La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Le relazioni alla Corte dei Conti: il referto semestrale e i questionari dellorgano di revisione. I nuovi poteri dellorgano.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Le relazioni alla Corte dei Conti: il referto semestrale e i questionari dellorgano di revisione. I nuovi poteri dellorgano."— Transcript della presentazione:

1 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Le relazioni alla Corte dei Conti: il referto semestrale e i questionari dellorgano di revisione. I nuovi poteri dellorgano di revisione e le responsabilità in caso di dissesto. Dr. Massimo Striglia Torino, 6 maggio

2 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO IL REFERTO SEMESTRALE ALLA CORTE DEI CONTI Art. 3 D.L. 174/2012 Conv. con mod. dalla Legge m. 213 del 7 dicembre 2012 Modifiche ad alcuni articoli del T.U.E.L. (D.Lgs.18 agosto 2000 n. 267) (D.Lgs.18 agosto 2000 n. 267) per rafforzare i controlli in materia di enti locali 2

3 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Il referto semestrale alla Corte dei Conti viene introdotto dall'art. 3 D.L. 174/2012 con la modifica dell'art. 148 T.U.E.L. (controlli esterni) E' un adempimento a cui sono assoggettati - I Comuni con popolazione superiore ai abitanti - le Province 3

4 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Il referto viene inviato per permettere alle sezioni regionali della Corte dei Conti di verificare semestralmente la legittimità e la regolarità delle gestioni, il funzionamento dei controlli interni ai fini del rispetto delle regole contabili e dell'equilibrio di bilancio, di ciascun ente locale 4

5 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Il referto viene inviato formalmente dal SINDACO o dal PRESIDENTE DELLA PROVINCIA....avvalendosi del Direttore generale, quando presente, o del Segretario negli enti in cui non è prevista la figura del Direttore generale.... 5

6 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Il referto deve essere ANCHE trasmesso al Presidente del Consiglio comunale o provinciale 6

7 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Il referto riguarda la regolarità della gestione, l'efficacia e l'adeguatezza del sistema dei controlli interni adottato sulla base delle LINEE GUIDA deliberate dalla Sezione delle autonomie della Corte dei conti 7

8 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO LE LINEE GUIDA sono state deliberate Con delibera n. 4 l'11 febbraio 2013, depositate in segreteria Il 18 febbraio 2013, Pubblicate in G.U. L'8 marzo 2013 (si trovano sul sito della CdC) 8

9 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Dalle LINEE GUIDA si evincono le finalità di fondo del controllo introdotto dal nuovo art. 148 T.U.E.L. 9

10 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO - Verificare l'adeguatezza funzionale e dell'effettivo funzionamento del sistema dei controlli interni - Valutare gli strumenti diretti a verificare la coerenza dei risultati gestionali rispetto agli obiettivi programmati 10

11 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO - Verificare l'osservanza dei principali vincoli normativi di carattere organizzativo, finaziario e contabile - Rilevare gli eventuali scostamenti dagli obiettivi di finanza pubblica 11

12 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO - Monitorare in corso d'anno gli effetti prodotti in attuazione delle misure di finanza pubblica e dei principali indirizzi programmatici dell'ente - Consolidare i risultati con quelli delle gestioni degli organismi partecipati 12

13 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Il primo referto, relativo al primo semestre 2013, dovrà essere inviato entro il Il primo referto, relativo al primo semestre 2013, dovrà essere inviato entro il 30 settembre 2013 Il secondo referto, relativo al secondo semestre 2013, dovrà essere inviato entro il 31 marzo

14 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO I QUESTIONARI DELL'ORGANO DI REVISIONE ART. 1 commi da 166 a 168 L. 266/

15 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO L'Organo di revisione deve trasmettere alla sezione regionale della Corte dei Conti, dopo la deliberazione del bilancio di previsione e del rendiconto, la compilazione di appositi questionari definiti dalla Corte stessa

