La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

POLITICHE PER LA COESIONE SOCIALE E CONTRO LA POVERTA: ASSISTENZA E AMMORTIZZATORI SOCIALI NEL SISTEMA ITALIANO DI WELFARE STATE Materiali per il corso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "POLITICHE PER LA COESIONE SOCIALE E CONTRO LA POVERTA: ASSISTENZA E AMMORTIZZATORI SOCIALI NEL SISTEMA ITALIANO DI WELFARE STATE Materiali per il corso."— Transcript della presentazione:

1 POLITICHE PER LA COESIONE SOCIALE E CONTRO LA POVERTA: ASSISTENZA E AMMORTIZZATORI SOCIALI NEL SISTEMA ITALIANO DI WELFARE STATE Materiali per il corso di Scienza delle Finanze Davide Tondani Dipartimento di Economia Sezione di Scienze Economiche Via J.F. Kennedy, 6 - Parma Tel Parma, Settembre 2001

2 I motivi della crisi del welfare Anni 70: fine degli alti tassi di crescita economica Cambiamenti nella struttura produttiva (post-fordismo) Mutamenti nella struttura familiare (emancipazione femminile nel mercato del lavoro) Crescenti squilibri demografici Aspettative crescenti nei confronti del welfare Passaggio ad una dimensione economica sovranazionale

3 POVERTA, DISOCCUPAZIONE ED ESCLUSIONE SOCIALE

4 La povertà Particolare aspetto della disuguaglianza Identificazione dei soggetti poveri. La povertà non è un basso livello di benessere ma la causa di ciò INADEGUATEZZA del reddito anziché SCARSEZZA. Insufficienza del concetto di poverty line.

5 Povertà assoluta… Paniere (espresso in termini monetari) di beni e servizi essenziali per non cadere in stato di privazione. Problema dellinflazione Y necessaria e suff. per eliminare la povertà, mentre la redistribuzione non garantisce questo risultato. …e relativa Povertà valutata in base agli standard di vita della collettività. Poverty line: reddito medio o mediano o multipli. Concetto di sussistenza esposto ai giudizi di valore. Y non suff. per eliminare la povertà se Y dei poveri < Y

6 Misure della povertà POVERTY GAP: distanza in termini monetari che separa il reddito del soggetto povero n-esimo (Y) dalla linea di povertà (Z): G n = z – y n INDICE DI DIFFUSIONE (headcount ratio): quota di pop. Il cui reddito è < z: D = q / N INDICE DI INTENSITA (income gap ratio): distanza tra Y medio dei poveri e poverty line: I = Σ G n / (qz)

7 Dalla povertà allesclusione sociale Anni 70: disoccupazione di massa in Europa. Da una visione statica e solo economica ad una dinamica e multidimensionale. Dalla dimensione collettiva della disgregazione sociale ad una individuale e famigliare.

8 Isolamento ed esclusione Isolamento: può essere volontario (es. sette in USA) o involontario. Attenzione alla falsa volontarietà dellisolamento! Isolamento involontario: è lESCLUSIONE. Ruolo del soggetto: attivo nellisolamento; passivo nellesclusione.

9 Esclusione: gli elementi ricorrenti RELATIVITA: parametri di spazio e tempo. DINAMISMO: comprensione del processo e dei fattori determinanti. SVILUPPO TEMPORALE: assenza di prospettive e perduranza nel tempo. MULTIDIMENSIONALITA TERRITORIALITA RELAZIONALITA: povertà aspetti distributivi; esclusione aspetti relazionali.

10 Mercato del lavoro, politiche sociali e credito Mercato del lavoro. Disoccupazione di lunga durata; perdita di autostima; perdita di skills. Attenzione a facili proclami sulla flessibiltà Politiche sociali. Means test e welfare to work; trappola della disoccupazione. Credito. Accesso a mutui e prestiti; public utilities e privatizzazioni.

11 La povertà relativa in Italia nel 2000

12 Povertà e tipologia familiare Soggetti a rischio: anziani soli o in coppia, famiglie numerose e monogenitore, al Sud.

13


Scaricare ppt "POLITICHE PER LA COESIONE SOCIALE E CONTRO LA POVERTA: ASSISTENZA E AMMORTIZZATORI SOCIALI NEL SISTEMA ITALIANO DI WELFARE STATE Materiali per il corso."

Presentazioni simili


Annunci Google