La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Contributo per un uso razionale dellenergia contribution for a rational use of energy conferenza internazionale sulle tecnologie a risparmio energetico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Contributo per un uso razionale dellenergia contribution for a rational use of energy conferenza internazionale sulle tecnologie a risparmio energetico."— Transcript della presentazione:

1 contributo per un uso razionale dellenergia contribution for a rational use of energy conferenza internazionale sulle tecnologie a risparmio energetico per il riscaldamento e il condizionamento international conference on energy saving technologies for heating and cooling Milano 2 marzo 2006 Milan, March 2nd, 2006

2 Ing. Emanuele Regalini Autorità per lEnergia Elettrica e il Gas Unità Gestione e Controllo della domanda di energia dellAutorità Gas and Electricity Authority Management and control of energy demand Il ruolo rivestito dal mercato dei Certificati Bianchi nellambito degli strumenti di promozione dellefficienza energetica The role of the White Certificates market as a tool to romote energy efficiency

3 Autorità per lenergia elettrica e il gas MARKET-BASED INSTRUMENTS FOR ENERGY EFFICIENCY: WHITE CERTIFICATES IN ITALY Emanuele Regalini Energy Efficiency Policy Unit Autorità per lenergia elettrica e il gas (Regulatory Authority for Electricity and Gas) This is not an official document of the Italian Regulatory Authority for Electricity and Gas IL RUOLO RIVESTITO DAL MERCATO DEI CERTIFICATI BIANCHI NELLAMBITO DEGLI STRUMENTI DI PROMOZIONE DELLEFFICIENZA ENERGETICA 2 marzo 2006 – Robur International Conference

4 Autorità per lenergia elettrica e il gas Nuovi driver politici per il controllo della domanda di energia Protocollo di Kyoto Piano di conformità italiano: oltre il 25% tramite miglioramento dellefficienza energetica presso le utenze finali Prezzi del gas naturale e del petrolio Sicurezza delle forniture / dipendenza dallestero Vantaggi economici Diffusione delle società di servizi energetici (ESCO) Bilancia commerciale, competitività, … Riduzione della bolletta energetica sia per le famiglie che per le aziende Direttive europee

5 Autorità per lenergia elettrica e il gas Il sistema dei Certificati Bianchi negoziabili A luglio 2004 è nato un nuovo schema di politiche per il controllo della domanda energetica grazie a due decreti ministeriali e si basa su: un tipo di regolamentazione di comando e controllo unito a … meccanismi di mercato, tra cui un sistema di negoziazione dei certificati La definizione delle regole tecniche, lattuazione, il monitoraggio e il rispetto dellintero meccanismo sono responsabilità che fanno capo allAutorità normativa per lenergia (AEEG).

6 Autorità per lenergia elettrica e il gas Utenti finali di energia Autorità normativa per lenergia (AEEG) Denaro Certificati Bianchi Negoziabili (CBN) LEGENDA Parti obbligate Parti volontarie sanzioni recupero dei costi Emissioni di CBN Gestore del mercato elettrico (GME) negoziazione CBN investtmenti profitti investimenti riscatto CBN Il sistema dei Certificati Bianchi negoziabili

7 Autorità per lenergia elettrica e il gas Obiettivi nazionali Fino a 1.6 Mtoe/y per i distributori di elettricità Fino a 1.3 Mtoe/y per i distributori di gas Obiettivi nazionali di risparmio energetico dal 2005 al 2009

8 Autorità per lenergia elettrica e il gas Obiettivi dei distributori Obiettivi individuali di risparmio energetico per i grossi distributori di gas ed elettricità: 10 distributori di elettricità 21 distributori di gas naturale Gli obiettivi dei distributori sono correlati alla quota di mercato Quota di gas naturaleQuota di elettricità Principale distributore

9 Autorità per lenergia elettrica e il gas I Certificati Bianchi Negoziabili (CBN) vengono emessi per certificare la valutazione positiva dei risultati dei progetti I CBN rappresentano la quantità di energia risparmiata: 1 CBN = 1 toe certificato di energia risparmiata I CBN sono negoziabili: tramite contratti bilaterali in uno specifico mercato organizzato dal gestore del mercato elettrico (GME) È consentito il ricorso al sistema bancario per ridurre la volatilità del prezzo dei CBN Il meccanismo di negoziazione

10 Autorità per lenergia elettrica e il gas Al termine di ciascun anno, i distributori dovranno dimostrare di possedere i CBN richiesti guadagnati tramite progetti gestiti direttamente oppure acquistati dalle ESCO sul mercato I distributori non ottemperanti sono soggetti a sanzioni economiche I costi sostenuti dai distributori possono essere (parzialmente) recuperati tramite le tariffe di elettricità e gas… 100 /tep nel 2005 e 2006 (solo per riduzioni del consumo di elettricità e gas) è possibile un aggiornamento annuale di questo importo Attuazione e recupero dei costi

