La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LINEE GUIDA TRIENNIO le discipline di indirizzo ISTITUTI TECNICI COMMERCIALI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LINEE GUIDA TRIENNIO le discipline di indirizzo ISTITUTI TECNICI COMMERCIALI."— Transcript della presentazione:

1 LINEE GUIDA TRIENNIO le discipline di indirizzo ISTITUTI TECNICI COMMERCIALI

2 ISTRUZIONE TECNICA SETTORE ECONOMICO Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing persegue lo sviluppo di competenze relative alla gestione aziendale nel suo insieme e allinterpretazione dei risultati economici, con specifico riferimento alle funzioni in cui si articola il sistema azienda (amministrazione, pianificazione, controllo, finanza, marketing, sistema informativo, gestioni speciali

3 2° BIENNIO5° ANNO MATERIE AREA COMUNEORE III ANNO ORE IV ANNO ORE V ANNO Lingua e letteratura italiana444 Lingua inglese333 Storia222 Matematica333 Scienze motorie e sportive222 Religione/Attività alternative111 Totale ore area comune 15 MATERIE DI INDIRIZZO Informatica22 Seconda lingua comunitaria333 Economia Aziendale678 Diritto333 Economia politica323 Totale ore area indirizzo 17 Totale ore settimanali32 QUADRO ORARIO SETTIMANALE DEL 2° BIENNIO E 5° ANNO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING NEL 2° BIENNIO SI PUO APPLICARE IL 30% DELLA FLESSIBILITA, NEL 5° ANNO IL 35% IN RELAZIONE ALLE AREE DI INDIRIZZO

4 INFORMATICA identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi informativi con riferimento alle differenti tipologie di imprese riconoscere i diversi modelli organizzativi aziendali, documentare le procedure e ricercare soluzioni efficaci rispetto a situazioni date gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con lausilio di programmi di contabilità integrata applicare i principi e gli strumenti della programmazione e del controllo di gestione, analizzandone i risultati inquadrare lattività di marketing nel ciclo di vita dellazienda e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato utilizzare i sistemi informativi aziendali e gli strumenti di comunicazione integrata dimpresa, per realizzare attività comunicative con riferimento a differenti contesti

5 ECONOMIA AZIENDALE riconoscere e interpretare: le tendenze dei mercati locali, nazionali e globali anche per coglierne le ripercussioni in un dato contesto; i macrofenomeni economici nazionali e internazionali per connetterli alla specificità di unazienda; i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche storiche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culture diverse individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica e fiscale con particolare riferimento alle attività aziendali interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi informativi con riferimento alle differenti tipologie di imprese riconoscere i diversi modelli organizzativi aziendali, documentare le procedure e ricercare soluzioni efficaci rispetto a situazioni date individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione delle risorse umane gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con lausilio di programmi di contabilità integrata applicare i principi e gli strumenti della programmazione e del controllo di gestione, analizzandone i risultati inquadrare lattività di marketing nel ciclo di vita dellazienda e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato orientarsi nel mercato dei prodotti assicurativo-finanziari, anche per collaborare nella ricerca di soluzioni economicamente vantaggiose utilizzare i sistemi informativi aziendali e gli strumenti di comunicazione integrata dimpresa, per realizzare attività comunicative con riferimento a differenti contesti analizzare e produrre i documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei criteri sulla responsabilità sociale dimpresa identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti

6 DIRITTO analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dellambiente e del territorio individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica e fiscale con particolare riferimento alle attività aziendali. individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione delle risorse umane orientarsi nel mercato dei prodotti assicurativo-finanziari, anche per collaborare nella ricerca di soluzioni economicamente vantaggiose analizzare e produrre i documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei criteri sulla responsabilità sociale dimpresa

7 ECONOMIA POLITICA riconoscere gli aspetti geografici, ecologici, territoriali dellambiente naturale ed antropico, le connessioni con le strutture demografiche, economiche, sociali, culturali e le trasformazioni intervenute nel corso del tempo identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali; riconoscere e interpretare: - le tendenze dei mercati locali, nazionali e globali anche per coglierne le ripercussioni in un dato contesto; - i macrofenomeni economici nazionali e internazionali per connetterli alla specificità di unazienda; - i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche storiche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culture diverse; riconoscere i diversi modelli organizzativi aziendali, documentare le procedure e ricercare soluzioni efficaci rispetto a situazioni date inquadrare lattività di marketing nel ciclo di vita dellazienda e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato orientarsi nel mercato dei prodotti assicurativo-finanziari, anche per collaborare nella ricerca di soluzioni economicamente vantaggiose analizzare e produrre i documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei criteri sulla responsabilità sociale dimpresa

8 Attività e insegnamenti dellindirizzo Amministrazione, finanza e marketing articolazione: Relazioni internazionali per il marketing approfondisce gli aspetti relativi alla gestione delle relazioni commerciali internazionali riguardanti differenti realtà geo-politiche o settoriali e assicura le competenze necessarie a livello culturale, linguistico, tecnico.