16 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO.....dando conto : - degli equilibri di bilancio - del rispetto degli obiettivi annuali del patto di stabilità - dell'osservanza del divieto di indebitamento per spese diverse da quelle di investimento - di ogni grave irregolarità contabile e finanziaria non sanata 16

17 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO I questionari, una volta approvati dalla Sezione delle Autonomie e dal coordinamento delle Sezioni regionali di controllo, sono pubblicati sulla G.U. e resi disponibili agli Organi di Revisione sul portale della Corte deiConti (www.corteconti.it) 17

18 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO I questionari devono essere tassativamente trasmessi attraverso il sistema SIQUEL. In caso di Collegio, i dati possono essere inseriti on-line da parte di tutti i membri ma è solo il Presidente che VALIDA e INVIA il questionario. 18

19 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Ultimi questionari ( per le province, per i comuni con pop.sup ab, per i comuni con pop.fino a 5000 ab.) approvati dalla Sezione delle Autonomie Corte dei Conti adunanza del 12 giugno 2012 : - Sul bilancio di previsione Sul bilancio di previsione Sul rendiconto Sul rendiconto

20 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO QUESTIONARIO....Rendiconto (2011) Comune : Popolazione (al 31/12/2010) Dati del referente/responsabile per la compilazione della relazione (Presidente dellorgano collegiale o revisore unico):

21 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Estremi della relazione sul rendiconto: verbale n del Estremi della deliberazione di approvazione del rendiconto deliberazione n del

22 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO SEZIONE PRIMA: Domande preliminari 1) su gravi irregolarita' contabili, e suggerimenti su misure correttive non adottate dallEnte 22

23 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 2) su eventuale pronuncia specifica sul bilancio di previsione, emessa dalla Sezione Regionale di controllo....ed eventuali provvedimenti correttivi

24 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 3) sul rispetto degli obiettivi del patto di stabilita' 4) sull'eventuale situazione di deficitarieta strutturale (applicazione dei parametri di cui al D.M. Int. Del 24/09/2009) (applicazione dei parametri di cui al D.M. Int. Del 24/09/2009) 24

25 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 5) sul risultato della gestione di competenza e il risultato damministrazione e sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio 25

26 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 6) sull'eventuale mancanza di documenti che compongono il rendiconto Sul conto del Tesoriere..se coincide con le risultanze delle scritture contabili del Comune 26

27 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 7) sul riaccertamento dei residui attivi, Motivazioni su particolari cancellazioni e mantenimenti 8) sui residui passivi finanziati dallindebitamento gia' perfezionato e, se eliminati, sul confluimento nellavanzo vincolato per investimenti 27

28 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 9) sulla corrispondenza tra accertamenti di entrata ed impegni di spesa a destinazione specifica e nei capitoli dei servizi c/terzi 10) sulle forme di consolidamento dei conti con le proprie aziende, societa o altri organismi partecipati, se adottate 28

29 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 11) Sul rispetto dei vincoli normativi relativi ai compensi ed al numero degli amministratori delle societa partecipate direttamente o indirettamente dallEnte 29

30 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 12) sui provvedimenti relativi ai criteri ed alle modalita di reclutamento del personale e di conferimento degli incarichi, con riferimento alle societa partecipate 30

31 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 13) Sulle le procedure di ricognizione delloggetto delle societa partecipate, adottando le conseguenti delibere, come previsto dallart. 3, comma 27 e ss. della legge 244/2007? 31

32 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 14) sull' affidamento ad organismi partecipati o a imprese private servizi precedentemente prodotti con proprio personale 32

33 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 14.a) se lEnte ha provveduto al congelamento dei posti ed alla rideterminazione della dotazione organica 14.b) se lEnte ha provveduto a ridurre la consistenza del fondo delle risorse per la contrattazione decentrata 33

