La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Strumenti innovativi per la gestione dei rischi nelle filiere agroalimentari Seminario 13 aprile 2012 Lo scenario di riferimento Misura 111b anno 2012.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Strumenti innovativi per la gestione dei rischi nelle filiere agroalimentari Seminario 13 aprile 2012 Lo scenario di riferimento Misura 111b anno 2012."— Transcript della presentazione:

1 Strumenti innovativi per la gestione dei rischi nelle filiere agroalimentari Seminario 13 aprile 2012 Lo scenario di riferimento Misura 111b anno 2012 domanda n° 4573

2 Lesigenza - Volatilità dei prezzi -Cambiamento climatico +4° entro Insostenibilità di politiche volte a sostenere artificialmente i prezzi o barriere (accordi internazionali) -Food security -Creare stabilità dei redditi

3 Da dove si parte Il negoziato del 2003: la riforma si concludeva con un impegno ad esaminare il tema delle crisi; Nel 2005 la Commissione pubblica una relazione al Consiglio in cui prende in considerazione la possibilità di finanziare: - assicurazioni, coassicurazioni, fondi mutualistici ed anche nuovi strumenti di stabilizzazione del reddito

4 Oggi Dopo la health check si è in pratica assistito ad un passaggio di cofinanziamenti dal livello nazionale a quello comunitario -fondo di solidarietà + fondi pac

5 1970 Nasce il fondo di solidarietà Si preoccupa di interventi ex ante (assicurazioni collettive) E di interventi ex post (ricostruzione di capitali, ripresa produttiva, ripristino strutture)

6 Oggi Assicurazioni dei raccolti degli animali e delle piante (reg..CE n.73/09 articolo 68) Assicurazione dei raccolti di uva da vino reg. CE 1234/2007; Assicurazioni a valere sul FSN; Assicurazioni nellambito dei piani operativi delle OP ortofrutticole ai sensi del reg. 1580/07.

7 la proposta della Commissione contributi finanziari direttamente agli agricoltori per il pagamento dei premi di assicurazione del raccolto, degli animali e delle piante a fronte del rischio di perdite economiche causate da avversità atmosferiche e da epizoozie o fitopatie o infestazioni parassitarie; contributi finanziari versati ai fondi di mutualizzazione per il pagamento di compensazioni finanziarie agli agricoltori in caso di perdite economiche causate dall'insorgenza di focolai di epizoozie o fitopatie o dal verificarsi di un'emergenza ambientale; strumento di stabilizzazione del reddito, consistente nel versamento di contributi finanziari ai fondi di mutualizzazione per il pagamento di compensazioni finanziarie agli agricoltori che subiscono un drastico calo di reddito.

8 Assicurazione del raccolto, degli animali e delle piante Il sostegno è concesso solo per le polizze assicurative che coprono le perdite causate da avversità atmosferiche, epizoozie, fitopatie o infestazioni parassitarie che distruggano più del 30% della produzione media annua dell'agricoltore nel triennio precedente o della sua produzione media triennale sui cinque anni media olimpica Il verificarsi dellevento deve essere formalmente riconosciuto dall'autorità competente dello Stato membro interessato.

9 fondi Gli Stati membri definiscono le regole in materia di costituzione e gestione dei fondi di mutualizzazione I contributi possono coprire soltanto: a) le spese amministrative di costituzione del fondo di mutualizzazione b) gli importi versati dal fondo di mutualizzazione a titolo di compensazioni finanziarie agli agricoltori. Il contributo finanziario può inoltre riferirsi agli interessi sui mutui commerciali contratti dal fondo di mutualizzazione ai fini del pagamento delle compensazioni finanziarie Il capitale sociale iniziale non può essere costituito da fondi pubblici.

10 ist Il sostegno può essere concesso soltanto se il calo di reddito è superiore al 30% del reddito medio annuo del singolo agricoltore nei tre anni precedenti o del suo reddito medio triennale calcolato sui cinque anni precedenti, escludendo l'anno con il reddito più basso e quello con il reddito più elevato. per reddito si intende la somma degli introiti che l'agricoltore ricava dalla vendita della propria produzione sul mercato, incluso qualsiasi tipo di sostegno pubblico e detratti i costi dei fattori di produzione. Gli indennizzi versati agli agricoltori dal fondo di mutualizzazione non compensano più del 70% della perdita di reddito. I contributi finanziari possono coprire soltanto gli importi versati dal fondo di mutualizzazione agli agricoltori a titolo di compensazione finanziaria. Il contributo finanziario può inoltre riferirsi agli interessi sui mutui commerciali contratti dal fondo di mutualizzazione ai fini del pagamento delle compensazioni finanziarie agli agricoltori Il capitale sociale iniziale non può essere costituito da fondi pubblici.

11 Lapproccio della cooperazione politiche integrate di lungo respiro tendenti a stabilizzare il mercato 1) misure per il funzionamento del mercato che dovrebbero agire in una situazione di normale andamento dei prezzi: - incentivi aggregazione, alla contrattualizzazione stabile dei rapporti tra produzione/trasformazione/ distribuzione; - regole sulla concorrenza contro le pratiche commerciali scorrete - misure di alleggerimento dellofferta (aiuti agli indigenti e programmi di distribuzione gratuita per scuole istituti) 2) misure di gestione del rischio: operazioni sul mercato dei future e dei derivati; fondi mutualistici; assicurazioni; 3) misure di emergenza: pagamenti straordinari compensatori ad hoc; misure di ritiro e stoccaggio privato; misure di salvaguardia sulle importazioni;

12 Altrimenti


Scaricare ppt "Strumenti innovativi per la gestione dei rischi nelle filiere agroalimentari Seminario 13 aprile 2012 Lo scenario di riferimento Misura 111b anno 2012."

Presentazioni simili


Annunci Google