La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIRITTO ALLA SALUTE DIRITTO ALLA SALUTE. stato di completo benessere fisico, mentale, sociale che non consiste soltanto nellassenza di malattie o infermità.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIRITTO ALLA SALUTE DIRITTO ALLA SALUTE. stato di completo benessere fisico, mentale, sociale che non consiste soltanto nellassenza di malattie o infermità."— Transcript della presentazione:

1 DIRITTO ALLA SALUTE DIRITTO ALLA SALUTE

2 stato di completo benessere fisico, mentale, sociale che non consiste soltanto nellassenza di malattie o infermità. S A L U T E :

3 Ma da che cosa dipende la salute ? Dallambiente Dallambiente Dalla genetica Dalla genetica Dalla cultura Dalla cultura Dalla politica Dalla politica

4 Quali sono i punti nei quali si può intervenire? La cultura (abitudini e stili di vita, alimentazione, comportamenti sessuali corretti, coscienza dei propri diritti e dei propri doveri) La cultura (abitudini e stili di vita, alimentazione, comportamenti sessuali corretti, coscienza dei propri diritti e dei propri doveri) Lambiente ( i confini con lelemento culturale e politico sono a volte incerti) Lambiente ( i confini con lelemento culturale e politico sono a volte incerti)

5 La genetica Appartiene ad un futuro che probabilmente non è remoto, almeno nei paesi industrializzati e comunque si pongono rilevanti problemi di ordine etico ed economico. Appartiene ad un futuro che probabilmente non è remoto, almeno nei paesi industrializzati e comunque si pongono rilevanti problemi di ordine etico ed economico.

6 Le due facce della politica Disponibilità di servizi sanitari efficaci ed efficienti ma soprattutto equi e solidali (negli Stati Uniti 50 milioni di persone sono privi di assistenza, nella povera Cuba la mortalità infantile è la più bassa del mondo) Disponibilità di servizi sanitari efficaci ed efficienti ma soprattutto equi e solidali (negli Stati Uniti 50 milioni di persone sono privi di assistenza, nella povera Cuba la mortalità infantile è la più bassa del mondo) Impatto delle leggi non sanitarie sulla salute dei cittadini (ambiente, sicurezza sul lavoro, ecc) Impatto delle leggi non sanitarie sulla salute dei cittadini (ambiente, sicurezza sul lavoro, ecc)

7 Il sistema sanitario e le correlazioni con i contesti aventi effetto sulla salute umana Sistema Sanitario Contesto Ambientale (Area del dominio della natura e del sistema- mondo) Contesto sociale di differenziazione sistemica della società (Area del contratto e controllo sociale) Contesto fenomenologico dellindividuo (Area dellunità somatopsichica Individualizzazione ed acquisizione di identità) Contesto demografico (Area della biopolitica e della stratificazione sociale)

8 il concetto di salute si è trasformato da il concetto di salute si è trasformato da "bene" individuale "bene" individuale (necessità del singolo di essere curato) a (necessità del singolo di essere curato) a "benecollettivo "benecollettivo (interesse della comunità ad avere individui sani)

9 Parallelamente anche il ruolo dello Parallelamente anche il ruolo dello Stato è cambiato, passando da un Stato è cambiato, passando da un ruolo meramente assistenzialistico a ruolo meramente assistenzialistico a gestore esclusivo della salute, con gestore esclusivo della salute, con precisi doveri di intervento. precisi doveri di intervento.

10 Alma Ata Declaration on primary health care 6-12 settembre 1978 ad Alma Ata, URSS Alma Ata Declaration on primary health care 6-12 settembre 1978 ad Alma Ata, URSS1978Alma AtaURSS1978Alma AtaURSS La Conferenza ribadisce con forza che la salute, stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente assenza di malattia o infermità, è un diritto umano fondamentale e riafferma che il raggiungimento del maggior livello di salute possibile è un risultato sociale estremamente importante in tutto il mondo, la cui realizzazione richiede il contributo di molti altri settori economici e sociali in aggiunta a quello sanitario.malattiadiritto umano

11 Carta di Ottawa di promozione alla salute (1986) Carta di Ottawa di promozione alla salute (1986) Dichiarazione del millennio ( ONU 2000)

12 Art. 32. Art. 32. La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana. Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

13 Il diritto alla salute è un diritto umano? Il diritto alla salute è un diritto umano? Dal punto di vissta normativo ed in sede di principio SI! Dal punto di vissta normativo ed in sede di principio SI! Si tratta però di un diritto umano che presenta un deficit di garanzia Si tratta però di un diritto umano che presenta un deficit di garanzia

