La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGETTO NAVE PO. SCENARIO A 1.ACQUISTO NATANTE 2.GESTIONE DIRETTA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGETTO NAVE PO. SCENARIO A 1.ACQUISTO NATANTE 2.GESTIONE DIRETTA."— Transcript della presentazione:

1 PROGETTO NAVE PO

2 SCENARIO A 1.ACQUISTO NATANTE 2.GESTIONE DIRETTA

3 FASE 1 – Acquisto natante tramite procedura di evidenza pubblica (gara europea) 1a – definizione soggetto proprietario 1b - definizione stazione appaltante 1c – predisposizione documentazione di gara 1d – espletamento procedura di gara ed assegnazione 1e - fornitura

4 FASE 2 – Gestione diretta 2a – definizione soggetto gestore 2b – assunzione personale di navigazione 2c – acquisizione dotazione gestione 2d – inizio esercizio

5 TEMPISTICA

6 VANTAGGISVANTAGGI ACQUISTO Disponibilità diretta del bene Durata e complessità della procedura di evidenza pubblica Impegno economico finanziario legato ai costi di investimento Oneri connessi allassunzione in carico del bene GESTIONE Assenza rischio di conflittualità nel rapporto con un terzo committente Bassa flessibilità gestionale Assunzione in carico degli imprevisti economici gestionali Assunzione in carico degli imprevisti tecnico gestionali Oneri gestionali probabilmente più elevati ANALISI VANTAGGI / SVANTAGGI

7 SCENARIO B 1.ACQUISTO NATANTE 2.GESTIONE IN CAPO A TERZI

8 FASE 1 + FASE 2 Acquisto natante ed assegnazione gestione in capo a terzi tramite procedura unica di evidenza pubblica (gara europea) a – definizione soggetto proprietario b - definizione stazione appaltante c – predisposizione documentazione di gara d – espletamento procedura di gara ed assegnazione e – fornitura f - inizio esercizio

9 TEMPISTICA

10 VANTAGGISVANTAGGI ACQUISTO Disponibilità diretta del bene Durata e complessità della procedura di evidenza pubblica Impegno economico finanziario legato ai costi di investimento Oneri connessi allassunzione incarico del bene GESTIONE Elevata flessibilità gestionale Oneri gestionali probabilmente meno elevati Nessuna assunzione in carico di imprevisti tecnici ed economici di gestione Necessità di controllo sull operato del gestore ANALISI VANTAGGI / SVANTAGGI

11 SCENARIO C CONVENZIONE CON SOGGETTO TERZO PROPRIETARIO E GESTORE DEL NATANTE * * Il natante dovrà essere progettato e costruito con criteri funzionali alle necessità di ARPA

12 Stipula convenzione con soggetto terzo proprietario e gestore del natante, tramite procedura di evidenza pubblica o mediante trattativa privata a – definizione degli elementi convenzionali a1 – caratteristiche del natante a2 – requisiti tecnico-organizzativi del servizio a3 – quantificazione impegni temporali funzionali alle attività istituzionali ARPA a4 - quantificazione impegni temporali dedicati ad attività non istituzionali ARPA, prestate direttamente o indirettamente a titolo oneroso a5 – definizione del canone annuo e degli altri elementi convenzionali

13 b – eventuale predisposizione della documentazione di gara c- eventuale espletamento della procedura di gara ed assegnazione d – stipula della convenzione e- costruzione natante f – inizio del servizio

14 TEMPISTICA CON GARA

15 TEMPISTICA SENZA GARA

16 VANTAGGISVANTAGGI Nessun investimento Costo annuo certo e legato al canone convenzionale Elevata flessibilità gestionale Nessun onere legato al possesso del bene Nessun rischio legato ad imprevisti tecnici ed economici di gestione Riduzione o eliminazione dei tempi legati alla procedura di evidenza pubblica Abbreviazione dei tempi di inizio attività Non disponibilità diretta del bene Necessità di controllo sull operato del gestore ANALISI VANTAGGI / SVANTAGGI

