La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

8 novembre 2004 Gabriele Torcianti 1° CORSO PER PREPARATORI FISICI DELLA PALLAVOLO Tesi finale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "8 novembre 2004 Gabriele Torcianti 1° CORSO PER PREPARATORI FISICI DELLA PALLAVOLO Tesi finale."— Transcript della presentazione:

1 8 novembre 2004 Gabriele Torcianti 1° CORSO PER PREPARATORI FISICI DELLA PALLAVOLO Tesi finale

2 ALLENAMENTO DI ATLETE GIOVANI CON SOVRACCARICO Risultati a confronto per atlete di differente età biologica e tipologia di lavoro

3 OBIETTIVI

4 OBIETTIVI PRIMARI Valutazione dell’incidenza di 6 settimane di lavoro con sovraccarico su atlete molto giovani Confronto variazioni di prestazione tra gruppi di lavoro

5 OBIETTIVI SECONDARI APPRENDIMENTO DA PARTE DI ATLETE GIOVANI DI TECNICHE DI PESISTICA APPRENDIMENTO DA PARTE DI ATLETE GIOVANI DI TECNICHE DI PESISTICA IMPOSTAZIONE “LAVORO TIPO” A COMPLETAMENTO DI UN PROGETTO SUL SETTORE GIOVANILE CHE ANCORA NON LO COMPRENDEVA IMPOSTAZIONE “LAVORO TIPO” A COMPLETAMENTO DI UN PROGETTO SUL SETTORE GIOVANILE CHE ANCORA NON LO COMPRENDEVA TRASFERIRE IN PRATICA NOZIONI TEORICHE DA ME APPRESE DURANTE IL CORSO TRASFERIRE IN PRATICA NOZIONI TEORICHE DA ME APPRESE DURANTE IL CORSO SVILUPPARE UN BUON PROGRAMMA DI ALLENAMENTO DELLA FORZA IN UNA SOCIETA’ “NORMALE”, AVENDO A DISPOSIZIONE POCHI ATTREZZI E NESSUNA MACCHINA DA MUSCOLAZIONE. SVILUPPARE UN BUON PROGRAMMA DI ALLENAMENTO DELLA FORZA IN UNA SOCIETA’ “NORMALE”, AVENDO A DISPOSIZIONE POCHI ATTREZZI E NESSUNA MACCHINA DA MUSCOLAZIONE.

6 SITUAZIONE ORGANIZZATIVA GENERALE

7 SALA PESI ALL’ INTERNO DEL PALAZZO DELLO SPORT NEL QUALE BUONA PARTE DELLE ATLETE SVOLGONO GLI ALLENAMENTI TECNICI

8 ATTREZZATURE CON UN PO’ DI BUONA VOLONTA’ E FANTASIA SIAMO RIUSCITI A METTERE INSIEME UNA SERIE DI ATTREZZI SUFFICIENTI A RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI MINIMI FISSATI DI BUONA VOLONTA’ E FANTASIA SIAMO RIUSCITI A METTERE INSIEME UNA SERIE DI ATTREZZI SUFFICIENTI A RAGGIUNGERE GLI OBIETTIVI MINIMI FISSATI

9 DISPONIBILITA’ DI UTILIZZO PALESTRA E ATTREZZI ILLIMITATA!!!

10 Le protagoniste

11 SOGGETTI COINVOLTI NEL LAVORO Tutte le atlete utilizzate per questo periodo di lavoro fanno parte del G.S.P. Valpolicella VolleyBall e più precisamente : squadra U. 13 anno di nascita ’92 squadra U. 15 anno di nascita ’90/’91 squadra U. 17 anno di nascita ’89

12 TOTALE ATLETE A DISPOSIZIONE: 36 DI CUI EFFETTIVAMENTE UTILIZZATE E TESTATE: 22

13 DATI ANAGRAFICI DELLE ATLETE COINVOLTE NEL LAVORO NOME ANNO DI NASCITA NOME ANNO DI NASCITA NOME ANNO DI NASCITA NOME ANNO DI NASCITA Baggio Martina 1989 Angiari Giulia 1990 Zanoni Elisa 1991 Toffali sara 1992 Kostic Anna 1989 Campedelli Giulia 1990 Carlassara Silvia 1991 Tindiani sara 1992 Zignoli Anna 1989 Lucanova Nikola 1990 Cona Anna 1991 Bottaro laura 1992 Speri Ilaria 1989 De Vita Giulia 1990 De Nardi Giulia 1991 Fedrighi valeria 1992 Rossini Giulia 1989 Ingenito Alessia 1991 La scala Jessica 1992 Tommasi Erica 1989 Turazzini Serena 1991 Pegorini Chiara 1989