34 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 15) Se lEnte ha portato a termine le procedure di verifica del rispetto delle condizioni previste dallart. 13 del d.l. 223/2006, convertito in legge 248/2006 e ss.mm. (norme sulla riduzione dei costi e a tutela della concorrenza) 34

35 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 16) se sono ancora in corso gestioni affidate che rientrano nella fattispecie prevista dallart.23- bis, comma 8, lett.e), del d.l. 112/2008, convertito in legge 133/2008 ( servizi pubblici di rilevanza economica) 35

36 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 17) se le somme iscritte al titolo V dellentrata, cat. 03 e 04 per accensione di mutui, aperture di credito, cartolarizzazioni, cessioni di crediti e prestiti obbligazionari sono state destinate esclusivamente al finanziamento delle spese di investimento 36

37 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 18) Se le operazioni, imputate rispettivamente alle riscossioni e concessioni di crediti, si riferiscono esclusivamente ed in ogni caso a movimenti meramente finanziari. 37

38 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 19) Se è stato rispettato il limite di indebitamento previsto dall'art. 204 del TUEL 20) Se lEnte ha in corso contratti relativi a strumenti finanziari derivati 38

39 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 21) Se lEnte ha utilizzato lo strumento del leasing immobiliare 22) Se per la realizzazione di opere pubbliche l'Ente, nel corso del 2011, ha utilizzato lo strumento del leasing immobiliare in costruendo 39

40 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 23) Se lEnte ha utilizzato lo strumento del lease-back 24)Se lEnte ha in essere operazioni di project financing 25) Se l'Ente partecipa ad un'Unione o ad un Consorzio di Comuni 40

41 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 26) Se la spesa per il personale impegnata nel 2011 è stata ridotta, rispetto agli importi impegnati nell'esercizio 2010, ai sensi dell'art.1, comma 557 della legge n.296/2006, come sostituito dal comma 7 dell'art.14 del d.l. 78/

42 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 27) Se è stato predisposto il rapporto relativo allanalisi e revisione delle procedure di spesa previsto dallart. 9 D.L. 78/2009 convertito in L. 102/2009 in materia di tempestivita dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni 42

43 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 28) se il conto economico evidenzia i componenti positivi e negativi della gestione ai sensi dellart. 229 del T.U.E.L. 43

44 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 29) Se il conto del patrimonio rappresenta compiutamente la situazione patrimoniale e finanziaria del Comune ai sensi dellart. 230 del T.U.E.L....E se l'Ente è dotato di inventari aggiornati... 44

45 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 30) Se sono stati riconosciuti debiti fuori bilancio 31) Se esistono debiti fuori bilancio ancora da riconoscere 45

46 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 32) Se nel corso di verifiche a campione sulla gestione 2011 e stata riscontrata la presenza di spese che, pur avendo la natura di debiti fuori bilancio, sono state imputate agli stanziamenti correnti senza aver operato il riconoscimento, da parte del Consiglio, previsto dallart. 194 del TUEL 46

47 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 33) Se è stato allegato al rendiconto il prospetto contenente lelenco delle spese di rappresentanza previsto dal comma 26, art. 16 D. L. 138/2011, secondo lo schema tipo previsto nel D. M. del 23 gennaio

48 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO SEZIONE SECONDA Tabelle su 1 ) Risultato della gestione finanziaria Risultato della gestione di competenza Verifica degli equilibri di parte corrente e di parte capitale 48

49 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Entrate e spese correnti aventi carattere non ripetitivo Risultato di amministrazione AVANZO O DISAVANZO 49

50 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Risultato di cassa Anticipazioni di tesoreria Verifica vincoli di bilancio Contributo per permesso di costruire 50

51 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Sanzioni amministrative pecuniarie per violazione codice della strada (artt. 142 e 208 d.lgs. 285/92 e ss. mm. e ii.) Utilizzo plusvalenze Recupero evasione tributaria 51

