La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 La Storia contemporanea. 2 Quali sono i limiti cronologici? Quali sono i limiti cronologici? Loggetto di studio? Loggetto di studio? I motivi per cui.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 La Storia contemporanea. 2 Quali sono i limiti cronologici? Quali sono i limiti cronologici? Loggetto di studio? Loggetto di studio? I motivi per cui."— Transcript della presentazione:

1 1 La Storia contemporanea

2 2 Quali sono i limiti cronologici? Quali sono i limiti cronologici? Loggetto di studio? Loggetto di studio? I motivi per cui studiamo la Storia contemporanea I motivi per cui studiamo la Storia contemporanea

3 3 Nonostante laggettivo contemporanea, la Storia contemporanea non riguarda solo gli ultimi 3 o 4 decenni Nonostante laggettivo contemporanea, la Storia contemporanea non riguarda solo gli ultimi 3 o 4 decenni Essa si estende su una durata più lunga che va allincirca dalla Rivoluzione francese (o dalla Rivoluzione industriale) ai nostri giorni Essa si estende su una durata più lunga che va allincirca dalla Rivoluzione francese (o dalla Rivoluzione industriale) ai nostri giorni

4 4 Certo, è strano considerarsi contemporanei di eventi che risalgono a 2 secoli fa. Certo, è strano considerarsi contemporanei di eventi che risalgono a 2 secoli fa. Ma il divenire storico è costituito da fatti, strutture e processi dotati di molteplici durate Ma il divenire storico è costituito da fatti, strutture e processi dotati di molteplici durate Alcuni di essi si protraggono più a lungo di una vita umana Alcuni di essi si protraggono più a lungo di una vita umana

5 In realtà, dal punto di vista storiografico, contemporaneo non significa simultaneo, bensì relativo a fenomeni e processi ancora aperti, dagli esiti incerti e indefiniti In realtà, dal punto di vista storiografico, contemporaneo non significa simultaneo, bensì relativo a fenomeni e processi ancora aperti, dagli esiti incerti e indefiniti Il divenire opposto al divenuto Il divenire opposto al divenuto 5

6 6 Alle fine del 700 si sono avviati dei processi i cui tragitti non si sono ancora compiuti Alle fine del 700 si sono avviati dei processi i cui tragitti non si sono ancora compiuti E come viaggiare su un treno i cui orari di partenza e di arrivo si trovano fuori dai punti estremi della nostra vita. E il nostro treno, anche se in senso stretto non labbiamo mai preso (Claudio Pavone) E come viaggiare su un treno i cui orari di partenza e di arrivo si trovano fuori dai punti estremi della nostra vita. E il nostro treno, anche se in senso stretto non labbiamo mai preso (Claudio Pavone)

7 La periodizzazione Periodizzare non è una mera operazione cronologica Periodizzare non è una mera operazione cronologica Implica un impegno di ordinamento e lettura dei fenomeni e degli eventi, di individuazione di nessi e durate, di fratture e continuità del passato Implica un impegno di ordinamento e lettura dei fenomeni e degli eventi, di individuazione di nessi e durate, di fratture e continuità del passato E lelemento cruciale del lavoro storiografico E lelemento cruciale del lavoro storiografico 7

8 8 Politica In questo campo la S.C. si fa iniziare con la Rivoluzione francese (1789): In questo campo la S.C. si fa iniziare con la Rivoluzione francese (1789): Che cosa cambia con la R.F.? Che cosa cambia con la R.F.?

9 Finisce lAncien Regime Con essa si afferma il sistema metrico decimale, il principio della codificazione, si abolisce il regime del privilegio e la proprietà feudale e si afferma il nuovo concetto di Nazione Con essa si afferma il sistema metrico decimale, il principio della codificazione, si abolisce il regime del privilegio e la proprietà feudale e si afferma il nuovo concetto di Nazione 9

10 10 Economia In tale ambito la S.C. comincia con la Rivoluzione industriale In tale ambito la S.C. comincia con la Rivoluzione industriale In tal caso non cè una data convenzionale precisa (il brevetto della macchina a vapore di Watt, 1769?) In tal caso non cè una data convenzionale precisa (il brevetto della macchina a vapore di Watt, 1769?) Il suo take off si colloca in Inghilterra tra il e il Il suo take off si colloca in Inghilterra tra il e il

11 Che cosa cambia con la R.I.? Che cosa cambia con la R.I.? 11

12 12 Effetti della R.I. Un effetto importante fu la fine delle condizioni di fissità delleconomia e della demografia; la fine della ripetitività dei cicli Un effetto importante fu la fine delle condizioni di fissità delleconomia e della demografia; la fine della ripetitività dei cicli

