La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL SOFTWARE Connected Component Workbanch Rockwell Software.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL SOFTWARE Connected Component Workbanch Rockwell Software."— Transcript della presentazione:

1 IL SOFTWARE Connected Component Workbanch Rockwell Software

2 Menu pop up (basta passargli sopra con il mouse) Menu pop up (basta passargli sopra con il mouse)

3 Device Toolbox Iniziamo un nuovo progetto aprendo il Device Toolbox Impariamo ad usare il CCW facendo un esempio

4 Controllers Espandiamo la cartella Controllers del Catalogo Configuriamo lhardware

5 Questo Selezioniamo il controllore 2080-LC30-24QWB Selezioniamo il nostro PLC

6 Un nuovo progetto basato sul nostro PLC è stato creato. Il Micro830 dovrebbe essere visualizzato nel Project Organizer sul lato sinistro dello schermo Workbench. Project Organizer Hardware configurato

7 Diamo un nome al progetto, per questo esempio scrivere Esempio1 Rinominiamo il progetto

8 Doppio click E possibile visualizzare ed eventualmente modificare la configurazione hardware del PLC, ad esempio aggiungere moduli I/O o cambiare parametri di comunicazione, ecc.. Gestione dellhardware

9 Click con il pulsante destro del mouse Creiamo il programma Selezionare la cartella Program

10 Selezionare il linguaggio LADDER Scegliamo il linguaggio di programmazione Il codice può essere in tre diversi linguaggi: ST (simile al Pascal), LD (schema a contatti) e FBD (a blocchi logico/funzionali).

11 Doppio click Apriamo leditor Il programma viene creato in una apposita finestra detta editor, nel caso del linguaggio Ladder è una vera è propria area di disegno.

12 Portare il mouse qui Toolbox Leditor Larea di lavoro è suddivisa in righe dette segmenti (identificati con il colore blu e numerati), sopra al Rung è possibile inserire titoli o commenti (area verde). La barra di alimentazione del ladder (aggancio laterale della scala) è nascosto.

13 Seleziona LD Iniziamo a disegnare Selezionare lelenco dei simboli ladder

14 Seleziona Direct Contact Inseriamo un contatto Un contatto semplice (normalmente aperto) è un Direct Contact

15 Assegniamo un nome al contatto Questa operazione può essere anche svolta successivamente. Premere OK e proseguire.

16 Seleziona Direct Coil Inseriamo una bobina Una bobina può costituire una uscita fisica del PLC Una bobina semplice è indicata come Direct Coil

17 Seleziona Branch Inseriamo un parallelo Per inserire contatti in parallelo occorre ramificare il segmento (branch)

18 Tieni premuto il pulsante sinistro del mouse e trascina Drag & Drop Gli elementi in CCW si possono prelevare, trascinare e sganciare al loro posto. Nel caso la posizione scelta fosse errata compare il simbolo

19 Fino a qui, poi rilascia Posizionamento a sinistra Trascinare il branch sopra il contatto che si vuole diramare. Non è consentito lasciare il branch vuoto, poiché costituirebbe una corto circuitazione del contatto.

20 Seleziona Selezioniamo il punto di inserimento del contatto Il tratto di segmento dove si vuole inserire un contatto (ad esempio lungo il branch) deve essere evidenziato cliccandoci sopra con il mouse.

21 Seleziona Direct Contact Aggiungiamo un contatto Ad esempio inseriamo nel branch un contatto normalmente aperto. Automaticamente comparirà il simbolo lungo il tratto evidenziato. In alternativa si può usare il drag & Drop.

22 Seleziona Branch Posizionamento di più uscite In modo simile si può fare per inserire nel segmento più bobine

23 Fino a qui, poi rilascia Posizionamento a destra La tecnica del Drag & Drop vale ovunque nel segmento (anche per i contatti posti in serie)

24 Seleziona e trascina Fino a qui, poi rilascia Inseriamo laltra bobina Analogamente a prima scegliamo dal Toolbox la Direct coil. … e trasciniamola dove vogliamo inserirla

25 Doppio click Lindirizzamento Per concludere il progetto occorre assegnare un indirizzo logico ad ogni contatto e bobina. Questo significa indicare al programma quali ingressi (DI) oppure uscite (DO) corrispondono al simbolo posto in evidenza.

26 La tabella delle variabili Selezionare Nella tabella Variable Selector aprire la scheda relativa agli I/O (ingressi e uscite)

27 Individuare lingresso o luscita che vogliamo assegnare al simbolo. Il prefisso _IO_EM_ indica un ingresso/uscita fisica (un morsetto) integrata nella CPU (unità di controllo). Assegniamo le variabili ad esempio Conferma

28 Finito il progetto Gli ingressi sono del tipo _IO_EM_DI_00 e le uscite _IO_EM_DO_00 (indirizzo assoluto). L ordine è lo stesso relativo alla loro posizione sullapparecchio (PLC) secondo il layout visibile nella slide Ingressi e Uscite

29 La compilazione Il programma ora deve essere tradotto in linguaggio macchina dal CCW. Se non sono stati fatti errori nella finestra Output viene indicato successed.

30 Colleghiamo il PLC Usando un normale cavo USB tipo b (quello per stampanti) colleghiamo il PC al PLC. Cavo USB tipo b Se non ancora fatto, installiamo il driver secondo la consueta procedura tramite windows. Il drive è compreso nel software, quindi basta eseguire una normale ricerca sul PC.

31 Passiamo allhardware Dal navigatore Project Organizer selezioniamo licona del PLC Micro830

32 Connettiamoci Cliccare sulla icona Connect.

33 Selezioniamo il nostro PLC Dalla finestra Connection Browser selezioniamo il nostro PLC (ovviamente se non siamo nel caso di reti industriali con più PLC, comparirà solo il nostro).

34 Siamo connessi Se non ci sono stati problemi di connessione ora comparirà Connected come stato attuale.

35 Se non ancora fatto, compiliamo. Nel caso avessimo dovuto uscire dal CCW o ricaricato il programma occorre ricompilare.

36 Scarichiamo il programma Verifichiamo che la compilazione sia andata a buon fine, quindi clicchiamo su Download. Verifica ! Clicca qui per scaricare !

37 Mandiamo in esecuzione ! Ora ci viene chiesto se mandare in Run il PLC. CONFERMARE SOLO SE SICURI CHE NON CI SONO PERICOLI PER COSE E PERSONE !

38 Volendo si può cambiare modalità a remoto! Se il selettore di modalità del PLC è su REM si può passare da Run a Stop (Program) e viceversa direttamente da software. Spuntare la voce desiderata !

39 Conclusioni Il software per la programmazione è specifico al modello di PLC, nel nostro caso il Connected Component Workbanch. Il progetto include oltre al programma anche una configurazione dellhardware. Il programma può essere scritto in diversi linguaggi, nel nostro caso: Ladder, Structured Text oppure Function Block Diagram. Il progetto deve essere trasferito (scaricato) sul PLC che quindi potrà funzionare indipendentemente dal computer. Nota: Esiste anche una versione Sviluppatori del CCW che comprende anche il simulatore.


Scaricare ppt "IL SOFTWARE Connected Component Workbanch Rockwell Software."

Presentazioni simili


Annunci Google