14 Un diritto per essere tale deve essere: Un diritto per essere tale deve essere: ESIGIBILE ESIGIBILE INCONTROVERTIBILE INCONTROVERTIBILE OGGETTIVO OGGETTIVO

15 L'evoluzione storica della sanità, il progressivo impegno delle nazioni a realizzare, con lo stato sociale, servizi sanitari in grado di rispondere alla domanda di salute della popolazione, l'acquisizione di una comune coscienza circa le dimensioni sociali coinvolte nei fenomeni salute-malattia hanno fatto maturare una nuova concezione di salute. L'evoluzione storica della sanità, il progressivo impegno delle nazioni a realizzare, con lo stato sociale, servizi sanitari in grado di rispondere alla domanda di salute della popolazione, l'acquisizione di una comune coscienza circa le dimensioni sociali coinvolte nei fenomeni salute-malattia hanno fatto maturare una nuova concezione di salute.

16 Nasce l'esigenza di evitare che le persone si ammalino e poi di curare le persone e non solo le malattie, e di superare una concezione puramente biologica dei fenomeni morbosi. Nasce l'esigenza di evitare che le persone si ammalino e poi di curare le persone e non solo le malattie, e di superare una concezione puramente biologica dei fenomeni morbosi. Essa comprende da un lato il richiamo a una responsabilità personale e dall'altro il concetto di equilibrio dinamico fra l'individuo e il suo ambiente. Essa comprende da un lato il richiamo a una responsabilità personale e dall'altro il concetto di equilibrio dinamico fra l'individuo e il suo ambiente. (Deospedalizzazione) (Deospedalizzazione)

17 Proprio l'approccio esteso al concetto di salute, precisato nella Carta di Ottawa afferma che per conseguire uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, l'individuo o il gruppo devono essere in grado di identificare e realizzare le proprie aspirazioni, di soddisfare i propri bisogni, di modificare l'ambiente o di adattarvisi. Proprio l'approccio esteso al concetto di salute, precisato nella Carta di Ottawa afferma che per conseguire uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, l'individuo o il gruppo devono essere in grado di identificare e realizzare le proprie aspirazioni, di soddisfare i propri bisogni, di modificare l'ambiente o di adattarvisi.

18 Le condizioni fondamentali per la salute sono considerate: la pace, un tetto, l'istruzione, il cibo, il reddito, un ecosistema stabile ed equilibrato, la continuità delle risorse, la giustizia e l'equità sociale. Le condizioni fondamentali per la salute sono considerate: la pace, un tetto, l'istruzione, il cibo, il reddito, un ecosistema stabile ed equilibrato, la continuità delle risorse, la giustizia e l'equità sociale. La Carta di Ottawa, inoltre, mentre lega ogni progresso sul piano della salute al conseguimento di questi requisiti, indica la necessità di ridurre le differenze evidenti nell'attuale stratificazione sociale della salute, offrendo a tutti eguali opportunità e risorse per conseguire il massimo potenziale di salute". La Carta di Ottawa, inoltre, mentre lega ogni progresso sul piano della salute al conseguimento di questi requisiti, indica la necessità di ridurre le differenze evidenti nell'attuale stratificazione sociale della salute, offrendo a tutti eguali opportunità e risorse per conseguire il massimo potenziale di salute".

19 L'esistenza di un diritto alla salute va tuttavia anche valutato in termini di diritto alla prestazione sanitaria. L'esistenza di un diritto alla salute va tuttavia anche valutato in termini di diritto alla prestazione sanitaria. Le variabili individuali sono troppo accentuate - a partire da quelle genetiche - perché possa essere reclamato un generico "diritto alla salute". L'espressione, nel suo insieme, si riferisce a un diritto all'equità nella distribuzione delle risorse che consentono di mantenere e ristabilire la salute, in primo luogo quindi dei sistemi di prevenzione, di assistenza e di cura. Le variabili individuali sono troppo accentuate - a partire da quelle genetiche - perché possa essere reclamato un generico "diritto alla salute". L'espressione, nel suo insieme, si riferisce a un diritto all'equità nella distribuzione delle risorse che consentono di mantenere e ristabilire la salute, in primo luogo quindi dei sistemi di prevenzione, di assistenza e di cura.

