La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ELETTRONICA DI POTENZA Sistemi elettronici di conversione (conversione ac-dc, ac-ac, dc-dc, dc-ac)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ELETTRONICA DI POTENZA Sistemi elettronici di conversione (conversione ac-dc, ac-ac, dc-dc, dc-ac)"— Transcript della presentazione:

1 ELETTRONICA DI POTENZA Sistemi elettronici di conversione (conversione ac-dc, ac-ac, dc-dc, dc-ac)

2 Cenni su alcuni componenti raddrizzanti elementari Diodo, tiristore, contattore statico

3 Diodo Elemento raddrizzatore non controllabile

4 Tiristore Elemento raddrizzatore controllabile

5 Contattore statico Nel tiristore tradizionale si ha un solo comando destinato ad innescare la conduzione. Nel contattore statico abbiamo un ulteriore comando per lestinzione della i. Si possono usare particolari tiristori a spegnimento controllato o transistori o più tiristori + circuiti ausiliari. Elemento raddrizzatore controllabile

6 Classificazione dei dispositivi Sono possibili diversi criteri di classificazione: ad es. sulla base delle funzioni svolte (variatori o regolatori di corrente, raddrizzatori,convertitori di corrente, inverter, convertitori di frequenza) oppure sulla base della commutazione (passaggio della conduzione da un elemento raddrizzante ad un altro) distinguendo tra: Dispositivi con commutazione (naturale o forzata); la commutazione naturale avviene esclusivamente per i valori assunti da v ed i; quella forzata per lintervento di un contattore statico. Dispositivi senza commutazione

7 Variatori o regolatori di corrente Conversione ac-ac Conversione dc-dc

8 Raddrizzatori semplici e controllati Nei raddrizzatori semplici la tensione in uscita non è regolabile e può essere data da: con k fisso e dipendente dal tipo di raddrizzatore. Nei raddrizzat. controllati con h variabile con continuità da 0 ad 1 in funzione del segnale di comando.

9 Dominio di lavoro dei raddrizzatori semplici e controllati La corrente in uscita I 2 è unidirezionale con verso imposto dagli elementi raddrizzanti. Se per il bipolo collegato alluscita del raddrizzat.re si adopera la convenz.ne dellutilizzatore, il luogo dei possibili valori di V 2 ed I 2 si trova nel primo quadrante del piano I 2, V 2 Il flusso della potenza P= V 2 I 2 è unidirezionale dallingresso alluscita.

10 Convertitori di corrente Conversione ac-dc realizzata da particolari raddrizzatori controllati in grado di invertire V 2 : Il luogo dei punti I 2,V 2 appartiene al I ed al IV quadrante. La potenza P può cambiare di segno ed il suo flusso è bidirezion.

11 Inverter Conversione dc-ac. La tensione in uscita è periodica non sinusoidale di valore efficace V 2. Sono regolabili la frequenza f e V 2 in funzione dei segnali applicati ai canali di comando.

12 Convertitore di frequenza Conversione ac-ac. La tensione in uscita è periodica non sinusoidale di valore efficace V 2. Sono regolabili la frequenza f e V 2 in funzione dei segnali applicati ai canali di comando.

13 Ponti raddrizzatori (conversione ac-dc) Raddrizzatori semplici e controllati, convertitori di corrente

14 Ponte a diodi (ponte di Graetz)

15

16 Ponte a tiristori

17 Ponte semicontrollato

18 Variatori di corrente Variatori di corrente alternata e di corrente continua

19 Variatore di corrente alternata (carico puramente ohmico)

20 Variatore di corrente alternata (carico puramente induttivo)

21 Corrente: si annulla per: Deve essere:

22 Variatore di corrente continua (Chopper)

23 INVERTER

24 Convertitori di frequenza

25

26


Scaricare ppt "ELETTRONICA DI POTENZA Sistemi elettronici di conversione (conversione ac-dc, ac-ac, dc-dc, dc-ac)"

Presentazioni simili


Annunci Google