11 Autorità per lenergia elettrica e il gas Progetti idonei Progetti idonei: Quasi tutti i tipi di misure di conservazione dellenergia (MCE), dalla sostituzione delle lampadine allisolamento di pareti e tetti, alla costruzione di sistemi di teleriscaldamento completamente nuovi I progetti possono essere realizzati: dai distributori dalle società di servizi energetici (ESCO) Si suppone che la durata standard di un progetto sia pari a: 5 o 8 anni, in base al tipo di progetto

12 Autorità per lenergia elettrica e il gas La sfida principale consiste nella misurazione quantitativa dei risparmi energetici per ogni singolo intervento messo in atto, facendo attenzione a distinguere i risparmi aggiuntivi dallo stato dellarte/normale evoluzione del business La AEEG ha sviluppato tre metodi valutativi per misurare il risparmio energetico: 1.metodo standard (risparmi presunti) (nessuna misurazione; le unità installate vengono considerate secondo il loro risparmio medio di energia) 2.metodo analitico (formula predefinita e misurazione di alcuni parametri tecnici) 3.piano di monitoraggio energetico (misurazione diretta del consumo prima e dopo il progetto) Valutazione dei progetti

13 Autorità per lenergia elettrica e il gas Metodi standardizzati e analitici approvati finora dalla AEEG Edifici (isolamento di tetti e pareti, doppi vetri e vetri speciali, impianti solari termici e fotovoltaici) Apparecchiature domestiche (elettrodomestici, condizionatori, sistemi di riscaldamento dellacqua, caldaie, pompe di calore, soffioni speciali per docce a basso flusso) Impianti industriali (motori elettrici, convertitori, decompressione del gas naturale) Illuminazione privata e pubblica Impianti CHP e sistemi di teleriscaldamento Alcuni costruttori hanno proposto metodi di valutazione per molti altri generi di progetti (basati sui piani di monitoraggio), i quali sono stati approvati dalla AEEG.

14 Autorità per lenergia elettrica e il gas Domanda: Obbligo di possedere una quantità fissa di CBN ogni anno (distributori, negoziatori) Offerta: risparmi energetici misurabili grazie a progetti verificati (distributori, ESCO, negoziatori) Progetti e utili privati e pubblici: il recupero dei costi e il prezzo dei CBN sono costanti, ovvero indipendenti dal tipo di misura attuata => pertanto la scelta delle misure si basa sulla relativa efficacia dal punto di vista dei costi laumento delle tariffe è inferiore rispetto al costo medio delle misure, => pertanto viene simulato il diffondersi di contratti basati sul rendimento la bolletta energetica pubblica si riduce al minor costo Efficienza economica del mercato del CBN

15 Autorità per lenergia elettrica e il gas Le PMI possono svolgere tre ruoli nellambito del meccanismo dei CBN: ESCO, per la promozione di un progetto di risparmio energetico: grazie al mercato dei CBN, i contratti di rendimento energetico diventano più interessanti in quanto si sta diffondendo la cultura dellefficienza energetica e il tempo di recupero dellinvestimento si riduce; utente finale dellenergia, ospitando un progetto di risparmio energetico: grazie al valore dei CBN ottenuti, traggono profitto dal minor costo delle tecnologie efficienti, riducendo le spese per O & E e per forniture di energie; sviluppatore di tecnologie efficienti, offrendo agli utenti finali e alle ESCO nuove misure per ottenere CBN. Opportunità per le PMI e per le tecnologie efficienti

16 Autorità per lenergia elettrica e il gas Finora si sono iscritte oltre 400 società di servizi energetici e il numero è in aumento Per il 2005 sono stati presentati 350 progetti; oltre 1000 diversi programmi di efficienza energetica 100 progetti monitorati; circa TOEs di energia risparmiata: 59% nellilluminazione pubblica 22% nel settore residenziale 17% da teleriscaldamento, CHP, … 2% nel settore industriale Mercato dei certificati bianchi:parte a febbraio 2006 Primi risultati

17 Autorità per lenergia elettrica e il gas Il meccanismo complessivo dei CBN: può funzionare bene con le regole definite finora… ma è ambizioso e complesso da gestire. A causa del tardato sviluppo del mercato dei CBN: gli utili per gli investitori (incluse le PMI) sono ancora incerti, i rischi sono ancora elevati per tutti i partecipanti, lefficienza economica è probabile ma non ancora provata. I principali fattori di successo includeranno i seguenti: attuazione graduale e semplicità delle regole, Adeguato sviluppo del mercato, coinvolgimento di ingegneri e progettisti tecnologici per creare una vera concorrenza tra tecnologie efficienti. A un anno dalla realizzazione…

18 Autorità per lenergia elettrica e il gas Grazie! Autorità per lenergia elettrica e il gas

19 contributo per un uso razionale dellenergia contribution for a rational use of energy conferenza internazionale sulle tecnologie a risparmio energetico per il riscaldamento e il condizionamento international conference on energy saving technologies for heating and cooling Milano 2 marzo 2006 Milan, March 2nd, 2006


Scaricare ppt "Contributo per un uso razionale dellenergia contribution for a rational use of energy conferenza internazionale sulle tecnologie a risparmio energetico."

Presentazioni simili


Annunci Google