14 DATI ANTROPOMETRICI E FORZA ESPLOSIVA A.I. Il test eseguito per misurare la FA.I. è il salto in lungo da fermo La misurazione è espressa in cm

15 LE GIOCATRICI SONO STATE DIVISE IN DUE GRUPPI A) atlete in età PRE PUBERALE B) atlete in età POST PUBERALE

16 I gruppi di lavoro sono stati composti utilizzando come parametri L’ETA’ BIOLOGICA e IL PICCO DI ACCRESCIMENTO

17 atlete in fase pre-puberale età Cona Anna 13 Fedrighi valeria 12 Ingenito Alessia 13 La scala Jessica 12 Tindiani sara 12 Zanoni Elisa 13 MEDIA 12,5 D.S. 0,5 DIVISIONE FISIOLOGICA atlete in fase pre-puberale età Angiari Giulia 13 Bottaro laura 12 Campedelli Giulia 13 Carlassara Silvia 13 De Nardi Giulia 13 De Vita Giulia 14 Kostic Anna 15 Lucanova Nikola 14 Rossini Giulia 15 Speri Ilaria 15 Toffali sara 12 Tommasi Erica 15 Turazzini Serena 13 Zignoli Ilaria 15 MEDIA 14,16 D.S. 1,21

18 Per rendere completa la ricerca e strutturare il lavoro ed i confronti in modo organico ed esauriente, ho pensato però di comporre TRE GRUPPI DI LAVORO e differenziare il tipo di attività

19 DIVISIONE ATLETE E RISPETTIVI ALLENAMENTI gruppo A) pre puberi no sovraccarico gruppo B) post puberi no sovraccarico gruppo C) post puberi con sovraccarico

20 Composizione gruppi e lavoro da svolgere fino al termine del periodo preso in esame

21 DESCRIZIONE PROGETTO DI LAVORO

22 DURATA DEL PROGETTO 8 SETTIMANE

23 ALLENAMENTI SETTIMANALI TECNICI : 4 ALLENAMENTI PER 8 SETTIMANE TECNICI : 4 ALLENAMENTI PER 8 SETTIMANE CON PESI : 2 NELLE PRIME QUATTRO SETTIMANE. CON PESI : 2 NELLE PRIME QUATTRO SETTIMANE. NELLE RESTANTI QUATTRO SETTIMANE ABBIAMO ALTERNATO SETTIMANE DA DUE ALLENAMENTI A SETTIMANE CON UN SOLO ALLENAMENTO CON I PESI

24 NUMERO ALLENAMENTI CON PESI NELLE 8 SETTIMANE PRESE IN ESAME: 14

25 DI CUI UTILIZZATI PER BACK school: 6

26 ALLENAMENTI DEDICATI ALLO SVILUPPO DELLA FORZA IN TUTTE (QUASI…) LE FORME IMPORTANTI PER LA PALLAVOLO: 8

27 SCELTA DEL LAVORO DA SVOLGERE IN PALESTRA

28 Rapporto tra la valutazione e l’allenamento annuale delle diverse espressioni di forza Prof. Colli – Norcia luglio 2004

29 ESSENDO IL GRUPPO MOLTO GIOVANE LAVORO PRINCIPALMENTE SULLA FMAX distribuendo così il lavoro: 45% FMax 35% FDMax 15% FEspl 5% FReatt

30 DOPO AVERE FATTO A TUTTE LE ATLETE IN FASE POST - PUBERALE LO SQUAT TEST HO INDIVIDUATO IL GRUPPO CHE PUO’ COMINCIARE A LAVORARE SENZA VINCOLI CON SOVRACCARICO (vedi tabella precedentemente illustrata)

