La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Quarto Rapporto provinciale sulle povert à Domanda sociale e povert à sommersa ad Arezzo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Quarto Rapporto provinciale sulle povert à Domanda sociale e povert à sommersa ad Arezzo."— Transcript della presentazione:

1 Quarto Rapporto provinciale sulle povert à Domanda sociale e povert à sommersa ad Arezzo

2

3

4 Domanda sociale e bisogni emersi 1. I servizi sociali comunali

5

6

7

8

9

10

11

12

13 E possibile stimare una presenza di 550 minorenni che vivono nelle famiglie degli utenti dei servizi sociali La famiglia con un figlio minore si caratterizza come situazione tipica, con il 47,5% di tutte le situazioni Poche le famiglie con pi ù di 3 figli minori (10): è possibile evidenziare una correlazione negativa tra numero di figli minorenni presenti in famiglia e incidenza di domanda sociale.

14

15 -tra gli utenti complessivi, il tasso di incidenza di rottura del nucleo (separati + divorziati) coinvolge il 16,6% del campione; - nel più vasto territorio della provincia di Arezzo, i divorziati costituiscono l1,2% della popolazione residente (4152 persone su residenti). - tra gli utenti dei servizi sociali, i divorziati incidono invece per il 6,5%, superando quindi di 5,3 punti percentuali la media provinciale.

16

17

18

19

20

21 Ipotizzando che la frequenza di nuovi arrivi si mantenga inalterata nel resto dei nove mesi dellanno, e operando una semplice proporzione, è possibile stimare una quota di nuovi utenti per anno compresa tra 560 e 644 unità.

22

23

24

25 Domanda sociale e bisogni emersi 2. Le Caritas parrocchiali

26

27 Rispetto ai servizi sociali: Maggiore incidenza di donne (57% contro 41,7%) Minore incidenza di stranieri (71,6% contro 25,4%) Prevalenza delle stesse nazionalità (Romania, Marocco, Albania, 51,9%) Maggiore incidenza di persone non residenti (18,6% contro 2,8%)

28 Minore incidenza di famiglie con bambini (43,8% contro 54,5%) Minore incidenza di separati/divorziati (6,5% contro 16,6%) Minore incidenza di persone con basso livello di istruzione (25,9% contro 42,1%) Minore incidenza di anziani (7,8% contro 12,6%)

29 Primi 6 problemi utenti Caritas e servizi sociali

30 Prime 9 richieste Caritas e servizi sociali

31 Interventi Caritas

32

33 Domanda sociale e bisogni emersi 3. Il Centro per lìntegrazione

34 Bimestre campione: novembre- dicembre persone accolte nel corso del bimestre campione; i nuovi utenti sono stati 114, pari al 52,3% del totale Rispetto a quanto rilevato presso servizi sociali/Caritas appare molto più rilevante lutenza di passaggio: 95 persone, pari al 40,6% del totale

35 gli stranieri sono 159, pari al 68,5% dellutenza considerata; si registra la, presenza di un certo numero di soggetti di nazionalità italiana: 73 persone, pari al 31,5% del totale

36 Bisogni/problemi utenti Centro Integrazione

37 Richieste espresse: 1.Ricerca lavoro (30,6%) 2.Accoglienza presso struttura (22,3%) 3.Richiesta informazioni (20,6%) 4.Pratiche burocratiche/moduli (6,2%) 5.Formazione/alfabetizzazione (3,8%)

38 Interventi erogati: 1.Inserimento data base lavoro (29,1%) 2.Invio enti/servizi/autorità consolari (22,4%) 3.Informazioni (15,9%) 4.Intermediazioni (8,8%) 5.Formazione/alfabetizzazione (3,8%)

39 Monitoraggio Casentino - Valdichiana Raccolta dati sugli utenti dei servizi sociali nel bimestre novembre- dicembre 2007, mediante una versione semplificata della scheda di rilevazione utilizzata nella zona Aretina. Passaggi: 237 persone nella Valdichiana e 143 persone nel Casentino.

40

41

42

43

44 Percorso 2: definizione e analisi della domanda sociale latente ("poverta sommersa")

45

46 I Diari di ascolto dei parroci Nella settimana compresa tra il 12 e il 18 ottobre 2007, un campione di parroci del territorio ha compilato un diario settimanale di ascolto, nel quale era possibile riportare i problemi e le richieste espresse da persone e famiglie.

47

48 Nel corso della settimana-campione, i parroci hanno registrato 59 passaggi, relativi a persone in difficoltà, che hanno espresso richiesta di aiuto e assistenza. La media complessiva dei passaggi risulta pari a 8,4 persone al giorno nelle dieci parrocchie considerate. Ipotizzando che la frequenza dei passaggi si mantenga inalterata nel resto dellanno, è possibile stimare un totale di circa 3000 richieste di aiuto allanno.

49

50


Scaricare ppt "Quarto Rapporto provinciale sulle povert à Domanda sociale e povert à sommersa ad Arezzo."

Presentazioni simili


Annunci Google