20 L'articolo 25 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo "inquadra giustamente la salute in un contesto di altri diritti, che sono al tempo stesso fattori primari del suo miglioramento. Influire su questi significa introdurre misure di prevenzione le quali, unitamente a provvedimenti specifici rivolti a singole malattie (per es. vaccinazioni) e all'assistenza terapeutica, possono agire in modo tale da mantenere, promuovere o migliorare lo stato di 'salute possibile' della persona, che ovviamente sarà diversa da soggetto a soggetto. L'articolo 25 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo "inquadra giustamente la salute in un contesto di altri diritti, che sono al tempo stesso fattori primari del suo miglioramento. Influire su questi significa introdurre misure di prevenzione le quali, unitamente a provvedimenti specifici rivolti a singole malattie (per es. vaccinazioni) e all'assistenza terapeutica, possono agire in modo tale da mantenere, promuovere o migliorare lo stato di 'salute possibile' della persona, che ovviamente sarà diversa da soggetto a soggetto.

21 La nozione di "salute possibile" ha il pregio non solo di connettere l'assistenza medica con una concezione non riduttiva della salute ma collega l'assistenza medica anche con la prevenzione, e introduce quella che è una delle grandi questioni della giustizia sanitaria, ovvero l'impossibilità di decidere le questioni distributive assegnando a tutti la stessa quota di risorse. La nozione di "salute possibile" ha il pregio non solo di connettere l'assistenza medica con una concezione non riduttiva della salute ma collega l'assistenza medica anche con la prevenzione, e introduce quella che è una delle grandi questioni della giustizia sanitaria, ovvero l'impossibilità di decidere le questioni distributive assegnando a tutti la stessa quota di risorse. Una soluzione del genere non terrebbe conto della tensione introdotta nel campo della salute dalla diversa distribuzione naturale e sociale delle malattie e dei deficit psicofisici, e quindi dei differenti gradi di intervento necessari per garantire la salute possibile" Una soluzione del genere non terrebbe conto della tensione introdotta nel campo della salute dalla diversa distribuzione naturale e sociale delle malattie e dei deficit psicofisici, e quindi dei differenti gradi di intervento necessari per garantire la salute possibile" (Comitato Nazionale per la Bioetica, Documento su "Orientamenti bioetica per l'equità nella salute" del 25 maggio 2001). (Comitato Nazionale per la Bioetica, Documento su "Orientamenti bioetica per l'equità nella salute" del 25 maggio 2001).

22 La medicina occidentale ha dimostrato che la buona o la cattiva salute non sono un fatto immutabile ma una condizione trasformabile … Da ciò ha preso coscienza un principio morale: la salute è un valore in sé, perseguibile e raggiungibile in funzione della crescita umana; e un obiettivo giuridico-politico basato sul principio di sussidiarietà, alla base dello stato sociale e della sanità pubblica. La medicina occidentale ha dimostrato che la buona o la cattiva salute non sono un fatto immutabile ma una condizione trasformabile … Da ciò ha preso coscienza un principio morale: la salute è un valore in sé, perseguibile e raggiungibile in funzione della crescita umana; e un obiettivo giuridico-politico basato sul principio di sussidiarietà, alla base dello stato sociale e della sanità pubblica.

23 Ma a fronte di Dichiarazioni univoche Ma a fronte di Dichiarazioni univoche e autorevoli, il dibattito sul diritto alla e autorevoli, il dibattito sul diritto alla salute ferve: Il Diritto alla salute non è salute ferve: Il Diritto alla salute non è così scontato così scontato

24 L'educazione alla salute rappresenta uno degli strumenti fondamentali per l'esercizio di tale diritto è elemento centrale della politica per la salute del Paese. L'educazione alla salute rappresenta uno degli strumenti fondamentali per l'esercizio di tale diritto è elemento centrale della politica per la salute del Paese. Una comunità che voglia garantire al cittadino l'esercizio del diritto alla salute non può prescindere da tale premessa. Una comunità che voglia garantire al cittadino l'esercizio del diritto alla salute non può prescindere da tale premessa.

25 Realizzare una scuola che, a qualsiasi livello, sia scuola formativa, scuola della formazione integrale della personalità, considerata nella molteplicità delle sue diverse dimensioni, recuperando così la visione classica delluomo come unità psicofisica; Realizzare una scuola che, a qualsiasi livello, sia scuola formativa, scuola della formazione integrale della personalità, considerata nella molteplicità delle sue diverse dimensioni, recuperando così la visione classica delluomo come unità psicofisica;

26 Leducazione alla salute è perciò promozione del pieno sviluppo della personalità, cioè promozione della piena realizzazione delle potenzialità dellintelligenza, dellaffettività, dellintegrazione sociale dei singoli alunni. Leducazione alla salute è perciò promozione del pieno sviluppo della personalità, cioè promozione della piena realizzazione delle potenzialità dellintelligenza, dellaffettività, dellintegrazione sociale dei singoli alunni. LEDUCAZIONE ALLA SALUTE DIVENTA EDUCAZIONE ALLA VITA LEDUCAZIONE ALLA SALUTE DIVENTA EDUCAZIONE ALLA VITA