31 NELLE SEI “LEZIONI” DI BACK school LA MIA ATTENZIONE SI E’ CONCENTRATA SULLA TECNICA DI ESECUZIONE DI: SQUAT SQUAT SQUAT MONOPODALICO SQUAT MONOPODALICO GIRATA GIRATA STRAPPO STRAPPO PUSH PRESS PUSH PRESS DISTENSIONI PANCA DISTENSIONI PANCA ALZATE LATERALI ALZATE LATERALI PULL OVER SWISS BALL PULL OVER SWISS BALL

32 DURANTE IL PERIODO DI BACK school SONO STATI UTILIZZATI VARI ESERCIZI SEMPLICI, PROPEDEUTICI ALL’APPRENDIMENTO DI MOVIMENTI COMPLESSI MA INDISPENSABILI PER IL PERCORSO DI SVILUPPO DELLA FORZA CHE CI PREFIGGIAMO DI INTRAPRENDERE.

33 A TAL PROPOSITO, AD ESEMPIO, PER INSEGNARE LA GIRATA…. …….MI SONO AVVALSO SIA DI ATTREZZI LEGGERI COME I BASTONI……. ……SIA DELLA GIRATA COME ESESCIZIO COMPLETO, MA ESEGUITA CON I MANUBRI.

34 DOPO LE SEI LEZIONI DI BACK school LE ATLETE HANNO RAGGIUNTO UN BUON LIVELLO DI TECNICA NEGLI ESERCIZI PIU’ IMPORTANTI. POSSO PASSARE ALLA SECONDA FASE……

35 …I TEST!

36 BATTERIA DI TEST PROPOSTI: 1. CMJbl 2. RINCORSA STACCO (RS) 3. MURO IN CMJ (MCMJ) 4. MURO spost. laterale con caricamento 45° (MsC45°) 5. MURO spost. laterale con caricamento 90° (MsC90°) 6. STIFFNESS (A. t.c. medio B. h media C. pot. Media w/kg) (ST)

37 GRUPPO A CMJblRSMCMJMsC45°MsC90°STaSTbSTc Zanoni31,130,32930,3310,24623,629,1 Cona42,743,53130,4350,2632,138 Ingenito35,937,53129,633,40, ,7 Fedrighi31,831,128,124,623,30,24121,527,2 La scala33,439,131,130,334,20,23526,933,7 Tindiani36,731,830,330,431,90, ,1 MEDIA35,2735,5530,0829,2731,470,2425,0231,30 D.S.3,894,851,152,113,890,033,753,71

38 GRUPPO B CMJblRSMCMJMsC45 ° MsC90 ° STaSTbSTc Toffali27,434,328,124,727,40,21821,930 Bottaro31,829,625,422,624,60,22231,9 Baggio33,54031,131290,20125,536,1 Rossini28,837,529,731,829,70,22729,137,5 Tommasi4042,535,131,938,30, ,6 Pegorini32,532,633,431,933,40,24324,535,3 De Nardi35,938,328,8 310,2123,131,9 Turazzini28,232,625,423,925,30,19519,530,6 MEDIA 33,1537,2530,5829,8831,120,2125,2835,67 D.S. 4,053,643,152,894,020,023,553,91

39 GRUPPO C CMJblRSMCMJMsC45 ° MsC90 ° STaSTbSTc Angiari33,428,826,628,129,60,26920,924,6 Campedelli3134,329,628,829,70,24624,430,2 Lucanova30,43126,626,725,40, ,3 De Vita35,541,733,432,634,20,25324,729,3 Carlassara4844,439,1 38,30,22834,942,2 Kostic4043,536,534,235,10,22727,335,7 Zignoli36,536,734,233,4350,24729,535,7 Speri36,543,538,341,840,10,24533,839,6 MEDIA 37,8240,1334,6834,6334,680,2528,3734,13 D.S. 5,364,814,154,834,640,025,136,62

