La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

«Ecco, io ti farò sapere ciò che avverrà nell' ultimo tempo dell' indignazione; perché la visione riguarda il tempo della fine. Dan 8:20 Dan 8:21 Dan.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "«Ecco, io ti farò sapere ciò che avverrà nell' ultimo tempo dell' indignazione; perché la visione riguarda il tempo della fine. Dan 8:20 Dan 8:21 Dan."— Transcript della presentazione:

1

2

3 «Ecco, io ti farò sapere ciò che avverrà nell' ultimo tempo dell' indignazione; perché la visione riguarda il tempo della fine. Dan 8:20 Dan 8:21 Dan 8:22 Dan 9:25 Dan 9:26 Dan 8:9 Dan 8:10s Dan 8:24 Dan 8:25 Dan 8:17 Dan 9:25

4 La sequenza dei fatti fra Dn 8-9 e ,20 9,25 8:21 8:22 9:25 9:26 8:9 8:10s 8:24 9:27 8:25 8:17 Medio Persia Decreto pro Gerusalemme Grecia Principale Re Alessandro 4 regni successivi, i diadochi Tempi successivi di angoscia Un invasore (Roma) verrà ed invaderà Il Messia sarà soppresso Il piccolo corno avanza Contro il Principe ed il Santuario Abominazione della desolazione Guerra al Popolo di Dio Il corno si autoesalta Fino al tempo della fine 11: :2 11:3 11:4a 11:4b 11:5-15 = con particolari 11:16-21 = con particolari 11:22 11:23; (24s = con particolari) 11:30; (31s = con particolari) 11:31 11: : :40

5 Antioco IV Epifane

6

7 dygIn" h:yviäm'; fino al Messia, il principe tyrIB. dygIïn e anche il principe del patto sarà travolto. [:Wbåv' ~yBiÞr:l' tyrI±B. stipulerà pure un patto con molti per una settimana Ora ti farò conoscere la verità. In Persia sorgeranno ancora tre re; …fino al tempo della fine,

8 Dan 8-9 Dan Dan 8:20 Il montone con due corna, che tu hai visto, rappresenta i re di Media e di Persia Dan 11:2 In Persia sorgeranno ancora tre re; poi il quarto diventerà molto più ricco di tutti gli altri Dan 8:21 Il capro irsuto è il re di Grecia; e il suo gran corno…. Dan 11:2b solleverà tutti contro il regno di Grecia 331- Dan 8:21 …e il suo gran corno è il primo re. Alessandro Dan 11:3 Allora sorgerà un re potente che dominerà sul grande impero e farà quello che vorrà

9 Dan 8:22 Le quattro corna, sorte al posto di quello spezzato, sono quattro regni che sorgeranno da questa nazione, ma non con la stessa sua potenza I diadochi Dan 11:4 Ma appena si sarà affermato, il suo regno sarà infranto e sarà diviso verso i quattro venti del cielo; non apparterrà alla sua discendenza e non avrà una potenza pari a quella di prima; perché sarà smembrato e passerà ad altri, non ai suoi eredi I diadochi 331- Dan 8:9; 9:26b Da uno di essi uscì un piccolo corno, che si ingrandì enormemente in direzione del mezzogiorno, dell' oriente e del paese splendido … Il popolo di un capo che verrà… Arriva Roma che invade tutto Dan 11:16 L' invasore venuto contro il re del mezzogiorno farà ciò che gli piacerà… Roma invade tutto… Giulio Cesare e Pompeo In Dan 9:26b e 11:16 abh a.C.

10 Dan 11:20 Al posto suo sorgerà un re che manderà un esattore attraverso il paese che è la gloria del regno; ma in pochi giorni quel re sarà tolto di mezzo, non nel furore di una rivolta, né in una battaglia Dopo Cesare la politica di Roma cambia, con Augusto nasce il censo e la tassazione coi pubblicani ….. ! Dal 27 ac al 14 dc Fondatore dell'Impero romano. Figlio del plebeo Caio Ottavio e della nobile Azia (nipote di Cesare per parte di sorella), si chiamò dapprima come il padre, poi, in seguito all'adozione da parte del prozio Cesare, divenne Caio Giulio Cesare Ottaviano, quindi, dal 40 a.C., Imperatore Cesare Ottaviano e, infine, dal 27 a.C., con il riconoscimento del carattere sacro del suo potere, Imperatore Cesare Augusto.

