La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I.C. C. Aschieri - Scuola secondaria di primo grado Anno scolastico 2011/2012 Classe I E Francesca Piccoli e Valentina Apostoli Docenti coinvolti: Pace.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I.C. C. Aschieri - Scuola secondaria di primo grado Anno scolastico 2011/2012 Classe I E Francesca Piccoli e Valentina Apostoli Docenti coinvolti: Pace."— Transcript della presentazione:

1 I.C. C. Aschieri - Scuola secondaria di primo grado Anno scolastico 2011/2012 Classe I E Francesca Piccoli e Valentina Apostoli Docenti coinvolti: Pace Daniela Ugolini Giacomo

2 Essendo stato dichiarato l'anno 2011 Anno internazionale delle foreste, ci è sembrato doveroso realizzare questo progetto per suscitare negli studenti una maggiore sensibilità verso le tematiche ambientali e approfondire la conoscenza del territorio in cui viviamo.

3 Nome comune: Ciliegio Nome scientifico: Prunus avium o Prunus cerasus Famiglia: Rosaceae

4 Origine Il ciliegio è un albero di origine asiatica che nasce spontaneamente e che si è diffuso nei boschi di tutta l'Europa. Al giorno d'oggi è il simbolo del Giappone.

5 Descrizione-Portamento È un albero a foglia caduca alto circa metri. Ha un tronco dritto e una chioma piramidale. Può vivere fino a 100 anni.

6 Distribuzione Il ciliegio selvatico cresce nei boschi di tutta Italia, specialmente nella zona montana; altrove viene coltivato come albero da frutto.

7 Habitat Preferisce terreni profondi, freschi, ben drenati, fertili, anche ghiaiosi. Entrambe le specie crescono bene soprattutto in collina; i fiori sono molto sensibili alle gelate.

8 CARATTERISTICHE APPARATO RADICALE FUSTO FOGLIE FIORI FRUTTI

9 Apparato Radicale Ha radici lunghe, forti e fittonanti che si possono estendere lateralmente anche parecchi metri oltre la proiezione della chioma.

10 Fusto I rami hanno la corteccia grigia mentre quella del fusto è rossastra, liscia, lucida e si stacca in strisce orizzontali. Il legno del ciliegio è molto duro, compatto e resistente.

11 Foglie Sono alternate, morbide, dentate, peduncolate.

12 Fiori Sono formati da lunghi peduncoli e petali di colore bianco, ovali e ottusi all'apice. Appena dopo l'inizio della fioritura si ripiegano indietro.

13 Frutti Piccole drupe con lunghi peduncoli, rosse e poi nere a maturità; hanno una polpa carnosa che contiene il nocciolo.

14 Proprieta' -Depurativo: con la polpa dei frutti si possono preparare delle maschere purificanti e rivitalizzanti per tutto il corpo, in particolare per la pelle del viso. -Diuretico: i peduncoli dei frutti di ciliegio hanno delle proprietà diuretiche e il loro decotto può essere utile nella cura della gotta, dell'obesità e dell'artrite. -Lassativo: fiori e frutti vengono usati per preparati e tisane e regolano l'attività intestinale.

15 Usi -Ricche di zuccheri e potassio, e povere di calorie, le ciliegie consumate crude sono consigliate per chi segue una dieta dimagrante. -Mangiate crude o trasformate in marmellata, sciroppo di amarene, candite o sotto spirito. -Il legno di ciliegio è molto ricercato dai mobilieri per la fabbricazione di mobili, sedie, strumenti musicali e interni. -La resina del ciliegio selvatico viene utilizzata nel confezionamento di chewing-gum.


Scaricare ppt "I.C. C. Aschieri - Scuola secondaria di primo grado Anno scolastico 2011/2012 Classe I E Francesca Piccoli e Valentina Apostoli Docenti coinvolti: Pace."

Presentazioni simili


Annunci Google