17 SCOPO DEL PROGETTO Realizzazione della MOTONAVE-Laboratorio indispensabile supporto per: 1. MONITORAGGIO DELLA QUALITA DELLE ACQUE DEL PO E DEI SUOI AFFLUENTI. 1. MONITORAGGIO DELLA QUALITA DELLE ACQUE DEL PO E DEI SUOI AFFLUENTI. 2. INDAGINE SU CAUSE/EFFETTI DELLINQUINAMENTO PROVOCATA DA SORGENTI INQUINANTI PUNTUALI E/O DIFFUSE. 2. INDAGINE SU CAUSE/EFFETTI DELLINQUINAMENTO PROVOCATA DA SORGENTI INQUINANTI PUNTUALI E/O DIFFUSE. 3.SPERIMENTAZIONE E APPLICAZIONE DI NUOVE METODOLOGIE DI MONITORAGGIO AMBIENTALE. 4. RACCOLTA DI DATI RELATIVI ALLAMBIENTE FLUVIALE E AI SISTEMI TERRITORIALI E BIOTICI AD ESSO CORRELATI. 4. RACCOLTA DI DATI RELATIVI ALLAMBIENTE FLUVIALE E AI SISTEMI TERRITORIALI E BIOTICI AD ESSO CORRELATI. 5. INIZIATIVE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE ED EDUCAZIONE AMBIENTALE

18 PRINCIPALI CARATTERISTICHE DELLA NAVE: MOTONAVE CON SCAFO IN ACCIAIO MODELLO CATAMARANO AD UN SOLO PONTE Lunghezza Massima fuori tutto 28 m Larghezza massima 9 m Larghezza massima 9 m Dislocamento a pieno carico 110 tonn. Dislocamento a pieno carico 110 tonn. Velocità di esercizio in dislocamento standard 12 nodi (20 km / h) Velocità di esercizio in dislocamento standard 12 nodi (20 km / h) Portata passeggeri 80 persone Portata passeggeri 80 persone Equipaggio 3 persone Equipaggio 3 persone

19 POSSIBILI ATTIVITA NON ISTITUZIONALI A PAGAMENTO ATTIVITA DIDATTICA: ATTIVITA DIDATTICA: - Diretta alla formazione del personale navigante - Diretta alle uscite didattiche delletà scolare - Diretta alle società di formazione di personale qualificato non navigante (tecnici della prevenzione, tecnici di laboratorio,ecc.) - Collaborazione con Università (master) ATTIVITA DI RICERCA E MONITORAGGIO NON ISTITUZIONALE: Telerilevamenti per Autorità di bacino e o compagnie di navigazione, - Telerilevamenti per Autorità di bacino e o compagnie di navigazione, ricerche idrografiche per AIPO, ecc. ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI DA PARTE DI SOGGETTI ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI PUBBLICI O PRIVATI MOBILITA FLUVIALE INTEGRATA NEI PERCORSI DEL TURISMO SOSTENIBILE A FAVORE DELLE ECONOMIE DI SCALA MOBILITA FLUVIALE INTEGRATA NEI PERCORSI DEL TURISMO SOSTENIBILE A FAVORE DELLE ECONOMIE DI SCALA ATTIVITA DI SUPPORTO ALLA PROTEZIONE CIVILE

20 IPOTESI DI ACQUISTO E GESTIONE: VANTAGGI E SVANTAGGI A CONFRONTO Acquisto della nave con gestione diretta da parte del proprietario Acquisto della nave con gestione INDIRETTA TRAMITE TERZI CONVENZIONE CON SOGGETTO TERZO PROPRIETARIO E GESTORE DEL NATANTE Tempo inizio attività stimato: 19 mesi Tempo inizio attività stimato: -con gara 17 mesi -senza gara 13 mesi AcquistoGestioneAcquistoGestione Vantaggi: 1)Disponibilità diretta del bene 1)Assenza rischio di conflittualità nel rapporto con un terzo committente 1) Disponibilità diretta del bene 1)Oneri gestionali probabilmente meno elevati 2)Elevata flessibilità gestionale 3)Nessuna assenzione in carico di imprevisti tecnici ed economici di gestione 1 )Nessun investimento 2)Costo annuo certo e legato al canone convenzionale 3)Elevata flessibilità gestionale 4)Nessun onere legato al possesso del bene 5)Nessun rischio legato ad imprevisti tecnici ed economici di gestione 6)Riduzione o eliminazione dei tempi legati alla procedura di evidenza pubblica 7)Abbreviazione dei tempi di inizio attività Svantaggi: 1) Durata e complessità della procedura di evidenza pubblica 2) Impegno economico finanziario legato ai costi di investimento 3)Oneri connessi allassunzione in carico del bene 1)Bassa flessibilità gestionale 2)Assunzione in carico degli imprevisti economici gestionali 3)Assunzione in carico degli imprevisti tecnico gestionali 4)Oneri gestionali probabilmente più elevati 1) Durata e complessità della procedura di evidenza pubblica. 2) Impegno economico finanziario legato ai costi di investimento 3) Oneri connessi allassunzione incarico del bene 1) necessità di controllo sulloperato del gestore 1)Non disponibilità diretta del bene 2) Necessità di controllo sulloperato del gestore

