La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Evelina Mameli Calvino. Eva Mameli Calvino, all'anagrafe Giuliana Luigia Evelina Mameli (Sassari, 12 febbraio 1886-Sanremo, 31 marzo 1978), è stata una.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Evelina Mameli Calvino. Eva Mameli Calvino, all'anagrafe Giuliana Luigia Evelina Mameli (Sassari, 12 febbraio 1886-Sanremo, 31 marzo 1978), è stata una."— Transcript della presentazione:

1 Evelina Mameli Calvino

2 Eva Mameli Calvino, all'anagrafe Giuliana Luigia Evelina Mameli (Sassari, 12 febbraio 1886-Sanremo, 31 marzo 1978), è stata una botanica e naturalista italiana. Madre dello scrittore Italo Calvino e del geologo Floriano. Moglie di Mario Calvino, agronomo di Sanremo, studioso di piante tropicali. Eva Mameli con il piccolo Italo, che la denomina «La maga buona che coltiva gli iris», in uno dei rarissimi cenni autobiografici.

3 Nel 1903 a Cagliari consegue il diploma presso l'Istituto Tecnico Pietro Martini. Si iscrive alla Facoltà di Scienze dell‘Università di Cagliari dove nel 1905 ottiene una “licenza in fisica e matematica”, un diploma superiore utile a insegnare nelle scuole. Dopo la morte del padre, si trasferisce con la madre a Pavia, dove presso l'Università il fratello era docente di chimica. A Pavia nel 1907 Mameli Calvino si laurea in Scienze Naturali. Nel 1915 ottiene la libera docenza in botanica, prima donna in Italia per la predetta disciplina. Con il marito, Mario Calvino, lascia l'Italia per Cuba nel 1920 dove rivolge la sua attenzione alla botanica applicata e si occupa dello studio delle piante industriali, anzitutto quelle della canna da zucchero e del tabacco. Eva e Mario Calvino a Cuba.

4 Tornata in Italia nel 1925 si stabilisce a Sanremo. Riprende il suo vecchio amore per la botanica pratica: elabora tecniche di miglioramento delle piante coltivabili e studia le possibilità di introdurre dall’estero specie esotiche utili. Rivolge la massima attenzione alla floricoltura, settore di enorme importanza economica non solo a Sanremo ma in tutta la Liguria. Indaga sul miglioramento genetico delle piante da fiore, sulle malattie dei fiori e come combatterle. Dal 1931 dirige la rivista «Il Giardino Fiorito»; si mette al centro di una fitta rete di corrispondenza tra giardinieri, floricoltori, editori e mondo scientifico; promosse la produzione e distribuzione di semi. Dopo il suo pensionamento approfitta del tempo libero per riordinare e sistemare tutto il materiale raccolto durante gli oltre 50 anni di attività. Eva Mameli Calvino e altri nella Stazione sperimentale di floricoltura a Sanremo.

5 Abbiamo scelto … Il carpino nero è un albero della famiglia delle Betulaceae. Il carpino nero ha tronco dritto e chioma raccolta e un po' allungata; le sue foglie sono a forma ovale, allungate e con il bordo seghettato; la nervatura principale è molto evidente. I frutti sono acheni a grappolo di colore bianco/verde.


Scaricare ppt "Evelina Mameli Calvino. Eva Mameli Calvino, all'anagrafe Giuliana Luigia Evelina Mameli (Sassari, 12 febbraio 1886-Sanremo, 31 marzo 1978), è stata una."

Presentazioni simili


Annunci Google