52 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Riscontro dei risultati della gestione La conciliazione fra il risultato della gestione di competenza ed il risultato di amministrazione complessivo 52

53 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Gestione dei residui Riaccertamento Analisi anzianita dei residui Debiti fuori bilancio eventuali sopravvenienze o insussistenze passive 53

54 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Procedimenti di esecuzione forzata Servizi conto terzi Rapporto sulla tempestivita dei pagamenti Contenimento delle spese 54

55 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 2) Organismi partecipati Informazioni su ciascuna istituzione, consorzio, fondazione, azienda od Unione di Comuni, e sulle societa che godono di affidamento diretto 55

56 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO La spesa dellente locale a favore degli organismi partecipati direttamente e indirettamente. organismi in perdita partecipati direttamente e indirettamente. 56

57 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO organismi partecipati che non hanno provveduto ad approvare il bilancio di esercizio Le societa partecipate che direttamente nellultimo bilancio approvato presentano perdite che richiedono gli interventi di cui allart (2482 bis) o allart (2482 ter) del codice civile 57

58 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO nuovi affidamenti diretti o a rinnovi di nuovi affidamenti diretti o a rinnovi diafidamenti ampliamento delloggetto di precedenti contratti di servizio ampliamento delloggetto di precedenti contratti di servizio eventuali organismi partecipati direttamente o indirettamente dallEnte in liquidazione o in procedura concorsuale e collocamento del personale 58

59 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Eventuali organismi partecipati direttamente dallEnte cessati o ceduti nellesercizio

60 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 3) Verifica della capacità di indebitamento Rispetto del limite di indebitamento disposto dallart. 204 del T.U.E.L. e percentuale dincidenza degli interessi passivi sulle entrate correnti Evoluzione dell'indebitamento 60

61 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 4) Utilizzo di strumenti di finanza derivata in essere 5) Rispetto del patto di stabilità interno 6) Spese per il personale. 7) Contrattazione integrativa 61

62 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 8) Verifiche del conto economico 9) Verifiche sul conto del patrimonio 62

63 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO QUESTIONARIO BILANCIO DI PREVISIONE 2012 Comune : Popolazione (al 31/12/2010) Dati del referente/responsabile per la compilazione della relazione (Presidente dellorgano collegiale o revisore unico):

64 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Estremi del parere fornito sul bilancio di previsione 2012 e sulleventuale variazione: Verbali n del Deliberazione consiliare di approvazione del bilancio di previsione 2012 e delleventuale variazione: Delibere n del

65 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 1) gravi irregolarità contabili, tali da poter incidere sugli equilibri del bilancio 2012 e suggerito misure correttive non adottate dallEnte 2) Limpostazione del bilancio di previsione 2012 e del pluriennale nel rispetto gli equilibri di bilancio 65

66 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 3) compensazione del taglio del fondo sperimentale di riequilibrio (trasferimenti erariali per le Regioni a statuto speciale) disposto per lanno 2012, con attendibili riduzioni di spesa e/o potenziamento di entrata 4) il rispetto del Patto di stabilità interno per il triennio 2012–

67 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 5) In sede di programmazione delle opere pubbliche e degli investimenti, (da bilancio pluriennale), il ricorso allindebitamento – rispetto dei limiti previsti dallart. 204 del D. Lgs. 267/2000, e succ mod, ovvero l8% per il 2012, il 6% per il 2013 ed il 4% per il

68 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 6) Rispetto del vincolo in materia di indebitamento di cui allarticolo 119, ultimo comma, della Costituzione, con ricorso allindebitamento solo per finanziare le spese di investimento 7) previsione di utilizzo di leasing immobiliare 68

69 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 8) previsione di procedere alla realizzazione di opere mediante leasing immobiliare in costruendo 9) previsione di utilizzare del lease- back 10)previsione di operazioni di project financing 69