9 2° BIENNIO5° ANNO MATERIE AREA COMUNEORE III ANNO ORE IV ANNO ORE V ANNO Lingua e letteratura italiana444 Lingua inglese333 Storia222 Matematica333 Scienze motorie e sportive222 Religione/Attività alternative111 Totale ore area comune 15 MATERIE DI INDIRIZZO Seconda lingua comunitaria333 Terza lingua straniera333 Economia Aziendale e geo-politica556 Diritto222 Relazioni internazionali223 Tecnologie della comunicazione22 Totale ore area indirizzo 17 Totale ore settimanali32 QUADRO ORARIO SETTIMANALE DEL 2° BIENNIO E 5° ANNO RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING NEL 2° BIENNIO SI PUO APPLICARE IL 30% DELLA FLESSIBILITA, NEL 5° ANNO IL 35% IN RELAZIONE ALLE AREE DI INDIRIZZO

10 SECONDA LINGUA COMUNITARIA padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, unaltra lingua comunitaria, per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello b2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER) redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento

11 TERZA LINGUA STRANIERA redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali; individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete utilizzare i sistemi informativi aziendali e gli strumenti di comunicazione integrata dimpresa, per realizzare attività comunicative con riferimento ai differenti contesti

12 ECONOMIA AZIENDALE E GEO-POLITICA – riconoscere e interpretare: le tendenze dei mercati locali, nazionali e globali anche per coglierne le ripercussioni in un dato contesto; i macrofenomeni economici nazionali e internazionali per connetterli alla specificità di unazienda; i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche storiche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culture diverse – interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi informativi con riferimento alle differenti tipologie di imprese – riconoscere i diversi modelli organizzativi aziendali, documentare le procedure e ricercare soluzioni efficaci rispetto a situazioni date – individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione delle risorse umane – gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con lausilio di programmi di contabilità integrata – applicare i principi e gli strumenti della programmazione e del controllo di gestione, analizzandone i risultati; – inquadrare lattività di marketing nel ciclo di vita dellazienda e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato – orientarsi nel mercato dei prodotti assicurativo-finanziari, anche per collaborare nella ricerca di soluzioni economicamente vantaggiose – utilizzare i sistemi informativi aziendali e gli strumenti di comunicazione integrata dimpresa, per realizzare attività comunicative con riferimento a differenti contesti – analizzare e produrre i documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei criteri sulla responsabilità sociale dimpresa – utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare; – identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti – individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento

13 DIRITTO valutare fatti ed orientare i propri comportamenti in base ad un sistema di valori coerenti con i principi della costituzione e con le carte internazionali dei diritti umani utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dellambiente e del territorio redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica e fiscale con particolare riferimento alle attività aziendali individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione delle risorse umane analizzare e produrre i documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei criteri sulla responsabilità sociale dimpresa

14 RELAZIONI INTERNAZIONALI stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in una prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro riconoscere gli aspetti geografici, ecologici, territoriali dellambiente naturale ed antropico, le connessioni con le strutture demografiche, economiche, sociali, culturali e le trasformazioni intervenute nel corso del tempo individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, unaltra lingua comunitaria per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello b2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER) – riconoscere e interpretare: - le tendenze dei mercati locali, nazionali e globali anche per coglierne le ripercussioni in un dato contesto; - i macrofenomeni economici nazionali e internazionali per connetterli alla specificità di unazienda; - i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche storiche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culture diverse; inquadrare lattività di marketing nel ciclo di vita dellazienda e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato orientarsi nel mercato dei prodotti assicurativo-finanziari, anche per collaborare nella ricerca di soluzioni economicamente vantaggiose analizzare e produrre i documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei criteri sulla responsabilità sociale dimpresa

15 TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dellambiente e del territorio identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi informativi con riferimento alle differenti tipologie di imprese gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con lausilio di programmi di contabilità integrata inquadrare lattività di marketing nel ciclo di vita dellazienda e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato utilizzare i sistemi informativi aziendali e gli strumenti di comunicazione integrata dimpresa, per realizzare attività comunicative con riferimento a differenti contesti

16 Sistemi informativi aziendali approfondisce competenze relative alla gestione informatica delle informazioni, alla valutazione, alla scelta e alladattamento di software applicativi, alla realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, della comunicazione in rete e della sicurezza informatica