40 COMPARAZIONE RISULTATI TEST VALORI MEDI PER GRUPPO

41 CMJbl CMJbl

42 TRE PASSI E STACCO

43 MURO da ferme con CMJ

44 MURO dopo spostamento laterale e caricamento a 45°

45 MURO dopo spostamento laterale e caricamento a 90°

46 STIFFNESS – TEMPO DI CONTATTO MEDIO

47 STIFFNESS – ALTEZZA DI SALTO MEDIA

48 STIFFNESS – POTENZA MEDIA

49 RISULTATI DEI TEST 1 DEL GRUPPO C CHE LAVORERA’ CON SOVRACCARICO

50 VALORI MEDI TEST GRUPPO C

51 TABELLA RIASSUNTIVA TEST CMJblRSMCMJMsC45°MsC90°STaSTbSTc GRUPPO A 35,3±4,335,6±5,330,1±1,329,3±2,331,5±4,30,243±0,0325,0±4,131,3±4,1 GRUPPO B 32,3±4,335,9±4,429,6±3,528,3±4,029,8±4,50,212±0,0124,5±3,634,5±4,3 GRUPPO C 36,4±5,638,0±6,133,0±5,033,1±5,333,4±4,90,251±0,0226,9±5,532,5±7,0 DIFF% A-B 9% (ns)-1% (ns)2% (ns)3% (ns)5% (ns)14% (p<0.02)2% (ns)-9% (ns) DIFF% A-C -3% (ns)-6% (ns)-9% (ns) -12% (ns)-6% (ns)-3% (ns)-7% (ns)-4% (ns) DIFF% B-C-11% (p<0.02) -5% (ns)-10% (p<0.05)-14% (p<0.04)-11% (p<0.05)-15% (p<0.004)-9% (NS)6% (ns)

52 … A QUESTO PUNTO COMINCIO LA FASE PIU’ INTERESSANTE DEL LAVORO….

53 L’ALLENAMENTO!!!

54 TENUTO CONTO DELLE CAPACITA’ ACQUISITE DOPO IL PROGRAMMA DI BACK school, HO COSTRUITO UNA SCHEDA DI ALLENAMENTO COMPRENDENTE DUE PROGRAMMI DIFFERENTI DA ALTERNARE DURANTE LA SETTIMANA

55 G.S.P. V ALPOLICELLA V OLLEY B ALL Stagione agonistica 2004/2005 Programma di allenamento con sovraccarico ALLENAMENTO1 N° EsercizioAttrezzo Lavoro serie/ripetizioni carico 1 SQUAT Bilancere 4X12 2 PULL OVER Manubri/SwissBall 3X12 3 GIRATA SOSP. Bilancere 3X6 4 PANCA PIANA Bilancere 3X12 5 SQUAT Bilancere 3X12 6 GIRATA TERRA Bilancere 3X6 7 ALZATE LATERALI Manubri 3X6 ALLENAMENTO2 1 SQUAT Bilancere 4X15 2 SPINTE Manubri/SwissBall 3X12 3 GIRATA IN SOSP. Bilancere 3X6 4 PULL OVER Manubri/SwissBall 3X12 5 GRADONI Cubo h.45 2X(3X8) 6 GIRATA DA TERRA Bilancere 3X6 7 PUSH PRESS manubri 3X6

56 …IMMAGINI DALLA PALESTRA…

57 GIRATA DALLA SOSPENSIONE

58 SQUAT

59 PUSH PRESS SLANCIO CON MANUBRI

60 PULL OVER SPINTE CON MANUBRI CON SWISS BALL

61 SPINTE SU PANCA PIANA

62 ESERCIZIO CARICO INIZIALECARICO FINALE SQUAT 2040 PULL OVER 46 GIRATA SOSP PANCA PIANA1220 ALZATE LATERALI46 SPINTE46 GIRATA DA TERRA1426 PUSH PRESS46 TABELLA RIASSUNTIVA I DATI QUI RIPORTATI SI RIFERISCONO ALLA MEDIADELLE ATLETE

63 INCREMENTO DI SOVRACCARICO PER ESERCIZIO ESERCIZIO CARICO INIZIALE CARICO FINALE PERCENTUALE DI INCREMENTO SQUAT % PULL OVER 4650% GIRATA SOSP % PANCA PIANA122066% ALZATE LATERALI4650% SPINTE4650% GIRATA DA TERRA142690% PUSH PRESS4650%

64 Distribuzione allenamento settembre - ottobre Il periodo preso in esame va dal 20 settembre al 22 ottobre LAVOROQUANTITA’PERCENTUALE TECNICO TATTICO1755% PARTITE6 (4 uff. 2 amic.)20% FORZA825%

65 AL TERMINE DI 5 SETTIMANE DI ALLENAMENTO….

66 ….ABBIAMO RIPETUTO I TEST….. QUESTI SONO I RISULTATI!

