La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Linguaggi di codifica. 2 Standard Generalized Markup Language: - Markup Language perché SGML è un metalinguaggio per la codifica testuale, basato su.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Linguaggi di codifica. 2 Standard Generalized Markup Language: - Markup Language perché SGML è un metalinguaggio per la codifica testuale, basato su."— Transcript della presentazione:

1 1 Linguaggi di codifica

2 2 Standard Generalized Markup Language: - Markup Language perché SGML è un metalinguaggio per la codifica testuale, basato su un sistema di marche che vengono associate al contenuto di un testo per esplicitarne alcune caratteristiche. - Generalized perché si tratta di un sistema di codifica dichiarativo fortemente astratto e generalizzato ed al contempo altamente flessibile. - Standard perché si tratta di uno standard formale sviluppato dalla International Standardization Organization e pubblicato ufficialmente con la sigla ISO 8879:1986.

3 3 Standard Portabile Indipendenza dallhardware Indipendenza dal software Indipendenza dal sistema di codifica dei caratteri Indipendenza logica dalle tipologie di elaborazione

4 4 Metalinguaggio È un linguaggio che serve a descrivere altri linguaggi Fornisce regole per la creazione di grammatiche e vocabolari personalizzati

5 5 Regole filosofiche di SGML Separazione del contenuto dalle istruzioni Cattura del significato strutturale e funzionale degli elementi del testo

6 6 Document Type Definition È obbligatoriamente allegata a un documento SGML Definisce il markup Definisce i rapporti fra gli elementi del markup Rende possibile uno stretto controllo sulla struttura del contenuto Rende possibile un controllo sintattico automatico: parsing

7 7 Un linguaggio SGML specifica: gli elementi che compongono il markup; il contesto in cui possono ricorrere questi elementi; quali elementi sono necessari per creare un documento; i delimitatori del testo che costituiscono i vari elementi, per distinguerli dal testo vero; il significato dei vari simboli di markup che saranno utilizzati.

8 8 I dialetti SGML: HTML HyperText Markup Language Serve a costruire documenti ipertestuali: per esempio le pagine web DTD standard Di facile utilizzo

9 9 Documento HTML File di testo Contiene: Testo Markup Linguaggio standard e portabile Linguaggio interpretato

10 10 Esempio Benvenuti in HTML Ciao da HTML Benvenuti nel vasto e confuso mondo di HTML

11 11 Unapplicazione eretica? Si usa per descrivere laspetto di un documento e non solo la semantica del testo Non sempre le regole di stile (foglio di stile CSS) vengono tenute separate Possibilità di overlapping

12 12 HTML e linterscambio dei dati HTML non è adatto allo scambio dei dati perché gli elementi sono generici Elementi non definibili dallutente Elementi non autoreferenziali

13 13 La nuova frontiera di SGML: XML Elaborato dal W3C Scopo: semplificare SGML per farlo diventare il linguaggio del web Prima bozza: 1996 Prima versione (e per ora ultima): 1998

14 14 XML SGML Non supporta le regole di minimizzazione La DTD non è obbligatoria E case sensitive

15 15 Caratteristiche Consente la creazione di vocabolari XML in modo facile e intuitivo È autoesplicativo Può essere usato per documenti text- oriented Può essere usato per linterscambio dei dati

16 16 XML: una famiglia di linguaggi XLink: linguaggio che serve per connettere diversi documenti XML e non. XPointer: linguaggio che serve a specificare le aree (locations) a cui si punta allinterno di un documento. XPath: linguaggio con il quale è possibile costruire espressioni per localizzare informazioni allinterno di un documento XML. XSL: linguaggi per la costruzioni di fogli di stile per la visualizzazione di documenti XML e per la trasformazione di documenti XML in altri documenti (altri XML, HTML, XHTML, solo testo, ecc.). XHTML: limplementazione di HTML basata su XML.

