La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BRASILE Opportunità di investimento e sistema bancario locale Marzo 2013 Renzo Regini Head of Italian Companies Business Development Unit UniCredit Representative.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BRASILE Opportunità di investimento e sistema bancario locale Marzo 2013 Renzo Regini Head of Italian Companies Business Development Unit UniCredit Representative."— Transcript della presentazione:

1 BRASILE Opportunità di investimento e sistema bancario locale Marzo 2013 Renzo Regini Head of Italian Companies Business Development Unit UniCredit Representative Office San Paolo del Brasile

2 22 Investire in Brasile Il sistema bancario locale Perchè UniCredit? AGENDA Contatti Brasile/Italia: interscambio commerciale e Investimenti diretti

3 3 Brasile/Italia, interscambio commerciale Nel 2012 linterscambio commerciale Italia-Brasile ha raggiunto.7,7 mln. Le importazioni del Brasile dallItalia nel 2012 raggiungono. 3,2 mln. LItalia si conferma al 9 posto fornitori mondiali. Le importazioni dal Brasile di beni dallItalia sono essenzialmente composte da prodotti manufatti (pezzi di ricambio, valvole, macchinari, veicoli, prodotti farmaceutici e vaccini). Viceversa le esportazioni verso lItalia sono costituite per oltre tre quarti da materie prime o semilavorati (caffè, soia, minerali di ferro, cellulosa). Le esportazioni dell'Italia rispetto al 2011 sono aumentate più delle importazioni pari a. 4,5 mln +3,6% periodo Gen - Nov 2012 su Si è dunque ulteriormente rafforzata la tendenza alla crescita del peso delle commodities sul totale delle esportazioni brasiliane, che costituisce fonte di preoccupazione per le Autorità in quanto indice di una certa debolezza dell'industria nazionale e di dipendenza dell'economia del Paese dalle dinamiche dei prezzi e della domanda internazionale per beni primari. Fonte MISE

4 44 Brasile/Italia, investimenti diretti Gli Investimenti Diretti Esteri dell'Italia con il Brasile* nel 2011 ammontano a. 337 mln con uno stock pari a. 5,427 mln. I settori più beneficiati sono quelli delle telecomunicazioni dell'estrazione del petrolio e dei minerali e la metallurgia. Tra i paesi investitori spiccano Olanda (9,7 miliardi), Spagna (5,2 miliardi), Stati Uniti (5 miliardi) Giappone (2,4 miliardi). La Cina appare nella classifica dei paesi investitori solo al 22°posto con poco più di 100 milioni di dollari. Vi è tuttavia evidenza che molti investimenti diretti esteri cinesi non appaiano nelle statistiche ufficiali poiché transitano attraverso operatori finanziari di altre piazze. La scelta della localizzazione industriale delle aziende italiane ha seguito criteri legati a fattori logistici o alla presenza di mercati regionali e a politiche dincentivo allinvestimento infrastrutturale. 765 sono le società italiane e filiali locali attive nei settori alimentare, tessile, nautico e dei materiali da rivestimento, Filiere di sviluppo industriale settoriale Macchinari e componenti industriali Automobilistico Ambiente Energie rinnovabili Marmi e graniti Macchinari specializzati Macchine utensili telecomunicazioni Tessile e calzaturiero petrolchimico *Fonte MISE

5 55 Alcuni sostengono che è difficile fare business in Brasile, ma non non lo sarà se…...si chiede competente consulenza legale per pianificare il business e stabilire una partnership in Brasile o anche solo per intraprendere scambi commerciali con controparti brasiliane. Costituzione di società: non è difficile creare filiali, sussidiarie o newcos in società con investitori locali ma alcune specifiche attività richiedono speciali licenze e autorizzazioni. Diverse sono le tematiche su tali investimenti: scelta e procedimento di costituzione della forma sociale, registrazione del capitale straniero, rimessa e rinvestimento degli utili, rimpatrio del capitale, proprietà intellettuale e industriale etc. Contesto normativo in continua evoluzione: la legislazione brasiliana in materia non oppone particolari difficoltà alle importazioni di prodotti italiani. Tuttavia, oltre alle lungaggini burocratiche che incidono notevolmente su tempi e costi di gestione, permangono barriere tariffarie d'importazione elevate, barriere doganali restrittive di vario genere (controlli sanitari, listing prodotti, etichettature su beni di consumo, vini, cosmetica, restizioni nel settore delle riassicurazioni etc) Complessità fiscale: ci sono diverse imposte dirette e indirette riscosse dai Governi federali, statali e municipali e il regolamento e la normativa fiscale, variabili da Stato a Stato, sono articolati e complicati da attuare. Esistono numerosi incentivi fiscali, da quelli legati alla localizzazione geografica a quelli di carattere industriale e sullinnovazione tecnologica. Il diritto del lavoro, la politica di accesso al mercato, il rilascio visti per investitori stranieri e le tasse sui salari sono complessi e possono dar origine a contenziosi e a sanzioni, se non trattati adeguatamente. Investire in Brasile 1

