La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

R.BRIGLIA SC GASTROENTEROLOGIA ASL 5 LA SPEZIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "R.BRIGLIA SC GASTROENTEROLOGIA ASL 5 LA SPEZIA."— Transcript della presentazione:

1 R.BRIGLIA SC GASTROENTEROLOGIA ASL 5 LA SPEZIA

2

3

4

5 PROTOCOLLO OPERATIVO anni (59765 soggetti), FIT ad intervallo biennale il progetto è articolato su un arco temporale di 24 mesi (start up 4° trimestre 2009) criteri di esclusione (soggetti che hanno già effettuato una pancolonscopia negli ultimi 24 mesi operati, in followup post polipectomia,con malattia infiammatoria)

6 La segreteria organizzativa per la gestione degli inviti e del ritorno dellinformazione sul risultato del test allutenza è attivata presso la sede della S.C. Igiene e Sanità Pubblica La segreteria organizzativa per la gestione degli inviti e del ritorno dellinformazione sul risultato del test allutenza è attivata presso la sede della S.C. Igiene e Sanità Pubblica PROTOCOLLO OPERATIVO La Segreteria organizzativa provvede allinvio dei risultati attivando la S.C.Gastroenterologia per ulteriore contatto telefonico diretto dei soggetti positivi

7 PROTOCOLLO OPERATIVO Presso la S.C.Gastroenterologia e attivato un call center che rappresenta linterfaccia sanitario- paziente per le informazioni sulla procedura di secondo livello.(Pancolonscopia) Qualora esistano delle controindicazioni o non sia comunque eseguibile la Pancolonscopia, verranno proposti un Rx a doppio contrasto e la rettosigmoidoscopia Qualora esistano delle controindicazioni o non sia comunque eseguibile la Pancolonscopia, verranno proposti un Rx a doppio contrasto e la rettosigmoidoscopia I soggetti risultati negativi alla Pancolonscopia verranno invitati a ripetere il test di screening dopo 5 anni, mentre i soggetti risultati negativi allRx a d.c. ed alla rettosigmoidoscopia verranno invitati a ripeterlo dopo 3 anni I soggetti risultati negativi alla Pancolonscopia verranno invitati a ripetere il test di screening dopo 5 anni, mentre i soggetti risultati negativi allRx a d.c. ed alla rettosigmoidoscopia verranno invitati a ripeterlo dopo 3 anni

8 Criticità del protocollo operativo Verifica di ricevuta degli inviti al IFT e sollecitazione adesione Appropriatezza dellinvito(colonscopie entro 24 mesi,follow-up,M.i.c.i) Verifica di ricevuta sui FIT positivi. Recall per conoscere quanto verificatosi nei positivi non afferenti al centro

9 Soggetti convocati al FOBT Soggetti aderenti al FOBT POSITIVI NEGATIVI (36%) 929(4,3%) RISULTATI AL 31 OTTOBRE 2011

10 19 COLON INCOMPLETE - 4 stenosi maligne - 1 stenosi benigna - 2 scadenti toilette - 12 intolleranza FIT POSITIVI pz ( 65.7%) PANCOLON (96.9%) COLONSCOPIA 655/929 (70.5%) 44 COLONSCOPIE FUORI SEDE 16 COLON INAPPROPRIATE - 6 precedenti pancolon a 4 anni - 3 follow-up post-polipectomia* - 2 follow.up post-chirurgia - 5 precedenti pancolon a due anni *1 interval cancer

11 COLONSCOPIA611346M-265F NEGATIVIPOSITIVI (64.9%) RISULTATI AL 31 OTTOBRE 2011 IPERPLASTICI ADENOMA INIZIALE ADENOMA AVANZATO CANCRO

