La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL TITOLO DI STUDIO IN USCITA DAL NOSTRO ISTITUTO E QUELLO DI DIPLOMATO PERITO TECNICO IN AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL TITOLO DI STUDIO IN USCITA DAL NOSTRO ISTITUTO E QUELLO DI DIPLOMATO PERITO TECNICO IN AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA."— Transcript della presentazione:

1 IL TITOLO DI STUDIO IN USCITA DAL NOSTRO ISTITUTO E QUELLO DI DIPLOMATO PERITO TECNICO IN AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA

2 ARTICOLAZIONI INTRODOTTE DAL RIORDINO DEGLI ISTITUTI TECNICI (NEL CASO DEL NOSTRO ISTITUTO SONO DUE): - PRODUZIONI E TRASFORMAZIONI: tale articolazione richiede lapprofondimento di tematiche legate allorganizzazione delle produzioni animali e vegetali, alle trasformazioni ed alla commercializzazione dei relativi prodotti, allutilizzazione delle biotecnologie; - GESTIONE DELLAMBIENTE E DEL TERRITORIO: tale articolazione richiede lapprofondimento di problematiche relative alla conservazione e tutela del patrimonio ambientale e le tematiche collegate alle operazioni di valutazione del valore di mercato di un bene oltre che alle tecniche di rilievo e rappresentazione del territorio (misure topografiche);

3 IL SECONDO BIENNIO (CLASSI TERZA E QUARTA) PUNTA AL CONSOLIDAMENTO DELLE BASI SCIENTIFICHE ED ALLA COMPRENSIONE DEI PRINCIPI TECNICI NECESSARI PER LINTERPRETAZIONE DI PROBLEMI AMBIENTALI E DEI PROCESSI PRODUTTIVI DEL SETTORE AGROALIMENTARE; IL QUINTO ANNO CONSENTE UNA VISIONE ORGANICA DELLE ATTIVITA LEGATE ALLAGRICOLTURA UTILE SIA PER UN INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO, SIA PER I SUCCESSIVI PERCORSI DI STUDIO O SPECIALIZZAZIONI

4 LE DISCIPLINE DI INDIRIZZO SONO LE STESSE PUR CON UNA DISTRIBUZIONE ORARIA DIFFERENTE NEL TERZO, QUARTO E QUINTO ANNO; LE SINGOLE ARTICOLAZIONI CONSENTIRANNO LAPPROFONDIMENTO DI TEMATICHE SPECIFICHE. Le discipline dellarea generale: italiano (4 ore), storia (2 ore), inglese (3 ore) matematica (3 ore) scienze motorie e sportive (2 ore), religione e attività alternative (1 ora) sono presenti dalla classe prima alla classe quinta

5 Produzioni e trasformazioni: Ore totali/sett previste: 3 (classi 3^)+ 2 (cl. 4^) Saperi fondamentali: saper rappresentare il territorio ove sorgono realtà produttive agricole, agro-industriali e zootecniche attraverso misure, metodi e calcoli; descrivere, classificare, scegliere e valutare i materiali e le strutture degli insediamenti agricoli al fine di apportare correzioni e miglioramenti ai loro processi produttivi GENIO RURALE riconoscere gli aspetti geografici, ecologici e territoriali del nostro ambiente; padroneggiare strumenti tecnologici e modelli matematici per meglio comprendere, capire e migliorare la realtà produttiva agricola e zootecnica nel rispetto dellambiente e nella sicurezza dei luoghi di vita e di lavoro

6 Gestione dellambiente e del territorio: Ore totali/sett previste: 2 (classi 3^)+ 2 (cl. 4^) + 2 (cl. 5^) Saperi fondamentali: saper rappresentare il territorio della nostra realtà agraria in ogni suo aspetto morfologico attraverso misure, metodi e calcoli al fine di poter valutare in modo completo ed esaustivo la ricaduta che queste realtà hanno sullambiente (impatto ambientale); descrivere, classificare, scegliere e valutare i materiali e le strutture degli insediamenti agricoli al fine di ottenere una migliore integrazione e rispetto dellambiente in cui viviamo Le tematiche toccate dalla disciplina nei due indirizzi sono simili; ciò che le distingue sono i diversi approfondimenti svolti: per larticolazione produttiva saranno più rivolti verso le tecnologie e le strutture produttive mentre per quella di gestione del territorio riguarderanno una migliore conoscenza del nostro territorio nel rispetto dellambiente

7 Linee guida per entrambe le articolazioni: - identificare e descrivere le caratteristiche significative dei contesti ambientali; - intervenire nel rilievo topografico e nelle interpretazioni dei documenti riguardanti situazioni ambientali e territoriali; - identificare ed applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti; - redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali; - analizzare il valore, i limiti ed i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale, con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dellambiente e del territorio

8 Trasformazione dei Prodotti 4 anno Produzione e Trasformazioni (3 ore) - Filiera Agroalimentare - Tecniche di conservazione degli alimenti - Sicurezza alimentare e qualità degli alimenti Gestione dellAmbiente (2 ore) - Filiera Agroalimentare - Tecniche di conservazione degli alimenti - Smaltimento e riutilizzo dei sottoprodotti e degli scarti della filiera

9 Trasformazione dei Prodotti 5 anno Produzioni e Traformazioni (3 ore) - Tecnologie speciali per enologia, caseificio, oleificio - Aspetti microbiologici ed enzimatici dei processi - Richiami sulla normativa Gestione dellAmbiente (2 ore) - Tecnologie speciali per enologia, caseificio, oleificio - Produzione di biocarburanti come fonte di energia rinnovabile - Smaltimento e riutilizzo di sottoprodotti e scarti e normativa di riferimento