13 Ma la vera modernizzazione si ebbe solo alla fine del XIX secolo Ma la vera modernizzazione si ebbe solo alla fine del XIX secolo Solo allora i contadini capirono che si poteva produrre non solo per la sussistenza ma anche per un guadagno Solo allora i contadini capirono che si poteva produrre non solo per la sussistenza ma anche per un guadagno 13

14 14 Il 900 Ma la contemporaneità in senso stretto è il XX secolo Ma la contemporaneità in senso stretto è il XX secolo Esso, tuttavia, non coincide strettamente con il Esso, tuttavia, non coincide strettamente con il Per alcuni storici è iniziato un po dopo ( ), per altri prima (1880) Per alcuni storici è iniziato un po dopo ( ), per altri prima (1880) Per tutti è finito con i decenni lasciando il posto alla contemporaneità aperta del presente come storia Per tutti è finito con i decenni lasciando il posto alla contemporaneità aperta del presente come storia

15 15 I periodizzazione Comunque è in questo secolo che prendono una determinata direzione dei processi avviati tra il 1750 e il 1830: Comunque è in questo secolo che prendono una determinata direzione dei processi avviati tra il 1750 e il 1830: industrializzazione, organizzazione capitalistica della produzione, rivoluzione democratica, affermazione delle identità nazionali, evoluzione del sistema internazionale, costruzione di un sistema mondiale sotto legemonia europea industrializzazione, organizzazione capitalistica della produzione, rivoluzione democratica, affermazione delle identità nazionali, evoluzione del sistema internazionale, costruzione di un sistema mondiale sotto legemonia europea

16 : una Belle époque? Gli esordi di fenomeni e tendenze che il 900 porterà al massimo sviluppo Gli esordi di fenomeni e tendenze che il 900 porterà al massimo sviluppo Prima apparizione di: petrolio, elettricità, telefono (1876), lampadina (1879), automobile, radio, cinema, pubblicità Prima apparizione di: petrolio, elettricità, telefono (1876), lampadina (1879), automobile, radio, cinema, pubblicità La superiorità dei paesi europei e degli USA sul resto del mondo (supremazia militare e tecnologica> imperialismo e colonialismo) La superiorità dei paesi europei e degli USA sul resto del mondo (supremazia militare e tecnologica> imperialismo e colonialismo) 16

17 17 E. J. Hobsbawm Per H. il 900 è un secolo breve, compreso tra il 1914 e il 1991 Per H. il 900 è un secolo breve, compreso tra il 1914 e il 1991 E anche letà degli estremi per la sua tendenza alla dismisura (2 guerre mondiali, totalitarismi, massacri, genocidi), per la redicalità dei suoi contrasti ideologici (fascismo contro comunismo, antifascismo e anticomunismo, nazionalismo e globalizzazione) E anche letà degli estremi per la sua tendenza alla dismisura (2 guerre mondiali, totalitarismi, massacri, genocidi), per la redicalità dei suoi contrasti ideologici (fascismo contro comunismo, antifascismo e anticomunismo, nazionalismo e globalizzazione)

18 18 H. divide il XX secolo in 3 periodi: H. divide il XX secolo in 3 periodi: 1) Età della catastrofe ( ) 2) Età delloro ( ) 3) La frana ( ) La fine è rappresentata dalla fine dellURSS il cui sistema economico, ideologico, politico si rivela incapace di competere con la società dei consumi che garantisce libertà e benessere

19 19 Il 1973 è lanno dello shock petrolifero che mette in crisi le economie fordiste e le politiche economiche basate sul concetto di Welfare State mentre i processi di mondializzazione della economia mettono il capitalismo al di fuori della capacità di controllo degli Stati nazionali Il 1973 è lanno dello shock petrolifero che mette in crisi le economie fordiste e le politiche economiche basate sul concetto di Welfare State mentre i processi di mondializzazione della economia mettono il capitalismo al di fuori della capacità di controllo degli Stati nazionali

20 20 Critiche a H.: Critiche a H.: Il secolo breve coincide troppo con la storia dellURSS (H. è uno storico marxista), importante dal punto di vista della storia politica e istituzionale ma non per altri ambiti Ma è innegabile che la fine dellURSS e la caduta del muro di Berlino sono stati universalmente avvertiti come dotati di un impressionante valore epocale

