La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L'ACQUA Beppe Ferrero Il punto sulla situazione: inventario dei danni del passato e ricognizione sui rischi. Bussoleno, 17 aprile 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L'ACQUA Beppe Ferrero Il punto sulla situazione: inventario dei danni del passato e ricognizione sui rischi. Bussoleno, 17 aprile 2009."— Transcript della presentazione:

1 L'ACQUA Beppe Ferrero Il punto sulla situazione: inventario dei danni del passato e ricognizione sui rischi. Bussoleno, 17 aprile 2009

2 La Torino – Lione Quali rischi per le falde?

3 Lanalisi del rischio sorgenti nel progetto LTF

4 Previsioni Studio di Impatto Ambientale (LTF 003) a rischio numerose sorgenti, comprese quelle che alimentano gli acquedotti di Mompantero, Bussoleno e Chianocco. Possibile interferenza con il Lago di Malciaussia! Attesi da 750 a 3900 l/s di acqua al portale di Bruzolo.

5 Il RAPPORTO COWI LTF ha stimato che i due tunnel principali (il tunnel di base e il tunnel di Bussoleno), le discenderie, ecc. riceveranno un flusso cumulativo di acque sotterranee compreso tra 1951 e 3973 L/s nel caso stabilizzato. Ciò equivale a una portata compresa fra i 60 e i 125 Milioni di m3/anno, comparabile alla fornitura dacqua necessaria a una città di circa i milione di abitanti. Il drenaggio delle acque sotterranee è tuttaltro che trascurabile comparativamente al ricarico totale delle acque sotterranee nelle zone situate lungo il tunnel. In generale, i tunnel avranno leffetto di drenare una quantità non trascurabile di acque sotterranee verso le estremità, dove saranno riversate nellArc o nella Dora Riparia, direttamente o dopo essere state utilizzate, per esempio per apporto di acqua potabile. Ciò influenzerà lo stoccaggio e i movimenti delle acque sotterranee e probabilmente altri elementi del ciclo idrologico. Al contrario, per le zone situate a monte delle estremità dei tunnel, la portata totale delle acque di superficie, e particolarmente il flusso minimo annuo, potrebbe essere modificata, la ripartizione fra acque di superficie e sotterranee potrebbe cambiare radicalmente. Simili variazioni possono incidere sullambiente in generale o su certi impieghi dellacqua, ad esempio: Lalimentazione delle proprietà private, paesi e città. Lagricoltura e lirrigazione. Lo scorrimento delle acque usate (durante il periodo di flusso minimo, le acque usate potrebbero essere le uniche a scorrere in superficie). La produzione idroelettrica. Gli effetti del drenaggio si faranno sentire relativamente presto dopo il passaggio dei lavori: entro lanno se non nel giro di settimane.

6 Nessuno studio !

7 I danni del passato

8 Le Centrali ENEL di Venaus e Mompantero Venaus Susa Giaglione Gravere Chiomonte Exilles Salbertrand Mattie

9 Il raddoppio della Ferrovia Torino - Modane Venaus Susa Giaglione Gravere Chiomonte Exilles Salbertrand Mattie 13 11

10 LAutostrada del Frejus – A32 Venaus Susa Giaglione Gravere Chiomonte Exilles Salbertrand Mattie 16

11 CELS

12 La Centrale AEM di Pont Ventoux Venaus Susa Giaglione Gravere Chiomonte Exilles Salbertrand Mattie

13 Limpianto AEM di Pont Ventoux

14 Serbatoio Val Clarea Opera di presa di Pont Ventoux Serbatoio Gorge di Susa Centrale di Giaglione PROGETTO AEM DI PONT VENTOUX

15 Limpianto AEM di Pont Ventoux La realizzazione della Galleria di accesso alla Centrale in caverna di Giaglione e del Cunicolo di sicurezza

16

17 Venute dacqua al 13 ottobre ,28 litri/secondo Venute dacqua al 17 marzo litri/secondo Venute dacqua al 16 luglio ,15 litri/secondo Venute dacqua media dal 31 luglio al 16 ottobre litri/secondo

18

19 In 78 giorni sono stati drenati circa metri cubi di acqua. Il Lago di Rochemolles ha una capacità massima di metri cubi.

