La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le rocce metamorfiche. IL PROCESSO METAMORFICO Il processo metamorfico, detto appunto metamorfismo comporta la trasformazione mineralogica di rocce preesistenti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le rocce metamorfiche. IL PROCESSO METAMORFICO Il processo metamorfico, detto appunto metamorfismo comporta la trasformazione mineralogica di rocce preesistenti."— Transcript della presentazione:

1 Le rocce metamorfiche

2 IL PROCESSO METAMORFICO Il processo metamorfico, detto appunto metamorfismo comporta la trasformazione mineralogica di rocce preesistenti. Una roccia metamorfica si può infatti formare da una roccia ignea, sedimentaria, o da una stessa roccia metamorfica. Il nome di questo genere di rocce risulta molto appropriato in quanto significa "cambiamento di forma" e questi cambiamenti sono innescati da alcuni fattori tra cui i più importanti sono la temperatura e la pressione. Assume una importanza rilevante anche la presenza di fluidi poiché questa facilita la migrazione degli ioni nelle strutture mineralogiche.

3 Una roccia formatasi attraverso i processi di metamorfismo da un'altra, viene definita metamorfica di basso, medio o alto grado, a seconda che sia stata interessata da fenomeni di variazione di pressione o temperatura da poco a molto intensi.

4 Le rocce che vengono a trovarsi in prossimità di corpi intrusivi caldi (rocce magmatiche) subiscono un metamorfismo detto da contatto. Il grado di alterazione dipende dalla temperatura e dalle dimensioni del corpo intrusivo. L'effetto termico diminuisce con la distanza dal corpo intrusivo, formando una zona di alterazione detta aureola metamorfica con grado di metamorfismo decrescente via via che ci si allontana dalla massa calda dell'intrusione. Dovuto ad aumenti notevoli di temperatura per contatto diretto con magmi. Metamorfismo di contatto

5 E' caratterizzato da una più o meno evidente ricristallizzazione, da sostituzioni di minerali idrati con altri anidri e da sostituzioni di sostanze argillose, colloidali ed amorfe con elementi cristallini. E' un metamorfismo di tipo statico. E' tipico dei calcari che vengono trasformati nei marmi saccaroidi, ovvero costituiti da grossi cristalli. Marmo bianco di Carrara

6 Metamorfismo regionale Il metamorfismo regionale si distingue da quello di contatto perché interessa vaste zone della crosta terrestre che corrispondono alle radici delle catene montuose. Influenza grandi aree ed è dovuto ai movimenti crostali che spostano ammassi magmatici e sedimentari verso l'interno; questi ammassi vengono sottoposti a notevoli aumenti di pressione e temperatura.

7 Metamorfismo regionale Negli strati più superficiali prevale l'aumento della pressione per cui si formano rocce tipicamente scistose, sfaldabili in lastre secondo piani paralleli (es. ardesia ). Nelle zone più profonde prevale l'aumento della temperatura e si formano in prevalenza rocce a struttura granulare prive, o quasi, di scistosità. Si tratta di un metamorfismo con fasi statiche e dinamiche. La nomenclatura delle rocce metamorfiche si basa sulle caratteristiche tessiturali e strutturali prodotte dai processi di trasformazione.

8 Metamorfismo di contatto Il metamorfismo di contatto è dovuto ad aumenti notevoli di temperatura per contatto diretto con magmi. E' caratterizzato da una più o meno evidente ricristallizzazione, da sostituzioni di minerali idrati con altri anidri e da sostituzioni di sostanze argillose, colloidali ed amorfe con elementi cristallini. E' un metamorfismo di tipo statico.

9 Metamorfismo di contatto E' tipico dei calcari che vengono trasformati nei marmi saccaroidi, ovvero costituiti da grossi cristalli. Produce su arenarie e calcari la formazione di rocce metamorfiche che sono chiamate quarziti e marmi.

10 Metamorfismo dinamico Avviene in corrispondenza di linee di faglia ed è originato da spinte e pressioni orientate. La roccia preesistente tende a frantumarsi e polverizzarsi e ciò provoca deformazioni nei reticoli cristallini dei minerali. Il grado di metamorfismo è basso.

11 La classificazione delle rocce Rocce pelitiche Rocce quarzoso-feldspatiche Rocce basiche Rocce ultrabasiche Rocce carbonatiche

12 Rocce pelitiche Derivano da sedimenti argillosi più o meno puri. Sono tra le più diffuse. Derivano da rocce sedimentarie arenacee, conglomerati brecce ed anche da rocce magmatiche granitiche o granodioritiche. Il quarzo ed i feldspati prevalgono sugli altri minerali. Rocce quarzoso- feldspatiche

13 Rocce basiche Si originano da rocce magmatiche basiche o da sedimenti piroclastici. Prendono origine da metamorfismi di magmi o di rocce del mantello Rocce ultrabasiche

14 Rocce carbonatiche Derivano da sedimenti carbonatici di calcite e/o dolomite.


Scaricare ppt "Le rocce metamorfiche. IL PROCESSO METAMORFICO Il processo metamorfico, detto appunto metamorfismo comporta la trasformazione mineralogica di rocce preesistenti."

Presentazioni simili


Annunci Google