21 21 E vero che il XX secolo, in molti casi, ha portato a termine quel processo, avviato dalla Rivoluzione francese e americana, delle rivoluzioni democratiche e ha visto la vittoria della democrazia sui totalitarismi fascista e comunista e sui regimi autoritari e fascisti sorti in America latina negli anni 60 e 70, laffermazione della democrazia anche in molti paesi dellest asiatico (India e Giappone ecc) E vero che il XX secolo, in molti casi, ha portato a termine quel processo, avviato dalla Rivoluzione francese e americana, delle rivoluzioni democratiche e ha visto la vittoria della democrazia sui totalitarismi fascista e comunista e sui regimi autoritari e fascisti sorti in America latina negli anni 60 e 70, laffermazione della democrazia anche in molti paesi dellest asiatico (India e Giappone ecc)

22 22 Ma subito dopo il 1989 lottimismo si è attenuato e ridimensionato rapidamente Ma subito dopo il 1989 lottimismo si è attenuato e ridimensionato rapidamente Molte unificazioni prodotte dalla I guerra mondiale sono fallite (Jugoslavia, Cecoslovacchia, la stessa federazione delle repubbliche sovietiche) producendo frammentazioni dagli esiti anche drammatici Molte unificazioni prodotte dalla I guerra mondiale sono fallite (Jugoslavia, Cecoslovacchia, la stessa federazione delle repubbliche sovietiche) producendo frammentazioni dagli esiti anche drammatici

23 23 La decolonizzazione Unaltra storia che scorre allinterno di questo 900 è quella della fine del dominio coloniale di origine sette-ottocentesca Unaltra storia che scorre allinterno di questo 900 è quella della fine del dominio coloniale di origine sette-ottocentesca Le origini della decolonizzazione si trovano nellindebolimento dellegemonia europea provocata dalla I guerra mondiale che vede lemergere di nuovi protagonisti (USA) e lo spostamento del baricentro dellegemonia mondiale (verso Ovest e verso Est> URSS) Le origini della decolonizzazione si trovano nellindebolimento dellegemonia europea provocata dalla I guerra mondiale che vede lemergere di nuovi protagonisti (USA) e lo spostamento del baricentro dellegemonia mondiale (verso Ovest e verso Est> URSS)

24 24 II periodizzazione Unaltra periodizzazione sposta il 900 allindietro di circa 30 anni Unaltra periodizzazione sposta il 900 allindietro di circa 30 anni E il periodo della II Rivoluzione industriale che va dal 1870/80 al 1970/80 E il periodo della II Rivoluzione industriale che va dal 1870/80 al 1970/80 Dopo la I Rivoluzione industriale (carbone, ghisa, macchina a vapore, treno) è lera dellacciaio, elettricità, petrolio, automobile Dopo la I Rivoluzione industriale (carbone, ghisa, macchina a vapore, treno) è lera dellacciaio, elettricità, petrolio, automobile

25 25 E letà del capitalismo organizzato, delle grandi imprese anonime, della fusione tra industria e finanza, dei monopoli statali, della produzione e della società di massa, dellorganizzazione fordista della produzione industriale (ma anche della società) E letà del capitalismo organizzato, delle grandi imprese anonime, della fusione tra industria e finanza, dei monopoli statali, della produzione e della società di massa, dellorganizzazione fordista della produzione industriale (ma anche della società)

26 26 In questo lungo 900 il capitalismo si mostra come potente forza di sviluppo economico (alla fine vincente sul modello comunista) ma anche come pericoloso fattore di disgregazione e di instabilità sociale In questo lungo 900 il capitalismo si mostra come potente forza di sviluppo economico (alla fine vincente sul modello comunista) ma anche come pericoloso fattore di disgregazione e di instabilità sociale E quindi anche il periodo delle alternative al capitalismo puro, individualista, liberista e liberaldemocratico: il comunismo, il nazionalismo, il fascismo e il nazionalsocialismo E quindi anche il periodo delle alternative al capitalismo puro, individualista, liberista e liberaldemocratico: il comunismo, il nazionalismo, il fascismo e il nazionalsocialismo

27 27 I totalitarismi cercano di trasformare il sistema del profitto in strumento al servizio dello Stato totalitario I totalitarismi cercano di trasformare il sistema del profitto in strumento al servizio dello Stato totalitario Ma unaltra alternativa fu quella del capitalismo addomesticato dalla legislazione sociale e dal Welfare State Ma unaltra alternativa fu quella del capitalismo addomesticato dalla legislazione sociale e dal Welfare State Alla fine vengono al pettine anche i nodi dello sviluppo industriale, dellinquinamento, della distruzione delle risorse naturali e dellaggressione agli equilibri ambientali Alla fine vengono al pettine anche i nodi dello sviluppo industriale, dellinquinamento, della distruzione delle risorse naturali e dellaggressione agli equilibri ambientali