17 2° BIENNIO5° ANNO MATERIE AREA COMUNEORE III ANNO ORE IV ANNO ORE V ANNO Lingua e letteratura italiana444 Lingua inglese333 Storia222 Matematica333 Scienze motorie e sportive222 Religione/Attività alternative111 Totale ore area comune 15 MATERIE DI INDIRIZZO Seconda lingua comunitaria3 Informatica455 Economia Aziendale477 Diritto332 Economia politica323 Totale ore area indirizzo 17 Totale ore settimanali32 QUADRO ORARIO SETTIMANALE DEL 2° BIENNIO E 5° ANNO SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI NEL 2° BIENNIO SI PUO APPLICARE IL 30% DELLA FLESSIBILITA, NEL 5° ANNO IL 35% IN RELAZIONE ALLE AREE DI INDIRIZZO

18 SECONDA LINGUA COMUNITARIA padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, unaltra lingua comunitaria, per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER) redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali; individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento

19 INFORMATICA utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi informativi con riferimento alle differenti tipologie di imprese riconoscere i diversi modelli organizzativi aziendali, documentare le procedure e ricercare soluzioni efficaci rispetto a situazioni date gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con lausilio di programmi di contabilità integrata applicare i principi e gli strumenti della programmazione e del controllo di gestione, analizzandone i risultati; inquadrare lattività di marketing nel ciclo di vita dellazienda e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato utilizzare i sistemi informativi aziendali e gli strumenti di comunicazione integrata dimpresa, per realizzare attività comunicative con riferimento a differenti contesti

20 ECONOMIA AZIENDALE riconoscere e interpretare: le tendenze dei mercati locali, nazionali e globali anche per coglierne le ripercussioni in un dato contesto; i macrofenomeni economici nazionali e internazionali per connetterli alla specificità di unazienda; i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche storiche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culture diverse individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica e fiscale con particolare riferimento alle attività aziendali interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e flussi informativi con riferimento alle differenti tipologie di imprese riconoscere i diversi modelli organizzativi aziendali, documentare le procedure e ricercare soluzioni efficaci rispetto a situazioni date individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione delle risorse umane gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con lausilio di programmi di contabilità integrata applicare i principi e gli strumenti della programmazione e del controllo di gestione, analizzandone i risultati inquadrare lattività di marketing nel ciclo di vita dellazienda e realizzare applicazioni con riferimento a specifici contesti e diverse politiche di mercato orientarsi nel mercato dei prodotti assicurativo-finanziari, anche per collaborare nella ricerca di soluzioni economicamente vantaggiose utilizzare i sistemi informativi aziendali e gli strumenti di comunicazione integrata dimpresa, per realizzare attività comunicative con riferimento a differenti contesti analizzare e produrre i documenti relativi alla rendicontazione sociale e ambientale, alla luce dei criteri sulla responsabilità sociale dimpresa identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti

21 SETTORE ECONOMICO Indirizzo Turismo sviluppare capacità diffuse di vision, motivate dalla necessità di promuovere continue innovazioni di processo e di prodotto; promuovere competenze legate alla dimensione relazionale intesa sia negli aspetti di tecnicalità (dalla pratica delle lingue straniere, allutilizzo delle nuove tecnologie), sia negli aspetti attitudinali ( attitudine alla relazione, allinformazione, al servizio); stimolare sensibilità e interesse per lintercultura, intesa sia come capacità di relazionarsi efficacemente a soggetti provenienti da culture diverse, sia come capacità di comunicare ad essi gli elementi più rilevanti della cultura di appartenenza.

22 2° BIENNIO5° ANNO MATERIE AREA COMUNEORE III ANNO ORE IV ANNO ORE V ANNO Lingua e letteratura italiana444 Lingua inglese333 Storia222 Matematica333 Scienze motorie e sportive222 Religione/Attività alternative111 Totale ore area comune 15 MATERIE DI INDIRIZZO Seconda lingua comunitaria333 Terza lingua straniera333 Discipline turistiche e aziendali444 Geografia turistica222 Diritto e legislazione turistica333 Arte e territorio222 Totale ore area indirizzo 17 Totale ore settimanali32 QUADRO ORARIO SETTIMANALE DEL 2° BIENNIO E 5° ANNO TURISMO NEL 2° BIENNIO SI PUO APPLICARE IL 30% DELLA FLESSIBILITA (la parte verde), NEL 5° ANNO IL 35% ( la parte rossa)IN RELAZIONE ALLE AREE DI INDIRIZZO

23 SECONDA LINGUA COMUNITARIA padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, unaltra lingua comunitaria, per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER) individuare ed accedere alla normativa pubblicistica, civilistica e fiscale con particolare riferimento a quella del settore turistico progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese turistiche contribuire a realizzare piani di marketing con riferimento a specifiche tipologie di imprese o prodotti turistici stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali sia in una prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese turistiche