21 ANALISI VANTAGGI / SVANTAGGI Acquisto della nave con gestione diretta da parte del proprietario Tempo inizio attività stimato: 19 mesi Acquisto della nave con gestione INDIRETTA Tempo inizio attività stimato: 19 mesi CONVENZIONE CON SOGGETTO TERZO PROPRIETARIO E GESTORE DEL NATANTE Tempo inizio attività stimato: con gara 17 mesi senza gara 13 mesi Costi Investimento: -Natante -Attrezzatura ARPA Non prevede investimento Costi annuali: -Gestione diretta -Canone gestione tramite terzi - Canone noleggio per 250 giorni annui di disponibilità

22 PRINCIPALI OBIETTIVI DEL PROGETTO: Fase Conoscitiva: comprende nuove indagini: Sui corpi idrici secondo la normativa vigente; Sui corpi idrici secondo la normativa vigente; Territoriale e impiantistiche a livello di sotto bacino. Territoriale e impiantistiche a livello di sotto bacino. - Raccolta di informazioni chimico-fisiche e biologiche di base per tenere sotto controllo lo stato del fiume e la sua evoluzione, anche in rapporrto allavanzamento degli interventi di risanamento previsti dal Piano Regionale di Risanamento delle acque (PRRA) e in accordo con il piano di tutela delle acque Fase Elaborativa: comprende la definizione: Dei carichi di nutrienti veicolati attraverso i tributari; Dei carichi di nutrienti veicolati attraverso i tributari; Della pressione antropica esercitata sul corpo idrico. Della pressione antropica esercitata sul corpo idrico. Fase Propositiva: Valutazione dinamica dellefficacia degli interventi di risanamento; Valutazione dinamica dellefficacia degli interventi di risanamento; Analisi critica delle soluzioni finalizzate al raggiungimento degli obiettivi di risanamento previsti dal PRRA; Analisi critica delle soluzioni finalizzate al raggiungimento degli obiettivi di risanamento previsti dal PRRA; Proposte di nuovi interventi e loro priorità; Proposte di nuovi interventi e loro priorità; Proposte di ricerche specifiche sui diversi comparti del bacino. Proposte di ricerche specifiche sui diversi comparti del bacino.

23 COMUNICAZIONE DELLIDEA PRODOTTO: Cosa comunicare: 1) Lidea di costruire il battello 2) La necessità di finanziare loperazione 3) Il primato costruttivo della Lombardia e del Sistema Regione A chi comunicare: A chi comunicare: 1) Al pubblico generalista 2) Agli interlocutori istituzionali 3) Ai potenziali finanziatori Come comunicare: Come comunicare: In maniera distinta in base ai recettori della comunicazione Strumenti da impiegare: Per il pubblico generalista: informazione a mezzo di stampa e tv Per il pubblico istituzionale: campagna informativa a mezzo di supporti cartacei e cd rom con animazione da distribuire in occasione di eventi dedicati Per i potenziali finanziatori: come per il pubblico istituzionale, con in più incontri one-to-one in cui illustrare liniziativa


Scaricare ppt "PROGETTO NAVE PO. SCENARIO A 1.ACQUISTO NATANTE 2.GESTIONE DIRETTA."

Presentazioni simili


Annunci Google