6 6...si comprende il sistema di regolamento degli scambi esteri e come questo influisce sulle transazioni finanziarie. Conti in valuta estera: per legge, qualsiasi transazione finanziaria all'interno del paese deve essere effettuata in valuta locale (Real o BRL). Pertanto, le banche in Brasile non sono autorizzate ad aprire conti in valuta estera. Trasferimento internazionale di fondi: la controparte in Brasile deve finalizzare un contratto FX e la Banca Centrale richiede che tali contratti FX debbano essere stipulati con istituzioni finanziarie locali autorizzate. Chiunque intenda fare un contratto FX con una istituzione finianziaria locale autorizzata deve avere un conto bancario in Brasile. 2 Alcuni sostengono che è difficile fare business in Brasile, ma non non lo sarà se… Investire in Brasile Conti ai non residenti: la Banca centrale consente ai non residenti di avere conti bancari in Brasile (in BRL), tuttavia le banche non hanno aperto nuovi conti per i non residenti a causa di un più stretto controllo della Banca centrale su tali conti. Partnership locali: ai fini di effettuare qualsiasi operazione di finanziamento all'interno del paese, un residente non ha altra alternativa se non aprire una filiale o una partnership con società locali / privati. KYC : le filiali di nuova costituzione di società straniere in genere hanno difficoltà ad adeguarsi alla procedura Know Your Customer (KYC), obbligatoria per l'apertura di conti bancari.

7 7 Caratteristiche del sistema bancario: accesso al credito Caratteristiche del sistema bancario: accesso al credito Caratteristiche del sistema bancario locale: complessità di approccio Forte oligopolio: pubblico/privato Barriere di entrata Efficienza e riserva di mercato Conglomerato e segmentazione interna Il sistema bancario locale Difficoltà accesso al credito Alti costi dei servizi Tassi nominali/reali e margini applicati Complessità normative interne

8 8 Relativa importanza dei Bilanci Aziendali Ruolo dello storico aziendale Osservanza politica KYC e restrizioni normativa valutaria Credito su base scoring Scarsa importanza delle garanzie accessorie (personali/reali). Importanza della reciprocità: cross selling Il sistema bancario locale Come funziona "La Banca" Il sistema Bancario Brasiliano è il più grande nell'America Latina con assets USD.2,840 mld * le prime 10 Banche Brasiliane (su un totale di circa 250 fondamentalmente) controllano quasi l 80% dell'attività totale: le pubbliche Banco do Brasil, BNDES e Caixa piu le private nazionali Bradesco e Itau-Unibanco praticamente quasi il 70%: chiudono il cerchio le straniere Santander e HSBC con insieme poco piu del 10% le Banche Brasiliane devono mantenere il Tier 1 capital rispettivamente ad almeno 5,5% e 11% del risk weighted assets (RWA), quindi limiti ben piu ristretti di quelli di Basilea (soprattutto x le banche Europee) il portafoglio impieghi delle Banche Brasiliane è diversificato. I prestiti al consumo rappresentano un terzo dell'intero portafoglio impieghi. Il settore ha una bassa esposizione nel settore immobiliare (9%) Fonte OECD, Central Bank of Brazil * Settembre 2012

9 9 Perche UNICREDIT? Facilità di accesso e di comunicazione Assistenza fase start-up Introduzione/presentazione alla banca Rilascio di garanzia in favore banca brasiliana (Bradesco, ITAU, BNDES) potremo fornirVi informazioni generali su come fare business in Brasile e vi presenteremo a validi studi legali per consulenze adeguate in materia fiscale e del lavoro. potremo introdurVi presso banche locali aiutarVi a seguire la procedura KYC obbligatoria per l'apertura di un conto in banca e per la concessione di linee di credito potremo offrirVi consulenza su come finanziare la vostra attività in Brasile e, ove possibile, predisporre un finanziamento diretto per voi.