11 Dan 11:21 Poi, al suo posto, sorgerà un uomo spregevole, a cui non spettava la dignità regale; verrà senza rumore e s' impadronirà del regno a forza di intrighi. È la miglior descri- zione del carattere dellimperatore TIBERIO A cui non spettava la dignità regale… Figlio di Livia e di un sacerdote… Dal 14 al 42 dc Dan 11:22 Le forze avversarie che invaderanno il paese saranno sommerse davanti a lui, saranno sgominate e... La vittoria contro Arminio della Germania

12 Dan 9:26 Dopo le sessantadue settimane un unto sarà soppresso, nessuno sarà per lui. Con Tiberio, essendo procuratore Pilato, muore Gesu Cristo… nessuno sarà per lui…. La sorte del Messia Straordinario il collegamento. È sotto Tiberio che il Cristo muore. Dan 11:22 anche il principe del patto sarà travolto. 31 dc NAGHID-BERIT Diygn tyrb Dan 11:23-30 Descrizione della realtà romano cristiana guerre intrighi violenza Diygn Dn 8-9 (v.26)Dopo le sessantadue settimane un unto (il messia Principe Diygn ) sarà soppresso, nessuno sarà per lui. Diygn Dn (v.22) anche il principe ( Diygn )del patto sarà travolto.

13 La venuta, la morte e la resurezzione di Cristo sono centrali 11:22 principe del patto sarà travolto Nella visone del Cap 11 è pure centrale

14 La descrizione è continuativa e di transizione, si passa da Roma imperale a Roma cristiana senza interruzione

15 1.22 e anche il principe del patto sarà travolto mediterà disegni ostili al patto santo e li eseguirà 3.30 Poi riverserà la sua ira contro il patto santo, eseguirà i suoi disegni e ascolterà coloro che avranno abbandonato il santo Egli corromperà con lusinghe quelli che tradiscono il patto;

16 31 Per suo ordine, delle truppe si presenteranno e profaneranno il santuario, la fortezza, sopprimeranno il sacrificio quotidiano e vi collocheranno l'abominazione della desolazione. 1. delle truppe si presenteranno e profaneranno il santuario, la fortezza il santuario, la fortezza 2. sopprimeranno il sacrificio quotidiano 3. collocheranno l'abominazione della desolazione desolazione

17 Dan 8:10-11 Crebbe fino a raggiungere l' esercito del cielo; fece cadere a terra una parte di quell' esercito e delle stelle, e le calpestò. Si innalzò fino al capo di quell' esercito, gli tolse il sacrificio perpetuo, il luogo del suo santuario fu abbattuto. Inglese: was cast down Si innalza Fino al Cielo Atterra il santuario Lett. Getta a terra Dopo il 31 dc Dan 11:31 Le sue forze si leveranno a profanare il santuario-fortezza; aboliranno il sacrificio perpetuo e innalzeranno l' abominio della desolazione Tolse il sacrificio quotidiano/continuo Dan 11:31 Aboliranno il sacrificio perpetuo

18 Dan 11:32-33Egli corromperà con lusinghe quelli che tradiscono il patto; ma il popolo di quelli che conoscono il loro Dio mostrerà fermezza e agirà. I saggi tra il popolo ne istruiranno molti; ma saranno abbattuti, per un certo tempo, dalla spada e dal fuoco, dalla schiavitù e dal saccheggio 31 dc Dan 8:24 Il suo potere si rafforzerà, ma non per la sua propria forza. Egli sarà causa di rovine inaudite, prospererà nelle sue imprese, distruggerà i potenti e il popolo dei santi Guerra al popolo di Dio Dan 8:25 A motivo della sua astuzia, la frode prospererà nelle sue mani; il suo cuore si inorgoglirà; distruggerà molte persone che si credevano al sicuro. Si ergerà pure contro il principe dei prìncipi Dan 11:36 l re agirà a suo piacimento, s' innalzerà, si esalterà al di sopra di ogni dio e pronunzierà parole inaudite contro il Dio degli dèi Sinnalzerà…

19 Per suo ordine, delle truppe si presenteranno e profaneranno il santuario, la fortezza, sopprimeranno il sacrificio quotidiano e vi collocheranno l'abominazione della desolazione Nel Maggio del 1998, il papa Giovanni Paolo II pubblicò la sua lettera pastorale Dies Domini nel quale stimolava i cristiani ad assicurarsi che la legislazione civile rispetti il loro dovere di conservare la Domenica santa. Nella stessa lettera parla della partecipazione alla messa della Domenica. Agli inizi della storia della cristianità, dice lui, si doveva ricordare al popolo di assistere a alla messa. Alcune volte la Chiesa ha dovuto far rincorso a dei precetti canonici specifici: Questo fu il caso in un certo numero di Concili locali dal quarto secolo in poi (come il Concili di Elvira del 300, il quale non parla di obbligazione ma di ammende-punizioni dopo tre assenze) e specialmente dal sesto secolo in poi (come nel Concilio di Agde nel 506).