67 22/10/2004

68

69

70 GRAFICI DI COMPARAZIONE RISULTATI TEST VALORI MEDI PER GRUPPO

71 CMJbl

72 TRE PASSI STACCO

73 MURO CMJ

74 MURO con spostamento e CARICAMENTO 45°

75 MURO con spostamento e CARICAMENTO 90°

76 STIFFNESS T empo di C ontatto medio

77 STIFFNESS altezza media

78 STIFFNESS potenza media

79 RISULTATI MEDI DEI TEST 2 DEL GRUPPO C CHE HA LAVORATO CON SOVRACCARICO DEL GRUPPO C CHE HA LAVORATO CON SOVRACCARICO

80 VALORI MEDI test 2 gruppo c

81 ….ORA NON CI RESTA CHE CONFRONTARE I RISULTATI DELLE DUE BATTERIE DI TEST…

82 CONFRONTO VALORI TEST 1 e 2 CMJbl

83 CONFRONTO VALORI TEST 1 e 2 tre passi stacco

84 CONFRONTO VALORI TEST 1 e 2 MURO CMJ

85 CONFRONTO VALORI TEST 1 e 2 MURO con spostamento e caricamento 45°

86 CONFRONTO VALORI TEST 1 e 2 MURO con spostamento e caricamento 90°

87 CONFRONTO VALORI TEST 1 e 2 STIFFNESS Tempo di Contatto medio

88 CONFRONTO VALORI TEST 1 e 2 STIFFNESS altezza media

89 CONFRONTO VALORI TEST 1 e 2 STIFFNESS potenza media

90 CONFRONTO RISULTATI TEST 1 e 2 GRUPPO C

91 TABELLA RIASSUNTIVA GRUPPO A DIFF % -1%-9%6%6%6%-2%-4%0% p<0,420,050,270,030,190,070,160,46 GRUPPO B DIFF % 0%3%-1%4%5%0%-6%-7% p<0,490,220,300,120,150,480,120,004 GRUPPO C DIFF % -3%9%0%-1%4%-7%-13%-7% p<0,200,0040,450,400,010,100,010,13 GRUPPO CMJblRSMCMJMsC45° MsC90 ° STa STbSTc

92 …CONCLUSIONI…

93 VALUTAZIONE IN RAPPORTO AGLI OBIETTIVI PRIMARI FISSATI I TEST EFFETTUATI DOPO QUESTE 6 SETTIMANE DI LAVORO NON HANNO EVIDENZIATO, NEI RISULTATI DELLE GIOCATRICI CHE SI SONO ALLENATE CON IL SOVRACCARICO ED ANCHE IN RAPPORTO ALLE ATLETE DEGLI ALTRI GRUPPI, MIGLIORAMENTI O PEGGIORAMENTI STRAORDINARI. SONO MIGLIORATI I VALORI DEL SALTO CON RINCORSA (MOLTO IMPORTANTE), DEL SALTO A MURO CON SPOSTAMENTO E CARICAMENTO 90° E DEL TEMPO MEDIO DI CONTATTO NELL’ES. DI STIFFNESS. SONO LEGGERMENTE PEGGIORATI I VALORI DEL CMJbl E DELLA ALTEZZA MEDIA NELL’ES. DI STIFFNESS. INVARIATI NELLA SOSTANZA GLI ALTRI. PROBABILMENTE 8 ALLENAMENTI NON SONO SUFFICIENTI PER DETERMINARE CAMBIAMENTI IMPORTANTI. I TEST EFFETTUATI DOPO QUESTE 6 SETTIMANE DI LAVORO NON HANNO EVIDENZIATO, NEI RISULTATI DELLE GIOCATRICI CHE SI SONO ALLENATE CON IL SOVRACCARICO ED ANCHE IN RAPPORTO ALLE ATLETE DEGLI ALTRI GRUPPI, MIGLIORAMENTI O PEGGIORAMENTI STRAORDINARI. SONO MIGLIORATI I VALORI DEL SALTO CON RINCORSA (MOLTO IMPORTANTE), DEL SALTO A MURO CON SPOSTAMENTO E CARICAMENTO 90° E DEL TEMPO MEDIO DI CONTATTO NELL’ES. DI STIFFNESS. SONO LEGGERMENTE PEGGIORATI I VALORI DEL CMJbl E DELLA ALTEZZA MEDIA NELL’ES. DI STIFFNESS. INVARIATI NELLA SOSTANZA GLI ALTRI. PROBABILMENTE 8 ALLENAMENTI NON SONO SUFFICIENTI PER DETERMINARE CAMBIAMENTI IMPORTANTI.