10 10 Prestiti Prestiti a breve e medio/lungo termine in valuta locale (attraverso il nostro partner BRADESCO, il local player ITAU e la Brazilian Development Bank – BNDES), assistiti da controgaranzia di UniCredit; Linee di credito in valuta estera (principalmente USD) (attraverso la filiale UniCredit di New York), assistiti da controgaranzia di UniCredit SpA; Servizi bancari generali Servizi bancari generali Apertura di conti correnti in valuta locale (presso BRADESCO e ITAU nellambito dell Accordo di Collaborazione sottoscritto dalla stessa con UniCredit); Servizi bancari generali e di correspondent banking; Garanzie Emissione di Garanzie domestiche in Reais (attraverso la nostra banca partner), assistite da ulteriori garanzie da parte di UniCredit SpA. Principali prodotti e servizi offerti Perche UNICREDIT?

11 11 UniCredit Representative Office Av. Paulista, 925 – 14th Floor – Room São Paulo – SP – Brazil Tel: Fax: Renzo Regini – Responsabile ICBD Angela Bolonhese - Administration CONTATTI IN BRASILE UFFICIO DI RAPPRESENTANZA SAN PAOLO Italian Companies Business Development Unit Edson Tomita – Risk Underwriter Márcia C. Araújo – Financial Institution Nadjane Lima - Administration Paula Santiago – Risk Underwriter Márcia C. Araújo – Chief Representative Office

12 CONTATTI UNICREDIT IN ITALIA CROSS BORDER BUSINESS MANAGEMENT ITALY Cross Border Business Management I nterfaccia operativa con le Filiali Estere, gli Uffici di Rappresentanza, le Banche del Gruppo UniCredit e le Banche Estere con cui esistono Accordi di collaborazione C onsulenza per ricerca di partnership, studi di fattibilità, joint- venture, operazioni straordinarie/M&A cross-border, informativa di bandi, gare pubbliche nazionali ed internazionali, studi di settore P romozione delle attività internazionali di UniCredit con controparti istituzionali (ICE, SACE, Camere di Commercio, Consolati, Ambasciate, Associazioni di categoria) S upporto alla Clientela per l'attività d'internazionalizzazione e nelloperatività con lestero, allinterno delle Banche Estere e delle Filiali Estere di UniCredit 12