24 TERZA LINGUA STRANIERA progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese turistiche stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali sia in una prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro

25 DISCIPLINE TURISTICHE E AZIENDALI identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento riconoscere ed interpretare: - le tendenze dei mercati locali, nazionali e globali anche per coglierne le ripercussioni nel contesto turistico; - i macrofenomeni socio-economici globali in termini generali e specifici dellimpresa turistica individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica, fiscale con particolare riferimento a quella del settore turistico interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestione e flussi informativi riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche e contribuire a cercare soluzioni funzionali alle diverse tipologie gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con lausilio di programmi di contabilità integrata specifici per le aziende del settore turistico contribuire a realizzare piani di marketing con riferimento a specifiche tipologie di imprese o prodotti turistici. progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici. individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione del personale dellimpresa turistica utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese turistiche

26 GEOGRAFIA TURIST ICA stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in una prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro riconoscere gli aspetti geografici, ecologici, territoriali dellambito naturale ed antropico, le connessioni con le strutture demografiche, economiche, sociali, culturali e le trasformazioni intervenute nel corso del tempo utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio,ricerca e approfondimento disciplinare identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti riconoscere e interpretare: - le tendenze dei mercati locali, nazionali e globali anche per coglierne le ripercussioni nel contesto turistico - i macrofenomeni socio-economici globali in termini generali e specifici dellimpresa turistica - i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali diverse analizzare limmagine del territorio sia per riconoscere la specificità del suo patrimonio culturale sia per individuare strategie di sviluppo del turismo integrato e sostenibile progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici

27 DIRITTO E LEGISLAZIONE TURISTICA utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca e approfondimento disciplinare analizzare il valore, i limiti e i rischi delle varie soluzioni tecniche per la vita sociale e culturale con particolare attenzione alla sicurezza dei luoghi di vita e di lavoro, alla tutela della persona, dellambiente e del territorio identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti redigere relazioni tecniche e documentare le attività individuali e di gruppo relative a situazioni professionali individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working più appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica, fiscale con particolare riferimento a quella del settore turistico individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione del personale dellimpresa turistica interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestioni e flussi informativi

28 ARTE E TERRITORIO utilizzare le reti e gli strumenti informatici nelle attività di studio, ricerca ed approfondimento disciplinare identificare e applicare le metodologie e le tecniche per la gestione dei progetti analizzare limmagine del territorio sia per riconoscere la specificità del suo patrimonio culturale sia per individuare strategie di sviluppo del turismo integrato e sostenibile progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici riconoscere e interpretare i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali diverse

29 Amministrazione Finanza e Marketing Impiego presso aziende private operanti in vari settori economici ed in Istituti bancari Impiego presso studi di commercialisti, studi legali ed agenzie assicurative Partecipazione a concorsi per impieghi nella Pubblica Amministrazione Attività imprenditoriale Libera professione: Ragioniere Accesso alle Facoltà universitarie Indirizzo Turistico Impiego presso le agenzie turistiche Impiego con funzioni di concetto presso enti pubblici (aziende di promozione turistica, assessorati al turismo) Attività di Hostess e steward Esperto di marketing turistico, receptionist, accompagnatore turistico, ecc Attività di tour operator Accesso alle Facoltà Universitarie Prospettive post-diploma

30 Prospettive post diploma · Settore estero delle aziende di credito o banche · Aziende con relazioni commerciali internazionali · Trasporti (merci/passeggeri) · Agenzie marittime · Enti di tramite (consolati,camere di commercio,ecc) Relazioni internazionali ruoli amministrativi: nelle aziende; nella pubblica amministrazione; nelle aziende di credito e finanziarie. · consulente finanziario. · consulente del lavoro · imprenditore commerciale. · aziende produttrici di software; · centri elaborazione dati di aziende ed enti pubblici; Sistemi informativi

31 esempi di attività scuola-mondo del lavoro VISITE AZIENDALI STAGE ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO BORSE LAVORO ESTIVE TIROCINIO FORMATIVO E DI ORIENTAMENTO IMPRESA FORMATIVA SIMULATA - SIMULAZIONE DI IMPRESA P.I.A.F.S.T. - PERCORSI INTEGRATI IN ALTERNANZA FORMAZIONE-SCUOLA-TERRITORIO


Scaricare ppt "LINEE GUIDA TRIENNIO le discipline di indirizzo ISTITUTI TECNICI COMMERCIALI."

Presentazioni simili


Annunci Google