28 28 Questa II periodizzazione si concluderebbe negli anni 1970 con lemergere di nuovi fenomeni: Questa II periodizzazione si concluderebbe negli anni 1970 con lemergere di nuovi fenomeni: La III Rivoluzione industriale dellinformatica e del silicio, la new economy, la finanziarizzazione, la globalizzazione, la nuova era dellelettronica, delle nanotecnologie, dei processi di comunicazione e di informazione

29 29 Il modo di produzione passa dal fordismo al toyotismo (la lean production, il ritorno alla produzione di qualità quasi artigianale, le squadre integrate e trasversali) Il modo di produzione passa dal fordismo al toyotismo (la lean production, il ritorno alla produzione di qualità quasi artigianale, le squadre integrate e trasversali) Il Welfare State entra in crisi a causa dei costi sempre crescenti della macchina socio- assistenziale, dellinflazione (per lalto costo dellenergia) Il Welfare State entra in crisi a causa dei costi sempre crescenti della macchina socio- assistenziale, dellinflazione (per lalto costo dellenergia)

30 30 Ritorna il liberismo sfrenato e selvaggio, un capitalismo restio a qualsiasi laccio e lacciuolo Ritorna il liberismo sfrenato e selvaggio, un capitalismo restio a qualsiasi laccio e lacciuolo Il capitale si snazionalizza allinterno dei processi di globalizzazione delleconomia Il capitale si snazionalizza allinterno dei processi di globalizzazione delleconomia

31 31 III periodizzazione Una terza periodizzazione fa arretrare il 900 fino al 1860/70 ma non da un punto di vista economico bensì istituzionale-politico Una terza periodizzazione fa arretrare il 900 fino al 1860/70 ma non da un punto di vista economico bensì istituzionale-politico Charles Mayer assume come elemento discriminante quello territoriale, dello Stato nazione Charles Mayer assume come elemento discriminante quello territoriale, dello Stato nazione

32 32 Lo Stato nazione si afferma alla metà del XIX secolo, insieme allaltro modello di organizzazione territoriale che è limpero coloniale Lo Stato nazione si afferma alla metà del XIX secolo, insieme allaltro modello di organizzazione territoriale che è limpero coloniale Il I arriva fino ai nostri giorni Il I arriva fino ai nostri giorni Il II finisce con la II guerra mondiale facendo nascere anche nel III Mondo nuovi Stati indipendenti che aspirano al modello di Stato nazione Il II finisce con la II guerra mondiale facendo nascere anche nel III Mondo nuovi Stati indipendenti che aspirano al modello di Stato nazione

33 33 Questo 900 finisce nellultimo quarto del XX secolo con il trionfo della mondializzazione e lindebolimento della territorialità nazionale come principio organizzatore diffuso. Questo 900 finisce nellultimo quarto del XX secolo con il trionfo della mondializzazione e lindebolimento della territorialità nazionale come principio organizzatore diffuso. Tutte le decisioni più importanti vengono prese oggi al di fuori degli spazi territoriali delimitati in cui ancora, formalmente, sembra svolgersi la vita dei popoli Tutte le decisioni più importanti vengono prese oggi al di fuori degli spazi territoriali delimitati in cui ancora, formalmente, sembra svolgersi la vita dei popoli

34 34 Protagonisti non lONU, le sue agenzie e il Consiglio di sicurezza ma il G8, la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale, la Nato, le multinazionali Protagonisti non lONU, le sue agenzie e il Consiglio di sicurezza ma il G8, la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale, la Nato, le multinazionali Il termine a quo di Mayer è diverso da quello di H. ma il termine ad quem è lo stesso Il termine a quo di Mayer è diverso da quello di H. ma il termine ad quem è lo stesso

35 Entrambi considerano il recente processo di crisi degli Stati nazionali come fattore decisivo che chiude una vecchia fase e ne apre una nuova Entrambi considerano il recente processo di crisi degli Stati nazionali come fattore decisivo che chiude una vecchia fase e ne apre una nuova 35

36 36 Tutte e 3 le periodizzazioni, comunque, ci dicono che siamo già da un pezzo dentro una nuova età, una nuova contemporaneità Tutte e 3 le periodizzazioni, comunque, ci dicono che siamo già da un pezzo dentro una nuova età, una nuova contemporaneità Con questo corso cercheremo di coglierne i dati originari fondamentali per meglio comprendere questa nuova contemporaneità Con questo corso cercheremo di coglierne i dati originari fondamentali per meglio comprendere questa nuova contemporaneità