10 RIORDINO SCOLASTICO: TECNICHE DI PRODUZIONI VEGETALI (T.P.V.) IL NUOVO ORDINAMENTO SCOLASTICO NON PREVEDE PER TPV DIFFERENZIAZIONI NEL MONTE ORARIO COMPLESSIVO PER LE DUE DIVERSE ARTICOLAZIONI, CHE SARANNO: 1. PRODUZIONI E TRASFORMAZIONI 2. GESTIONE DELLAMBIENTE E DEL TERRITORIO SCANSIONE ORARIA: CLASSE TERZA: 5 ORE CLASSE QUARTA: 4 ORE CLASSE QUINTA:4 ORE

11 LINEE GUIDA PER ENTRAMBE LE ARTICOLAZIONI LA PROGRAMMAZIONE PREVEDE LA TRATTAZIONE DELLAGRONOMIA GENERALE IN CLASSE TERZA, LO STUDIO DELLE COLTIVAZIONI ERBACEE IN CLASSE QUARTA E LO STUDIO DELLE COLTIVAZIONI ARBOREE IN CLASSE QUINTA. IN ENTRAMBE LE ARTICOLAZIONI SARANNO CONSEGUITE LE CONOSCENZE, ABILITÀ E COMPETENZE INDIVIDUATE DALLE LINEE GUIDA FORNITE DAL MINISTERO E SI EFFETTUERANNO ALCUNI APPROFONDIMENTI CARATTERIZZANTI LE DUE DIVERSE ARTICOLAZIONI.

12 PRODUZIONI E TRASFORMAZIONI NELL'AMBITO DELL'ARTICOLAZIONE PIÙ SPECIFICATAMENTE LEGATA ALLA PRODUZIONI E TRASFORMAZIONI SI APPROFONDIRANNO LE TECNICHE DI GESTIONE, PRODUZIONE, DIFESA E TRASFORMAZIONE DELLE COLTIVAZIONI ERBACEE ED ARBOREE PROMUOVENDO: - LA PADRONANZA DELLE TECNICHE PRODUTTIVE, TRADIZIONALI ED INNOVATIVE - LA CONOSCENZA DEL MERCATO E L'ORGANIZZAZIONE DI PRODUZIONI COERENTI CON LE RICHIESTE DEL MERCATO; - LA CONOSCENZA DEGLI UTILIZZI E TRASFORMAZIONI ECONOMICHE DELLE PRODUZIONI;

13 GESTIONE DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO NELL'ARTICOLAZIONE GESTIONE DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO SI APPROFONDIRANNO ASPETTI RELATIVI ALLA CONSERVAZIONE E TUTELA DEL TERRITORIO ATTRAVERSO: - IL RICONOSCIMENTO DEGLI ASPETTI GEOGRAFICI, ECOLOGICI E TERRITORIALI CARATTERIZZANTI LE DIVERSE REALTÀ PRODUTTIVE ITALIANE, - LA CONOSCENZA DELLE DIVERSE TIPOLOGIE DI AGRICOLTURA E DELLE NORME CHE REGOLANO TALI ATTIVITÀ PRODUTTIVE E COMPORTANO IMPATTI AMBIENTALI DI ENTITÀ DIVERSA; - IL RICONOSCIMENTO DEL RUOLO ATTIVO CHE PUÒ SVOLGERE L'AGRICOLTURA NELLA SALVAGUARDIA, CONSERVAZIONE E MIGLIORAMENTO DELL'AMBIENTE ATTRAVERSO LE BUONE PRATICHE AGRICOLE ED IL RISPETTO DELLE NORMATIVE VIGENTI IN MATERIA.

14 SBOCCHI PROFESSIONALI ARTICOLAZIONE PRODUZIONI E TRASFORMAZIONI: TECNICO PRESSO AZIENDE FLOROVIVAISTICHE TECNICO PRESSO AZIENDE AGRARIE AD INDIRIZZO ZOOTECNICO E VEGETALE TECNICO NEL SETTORE AGROINDUSTRIALE: FILIERE PRODUTTIVE TECNICO ADDETTO ALLA MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO E PRIVATO TECNICO DI CERTIFICAZIONE DI PRODOTTI AGRICOLI INSEGNANTE TECNICO PRATICO PRESSO ISTITUTI AGRARI QUALSIASI FACOLTA' UNIVERSITARIA, PRIVILEGIATA LA SCELTA DELLE FACOLTA' SCIENTIFICHE ARTICOLAZIONE GESTIONE DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO: TECNICO PRESSO UFFICI AGRICOLI DI MINISTERI, REGIONI, PROVINCE, COMUNI TECNICI ADDETTI ALLA MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO E PRIVATO TECNICO NEL SETTORE AGRITURISTICO CONSULENTE AMBIENTALE LIBERA PROFESSIONE INSEGNANTE TECNICO PRATICO PRESSO ISTITUTI AGRARI QUALSIASI FACOLTA' UNIVERSITARIA, PRIVILEGIATA LA SCELTA DELLE FACOLTA' SCIENTIFICHE


Scaricare ppt "IL TITOLO DI STUDIO IN USCITA DAL NOSTRO ISTITUTO E QUELLO DI DIPLOMATO PERITO TECNICO IN AGRARIA, AGROALIMENTARE E AGROINDUSTRIA."

Presentazioni simili


Annunci Google