emittente e Dealers contenuto per esteso nel Syndication Agreement. Hanno un impatto:

28 28 11) Il Subscription Agreement (contenuti principali) Eil contratto che regola i rapporti tra lEmittente ed i Dealers.. Agreement to Issue and Subscribe for Notes Conditions of Issue Representation And Warranties by the Issuer and Guarantor [se cé il Garante] Undertakings by the Issuer and Guarantor [se cé il Garante] Indemnity CLAUSOLE CHIAVE


Scaricare ppt "Massimo Molinari Siena IL CAPITAL RAISING NELLE BANCHE."

Presentazioni simili


Annunci Google