27 Aspetto fondamentale dell'educazione alla salute è il riconoscimento della soggettività, introdotta proprio nella definizione dell'OMS che intende la salute come uno stato di benessere. La soggettività incide in modo determinante sulla salute. Aspetto fondamentale dell'educazione alla salute è il riconoscimento della soggettività, introdotta proprio nella definizione dell'OMS che intende la salute come uno stato di benessere. La soggettività incide in modo determinante sulla salute. Il modo di percepire la realtà da parte del soggetto influisce sul suo stato di salute. Il modo di percepire la realtà da parte del soggetto influisce sul suo stato di salute. Mentre la medicina clinica tende a sottovalutare la soggettività, essa rappresenta una dimensione fondamentale nell'educazione sanitaria. Mentre la medicina clinica tende a sottovalutare la soggettività, essa rappresenta una dimensione fondamentale nell'educazione sanitaria.

28 Altro elemento che caratterizza l'approccio dell'educazione sanitaria è l equilibrio visto come "l'adattamento perfetto e continuo di un organismo al suo ambiente. Altro elemento che caratterizza l'approccio dell'educazione sanitaria è l equilibrio visto come "l'adattamento perfetto e continuo di un organismo al suo ambiente. La chiave "adattativa" introduce così il concetto di equilibrio, in base al quale la salute non è uno "stato" ma una condizione dinamica di equilibrio, fondata sulla capacità del soggetto di interagire con l'ambiente in modo positivo, pur nel continuo modificarsi della realtà circostante. La chiave "adattativa" introduce così il concetto di equilibrio, in base al quale la salute non è uno "stato" ma una condizione dinamica di equilibrio, fondata sulla capacità del soggetto di interagire con l'ambiente in modo positivo, pur nel continuo modificarsi della realtà circostante.

29 Il concetto di equilibrio è in grado di rivoluzionare il comune concetto di salute, così come viene inteso tradizionalmente: un disabile, ad esempio, può nell'equilibrio individuare uno stato di salute pur essendo affetto da una oggettiva patologia. E' proprio l'immagine del triangolo ad aiutarci a comprendere questa sorprendente evoluzione concettuale. Il concetto di equilibrio è in grado di rivoluzionare il comune concetto di salute, così come viene inteso tradizionalmente: un disabile, ad esempio, può nell'equilibrio individuare uno stato di salute pur essendo affetto da una oggettiva patologia. E' proprio l'immagine del triangolo ad aiutarci a comprendere questa sorprendente evoluzione concettuale. Un lato "diminuito" (quello fisico) può essere compensato dagli altri due (mentale e sociale), ottenendo il ripristino dell'equilibrio perduto. Un lato "diminuito" (quello fisico) può essere compensato dagli altri due (mentale e sociale), ottenendo il ripristino dell'equilibrio perduto.

30 sociale mentale fisico

31 L'educazione sanitaria, con il bagaglio di conoscenze che offre circa la struttura dell'organismo e le sue esigenze, aiuta ad acquisire la capacità di correlarsi all'ambiente e a mantenere o ripristinare l'equilibrio perduto. L'educazione sanitaria, con il bagaglio di conoscenze che offre circa la struttura dell'organismo e le sue esigenze, aiuta ad acquisire la capacità di correlarsi all'ambiente e a mantenere o ripristinare l'equilibrio perduto. In questa interazione i fattori individuali, determinati geneticamente, normalmente non sono modificabili. In questa interazione i fattori individuali, determinati geneticamente, normalmente non sono modificabili. L'educazione sanitaria aiuta tuttavia a ridurre i margini di rischio dell'espressione genetica attraverso comportamenti corretti e il ricorso a pratiche di medicina preventiva. L'educazione sanitaria aiuta tuttavia a ridurre i margini di rischio dell'espressione genetica attraverso comportamenti corretti e il ricorso a pratiche di medicina preventiva.

32 Nella speranza non di Nella speranza non di aggiungere anni alla vita aggiungere anni alla vita ma di aggiungere ma di aggiungere vita agli anni vita agli anni

33


Scaricare ppt "DIRITTO ALLA SALUTE DIRITTO ALLA SALUTE. stato di completo benessere fisico, mentale, sociale che non consiste soltanto nellassenza di malattie o infermità."

Presentazioni simili


Annunci Google