La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Inceneritore di rifiuti solidi urbani Stima delle emissioni inquinanti e dei fattori di emissione ARPAM – dipartimento di Pesaro Servizio Aria – U.O. Emissioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Inceneritore di rifiuti solidi urbani Stima delle emissioni inquinanti e dei fattori di emissione ARPAM – dipartimento di Pesaro Servizio Aria – U.O. Emissioni."— Transcript della presentazione:

1 Inceneritore di rifiuti solidi urbani Stima delle emissioni inquinanti e dei fattori di emissione ARPAM – dipartimento di Pesaro Servizio Aria – U.O. Emissioni in Aria Cristina Ciaschini, Valentina Grassini

2 Obiettivo: stimare le emissioni di inquinanti derivanti dallinceneritore di rifiuti urbani e confrontarle con quelle stimate in base ai fattori di emissione utilizzati da Inemar. Dati utilizzati: valori di portata normalizzata dei fumi secchi, espressi in Nm3/h, e valori di concentrazione normalizzata secca dei principali inquinanti, riferiti al tenore di ossigeno misurato nei fumi. I dati derivano da rapporti di prova forniti dallente gestore dellimpianto. Sono disponibili 4 serie di dati, riferiti al 2010, ognuna delle quali è il risultato della media di tre campionamenti distinti.

3 Metodologia di stima: per ogni inquinante è stato calcolato il flusso di massa, moltiplicando il valore di portata dei fumi per la concentrazione. E stato poi ricavato il flusso di massa medio dei 4 rapporti di prova disponibili. Questo valore è stato moltiplicato per le ore di funzionamento dellimpianto nellanno 2010, dichiarate dallente gestore dellimpianto. Dalle emissioni così stimate e dal quantitativo di rifiuti solidi urbani inceneriti dallimpianto nellanno 2010 (valore ricavato dal Rapporto Rifiuti della Regione Marche) sono stati ricavati i fattori di emissione relativi allimpianto in questione

4 Tecnologia forno: griglia mobile raffreddata ad aria Linee: 1 Sistema di trattamento fumi: elettrofiltro, depurazione a secco, filtro a maniche, depurazione a umido Capacità autorizzata: t/a Quantità trattata nel 2010: t di RSU Carico termico di progetto: 9,3 MWt Potenza elettrica nominale: 1,2 MWe Anno avviamento: 1989 Ultima ristrutturazione: 2003 Caratteristiche dellimpianto

5 Risultati InquinanteEmissione annua stimataUnità di misura As (1) 0,15kg Cd (1) 0,15kg CO0,71t Cr0,44kg Cu0,39kg Hg0,06kg Ni0,76kg Ossidi di azoto (espressi come NO2)15,34t Pb0,33kg Polveri totali0,16t Ossidi di zolfo (espressi come SO2)1,85t Carbonio organico totale (1) 0,17t Composti inorganici del cloro (espressi come HCl) (1) 29,00kg Composti inorganici del fluoro (espressi come HF) (1) 4,54kg Mn0,60kg IPA0,02kg Policlorodibenzodiossine e furani7,14mgTEQ (1) Per questi composti si è assunto un valore di concentrazione pari alla metà del limite di quantificazione

6 Confronto fattori di emissione InquinanteFE stimatoFE InemarUnità di misura As (1) 9,4353,5mg/t rifiuti Cd (1) 9,4355,5mg/t rifiuti CO44,05770g/t rifiuti Cr26,9815,3mg/t rifiuti Cu24,41466,23812mg/t rifiuti Hg3,45624,1mg/t rifiuti Ni47,3447,7mg/t rifiuti Ossidi di azoto (espressi come NO2)950, g/t rifiuti Pb20,71477,8mg/t rifiuti Polveri totali10,118100g/t rifiuti Ossidi di zolfo (espressi come SO2)114,762390g/t rifiuti (1) Per questi composti si è assunto un valore di concentrazione pari alla metà del limite di quantificazione

7 Monitoraggio in continuo delle emissioni Per quanto riguarda i macroinquinanti (polveri totali, HCl, CO, SO2, COT, NOX) sono disponibili le medie semiorarie di concentrazione, derivanti dal sistema di monitoraggio in continuo, relative allanno Utilizzando questi dati è stata quindi effettuata una stima delle emissioni annuali dei macroinquinanti, che risulta leggermente diversa da quella ottenuta con il precedente metodo. Dalle emissioni così stimate sono stati ricavati i fattori di emissione, che risultano inferiori a quelli utilizzati da Inemar. Anche i fattori stimati con la metodologia precedente risultano inferiori, ma la differenza è minore.

8 Monitoraggio in continuo delle emissioni La stima ottenuta utilizzando i dati derivanti dal sistema di monitoraggio in continuo è probabilmente più affidabile di quella effettuata con il metodo descritto precedentemente. Tuttavia i dati di concentrazione degli inquinanti sono riferiti ad una percentuale di ossigeno dell11%, e non sono disponibili dati relativi alle misurazioni in continuo dellossigeno effettivo e della portata fumi. Per la stima sono stati quindi utilizzati i valori medi, ricavati dai rapporti di prova precedentemente menzionati.

9 Risultati Macroinquinanti1° metodo2° metodoUnità di misura Polveri totali0,16330,2647t CO0,71120,3548t Ossidi di zolfo (espressi come SO2) 1,85250,7551t Ossidi di azoto (espressi come NO2) 15,342614,1524t Composti inorganici del cloro (espressi come HCl) 0,02900,0145t Carbonio organico totale0,17420,1376t Emissioni stimate

10 Confronto fattori di emissione MacroinquinanteFE 1° metodoFE 2° metodoFE InemarUnità di misura Polveri totali10,11816, g/t rifiuti CO44,05721, g/t rifiuti Ossidi di zolfo (espressi come SO2) 114,76246, g/t rifiuti Ossidi di azoto (espressi come NO2) 950,475876, g/t rifiuti Composti inorganici del cloro (espressi come HCl) 1796,401896,0371 mg/t rifiuti Carbonio organico totale10,7898, g/t rifiuti


Scaricare ppt "Inceneritore di rifiuti solidi urbani Stima delle emissioni inquinanti e dei fattori di emissione ARPAM – dipartimento di Pesaro Servizio Aria – U.O. Emissioni."

Presentazioni simili


Annunci Google