37 Itinerari 1) Stati e Imperi: dalla nazione al sistema politico internazionale 1) Stati e Imperi: dalla nazione al sistema politico internazionale 2) Leconomia: le rivoluzioni industriali e le crisi; il fordismo e la società dei consumi 2) Leconomia: le rivoluzioni industriali e le crisi; il fordismo e la società dei consumi 3) Guerre e paci 3) Guerre e paci 4) Le democrazie e i diritti 4) Le democrazie e i diritti 5) Autoritarismi e totalitarismi 5) Autoritarismi e totalitarismi 6) La storia sociale 6) La storia sociale 37

38 Dietro il fordismo, il totalitarismo, le guerre novecentesche, le violenze e i genocidi, i consumi e i (mass) media cè un elemento comune: Dietro il fordismo, il totalitarismo, le guerre novecentesche, le violenze e i genocidi, i consumi e i (mass) media cè un elemento comune: LE MASSE LE MASSE Il periodo in cui tutto ciò assume una dimensione imponente è quello tra le due guerra (La grande trasformazione K. Polanyi) Il periodo in cui tutto ciò assume una dimensione imponente è quello tra le due guerra (La grande trasformazione K. Polanyi) 38

39 Le masse Le masse: prodotto di 5 fattori Le masse: prodotto di 5 fattori 1) Crescita demografica 1) Crescita demografica 2) Urbanizzazione 2) Urbanizzazione 3) Taylorismo 3) Taylorismo 4) Consumi di massa 4) Consumi di massa 5) Alfabetizzazione 5) Alfabetizzazione

40 La domanda di integrazione sociale e il nuovo protagonismo politico La domanda di integrazione sociale e il nuovo protagonismo politico Socialismo, nazionalismo e fascismo sono le ideologie che esprimono questa volontà di integrazione e di rottura dellordine sociale preesistente (lelitarismo liberale ottocentesco) Socialismo, nazionalismo e fascismo sono le ideologie che esprimono questa volontà di integrazione e di rottura dellordine sociale preesistente (lelitarismo liberale ottocentesco)

41 Le guerre, le ideologie, i partiti politici, il mercato nel 900 sono di massa Le guerre, le ideologie, i partiti politici, il mercato nel 900 sono di massa Democrazia e totalitarismo sono risposte alla richiesta di integrazione delle masse Democrazia e totalitarismo sono risposte alla richiesta di integrazione delle masse

42 La democrazia prevede una integrazione dal basso, fondata sulla partecipazione politica, il welfare e il conflitto organizzato degli interessi La democrazia prevede una integrazione dal basso, fondata sulla partecipazione politica, il welfare e il conflitto organizzato degli interessi Il totalitarismo una integrazione dallalto che mette laccento sul primato dello Stato sulla società e sulla centralità del capo carismatico Il totalitarismo una integrazione dallalto che mette laccento sul primato dello Stato sulla società e sulla centralità del capo carismatico

43 Sono accomunati dallesigenza di allargare la sfera pubblica, della ridefinizione del rapporto tra cittadini e Stato nellepoca della società di massa Sono accomunati dallesigenza di allargare la sfera pubblica, della ridefinizione del rapporto tra cittadini e Stato nellepoca della società di massa Il 900 finisce con la crisi degli anni 70 quando finisce il rapporto tra fordismo e Stato nazione Il 900 finisce con la crisi degli anni 70 quando finisce il rapporto tra fordismo e Stato nazione

44 Oggi lo spazio di attività del capitalismo e molto più vasto del campo dazione delle entità nazionali nelle quali opera Oggi lo spazio di attività del capitalismo e molto più vasto del campo dazione delle entità nazionali nelle quali opera La rivoluzione informatica consente di superare ogni dimensione spaziale e temporale: il mondo è simultaneo e in tempo reale La rivoluzione informatica consente di superare ogni dimensione spaziale e temporale: il mondo è simultaneo e in tempo reale Le identità collettive sono messe in discussione da un processo di omologazione globale Le identità collettive sono messe in discussione da un processo di omologazione globale


Scaricare ppt "1 La Storia contemporanea. 2 Quali sono i limiti cronologici? Quali sono i limiti cronologici? Loggetto di studio? Loggetto di studio? I motivi per cui."

Presentazioni simili


Annunci Google