La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Uso delloscilloscopio Generalita Banda passante Input e amplificazione verticale Trigger Analogico vs. Digitale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Uso delloscilloscopio Generalita Banda passante Input e amplificazione verticale Trigger Analogico vs. Digitale."— Transcript della presentazione:

1 Uso delloscilloscopio Generalita Banda passante Input e amplificazione verticale Trigger Analogico vs. Digitale

2 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari2 Generalita Possiamo considerare loscilloscopio semplicemente come un voltmetro in grado di mostrare il grafico della tensione in funzione del tempo Oggigiorno gli oscilloscopi sono in realta degli strumenti avanzatissimi, in grado di fare moltissimi tipi di misure diverse Nel corso di questa esperienza preliminare vedremo vari tipi di oscilloscopi, sia analogici che digitali

3 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari3 Oscilloscopio Analogico

4 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari4 Banda Passante / Tempo di salita E di fondamentale importanza la banda passante dellamplificatore di ingresso per fare si che loscilloscopio rappresenti il segnale in modo corretto, in particolare per quel che riguarda il tempo di salita dei segnali Una formula approssimata e la seguente: Se ho un segnale con un fronte di salita t rise, questo verra visto sulloscilloscopio con un tempo di salita t meas pari a

5 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari5 Stadio di Input Come ogni buon voltmetro, loscilloscopio ha una alta impedenza di ingresso, tipicamente 1M, in parallelo con una capacita di qualche decina di pF E possibile cambiare limpedenza di ingresso a 50 direttamente sulloscilloscopio, per terminare correttamente il cavo che trasporta il segnale Lo stadio di ingresso puo essere: –DC: accoppiato in continua, modalita normale di funzionamento –AC: viene filtrata la componente in continua (attenzione!) –GND: lingresso e messo a ground Un oscilloscopio ha tipicamente tra 2 e 4 ingressi indipendenti

6 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari6 Scala Orizzontale e Verticale Verticale: permette di regolare a quanti mV corrisponde una divisione Orizzontale: permette la scelta della base dei tempi Ritardo: permette di scegliere con quanto ritardo rispetto al segnale viene fatta partire la sweep – nei moderni oscilloscopi digitali posso anche scegliere un ritardo negativo

7 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari7 Trigger E sicuramente la cosa alla quale fare piu attenzione, altrimenti potreste non riuscire a vedere quello al qualse siete interessati Definisce la condizione per fare partire la sweep (osc. analogico) o lacquisizione (osc. digitale) Sorgente –Internal: il riferimento usato e uno dei segnali –External: un canale aggiuntivo usato solo per un segnale di trigger –Line: trigger in fase con la tensione di rete Condizioni –Slope: trigger su fronte discesa o salita –Level: valore della soglia alla quale scatta il trigger Modi –Normal: trigger solo se sono verificate le condizioni –Auto: autotrigger (analog) o anche autolevel –Single: un solo campionamento o una sola sweep alla volta

8 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari8 Un buon oscilloscopio analogico

9 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari9 Un buon oscilloscopio digitale

10 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari10 Analogico vs. Digitale Accuratezza A: dipende dalla BW del sistema D: dipende dalla BW analogica e dalla frequenza di campionamento Repetition rate A: idealmente 1/sweep_time; lintensita e proporzionale alla freq. di trigger; grazie alla memoria del fosforo molte forme donda possono essere visualizzate assieme! D: dipende! Nei primi modelli poche forme donda/s; nei nuovi (DPO, digital phosphor) anche 3600/s, e simulazione digitale della memoria dei fosfori Singoli eventi A: praticamente invisibili o quasi D: se ci sono si vedono (se si riescono a triggerare), ma se sono rari ce bisogno di alte frequenze di acquisizione (5 GS/s nel TDS3054B)

11 16-Mar-06A. Cardini / INFN Cagliari11 Analogico vs. Digitale (2) Trigger A: tradizionalmente solo sul livello D: trigger avanzato su livelli, combinazioni logiche di segnali, … …e ancora A: poco altro D: storage dei segnali, analisi dei segnali in tempo reali, interfaccia strumento al computer, …


Scaricare ppt "Uso delloscilloscopio Generalita Banda passante Input e amplificazione verticale Trigger Analogico vs. Digitale."

Presentazioni simili


Annunci Google