20 Limpianto AEM di Pont Ventoux La realizzazione del canale sotterraneo tra la Val Clarea e Pont Ventoux

21 Prog m 24/3/97 12 l/s Prog m 3/5/97 45 l/s Prog m 11/6/97 151,4 l/s Prog m 24/9/97 268,5 l/s Eclause

22 La Frazione Eclause di Salbertrand Eclause Sorgente Grange Soutoul Sorgente Eclause Rio Pontet

23 Sorgente Soutoul Eclause Rio Pontet galleria AEM Pont Ventoux – Val Clarea 335 metri 560 metri 1040 metri 700 metri 350 metri 230 metri

24 Sorgente Soutoul Eclause Rio Pontet

25 Sorgente Soutoul Eclause Rio Pontet

26 Sorgente Soutoul Eclause Rio Pontet

27 Sorgente Rival Comune di Salbertrand Sorgente Aut Mont Comune di Exilles

28 Salbertrand Eclause Moncellier Frenee

29 Salbertrand Eclause Moncellier Frenee

30 La Centrale di Pont Ventoux funziona? Le venute dacqua nella centrale sotterranea continuano, a distanza di undici anni, con circa 220 litri al secondo. La produzione annua è stata di 180 gigawatt contro i 400 previsti (le vecchie centrali di Chiomonte e Susa producevano 200 gigawatt) A fronte di una previsione di spesa di 181 milioni, a inizio 2008 pare fossero stati spesi 353 milioni di euro. I lavori dovevano durare 5 anni, la fine era prevista per il 2000; ne sono passati 13 e ancora non funziona a pieno.

31

32 Ing. Roberto Garbati, Amministratore Delegato di IRIDE alla I° Commissione del Comune di Torino Io prima ho fatto il caso dellalloggio, un privato, una società commissionano la realizzazione di un alloggio, poi ci vanno ad abitare e poi magari ci sono le finiture da sistemare… io lo rappresenterei un po con questo parallelo qua, noi siamo allinterno dellalloggio, lo abita, ne beneficia, ha dei quattrini in mano, aspetta che limpresario lo metta a posto e mentre però ci abita. Quindi non so se questo aiuta a capire…

33 NON SOLO PONT VENTOUX …

34 … MA ANCHE ACQUEDOTTI E LACQUEDOTTO DI VALLE

35 Bardonecchia Presa scarico ENEL e torrente Rochemolles Chiomonte Serbatoio mc Casellette Serbatoio mc Presa torrente Galambra Presa torrente Clarea … MA ANCHE ACQUEDOTTI E LACQUEDOTTO DI VALLE

36 Committente: Smat Società Metropolitana Acque Torino S.p.A. Regione Piemonte (Direzione Risorse Idriche) Autorità di Ambito ATO/3 Torinese Agenzia Torino 2006 Intervento complessivo: Milioni di euro (132 ?) Tratto funzionale1: Milioni di euro Tratto di completamento2: Milioni di euro Portata minima costante 500 litri al secondo E un intervento che verrà pagato quasi del tutto (per oltre il 90%) con la tariffa versata dai cittadini per lacqua potabile, a dimostrazione che una gestione coordinata delle tariffe si traduce realmente in benefici concreti per la popolazione. Non posso non sottolineare che laccordo è stato possibile grazie a un ottimo lavoro di concertazione con lEnel, ma anche grazie allampia collaborazione delle Comunità montane e dei Comuni valsusini. Antonio Saitta, Presidente Provincia di Torino

37 Chi è SMA Torino? Acqua prodotta m3 Acque prodotte tramite pozzi m3pari al 73,1% Acque prodotte da prelievi superficiali m3pari al 15,9% Acque prodotte tramite sorgenti m3pari al 11,0% Acqua acquistata da altri enti m3 Dati SMAT 2007 Una società che produce acqua e depurazione

38 La Società Acque Potabili Siciliane S.p.A., società controllata congiuntamente da SMAT e IRIDE ACQUAGAS sia attraverso partecipazioni paritetiche dirette che per il tramite delle rispettive partecipazioni di controllo paritetico nella Società Acque Potabili S.p.A., nel 2007 ha firmato laccordo definitivo per laffidamento trentennale per la gestione del servizio idrico integrato nella provincia di Palermo. Dati SMAT 2007 IRIDE ACQUA GAS è la società del Gruppo IRIDE nata nell' ottobre 2006 dallo scorporo delle linee gas e acqua di AMGA, l' ex S.p.A. Genovese a sua volta confluita in IRIDE

39 Non sentirai la mancanza dellacqua finché il tuo pozzo non sarà prosciugato Bob Marley FINE


Scaricare ppt "L'ACQUA Beppe Ferrero Il punto sulla situazione: inventario dei danni del passato e ricognizione sui rischi. Bussoleno, 17 aprile 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google