70 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 11) contratti in corso relativi a strumenti finanziari derivati 12)debiti fuori bilancio riconosciuti nel 2011 che prevedano il ripiano esteso a più Esercizi 13) debiti fuori bilancio in attesa di riconoscimento 70

71 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 14) partecipazione ad una Unione o ad un Consorzio di Comuni 15 ) provvedimenti adottati per le società affidatarie in house e quelle a partecipazione pubblica che gestiscono servizi pubblici locali 71

72 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 16) previsione di dismissione di partecipazioni in società esercenti servizi pubblici locali 17) previsione di spesa per il personale ridotta, rispetto agli importi impegnati nellesercizio 2011, ai sensi dellart.1 c.557 della legge 296/2006,come sos. dall'art.14 c.7 del d.l. 78/

73 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 18) attuazione dell obbligo previsto dallart. 33 del D.Lgs 165/2001, come modificato dallart 16 delle legge 183/2011, con rilevazione situazioni sovrannumerarie o di eccedenza di personale in relazione alle esigenze funzionali o alla situazione finanziaria 73

74 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 19) previsione di dare attuazione a quanto stabilito dallart.4 comma 32 lettera a) del d. l. 138/2011 (Cessione degli affidamenti diretti relativi a servizi superiori a euro annui) 74

75 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 20) previsione di rinnovare gli incarichi ex art. 110, c. 1, del TUEL, in corso alla data di entrata in vigore della disp. di cui al c.6 quater dellart. 19 del D.Lgs. 165/2001, come sost. dallart. 4 ter, c.13, del D.L.16/2012 conv. dalla L.44/2012, e in scadenza entro il , superando i limiti ordinariamente consentiti 75

76 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 21) previsione di affidare ad organismi partecipati o a imprese private servizi precedentemente prodotti con proprio personale 76

77 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 22) approvazione da parte del Consiglio dellEnte del programma relativo agli incarichi di collaborazione autonoma previsto dallart. 42, comma 2, lett. b) del TUEL, ai sensi dellart. 3, comma 55, della l. n. 244/2007 (legge finanziaria 2008) come modificato dallart. 46, comma 2 del d.l. 112/

78 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 23) indicazione nel bilancio di previsione il limite massimo della spesa per incarichi di collaborazione e iscrizione dei relativi stanziamenti 24) possesso di beni immobili suscettibili di alienazione o valorizzazione 78

79 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO SEZIONE SECONDA Tabelle su 1. Verifica equilibri e vincoli di bilancio approvazione del rendiconto di gestione dellesercizio

80 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Verifica degli equilibri di parte corrente e di parte capitale Entrate e spese correnti aventi carattere non ripetitivo Risultato di gestione Risultato di amministrazione 80

81 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Entrate correnti nel nuovo quadro normativo IMU, TIA, TARSU, TOSAP, Imposta di scopo, imposta di soggiorno ecc. Contributo per permesso di costruire 81

82 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Sanzioni amministrative pecuniarie per violazione codice della strada Lutilizzo di plusvalenze Recupero evasione tributaria Contenimento delle spese 82

83 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 2. Organismi partecipati 3. Verifica della capacità di indebitamento 4. Utilizzo di strumenti di finanza derivata in essere 83

84 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 5. Rispetto del patto di stabilità interno 6. Spese per il personale 7. Contrattazione integrativa 8. Piano alienazioni e valorizzazioni immobiliari 84

85 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO I NUOVI POTERI DELL'ORGANO DI REVISIONE NUOVO ART. 239 T.U.E.L. Dopo le modifiche apportate dal D.L. 174/2012 Conv. con mod. dalla Legge 213/

86 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO ART. 239 T.U.E.L. Funzioni dell'organo di revisione. a) attività di collaborazione con l'organo consiliare secondo le disposizioni dello statuto e del regolamento; 86

87 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO b) pareri, con le modalità stabilite dal regolamento, in materia di: 87