17 17 XML – documenti ben formati

18 18 Struttura base di XML Racchiude una unità testuale considerata come una componente strutturale del documento XML dichiara solo la struttura relazionale degli elementi non la loro semantica

19 19 Generic Identifier Il nome di un elemento è detto GI Un elemento è costituito da 1. start tag 2. contenuto 3. end tag Un elemento può essere vuoto

20 20 Esempi di elementi Elemento Questo è un paragrafo start tag + contenuto + end tag Elemento vuoto Elemento vuoto start tag = contenuto = end tag o ma non

21 21 Struttura dei dati Sequenza Questo è un elemento titolo Questo è un paragrafo Questa è una nota

22 22 Struttura dei dati Annidamento Questo è un capitolo, Questo è un elemento titolo Questo è un paragrafo

23 23 Relazioni gerarchiche e ordinali Dati due elementi obbligatori a e b, può darsi uno solo di questi casi: a contiene b a è contenuto da b a precede b a segue b

24 24 Esempio di testo Testo frontespizioIntroduzione titolo+ paragrafi Corpo titolo+ capitoli titolo + paragrafi appendice indiceglossario

25 25 Strutture concorrenti Questo è un paragrafo nella pagina 1 Questo è un altro paragrafo Questo paragrafo comincia a pagina 1 e finisce nella pagina 2

26 26 Milestone Questo è un paragrafo nella pagina 1 Questo è un altro paragrafo Questo paragrafo comincia a pagina 1 e finisce nella pagina 2

27 27 Esempio I Voi ch'ascoltate in rime sparse il suono di quei sospiri ond'io nudriva 'l core in sul mio primo giovenile errore quand'era in parte altr'uom da quel ch'i' sono, del vario stile in ch'io piango et ragiono fra le vane speranze e 'l van dolore ove sia chi per prova intenda amore spero trovar pietà, nonché perdono.

28 28 File ben formati deve esistere un singolo elemento (compreso fra uno start ed un end tag) che racchiuda lintero documento: tale elemento assume il nome di root element ( nel nostro caso); tutti gli elementi devono essere racchiusi allinterno dellelemento root o allinterno di elementi a loro volta racchiusi nellelemento root; gli elementi non possono intrecciarsi gli uni agli altri (overlapping); il tag che indica linizio e la fine dellelemento deve essere sempre presente Gli elementi vuoti devono essere correttamente chiusi o tramite uno slash allinterno dellunico tag ( ), oppure senza introdurre alcun carattere fra lo start-tag e lend-tag ( ).

29 29 Well formedness parsers I più diffusi: Internet Explorer Netscape Navigator Nelleditor Esempio Esercizio 1

30 30 Commenti Tutto ciò che si trova allinterno di un commento non viene elaborato

31 31 File ben formati – aggiunta I commenti devono essere aperti con *Non è ammesso il commento vuoto (SGML) *Un commento non può essere inserito dentro un tag o dentro un altro commento

32 32 Attributi Questo è un paragrafo centrato Questo è un paragrafo allineato a sinistra

33 33 Le virgolette degli attributi o e non

34 34 File ben formati - aggiunta I valori degli attributi devono necessariamente essere espressi fra virgolette semplici o doppie, con obbligo di coerenza Un attributo non può essere usato due volte allinterno dello stesso elemento

35 35 Combinazione di più attributi Questo è il primo paragrafo giustificato a sinistra

36 36 Elemento o attributo Nuova categoria: elemento Nuova tipologia di una categoria: attributo Esercizio 2

37 37 Sezioni CDATA Consentono di ignorare una porzione di markup Iniziano con

38 38 Sezioni CDATA L'elemento foreign può essere usato per marcare una parola in lingua straniera. Per esempio Noi andiamo spesso in vacanza in un camping. ]]>.


Scaricare ppt "1 Linguaggi di codifica. 2 Standard Generalized Markup Language: - Markup Language perché SGML è un metalinguaggio per la codifica testuale, basato su."

Presentazioni simili


Annunci Google