94 VALUTAZIONE IN RAPPORTO AGLI OBIETTIVI SECONDARI FISSATI I RISULTATI DI QUESTO LAVORO, SE RAPPORTATI AGLI OBIETTIVI SECONDARI, SONO, DAL MIO PUNTO DI VISTA, DEL TUTTO LUSINGHIERI! I RISULTATI DI QUESTO LAVORO, SE RAPPORTATI AGLI OBIETTIVI SECONDARI, SONO, DAL MIO PUNTO DI VISTA, DEL TUTTO LUSINGHIERI! A DISPETTO DELLA GIOVANE ETA’, LE GIOCATRICI SONO RIUSCITE AD IMPARARE LA TECNICA DELLE ALZATE OLIMPICHE IN MODO ACCETTABILE (CONTINUAMENTE SOGGETTA A MIGLIORAMENTI!). A DISPETTO DELLA GIOVANE ETA’, LE GIOCATRICI SONO RIUSCITE AD IMPARARE LA TECNICA DELLE ALZATE OLIMPICHE IN MODO ACCETTABILE (CONTINUAMENTE SOGGETTA A MIGLIORAMENTI!). IN QUESTO BREVE PERIODO DI TEMPO HO IMPOSTATO, ORGANIZZATO E REALIZZATO, IN UNA SOCIETA’ SENZA GRANDISSIMA STORIA PALLAVOLISTICA, UN PROGRAMMA ABBASTANZA COMPLETO DI PREPARAZIONE FISICA, TRASVERSALE AI GRUPPI SQUADRA STRUTTURATI. IN QUESTO BREVE PERIODO DI TEMPO HO IMPOSTATO, ORGANIZZATO E REALIZZATO, IN UNA SOCIETA’ SENZA GRANDISSIMA STORIA PALLAVOLISTICA, UN PROGRAMMA ABBASTANZA COMPLETO DI PREPARAZIONE FISICA, TRASVERSALE AI GRUPPI SQUADRA STRUTTURATI. SONO RIUSCITO (DEL TUTTO O IN PARTE !!!) A TRASFERIRE LE NOZIONI TEORICHE APPRESE A NORCIA IN PRATICA!!! SONO RIUSCITO (DEL TUTTO O IN PARTE !!!) A TRASFERIRE LE NOZIONI TEORICHE APPRESE A NORCIA IN PRATICA!!!

95 PROPOSITI…

96 CONTINUARE IL PROGETTO, PROSEGUENDO PERIODICAMENTE A TESTARE LE GIOCATRICI MIGLIORARE LA QUALITA’ DEL LAVORO INSERENDO APPENA POSSIBILE IL CALCOLO DELL’ 1RM AMPLIARE IL NUMERO DELLE ATLETE CHE LAVORANO IN SALA PESI, ANCHE SE QUESTO VORRA’ DIRE LAVORARE IN MODO DIFFERENZIATO CON LE RAGAZZE (DAL ’91 IN POI!) NON ANCORA MATURE FISICAMENTE.

97 …..PER I RISULTATI DI 1 ANNO DI LAVORO…. CI SI SENTE A GIUGNO!!! Gabriele Torcianti


Scaricare ppt "8 novembre 2004 Gabriele Torcianti 1° CORSO PER PREPARATORI FISICI DELLA PALLAVOLO Tesi finale."

Presentazioni simili


Annunci Google