20 Daniele 7:8 Stavo osservando queste corna, quand'ecco spuntare in mezzo a quelle un altro piccolo corno davanti al quale tre delle prime corna furono divelte. Quel corno aveva occhi simili a quelli di un uomo e una bocca che pronunziava parole arroganti. Daniele 7:20 Chiesi pure spiegazioni delle dieci corna che aveva sul capo, del corno che spuntava e davanti al quale ne erano caduti tre; quel corno aveva occhi e una bocca che proferiva parole arroganti, e appariva maggiore delle altre corna. Daniele 7:24-25 dopo quelli, sorgerà un altro re, che sarà diverso dai precedenti e abbatterà tre re. Egli parlerà contro l'Altissimo, esaspererà i santi dell'Altissimo, e si proporrà di mutare i giorni festivi e la legge; i santi saranno dati nelle sue mani per un tempo, dei tempi e la metà d'un tempo. Daniele 8:9-12 Da uno di essi uscì un piccolo corno, che si ingrandì enormemente in direzione del mezzogiorno, dell'oriente e del paese splendido. Crebbe fino a raggiungere l'esercito del cielo; fece cadere a terra una parte di quell'esercito e delle stelle, e le calpestò. 11 Si innalzò fino al capo di quell'esercito, gli tolse il sacrificio quotidiano e sconvolse il luogo del suo santuario. Un esercito fu abbandonato, così pure il sacrificio quotidiano, a causa dell'iniquità; la verità venne gettata a terra; ma esso prosperò nelle sue imprese. Daniele 8:23-25 Alla fine del loro regno, quando i ribelli avranno colmato la misura delle loro ribellioni, sorgerà un re dall'aspetto feroce, ed esperto in intrighi. Il suo potere si rafforzerà, ma non per la sua propria forza. Egli sarà causa di rovine inaudite, prospererà nelle sue imprese, distruggerà i potenti e il popolo dei santi. A motivo della sua astuzia, la frode prospererà nelle sue mani; il suo cuore si inorgoglirà; distruggerà molte persone che si credevano al sicuro. Si ergerà pure contro il principe dei prìncipi, ma sarà infranto senza intervento umano. Daniele 11:31 Per suo ordine, delle truppe si presenteranno e profaneranno il santuario, la fortezza, sopprimeranno il sacrificio quotidiano e vi collocheranno l'abominazione della desolazione. Daniele 11:36 Il re agirà a suo piacimento, s'innalzerà, si esalterà al di sopra di ogni dio e pronunzierà parole inaudite contro il Dio degli dèi; prospererà finché non sia finita l'ira, poiché ciò che è stato deciso si compirà. Daniele 11:37-38 si innalzerà al di sopra di tutti. Ma onorerà il dio delle fortezze nel suo luogo di culto; onorerà con oro, con argento, con pietre preziose e con oggetti di valore, un dio sconosciuto ai suoi padri. Daniele 12:7 Udii l'uomo vestito di lino, che stava sopra le acque del fiume. Egli alzò la mano destra e la mano sinistra al cielo e giurò per colui che vive in eterno dicendo: «Questo durerà un tempo, dei tempi e la metà d'un tempo; e quando la forza del popolo santo sarà interamente spezzata, Daniele 12:11-12 Dal momento in cui sarà abolito il sacrificio quotidiano e sarà rizzata l'abominazione della desolazione, passeranno milleduecentonovanta giorni. Beato chi aspetta e giunge a milletrecentotrentacinque giorni!

21 Il tempo della fine Avvento Di Michele Fino al tempo della fine Tempo della resurezzione

22

23

24


Scaricare ppt "«Ecco, io ti farò sapere ciò che avverrà nell' ultimo tempo dell' indignazione; perché la visione riguarda il tempo della fine. Dan 8:20 Dan 8:21 Dan."

Presentazioni simili


Annunci Google