88 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 1) strumenti di programmazione economico-finanziaria. ( lett. B c2 art. 42 TUEL) - piani finanziari - programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici - piano di alienazioni e valorizzazioni immobiliari - piano triennale di contenimento delle spese - gli atti di deliber. consiliare con effetti sulle previsioni 88

89 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 2) proposta di bilancio di previsione verifica degli equilibri e variazioni di bilancio 89

90 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 3) modalità di gestione dei servizi e proposte di costituzione o di partecipazione ad organismi esterni 90

91 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 4) proposte di ricorso all'indebitamento ( comprese cartolarizzazioni e leasing finanziario) 91

92 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 5) proposte di utilizzo di strumenti di finanza innovativa, nel rispetto della disciplina statale vigente in materia; 92

93 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO 6) proposte di riconoscimento di debiti fuori bilancio e transazioni; 7) proposte di regolamento di contabilità, economato-provveditorato, patrimonio e di applicazione dei tributi locali; 93

94 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Nei pareri è espresso un motivato giudizio di congruità, di coerenza e di attendibilità contabile delle previsioni di bilancio e dei programmi e progetti,

95 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO... anche tenuto conto dell'attestazione del responsabile del servizio finanziario ai sensi dell'articolo 153, delle variazioni rispetto all'anno precedente, dell'applicazione dei parametri di deficitarietà strutturale e di ogni altro elemento utile. 95

96 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Nei pareri sono suggerite all'organo consiliare le misure atte ad assicurare l'attendibilità delle impostazioni. I pareri sono obbligatori. 96

97 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO L'organo consiliare è tenuto ad adottare i provvedimenti conseguenti o a motivare adeguatamente la mancata adozione delle misure proposte dall'organo di revisione. 97

98 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO c) vigilanza sulla regolarità contabile, finanziaria ed economica della gestione relativamente a

99 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO - acquisizione delle entrate, - effettuazione delle spese, - attività contrattuale, - amministrazione dei beni, - completezza della documentazione, documentazione, - adempimenti fiscali - tenuta della contabilità; 99

100 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO l'organo di revisione svolge tali funzioni anche con tecniche motivate di campionamento l'organo di revisione svolge tali funzioni anche con tecniche motivate di campionamento 100

101 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO d) relazione sulla proposta di deliberazione consiliare del rendiconto della gestione e sullo schema di rendiconto

102 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO....entro il termine, previsto dal regolamento di contabilità e comunque non inferiore a 20 giorni, decorrente dalla trasmissione della stessa proposta approvata dall'organo esecutivo. 102

103 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO La relazione contiene l'attestazione sulla corrispondenza del rendiconto alle risultanze della gestione nonché rilievi, considerazioni e proposte tendenti a conseguire efficienza, produttività ed economicità della gestione; 103

104 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO e) referto all'organo consiliare su gravi irregolarità di gestione, con contestuale denuncia ai competenti organi giurisdizionali ove si configurino ipotesi di responsabilità ( danno erariale o reato penale); 104

105 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO f) verifiche di cassa di cui all'articolo

106 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO l'organo di revisione ha diritto di accesso agli atti e documenti dell'ente e può partecipare all'assemblea dell'organo consiliare per l'approvazione del bilancio di previsione e del rendiconto di gestione. 106

107 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Può altresì partecipare alle altre assemblee dell'organo consiliare e, se previsto dallo statuto dell'ente, alle riunioni dell'organo esecutivo. Per consentire la partecipazione alle predette assemblee all'organo di revisione sono comunicati i relativi ordini del giorno. 107

108 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Inoltre all'organo di revisione sono trasmessi: da parte del responsabile del servizio finanziario le attestazioni di assenza di copertura finanziaria in ordine alle delibere di impegni di spesa. 108

109 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO L'organo di revisione è dotato, a cura dell'ente locale, dei mezzi necessari per lo svolgimento dei propri compiti, secondo quanto stabilito dallo statuto e dai regolamenti. 109