12 ADENOMI 281 COLON DX 28 **2 9 LNP LST **3 COLON SX 41 **3 10 LNP LST **2 RETTO* 22 **2 3 LNP 33 6 LST **2 SEDI MULTIPLE 29 2 LNP LST *Ad. SERRATO tipo SSA *2 *1 **Ad-HGD >10MM 120 <10MM RISULTATI AL 31 OTTOBRE 2011

13 CANCRO 52 COLON DX 23 COLON SX 17 RETTO STADIO I 18T1N0M0A9T2N0M0B1 13 STADIO II 12T3N0M0B2 1T4N0M0B3 5 STADIO III 4T2N1M0C1 1N2M0C1/C2/C3 1 STADIO IV 1T3N1M1D < 10MM 1 > 10MM 51 DUKES (MAC) 6 operati altrove -14 Tp endo - 2 Tp endo e Ch - 36 Tp Chirurgica

14 Indicatori di qualità Livello accettabile Livello desiderabile Estensione dellinvito 95% > 95% Percentuale di adesione > 45 % > 65 % Colonscopia dopo test+ 90 % > 95% Attesa colonscopia <31 gg > 90 % > 95% Intubazione cecale > 90 % > 95% INDICATORI DI QUALITA IN UN PROGRAMMA DI SCREENING SOF

15 Considerazioni sulla preparazione Bere in bolo La mattina stessa ?! Dieta senza scorie due giorni prima Ideale 4 litri ?! Grado di Pulizia (BBPS) Perfetta 476 sufficiente 90 discreta 33 scadente 12

16 Considerazioni sulla sedazione A richiesta del paziente Preferibilmente oppiacei Benzodiazepine a basse dosi Paz. Sedati 303/611 (49,6%) F. 114 F.+ M. 174 Mp. 13 P. 2

17 LIMITAZIONI SEDAZIONE Il paziente non può girarsi Rischio di aspirazione Danno splenico

18 1 perforazione (in m. diverticolare) Post-terapia endoscopica (297 pazienti ) 6 sanguinamenti risolti con terapia endoscopica COMPLICANZE DELLA COLONSCOPIA IN SCREENING

19 Images of the terminal ileum are more convincing than cecal images for verify extent of colonoscopy Powell N. et al Endoscopy 2011 Mar;43(3): Carbon dioxide insufflation in colonoscopy:safe and effective in sedated patients Bretthauer M. et al Endoscopy 2005 Aug ;37(8):706-9 Retrospective analysis showing the water method increased adenoma detection rate-a hypothesis generating observation Joseph W.Leung et al Interv.Gastroent. 2011;1:3-7

20 Improving lesion detection during colonoscopy Waye JD Gastr Hep Oct;6(10): Evolving tecniques in colonoscopy Rex DK Curr Op Gastroent Sept.;27(5):430-8

21 Considerazioni conclusive Lo screening è un processo che comincia con linvito e finisce con il trattamento delle lesioni riscontrate Il monitoraggio della qualità è una componente essenziale di uno screening di successo Alcuni indicatori di qualità abbisognano di ulteriori conferme

22 può essere utile nellambito di una percentuale variabile ADR può essere utile nellambito di una percentuale variabile Il tempo di uscita non puo essere predittivo di futura neoplasia e di per se non è indicativo di una buona tecnica Il tempo di uscita non puo essere predittivo di futura neoplasia e di per se non è indicativo di una buona tecnica La percentuale di intubazione cecale non predittivo di futuro cancro (versimilmente perche cio riguarda le lesioni missed in unarea ristretta) non predittivo di futuro cancro (versimilmente perche cio riguarda le lesioni missed in unarea ristretta) può essere indicatore di un migliore endoscopista può essere indicatore di un migliore endoscopista training e volume esistono dati non uniformi training e volume esistono dati non uniformi Lesioni missed impossibili da determinare allatto della colonscopia

23


Scaricare ppt "R.BRIGLIA SC GASTROENTEROLOGIA ASL 5 LA SPEZIA."

Presentazioni simili


Annunci Google