13 13 Disclaimer This publication is presented to you by: Corporate & Investment Banking UniCredit Infrastrutture S.p.A. Via Cerva, Milan, Italy The information in this publication is based on carefully selected sources believed to be reliable. However we do not make any representation as to its accuracy or completeness. Any opinions herein reflect our judgement at the date hereof and are subject to change without notice. Any investments presented in this report may be unsuitable for the investor depending on his or her specific investment objectives and financial position. Any reports provided herein are provided for general information purposes only and cannot substitute the obtaining of independent financial advice. Private investors should obtain the advice of their banker/broker about any investments concerned prior to making them. Nothing in this publication is intended to create contractual obligations. UniCredit Corporate & Investment Banking consists of UniCredit Bank AG, Munich, UniCredit Bank Austria AG, Vienna, UniCredit CAIB Securities UK Ltd. London, UniCredit S.p.A., Rome and other members of the UniCredit Group. UniCredit Bank AG is regulated by the German Financial Supervisory Authority (BaFin), UniCredit Bank Austria AG is regulated by the Austrian Financial Market Authority (FMA), UniCredit CAIB AG is regulated by the Austrian Financial Market Authority (FMA), UniCredit S.p.A. is regulated by both the Banca d'Italia and the Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) and UniCredit Infrastrutture S.p.A. is regulated by both the Banca d'Italia and the Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB). Note to UK Residents: In the United Kingdom, this publication is being communicated on a confidential basis only to clients of UniCredit Corporate & Investment Banking Division (acting through UniCredit Bank AG, London Branch ("HVB London") and/or UniCredit CAIB Securities UK Ltd. who (i) have professional experience in matters relating to investments being investment professionals as defined in Article 19(5) of the Financial Services and Markets Act 2000 (Financial Promotion) Order 2005 ("FPO"); and/or (ii) are falling within Article 49(2) (a) – (d) ("high net worth companies, unincorporated associations etc.") of the FPO (or, to the extent that this publication relates to an unregulated collective scheme, to professional investors as defined in Article 14(5) of the Financial Services and Markets Act 2000 (Promotion of Collective Investment Schemes) (Exemptions) Order 2001 and/or (iii) to whom it may be lawful to communicate it, other than private investors (all such persons being referred to as "Relevant Persons"). This publication is only directed at Relevant Persons and any investment or investment activity to which this publication relates is only available to Relevant Persons or will be engaged in only with Relevant Persons. Solicitations resulting from this publication will only be responded to if the person concerned is a Relevant Person. Other persons should not rely or act upon this publication or any of its contents. The information provided herein (including any report set out herein) does not constitute a solicitation to buy or an offer to sell any securities. The information in this publication is based on carefully selected sources believed to be reliable but we do not make any representation as to its accuracy or completeness. Any opinions herein reflect our judgement at the date hereof and are subject to change without notice. We and/or any other entity of UniCredit Corporate & Investment Banking may from time to time with respect to securities mentioned in this publication (i) take a long or short position and buy or sell such securities; (ii) act as investment bankers and/or commercial bankers for issuers of such securities; (iii) be represented on the board of any issuers of such securities; (iv) engage in "market making" of such securities; (v) have a consulting relationship with any issuer. Any investments discussed or recommended in any report provided herein may be unsuitable for investors depending on their specific investment objectives and financial position. Any information provided herein is provided for general information purposes only and cannot substitute the obtaining of independent financial advice. HVB London is regulated by the Financial Services Authority for the conduct of business in the UK as well as by BaFIN, Germany. UniCredit CAIB Securities UK Ltd., London, a subsidiary of UniCredit Bank Austria AG, is authorised and regulated by the Financial Services Authority. Notwithstanding the above, if this publication relates to securities subject to the Prospectus Directive (2005) it is sent to you on the basis that you are a Qualified Investor for the purposes of the directive or any relevant implementing legislation of a European Economic Area ("EEA") Member State which has implemented the Prospectus Directive and it must not be given to any person who is not a Qualified Investor. By being in receipt of this publication you undertake that you will only offer or sell the securities described in this publication in circumstances which do not require the production of a prospectus under Article 3 of the Prospectus Directive or any relevant implementing legislation of an EEA Member State which has implemented the Prospectus Directive. Note to US Residents: The information provided herein or contained in any report provided herein is intended solely for institutional clients of UniCredit Corporate & Investment Banking acting through UniCredit Bank AG, New York Branch and UniCredit Capital Markets, Inc. (together "HVB") in the United States, and may not be used or relied upon by any other person for any purpose. It does not constitute a solicitation to buy or an offer to sell any securities under the Securities Act of 1933, as amended, or under any other US federal or state securities laws, rules or regulations. Investments in securities discussed herein may be unsuitable for investors, depending on their specific investment objectives, risk tolerance and financial position. In jurisdictions where HVB is not registered or licensed to trade in securities, commodities or other financial products, any transaction may be effected only in accordance with applicable laws and legislation, which may vary from jurisdiction to jurisdiction and may require that a transaction be made in accordance with applicable exemptions from registration or licensing requirements. All information contained herein is based on carefully selected sources believed to be reliable, but HVB makes no representations as to its accuracy or completeness. Any opinions contained herein reflect HVB's judgement as of the original date of publication, without regard to the date on which you may receive such information, and are subject to change without notice. HVB may have issued other reports that are inconsistent with, and reach different conclusions from, the information presented in any report provided herein. Those reports reflect the different assumptions, views and analytical methods of the analysts who prepared them. Past performance should not be taken as an indication or guarantee of further performance, and no representation or warranty, express or implied, is made regarding future performance. HVB and/or any other entity of UniCredit Corporate & Investment Banking may from time to time, with respect to any securities discussed herein: (i) take a long or short position and buy or sell such securities; (ii) act as investment and/or commercial bankers for issuers of such securities; (iii) be represented on the board of such issuers; (iv) engage in "market-making" of such securities; and (v) act as a paid consultant or adviser to any issuer. The information contained in any report provided herein may include forward-looking statements within the meaning of US federal securities laws that are subject to risks and uncertainties. Factors that could cause a company's actual results and financial condition to differ from its expectations include, without limitation: Political uncertainty, changes in economic conditions that adversely affect the level of demand for the companys products or services, changes in foreign exchange markets, changes in international and domestic financial markets, competitive environments and other factors relating to the foregoing. All forward-looking statements contained in this report are qualified in their entirety by this cautionary statement. Corporate & Investment Banking UniCredit Infrastrutture S.p.A., Milan as of 24 January 2014


Scaricare ppt "BRASILE Opportunità di investimento e sistema bancario locale Marzo 2013 Renzo Regini Head of Italian Companies Business Development Unit UniCredit Representative."

Presentazioni simili


Annunci Google