110 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO L'organo della revisione può incaricare della collaborazione nella propria funzione, sotto la propria responsabilità, uno o più soggetti aventi i requisiti di cui all'articolo 234, comma 2. I relativi compensi rimangono a carico dell'organo di revisione. 110

111 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO I singoli componenti dell'organo di revisione collegiale hanno diritto di eseguire ispezioni e controlli individuali. Lo statuto dell'ente locale può prevedere ampliamenti delle funzioni affidate ai revisori. 111

112 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO LE RESPONSABILITA' DELL'ORGANO DI REVISIONE IN CASO DI DISSESTO 112

113 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO I revisori sono legati all'ente da un rapporto di servizio Corte dei Conti delibera n. 2/

114 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Se i revisori non adempiono alle loro funzioni con diligenza del buon padre di famiglia sono responsabili del loro operato qualora l'ente subisca pregiudizio 114

115 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Sono soggetti alla giurisdizione della Corte dei Conti secondo la disciplina prevista per l'accertamento della responsabilita' per danno arrecato all'amministrazione 115

116 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Responsabilità patrimoniale Deve risarcire il danno erariale arrecato se risulta inosservante per dolo o per colpa agli obblighi di servizio 116

117 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Legge 14 gennaio 1994 n. 20 Art. 1 Azione di responsabilità 117

118 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO La responsabilità dei soggetti sottoposti alla giurisdizione della Corte dei conti in materia di contabilità pubblica è personale e limitata ai fatti ed alle omissioni commessi con dolo o con colpa grave, ferma restando l'insindacabilità nel merito delle scelte discrezionali. 118

119 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Nel giudizio di responsabilità, fermo restando il potere di riduzione, deve tenersi conto dei vantaggi comunque conseguiti dall'amministrazione o dalla comunità amministrata in relazione al comportamento degli amministratori o dei dipendenti pubblici soggetti al giudizio di responsabilità 119

120 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Nel caso di deliberazioni di organi collegiali la responsabilità si imputa esclusivamente a coloro che hanno espresso voto favorevole

121 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Se il fatto dannoso è causato da più persone, la Corte dei conti, valutate le singole responsabilità, condanna ciascuno per la parte che vi ha preso 121

122 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO ART. 248 T.U.E.L. Comma 5 bis (aggiunto dal D.L. 174/2012 conv con mod dalla Legge 213/2012) Fermo restando quanto previsto dall'articolo 1 della legge 14 gennaio 1994, n

123 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO qualora, a seguito della dichiarazione di dissesto, la Corte dei conti accerti gravi responsabilità nello svolgimento dell'attività del collegio dei revisori, o ritardata o mancata comunicazione, secondo le normative vigenti, delle informazioni,

124 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO.....i componenti del collegio riconosciuti responsabili in sede di giudizio della predetta Corte non possono essere nominati nel collegio dei revisori degli enti locali e degli enti ed organismi agli stessi riconducibili fino a dieci anni, in funzione della gravità accertata. 124

125 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO La Corte dei conti trasmette l'esito dell'accertamento anche all'ordine professionale di appartenenza dei revisori per valutazioni inerenti all'eventuale avvio di procedimenti disciplinari, nonché al Ministero dell'interno per la conseguente sospensione dall'elenco (di cui all'articolo 16, comma 25, del decreto- legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n ) 125

126 SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Ai medesimi soggetti, ove ritenuti responsabili, le sezioni giurisdizionali regionali della Corte dei conti irrogano una sanzione pecuniaria pari ad un minimo di cinque e fino ad un massimo di venti volte la retribuzione mensile lorda dovuta al momento di commissione della violazione. 126


Scaricare ppt "SEGRETERIA PROVINCIALE - TORINO Le relazioni alla Corte dei Conti: il referto semestrale e i questionari dellorgano di revisione. I nuovi poteri dellorgano."

Presentazioni simili


Annunci Google